CARAFA DELLA SPINA

 

PRINCIPI DI ROCCELLA E CONTI DI GROTTERIA

 

 

 

 

Giacomo Carafa (+ 8-6-1489), Signore di Castelvetere, Roccella e Savato (o Favaco) investito nel 1479, 1° Conte di Matera dal 1486 (titolo assunto arbitrariamente), comprò Gioia per 3.000 ducati, Patrizio Napoletano; Cavaliere dell’Ordine dell’Ermellino, comandante delle truppe napoletane contro i baroni ribelli nel 1486. Sposa Antonella di Molise

 

A1. Vincenzo I (+ 5-9-1526), 1° Conte di Grotteria dal 1489, Signore di Castelvetere, Roccella e Siderno dal 1496,

       Patrizio Napoletano.

       = 1488 Bernardina, figlia di Paolo Siscara 2° Conte di Aiello e di Giulia Carafa dei Conti di Airola

 

       B1. Giulia, aveva una dote di 14.000 ducati.

a)      = Girolamo Gesualdo

b)      = Cesare Carafa dei Conti di Maddaloni (vedi/see)

       B2. Giovanni Battista (+ 18-12-1552), 2° Conte di Grotteria, Signore di Roccella, Castelvetere e Siderno dal 1526,

              Patrizio Napoletano, 1° Marchese di Castelvetere dal 5-3-1530. Vende Siderno e Grotteria (mantenendo il titolo

              su quest’ultimo feudo).

              = 1525/1526 Lucrezia, figlia di Goffredo Borgia 1° Principe di Squillace e di dona Juana de Milà y de Aragon de

                 Villahermosa dei Conti di Albaida (+ post 1576).

 

              C1. Ferdinando, Patrizio Napoletano.

                     = Diana Ruffo

              C2. Girolamo (+ 28-8-1580), 2° Marchese di Castelvetere, 3° Conte di Grotteria e Conte di Roccella dal 1552,

         Patrizio Napoletano.

                     = Donna Livia Spinelli, figlia di Don Ferdinando Duca di Castovillari, Patrizio Napoletano, e di Isabella

                        Caracciolo Marchesa di Misuraca (vedi/see). Compra a nome del figlio la città di Siderno nel 1574.

 

                     D1. Isabella

                            = 16-5-1585 Ferrante Cavaniglia 2° Marchese di San Marco (vedi/see)

                     D2. Don Fabrizio I (+ 7-9-1629), 3° Marchese di Castelvetere e 4° Conte di Grotteria dal 1580, Patrizio

                            Napoletano, 1° Principe di Roccella con Privilegio del 24-3-1594, Principe del S.R.I. e Conte Palatino

                            con Diploma del 16-8-1622, Cavaliere dell’Ordine del Toson d’Oro dal 1622; compra la contea di

                            Condojanni con le baronie di Bianco, Carreri e Pentina il 10-6-1588 (Regio Assenso dell’11-10-1589), la

                            contea di Arpaia nel 1605 e la città di Grotteria nel 1628 (già alienata dall’avo); il 6-10-1614 fonda il

                            Priorato di Roccella dell’Ordine di Malta; compra il feudo di Arpaia con Paolisi il 29-12-1624 dai de

                            Guevara per la somma di 65.000 ducati e lo vende per 68.000 ducati al Duca di Airola con Regio

                            Assenso del 10-2-1626.

                            = 1582 Donna Giulia Tagliavia d’Aragona, figlia di Don Carlo Principe di Castelvetrano e di Caterina

                                Ventimiglia dei Marchesi di Gerace (+ 26-11-1621).

 

                            E1. Principe Don Girolamo II (* 12-3-1583 + 22-10-1652), 2° Principe di Roccella, Principe del S.R.I,

           4° Marchese di Castelvetere, 5° Conte di Grotteria, Conte Palatino, Conte di Condajanni, Barone di

           Bianco, Carreri e Pentina dal 1629 e Patrizio Napoletano.

           = 1608 Diana, figlia di Orazio Vittori e di Margherita Borghese (+ 14-6-1649), già vedova di Gaspare

               Orsini, nipote del Papa Paolo V.

 

           F1. Principe Don Fabrizio II (* 1609 + in seguito a incidente, Roccella 24-3-1671), 3° Principe di

                 Roccella, Principe del S.R.I., 5° Marchese di Castelvetere, 6° Conte di Grotteria, Conte

                 Palatino, Conte di Condojanni, Barone di Bianco, Carreri e Pentina dal 1652, Patrizio

                 Napoletano.

