VILLANI

 

 

 

 

 

Bellincione, era originario di Borgo San Lorenzo e si trasferì a Firenze agli inizi del XIII secolo. Forse apparteneva a famiglia ragguardevole. La sua esistenza è ricordata nelle sepolture dei Villani in Santa Croce a Firenze.

 

 

A1. Stoldo, gli immediati discendenti portavano il cognome Villani Stoldi.

       = Lippa, figlia di Neri Aliotti Visdomini

 

       B1. Lapo (+ ante 1357 ?)

  = ………..

 

              C1. Stoldo, escluso dai pubblici impieghi fiorentini nel 1378.

                     = Agnola, figlia di Tegna detto “Biondo”

 

                     D1. Francesco (+ ante 1374)

                            = Leonarda, figlia di Antonio Guadagni

 

              C2. Francesco

                     = Tommasa, figlia di Neri Fioravanti

              C3. Filippo, fu escluso dalle cariche pubbliche fiorentine nel 1357.

 

       B2. Villano Villani (+ testamento: 1321, ma + post 1328), Capitano di Orsanmichele, dei Priori delle Arti nel 1300,

              immatricolata nell’Arte della lana nel 1315. Egli e i suoi discendenti portavano il cognome Villani.

              = Sofia, figlia di Ugolino da Caldoja (+ post 1337).

 

              C1. Francesco (vivente 1337/1343).

              C2. Giovanni (+ di peste 1348), Console dell’Arte della lana nel 1315, Maestro di zecca nel 1316, dei Priori delle

                     Arti nel 1317, 1321 e 1328, deputato alla costruzione delle porte di San Giovanni e del campanile della badia di

                     Firenze. Fu l’autore della celebre “Cronaca”.

a)      = Sobilia (+ ante 1321);

b)      = Manna (Monna), figlia di Francesco de’ Pazzi (vedi)

 

D1. (ex 1°) Francesco (+ post 1343).

D2. (ex 1°) Bernardo, Vicario della pievania di San Cresci a Maciuoli.

D3. (ex 1°) Giovanna

       = Domenico di Guidaccio de’ Giugni

D4. (ex 2°) Matteo (+ ante 1423), immatricolato all’Arte della lana, Consigliere dell’Arte della lana nel 1400.

       = 1374 Giovanna, figlia di Domenico Cavalcanti

 

       E1. Onofrio

              = 1423 Nicolosa, figlia di Michele Vecchietti

       E2. Niccolò

a)      = Selvaggia, figlia di Pierozzo Peruzzi

b)      = Agnoletta, figlia di Zanobi Cattani da Diacceto

c)      = 1433 Agnese, figlia di Orlando Malevolti

 

F1. (forse ex 1°) Matteo (+ post 1432).

      = ………..

 

      G1. Giovanna

             = 1435 Gherardo di Piero Baroncelli

 

F2. (forse ex 1°) Pierozzo (+ post 1451)

      = …………

 

      G1. Selvaggia

             = 1447 Lorenzo di Simone del Garbo

      G2. Papera

             = 1457 Nicola di Arnolfo di Stagio de’ Poppi

 

F3. (forse ex 1°) Agnoletta

      = 1432 Domenico di Jacopo Angeli

 

       E3. Papera

             = 1403 Bartolomeo di Onofrio Bustini

 

D5. (ex 2°) Villano (+ post 1395), squittinato nel 1381.

       = Sandra

 

       E1. Francesco

       E2. Domenico, squittinato nel 1381.

 

D6. (ex 2°) Arrighetta

       = Domenico di Guidaccio de’ Giugni

D7. (Naturale) Maria (+ post 1348).

 

              C3. Bertola

                     = 1307 Arrigo di Gentile Bagnesi

              C4. Capaccia

                     = Vanni di Bonaccorsi

              C5. Filippo (+ ante 1332), dei Priori delle Arti nel 1324, deputato ad trattare con i genovesi su incarico della

                     Repubblica di Firenze nel 1327, fu ricco banchiere ad Avignone per conto del Papa Giovanni XXII.

                     = Piera, figlia di Geri Donati (+ dopo il marito).