                 = 1640 Donna Agata Branciforte, figlia di Don Giovanni dei Principi di Butera e di Donna

                     Giovanna Branciforte dei Conti di Raccuia (* 1614 + 1659) (vedi/see)

 

                  G1. Don Girolamo (* 2-12-1641 + 15-8-1660), Marchese di Castelvetere e Patrizio

                         Napoletano.

                  G2. Donna Margherita (* Napoli 19-1-1643 + ?), monaca “suor Maria Angelica” nel

                         monastero della Sapienza a Napoli dal 1659.

                  G3. Donna Diana Maria (* 21-2-1644 + 29-4-1730), monaca “suor Agata Maria” nel

                         monastero della Sapienza a Napoli dal 7-1660.

                  G4. Don Domenico Giuseppe (* 18-3-1645 + infante), Patrizio Napoletano.

                  G5. Donna Giovanna Maria (* 10-3-1646 + ?).

                  G6. Don Ilario (* 1647 ca. + infante), Patrizio Napoletano.

                  G7. Donna Antonia Maria (* 7-12-1648 + ?).

                  G8. Donna Francesca (* Roccella 19-12-1649 + 15-7-1731), monaca “suor Agnese” nel

                         monastero della Sapienza a Napoli dal 1669.

                  G9. Principe Don Carlo (* Napoli 22-2-1651 + Mazzarino1-6-1695), 4° Principe di Roccella,

                         Principe del S.R.I., 6° Marchese di Castelvetere, 7° Conte di Grotteria, Conte Palatino,

                         Conte di Condojanni, Barone di Bianco, Carreti e Pentina dal 1671, Patrizio Napoletano; 5°

                         Principe di Butera, Marchese di Militello, 9° Conte di Mazzarino, Conte di Grassugliati,

                         Barone di Dilicello, Lisano, Carrabba, Faino, Turco, Torcotto, Magaluffa, Milione, Delera e

                         Castelluccio, Barone di Radali, Primo Signore del Regno di Sicilia, Marchese di Licodia e

                         Capo del Parlamento del Regno di Sicilia dal 12-4-1676; Deputato del Parlamento siciliano.

                         = (per procura) 3-1671 Donna Isabella d’Avalos d’Aquino d’Aragona, figlia di Don Diego

                             Principe di Isernia e di Donna Francesca Carafa dei Principi di Roccella (+ monastero di

                             San Gaudioso, post 1-6-1695) (vedi/see)

                  G10. Don Simone (* 1652 + ?), Patrizio Napoletano, Canonico Regolare Teatino dal 22-3-

                          1676.

                  G11. Donna Giulia (* 8-12-1653 + 4-12-1703), 5° Principessa di Roccella, 7° Marchesa di

                           Castelvetere e 8° Contessa di Grotteria dal 1695; alla morte del fratello pretese la

                           successione su tutti i feudi ma scoppia una lite tra i Carafa e i d’Avalos, che fece bloccare il

                           procedimento dal fisco. I feudi e titoli siciliani ritornarono ai cugini Branciforte seguendo le

                           proprie regole di successione.

                           = 30-5-1685 Don Federico Carafa dei Duchi di Bruzzano (vedi oltre)

 

           F2. Don Carlo (* Roma 21/22-11-1611 + ivi 21-10-1680), Patrizio Napoletano; Referendario di

                 entrambe le Segnature, Vescovo di Aversa dal 13-7-1644 al 6-6-1665, Nunzio in Svizzera il

                 18-1-1653, Nunzio a Venezia il 31-10-1654, Nunzio in Austria 13-8-1658/1664, Legato a

                 Bologna al 22-4-1664, Cardinale dal 14-1-1664 (con il titolo di Santa Susanna 13-11-1665,

                 Santa Maria in Via Lata 27-5-1675), Camerlengo del Sacro Collegio dei Cardinali 24-2-1676/

                 10-1-1678.

           F3. Donna Anna Maria Margherita (* Castelvetere 7-11-1613 + 26-12-1676)

                  = 26-12-1626 Don Scipione Spinelli 4° Principe di Cariati (vedi/see), divorzia

           F4. Don Gregorio (* 17-3-1615 + 22-7-1690), Patrizio Napoletano, Cavaliere dell’Ordine di Malta

                 dal 6-1615 (Priore di Roccella), Gran Maestro dell’Ordine di Malta dal 29-4-1680.

           F5. Don Giacomo (* 20-8-1616 + 7-4-1664), Patrizio Napoletano, Arcivescovo di Rossano dal 18-

                 10-1646.

           F6. Donna Ilaria (* 2-7-1618 + 4-12-1620).

           F7. Don Scipione (* 1-3-1620 + 7-3-1686), Patrizio Napoletano, Vescovo di Aversa dal 1665.

           F8. Don Francesco Vincenzo (* 6-12-1621 + Roma 20-7-1671), Patrizio Napoletano, Canonico

                 Regolare Teatino dal-8-12-1637 e Procuratore Generale dell’Ordine.

           F9. Donna Maria Emilia (* 19-8-1623 + ?).

           F10. Donna Francesca Giulia Maria (* 8-10-1624 + 1692)

                   = 12-2-1645 Don Diego d’Avalos d’Aquino d’Aragona Principe di Isernia (vedi/see)

           F11. Donna Isabella Giulia (* 12-2-1626 + ?), monaca “suor Maria Felice” nel monastero di San

                   Giovanni Battista.

           F12. Donna Giulia Maria (* 28-6 e + 5-8-1627).

           F13. Don Ilario Francesco (* 10-7-1628 + infante), Patrizio Napoletano.

           F14. Una figlia (nata morta 1629).

           F15. Don Fortunato Ilario (* Napoli 16-2-1631 + Roma 16-1-1697), Patrizio Napoletano, Vicario

                   Generale dell’arcidiocesi di Messina, Cardinale dal 2-9-1686 (con il titolo di San Giovanni e

                   Paolo 7-7-1687), Vescovo eletto di Aversa dal 7-7-1687, Legato Pontificio in Romagna 9-3-

                   1693/1694.

           F16. Don Francesco Maria Ilario (* 3-10-1632 + 19-9-1679), Patrizio Napoletano, Cavaliere

                   dell’Ordine di Malta dal 1641 e Priore di Roccella.

 

                            E2. Don Carlo (* 1584 + 2-4-1644), Patrizio Napoletano, Vescovo di Aversa dal 21-7-1616, Legato

                                   Papale.

                            E3. Vincenzo (* 25-8-1585 + infante), Patrizio Napoletano.

                            E4. Giovanni Battista (* 1586 ca. + infante), Patrizio Napoletano.

                            E5. Francesco Vincenzo (* 18-10-1587 + infante), Patrizio Napoletano.

                            E6. Don Francesco (* 17-8-1589 + 22-8-1632), Patrizio Napoletano, Cavaliere dell’Ordine di Malta dal

                                   29-3-1608 (dal 1614 Priore di Roccella), Capitano Generale dell’Ordine.

                            E7. Don Giacomo (* 13-3-1591 + 8-3-1605), Patrizio Napoletano.

                            E8. Don Pietro Vincenzo (* 11-2-1592 + 1-4-1605), Patrizio Napoletano, Cavaliere dell’Ordine di

           Malta dal 25-1-1598.

     E9. Don Vincenzo II (* Napoli 16-9-1593 + post 13-12-1646), Patrizio Napoletano; 1° Duca di

           Rapolla dal 1623 (feudo comprato il 10-11-1621) titolo venduto nel 1641; 1° Duca di Bruzzano dal

           13-12-1646.

a)      = 25-2-1623 Donna Livia di Somma, figlia di Don Ferrante 2° Marchese di Circello, Patrizio

         Napoletano, e di Ippolita di Somma (+ 20-1-1624) (vedi/see)

b)      = 2-5-1625 Ippolita Staiti d’Aragona, figlia di Federico 1° Marchese di Brancaleone, Signore di

         Bruzzano e Nobile di Messina (+ Brancaleone 17-4-1674), erede del marchesato alla morte del

         fratello Diego Staiti d’Aragona

 

F1. (ex 1°) Donna Giulia (* 26-12-1623 + ?)

      = 20-3-1638 Giovanni Battista II Spinelli 4° Marchese di Fuscaldo (vedi/see)

F2. (ex 2°) Donna Caterina Antonia (* 5-3-1626 + ?), monaca “suor Maria Caterina” nel 

       monastero della Sapienza a Napoli dal 1642.