 

                     D1. Lisa

                            = Lapo di Giovanni Cattani da Diacceto

 

              C6. Matteo, continuò la “Cronaca” del fratello dall’anno 1348 al 1363.

a)      = Taddea, figlia di Domenico Ciampelli

b)      = Lisa, figlia di Monte Buondelmonti (vedi)

 

D1. Filippo detto “il Solitario” (+ poco dopo 1404), Cancelliere decemvirale a Perugia 1375/1381,

       importante giureconsulto e studioso di diritto, aggiunse 42 capitoli alla “Cronaca” dello zio.

       = Silvestra, figlia di Bartolo di Giovanni della Castellina

 

       E1. Agnoletta

             = 1389 Sebastiano di Francesco Buini

 

D2. Eusebio, ricordato in una corrispondenza con il fratello Filippo.

D3. Maddalena (+ post 1372)

       = Andrea di Giovanni de’ Pazzi (vedi)

D4. Una figlia

       = Bartolomeo di Maffeo Maffei

D5. Giovanni (+ Roma 7-9-1421), squittinato nel 1381.

       = Antonia, figlia di Bartolo Zati

 

       E1. Jacopo (* 1388 + ?), dei Priori delle Arti nel 1443 e nel 1449, fu ricco mercante.

             = Margherita, figlia di Matteo Mocciagnini

 

             F1. Giovanni (* 1421 + ?), dei Priori delle Arti nel 1458, Capitano di Giustizia di Pistoia nel 1459,

                   degli VIII di Guardia e Balìa nel 1463, del Consiglio dei 200 nel 1471.

                   = 1451 Maddalena, figlia di Simone Simone

 

                   G1. Elisabetta

                          = 1466 Matteo Ghini

                   G2. Jacopo (* 1457 + ?), dei Priori della Libertà nel 1504 e 1524, Podestà di Fucecchio nel

                          1504.

= ……………

 

                          H1. Giovanni, squittinato nel 1524 e bandito da Firenze poco dopo il 1530 perché ostile ai

                                 de’ Medici.

                                 = Maria Altoviti

 

                                 I1. Marcantonio, squittinato nel 1524.

                                      = 1558 Elisabetta, figlia di Taddeo Baldecci

 

                                       J1. Cassandra

                                             = 1593 Luca di Francesco Guicciardini, Patrizio di Firenze (vedi)

 

                                 I2. Giovanni Maria, squittinato nel 1524.

 

                          H2. Francesco (+ post 1518)

                                 = Maria, figlia di Francesco Altoviti

                          H3. Aurelia, monaca nel monastero di San Clemente.

                          H4. Elisabetta, monaca nel monastero di San Clemente.

 

                   G3. Lorenzo (* 1458 + post 1531), era agente del banco Capponi, Capitano della Montagna di

                          Pistoia nel 1519.

                   G4. Pietro (* 1459 + ?), dei Priori delle Arti nel 1498.

                          = 1498 Margherita, figlia di Particino Particini

 

                          H1. Maddalena

                                 = 1525 Pietro Corteli

                          H2. Cosimo, squittinato nel 1524.

                          H3. Giovanni (+ 1553), squittinato nel 1524.

                          H4. Pietro (+ 20-8-1591), squittinato nel 1524.

                                 = Selvaggia, figlia di Francesco Bencini (+ 16-8-1610).

 

                                 I1. Jacopo (+ ante 1617)

= ………….

 

                                      J1. Selvaggia (+ post 1617).

 

                                 I2. Lorenzo (+ 19-2-1617), notaio.

                                 I3. Francesco

                                 I4. Cosimo

                                 I5. Carità, monaca nel monastero di San Donato di Polirone.

 

                   G5. Alessandro (* 1460 + post 1476), scomparso nel corso di un viaggio commerciale in

                          Oriente.

                   G6. Niccolò (* 1462 + ?), era agente del banco Capponi.

= …………..

 

                          H1. Maddalena

                                 = 1524 Giovanni di Jacopo da Scarperia

  

                   G7. Domenico (* 1463 + ?).

                   G8. Maria (* 1466 + ?)

                          = 1486 Bernardo di Rodolfo Altoviti

                   G9. Oretta (* 1468 + ?)

                          = 1495 Leonardo Bartoli

                   G10. Dianora (* 1472 + ?)

                           = 1497 Francesco Bertoli

                   G11. Francesca (* 1473 + ?).

                   G12. Simone (* 1474 + ?), squittinato nel 1524.