F3. (ex 2°) Don Giuseppe (* 1628 + 11-4-1678), 2° Duca di Bruzzano dal 1646 e Patrizio

      Napoletano, 1° Marchese di Brancaleone dal 1674, Signore di Motta, Condojanni, Bruzzano e

      Siderno.

a)      = Palermo 21-6-1651 Donna Ippolita Requesenz e d’Aragona, figlia di Don Salvatore

         Principe di Pantelleria e di Donna Giovanna Caetani dei Principi di Cassero

b)      = 18-4-1654 Donna Antonia di Sangro, figlia di Don Paolo 4° Principe di Sansevero e di

         Donna Giulia Gaetani d’Aragona dei Duchi di Traetto (* 12-9-1636 + ?) (vedi/see)

c)      = Donna Maria Ruffo Santapau, figlia di Don Vincenzo 3° Principe di Palazzolo e di donna

         Giovanna Ruffo 3° Principessa di Scilla (* 27-8-1616 + 18-12-1665) (vedi/see), già vedova di

         Don Francesco Maria Domenico Carafa 6° Duca di Nocera e di Domenico Conclubet

         Marchese d’Arena.

 

G1. (ex 1°) Donna Ippolita (* 19-8-1652 + 22-11-1717)

a)      = Andrea Conclubet d’Aragona 7° Marchese d’Arena e Signore di Palmi

         (+ assassinato, Portici 24-4-1675);

b)      = Don Giulio Spinelli Principe ereditario di San Giorgio e Marchese del S.R.I. (vedi/see)

G2. (ex 2°) Donna Caterina (* 1656 ca. + ?), monaca “suor Giuseppa” nel monastero di San

       Paolo a Messina.

G3. (ex 2°) Donna Giulia (* 1658 ca. + ?)

       = 1682 Don Andrea di Giovanni Battista Cicinelli Principe di Cursi

G4. (ex 2°) Principe Don Vincenzo III (* Bruzzano 22-8-1660 + 20-4-1726), 3° Duca di

       Bruzzano e 2° Marchese di Brancaleone dal 1678, Patrizio Napoletano; pretendente alla

       successione della linea di Roccella, fa causa ai d’Avalos; con la sentenza del 3-7-1707

       diviene 6° Principe di Roccella, 8° Marchese di Castelvetere, 9° Conte di Grotteria;

       confermato Principe di Roccella con Privilegio del 5-4-1719, confermato Principe del S.R.I.

       e Conte Palatino con Diploma Imperiale datato: Vienna 12-3-1720; Signore di Condojanni,

       Motta, Bruzzano e Siderno.

       = 24-3-1696 Donna Ippolita Cantelmo Stuart, figlia di Don Giuseppe 1° Principe di

          Pettorano e 6° Duca di Popoli, e di Donna Diana Gaetani dell’Aquila d’Aragona dei Duchi

          di Laurenzana (* 7-12-1677 + Roccella 20-7-1754) (vedi/see)

 

       H1. Don Federico (* 27-11-1697 + infante), Patrizio Napoletano

       H2. Donna Giulia (* 23-4-1705 + 3-7-1709).

       H3. Donna Antonia (* 21-10-1706 + 27-8-1708).

       H4. Donna Diana (* 13-3-1710 + ?).

       H5. Principe Don Gennaro I assume il cognome Carafa Cantelmo Stuart (* Napoli 1-9-

              1715 + 31-10-1767), 7° Principe di Roccella, Principe del S.R.I., 4° Duca di Bruzzano,

              9° Marchese di Castelvetere, 3° Marchese di Brancalone, 10° Conte di Grotteria

              (investito il 14-9-1731), Conte Palatino, Signore di Condojanni, Motta, Bruzzano e

              Siderno dal 1726, Grande di Spagna di prima classe dal 7-9-1763, Patrizio

              Napoletano; Gentiluomo di Camera con esercizio e Gentiluomo d’entrata del Re di

              Napoli nel 1738, Cavaliere dell’Ordine di San Gennaro dal 1740.

a)      = Bruzzano 22-4-1738 Donna Silvia Ruffo, figlia di Don Carlo 5° Duca di Bagnara

         e 3° Principe della Motta San Giovanni, e di Donna Anna Ruffo dei Duchi di

         Bagnara (* 21-4-1711 + Roccella 30-5-1740) (vedi/see)

b)      = 3-7-1747 Principessa Donna Teresa Carafa 7° Duchessa di Forli, 11° Duchessa

         di Chiusa e Contessa di Policastro, figlia del Principe e Duca Don Gerardo e di

         Donna Ippolita Carafa Duchessa della Chiusa (* Napoli 17-4-1731 +

         12-3-1804) (vedi/see)

 

               I1. (ex 1°) Principe Don Vincenzo IV (* 13-7-1739 + 20-3-1814), 8° Principe di

                    Roccella, Principe del S.R.I., 5° Duca di Bruzzano, 10° Marchese di Castelvetere,

                    4° Marchese di Brancaleone, 11° Conte di Grotteria, Conte Palatino e Grande di

                    Spagna di prima classe dal 1767, Signore di Condojanni, Motta, Bruzzano e

                    Siderno e Patrizio Napoletano; Cavaliere dell’Ordine di San Gennaro dal 1768,

                    Gentiluomo di Camera con esercizio del Re di Napoli dal 1765.

                    = 13-12-1760 Donna Livia Doria del Carretto, figlia di Don Lazzaro Principe di

                        Avella e Duca di Tursi e di Donna Maria Teresa Doria Principessa di Avella e

                        Duchessa di Tursi (* 7-7-1745 + 26-1-1779) (vedi/see)

 

                    J1. Don Giuseppe (* 1764 + infante), Patrizio Napoletano.

                    J2. Donna Teresa (* 19-12-1765 + 18-6-1794)

                          = 9-10-1785 Don Nicola Caracciolo dei Principi di Torella (vedi/see)

                    J3. Donna Silvia (* 26-7-1767 + 25-11-1769).

                    J4. Principe Don Gennaro Maria (* Roccella 20-8-1772 + Portici 10-11-1851),

                          9° Principe di Roccella, Principe del S.R.I., 6° Duca di Bruzzano, 11° Marchese

                          di Castelvetere, 5° Marchese di Brancaleone, 12° Conte di Grotteria

                          (amministratore generale dei feudi paterni dal 25-6-1796), Conte Palatino e

                          Grande di Spagna di prima classe dal 1814, Patrizio Napoletano; Cavaliere di

                          Devozione dell’Ordine di Malta dal 10-8-1777, Cavaliere dell’Ordine di San

                          Gennaro dal 1827, Gentiluomo di camera con esercizio del Re di Napoli nel

                          1797.

                          = 29-12-1792 Donna Maria Laura Carafa Cantelmo Stuart (vedi oltre)

 

                          K1. Principe Don Vincenzo V (* 20-2-1802 + 18-7-1879), 10° Principe di

                                 Roccella, Principe del S.R.I., 7° Duca di Bruzzano, 12° Marchese di

                                 Castelvetere, 6° Marchese di Brancaleone, 13° Conte di Grotteria, Conte

                                 Palatino e Grande di Spagna di prima classe dal 1851, Patrizio Napoletano;

                                 Gentiluomo di camera con esercizio del Re delle Due Sicilie dal 1843.

                                 = 14-2-1831 Donna Lucrezia Pignatelli, figlia di Don Luigi 3° Principe di

 Monteroduni e di Donna Francesca Guevara Suardo dei Duchi di Bovino

 (* 8-5-1802 + 9-2-1886) (vedi/see)

 

                                 L1. Principe Don Gennaro (* 28-9-1833 + 24-7-1903), 11° Principe di

                                        Roccella, Principe del S.R.I., 8° Duca di Bruzzano, 13° Marchese di

                                        Castelvetere, 7° Marchese di Brancaleone, 14° Conte di Grotteria,

                                        Conte Palatino e Patrizio Napoletano titoli confermati (con il

                                        predicato di Condojanni, Bianco, Motta, Bruzzano e Siderno) con

                                        Decreto Ministeriale del 23-12-1900; Grande di Spagna di prima

    classe.                                      

                                        = 24-9-1855 Donna Clotilde de’ Medici, figlia di Don Giuseppe 8°  

                                           Principe di Ottaiano e di Donna Marianna Gaetani dell’Aquila

  d’Aragona Duchessa di Miranda (* 14-10-1838 + 26-9-1921) (vedi/see)

                                 L2. Donna Livia (* 30-7-1835 + 3-1-1887)

                                       = 24-9-1855 Francesco de Rosa dei Marchesi di Villarosa

                                 L3. Principe Don Luigi (* 3-5-1837 + 7-5-1913), 12° Principe di

                                       Roccella, Principe del S.R.I., 9° Duca di Bruzzano, 14° Marchese di

                                       Castelvetere, 8° Marchese di Brancaleone, 15° Conte di Grotteria,

                                       Conte Palatino e Grande di Spagna di prima classe dal 1903 e Patrizio

                                       Napoletano.