                            = 1506 Lena, figlia di Sforza Bettini

 

                            H1. Dianora

                                   = 1554 Giovanni di Dino Lippi

                            H2. Caterina

                                   = 1559 Raffaele di Guglielmo Cima

 

                   G13. Caterina (* 1477 + ?).

 

             F2. Maddalena (* 1424 + ?)

                    = 1433 Bernardo di Francesco Paganelli

             F3. Matteo (* 1425 + ante 1508), degli VIII di Guardia e Balìa nel 1458, dei Priori delle Arti nel

                   1461 e 1463.

                   = Francesca, figlia di Saladino Adimari

 

                   G1. Jacopo (* 1459 + 1547), squittinato nel 1524.

a)      = 1483 Cassandra, figlia di Agostino Gaetani

b)      = Oretta, figlia di Antonio Faschi

 

H1. Alessandro, squittinato nel 1524.

       = 1527 Dianora, figlia di Francesco Cinelli

 

       I1. Francesco (+ 1574).

 

H2. Giambattista, squittinato nel 1524.

 

                   G2. Luigi (* 1461 + ?).

                   G3. Lucrezia (* 1468 + ?)

                          = Bernardo di Zanobi Adimari

                   G4. Ginevra (* 1469 + ?).

                   G5. Costanza (* 1470 + ?).

                   G6. Margherita

                          = Conte di Berto da Picchena

                   G7. Caterina, monaca nel monastero Monte Domini presso Firenze.

 

             F4. Bernardo (* 1426 + post 1471), ostile ai de’ Medici e nel 1471 venne perciò multato.

                   = 1478 Piera Placidi (+ 1514).

 

                   G1. Jacopo Antonio (* 1479 + di peste 1527).

                   G2. Galeazzo (+ 1541), squittinato nel 1524.

                          = Francesca, figlia di Bartolomeo del Vantaggio

                   G3. Lorenzo (+ 1557), squittinato nel 1524.

                   G4. Francesco (+ 1541), squittinato nel 1524.

                   G5. Maddalena

                          = 1515 Cione di Galeazzo Pitti

 

             F5. Artigiane (* 1427 + ?).

             F6. Filippo (* 1429 + ?)

     = ………….

 

                   G1. Caterina (* 1470 + ?).

                   G2. Romolo (* 1472 + ?).

                   G3. Maddalena (* 1473 + ?).

                   G4. Carlo (* 1478 + ?).

                   G5. Gianfilippo (+ testamento: 9-3-1542), squittinato nel 1525, Podestà di Modigliana nel 1532.

                   G6. Brigida

                          = Mario di Luca Marciagnini

 

             F7. Cassandra (* 20-4-1431 + ?).

             F8. Lorenzo (* 1432 + ?).

             F9. Alberto

                   = 1471 una figlia di Lorenzo Lamberteschi

             F10. Girolamo (* 1440 + testamento: 1508), dei Priori delle Arti nel 1486.

                      = 1472 Elisabetta, figlia di Lorenzo Corsi

 

                      G1. Maria

                             = 1499 Jacopo di Giampaolo Lotti

                      G2. Raffaele (* 1480 + ?), squittinato nel 1524.

                             = Ginevra, figlia di Andrea Strozzi

 

                             H1. Andrea

                                    = Elisabetta de’ Rossi

                             H2. Giuliano, squittinato nel 1524.

                                    = Bice, figlia di Sandro del Caccia, vedova di Luca Pitti

 

                                    I1. Girolamo (+ 1603).

 

                      G3. Francesca

                             = Giuliano di Bartolomeo Scala

 

             F11. (Naturale) Maddalena (* 1415 + ?).

             F12. (Naturale) Caterina (* 1422 + ?)

                      = Giannantonio Spini

             F13. (Naturale) Francesco (* 1428 + ?), dei VI di mercanzia della Balìa nel 1458.

 

D6. Alberto, squittinato nel 1381, faceva il mercante nelle Fiandre e là viveva attorno al 1401.

 

       B2. (Indicata dal Litta in questa posizione, ma forse per errore) Costanza (+ testamento: 1386)

              = Francesco di Lapo Baldovini

 

A2. Mando, citato in una sepoltura in Santa Croce a Firenze.

       = ………….

 

       B1. Francesco (+ post 1332)

              = Lena, figlia di Ricoverio Portenari

 

 

 

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

bullet
Comitato Scientifico Scientifico Editoriale del
bullet
Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea
bullet

(Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

bullet

info@genmarenostrum.com