                                       = 21-12-1865 Donna Maria Giuseppa Pignatelli della Leonessa, figlia

 di Don Giovanni 5° Principe di Monteroduni e di Donna Carolina

 Ruffo della Leonessa dei Principi di Scilla (* 10-11-1841 + 22-4-

 1922) (vedi/see)

 

    M1. Un figlio (* e + 9-4-1867).

    M2. Donna Lucrezia (* 1-7-1868 + 11-11-1874).

    M3. Principe Don Vincenzo (* 18-2-1870 + Piano di Sorrento 16-

           10-1918), 13° Principe di Roccella, Principe del S.R.I., 10°

           Duca di Bruzzano, 15° Marchese di Castelvetere, 9° Marchese di

           Brancaleone, 16° Conte di Grotteria, Conte Palatino e Grande di

           Spagna di prima classe dal 1913, Patrizio Napoletano.

           = Napoli 15-8-1904 Donna Maria Assunta Colonna, figlia di

              Don Edoardo Principe di Summonte e di Donna Maria Brunas

              Serra dei Duchi di Cardinale (* Piano di Sorrento 26-8-1871 +

              Napoli 18-6-1964) (vedi/see)

 

           N1. Principe Don Gennaro (* Napoli 1-6-1905 + ivi 30-5-

                  1982), 14° Principe di Roccella, Principe del S.R.I., 11°

                  Duca di Bruzzano, 16° Marchese di Castelvetere, 10°

                  Marchese di Brancaleone, 17° Conte di Grotteria, Conte

                  Palatino e Grande di Spagna di prima classe dal 1918 e

                  Patrizio Napoletano.

                  = Siena 4-7-1929 Nobile Sobilia, figlia del Nobile Antonio

                     Palmieri Nuti, Patrizio di Siena, e di Margherita d’Harcourt

                     di Fiano (* Siena 16-4-1903 + ?).

           N2. Donna Maria (* 29-6-1906 + infante).

           N3. Don Giovanni (* 10-3-1908 + 17-12-1926), Patrizio

                  Napoletano.

           N4. Don Luigi (* Napoli 17-12-1912 + Roma 7-12-1968),

                  Patrizio Napoletano.

                  = Assisi 7-12-1936 Maria Franca Ferrari (* Ferrara 10-3-

                     1911).

 

                  O1. Donna Ianuaria (* Napoli 27-1-1938)

                         = Pasquale Landolfi (+ Roma 31-5-2005).

                  O2. Don Gregorio (* Napoli 23-5-1945), 15° Principe di

                         Roccella, Principe del S.R.I., 12° Duca di Bruzzano, 17°

                         Marchese di Castelvetere, 11° Marchese di Brancaleone,

                         18° Conte di Grotteria, Conte Palatino e Grande di

                         Spagna di prima classe dal 1982 e Patrizio Napoletano.

                         = Napoli 20-12-1974 Laura de Grenet (+ Monte Carlo

                            7-5-2003).

 

                         P1. Donna Ginevra (* Napoli 18-12-1977).

                         P2. Donna Marzia (* Napoli 18-6-1979).

 

    M4. Don Giovanni (* 9-10-1872 + 17-11-1896), Patrizio

            Napoletano.

    M5. Donna Carolina (* 24-12-1874 + ?).

    M6. Donna Maria (* 28-9-1876 + ?).

 

                                 L4. Donna Francesca (* 10-11-1838 + 28-3-1910)

                                       = 10-11-1896 Francesco de Rosa dei Marchesi di Villarosa

                                 L5. Donna Laura (* 18-4-1840 + ?)

                                       = 25-4-1864 Pietro Lignuola    

                                 L6. Don Alberto (* 28-9-1842 + ?), Patrizio Napoletano.

 

                          K2. Donna Livia (* 9-8-1805 + 10-12-1822).

                          K3. Don Gerardo (* 8-1-1810 + 30-12-1873), Patrizio Napoletano.

 

                    J5. Don Ettore (* Roccella 9-8-1773 + 12-2-1775), Patrizio Napoletano.

                    J6. Donna Maria Giovanna (* 7-3-1776 + ca. 21-3-1776).

                    J7. Donna Luisa (* 22-6-1777 + infante).

                    J8. Donna Maria Carmela (* 24-11-1778 + 19-8-1800).

 

               I2. (ex 1°) Donna Maria (* 27 e + 30-6-1740).

               I3. (ex 2°) Don Gerardo (* 17-9-1748 + 6-2-1814), Duca di Forli, Conte di

                    Policastro, Signore di Sapri, Vibonati, Partitinola e Frattapiccola per eredità

                    materna, compra il feudo di Teverola il 4-3-1786, e Patrizio Napoletano;

                    Gentiluomo di Camera con esercizio del Re di Napoli nel 1775 e 1797, Cavaliere

                    dell’Ordine di San Gennaro dal 1775.

                    = Napoli 17-6-1770 Donna Maddalena Serra, figlia di Don Giuseppe Serra Duca

                       di Cassano maritali nomine e di Donna Laura Serra 4° Duchessa di Cassano

                       (* Napoli 16-2-1746 + ivi 7-11-1840) (vedi/see)

 

                    J1. Donna Teresa (* 20-9-1771 + 11-1-1850)

                          = 27-2-1791 Don Michele di Sangro 10° Principe di Sansevero (vedi/see)

                    J2. Donna Maria Laura (* 10-6-1773 + 14-4-1850)

                          = 29-12-1792 Principe Don Gennaro Carafa-Cantelmo-Stuart (vedi sopra)

                    J3. Don Gaetano (* 7-8-1775 + 16-1-1782), Patrizio Napoletano.

                    J4. Don Giuseppe (* 29-9-1776 + ?), Patrizio Napoletano.

                    J5. Don Malizia (* 24-1-1778 + 9-10-1779), Patrizio Napoletano.

                    J6. Don Giovanni (* 9-4-1779 + 1-2-1780), Patrizio Napoletano.

                    J7. Don Francesco (* 1-6-1781 + 22-9-1846), Duca di Forli e Conte di Policastro

                          dal 1814, Patrizio Napoletano; Gentiluomo di camera con esercizio del Re delle

                          Due Sicilie dal 1820, Cavaliere di Devozione dell’Ordine di Malta dal 1802.

                          = 3-7-1822 Donna Beatrice de’ Sangro, figlia del 2° Duca Don Nicola

                             e di Donna Giuseppa Carafa dei Duchi d’Andria (* Palermo 2-9-1800 +

Napoli 10-7-1859) (vedi/see)

 

                          K1. Donna Maddalena (* 24-1-1824 + 6-7-1892)

                                 = 16-6-1847 Camillo Severino-Longo Marchese di San Giuliano (+ 1855).

                          K2. Donna Maria Giuseppa (* 6-9-1825 + 12-11-1825).

                          K3. Donna Maria Teresa (* Napoli 18-12-1826 + ivi 3-12-1896)

                                 = Napoli 31-1-1856 Don Giovan Battista Serra 10° Principe di Gerace (vedi/see)

                          K4. Don Giovanni (* 10-1-1828 + 12-2-1834), Patrizio Napoletano.

                          K5. Don Nicola (* 21-8-1829 + 25-12-1894), Duca di Forli e Conte di

                                 Policastro dal 1846, Patrizio Napoletano.

                                 = 2-7-1881 Clara Stoilford (* 6-11-1856 + 24-3-1883).

                          K6. Donna Giulia (* 6-7-1832 + 20-2-1850).

                          K7. Donna Filomena (* 8-6-1835 + 12-4-1838).

 

                    J8. Don Camillo (* 26-6-1782 + 21-1-1787), Patrizio Napoletano.

 

               I4. (ex 2°) Donna Ippolita (* 17-3-1750 + 18-7-1751).

               I5. (ex 2°) Don Paolo (* 7-8 e + 20-11-1751), Patrizio Napoletano.

               I6. (ex 2°) Don Domenico (* 18-7-1753 + 21-12-1800), Patrizio Napoletano,

                    Cavaliere dell’Ordine di Malta e Priore di Roccella. 

               I7. (ex 2°) Don Luigi (* 14-7-1754 + 21-12-1809), Patrizio Napoletano, Duca di

                     Ielsi e assume il cognome Carafa di Malizia dopo aver ereditato i fidecommessi

                     dell’ultimo Duca di Ielsi suo cugino; Cavaliere dell’Ordine di Malta.

               I8. (ex 2°) Donna Giulia (* 29-10-1755 + 13-3-1841)

                     = 17-6-1770 Don Luigi Serra 4° Duca di Cassano (vedi/see)

               I9. (ex 2°) Don Gennaro (* 19-2-1757 + 15-2-1837), Patrizio Napoletano.

               I10. (ex 2°) Don Giovanni (* 7-12-1758 + 16-12-1832), Patrizio Napoletano.

               I11. (ex 2°) Donna Maria Nicoletta (* 2-3-1760 + 30-4-1762).

               I12. (ex 2°) Don Gaetano (* 19-1-1762 + 15-11-1820), Patrizio Napoletano,

                      Cavaliere dell’Ordine di Malta dal 5-7-1781, Priore di Roccella dal 1800,

                      Maggiordomo di settimana e Gentiluomo di Camera del Re di Napoli nel 1790.

               I13. (ex 2°) Donna Maria Antonia (* Napoli 20-7-1763 + suicida, Firenze 29-1-

                      1823)

                      = (contratto: 31-5-1779) Napoli 2-6-1779 Don Carlo di Tocco Cantelmo Stuart

                         6° Principe di Montemiletto (vedi/see)

 

G5. (ex 2°) Don Paolo (* 6-8-1661 + 1-7-1739), Patrizio Napoletano, Cavaliere dell’Ordine di

       Malta, Luogotenente Colonnello dell’esercito imperiale.

 

F4. (ex 2°) Donna Paola (* 1-10-1628 + ?), monaca “suor Maria Paola” nel monastero della

      Sapienza a Napoli dal 1645.

F5. (ex 2°) Donna Emilia (* 8-4-1630 + ?), monaca “suor Ippolita” nel monastero della Sapienza a

      Napoli dal 1646.

F6. (ex 2°) Don Francesco (* 1630/1631 + 26-8-1692), Patrizio Napoletano, Chierico Regolare

      Teatino nel 1642, Visitatore Apostolico in Castiglia per 10 anni, Teologo della Nunziatura di

      Spagna, Arcivescovo di Lanciano 1674/27-3-1675, Arcivescovo di Catania dal 27-3-1675.

F7. (ex 2°) Donna Cecilia Antonia (* Bruzzano 28-6-1632 + ?), monaca “suor Maria Celeste” nel

      monastero di San Giovanni Battista dal 1648.

F8. (ex 2°) Don Federico, Patrizio Napoletano.

      = 20-8-1685 Donna Giulia Carafa 5° Principessa di Roccella (vedi sopra)

F9. (ex 2°) Donna Diana (* 12-7-1638 + ?), monaca “suor Maria Giuseppa” nel monastero di San

       Paolo di Messina.

F10. (ex 2°) Donna Anna (* 19-2-1640 + ?), monaca “suor Maria Fortunata” nel monastero di San

        Paolo di Messina.

 

     E10. Don Francesco Simone (* 29-2-1596 + 22-3-1676), Patrizio Napoletano, Arcivescovo

             d’Acerenza e Matera dal 6-3-1638, Arcivescovo di Messina dal 18-9-1646.

     E11. Donna Isabella (* 8-4-1597 + ?).

     E12. Donna Emilia (* 17-6-1598 + ?)

              = 6-1-1619 Don Fabrizio Carafa 4° Duca d’Andria (vedi/see)

 

                     D3. Lucrezia (+ 30-6-1643)

a)      = 18-9-1581/1-2-1582 Ippolito Sanseverino Barone di San Donato (vedi/see)

b)      = Fulvio di Costanzo Marchese di Corleto

 

              C3. Porzia

                     = 1548 Vincenzo Marullo Conte di Condojanni

 

       B3. Francesca

              = Francesco di Giovanni Battista delli Monti Marchese di Corigliano e Patrizio Napoletano

 

A2. Francesca

       = Giovanni Battista di Ludovico Frangipani della Tolfa Signore di Serino

A3. Giovanni, capostipite della linea di Policastro e Forli.

 

 

 

 

 

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

  • Comitato Scientifico Scientifico Editoriale del
  • Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea
  • (Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

  • info@genmarenostrum.com