TRIVULZIO

 

 

 

 

Gianfermo Trivulzio (+ 27-1-1491), Patrizio Milanese, investito con i fratelli di Ferraria e Pontemuro; Podestà della Valtellina nel 1469, Decurione di Milano nel 1474, Collaterale generale degli stipendisti nel 1490, Consigliere e Gran Cancelliere del Duca di Milano. Sposa Margherita Valperga, figlia di Giacomo Conte di Masino

 

 

A1. Antonio (+ Cremona 29-1-1522), Patrizio Milanese, Protonotario Apostolico, ambasciatore a Roma nel 1484,

       Vescovo di Asti dal 26-7-1499, Vescovo di Piacenza dal 31-7-1508 (rinuncia nel 1509 ma ancora dal 1519),

       Prevosto commendatario di Mirasole per l’Ordine degli Umiliati, Consigliere del Re di Francia.

A2. Giorgio (+ 1512), Patrizio Milanese, Capitano di cavalleria francese, Signore di Melzo dal 1500 (creato Marchese

       dal Re di Francia nel 1504 ma titolo declassato e perduto in seguito); Signore di Ferraria e Pontemuro dal 1491.

       = Caterina, figlia di Agostino Trivulzio e di Susanna Borri (una cugina ?)

 

       B1. Gianfermo (* 1501 + 3-12-1556), Patrizio Milanese, Generale di cavalleria francese; 1° Conte di Melzo nel

             1532 (già confiscato dall’Imperatore Carlo V che lo investì come feudo imperiale), Signore di Codogno, Signore

             di Ferraria e Pontemuro; Senatore di Milano nel 1549, ambasciatore presso Carlo V nel 1554 per conto della

             città di Milano.

a)      = 1529 Bianca Cavazzi, figlia di Girolamo Conte e Barone della Somaglia, Patrizio Milanese (+ 1529);

b)      = 1530 Caterina, figlia di Marcantonio Landi Conte della Val di Taro e di Costanza Fregoso (+ 13-10-1587)

         (vedi/see)

 

C1. (ex 2°) Caterina, monaca “suor Laura” nel monastero di San Lazzaro nel 1547.

C2. (ex 2°) Costanza

       = 1547 Fabio Visconti dei Signori di Albizzate (vedi/see)

C3. (ex 2°) Giulia, monaca “suor Ferma” nel monastero di San Domenico dal 1547.

C4. (ex 2°) Giorgio Teodoro (* 1534 + 1622), Conte di Melzo e Patrizio Milanese, Giureconsulto collegiato a

       Milano dal 1558, Protonotario Apostolico e Referendario di entrambe le Segnature, Senatore di Milano nel

       1571, Signore di Gorgonzola. Rinuncia alla carriera ecclesiastica.

       = 1589 Olimpia, figlia del Marchese Galeazzo II Pallavicino e di Fulvia dei Conti Martinengo (+ San Fiorano

          7-2-1640) (vedi/see)

 

       D1. (Naturale e legittimata nel 1596) Caterina (+ 1633)

              = 1606 il Marchese Sforza Pallavicino di Busseto (vedi/see)

 

C5. (ex 2°) Alba

       = 1558 Giovan Paolo Sormani Signore di Meleto e Patrizio Milanese (vedi/see)

C6. (ex 2°) Claudio (* 1538 + Praga 2-4-1591), 2° Conte di Melzo, Signore di Ferraria, Pontemuro e di

       Codogno dal 1556, Patrizio Milanese, vende Pontemuro e Ferraria nel 1584; paggio alla corte imperiale nel

       1546, Maggiordomo Maggiore alla corte imperiale, Cavaliere dell’Ordine di Calatrava e Commendatore di

       Monroy e Beneroy, Cavallerizzo Maggiore, ambasciatore imperiale a Roma nel 1575. Alla sua morte lascia

       Melzo alla linea secondogenita ma la Camera non riconosce la decisione e la annette; la contea rimane senza

       titolare fino al 1622, quando una decisione imperiale l’assegna al Cardinale Trivulzio (vedi/see oltre)

       = dona Margarita Lasso de Castella, figlia di don Pedro Lasso de Castilla Gran Maggiordomo della corte

          imperiale a Praga, e di Polyxena Ungnad von Sonnegg (+ 1609).

 

       D1. Pierfrancesco/Gian Fermo (+ in Germania 1588), Patrizio Milanese.

       D2. (Naturale) Maria (+ 13-11-1603)

              = Ludovico ……..

 

C7. (ex 2°) Orazio (+ 1573), Patrizio Milanese, Capitano di cavalleria pontificia.

       = 1568 Andronica Arianiti Comnena, figlia naturale di Aranito Signore di Refrancore (+ post 1573) (vedi/see)

C8. (ex 2°) Olimpia, monaca “suor Paola Gerolama” nel monastero di San Vincenzo dal 1560.

C9. (ex 2°) Felice (* 1554 + 1597), monaca “suor Claudia” nel monastero di San Vincenzo dal 1573.

C10. (Naturale e legittimato nel 1552) Giulio

 

       B2. Bianca

a)      = 1527 il Conte Francesco Simonetta (vedi/see)

b)      = 1531 il Conte Alberto Scotti

c)      = 1536 Adalberto Pallavicino Marchese di Busseto (vedi/see)

       B3. Margherita

             = 1516 Francesco Cavazzi Conte e Barone della Somaglia e Patrizio Milanese

       B4. Elisabetta, monaca nel monastero di Santa Maria Maddalena a Piacenza dal 1516.

       B5. Ippolita, monaca nel monastero di Santa Maria Maddalena a Piacenza dal 1516.

       B6. (Naturale) Cesare (+ Bagni di Lucca 1548), Arcidiacono della cattedrale di Como, Referendario di ambe le

             Segnature, Vescovo coadiutore di Como dal 1519, Senatore di Milano nel 1526, Nunzio in Francia.

 

A3. Paola

       = Giovanni Crotti, Patrizio Milanese

A4. Scaramuccia (+ Roma 3-8-1527), Patrizio Milanese, Giureconsulto collegiato dal 1489, Lettore all’Università di Pavia

       dal 1491, Abate di Santo Stefano del Corno dal 1499, Referendario di entrambe le Segnature, Vescovo di Como dal

       14-4-1508, Cardinale e Protettore del Regno di Francia dal 1-7-1517 (con il titolo di San Ciriaco dal 6-7-1517),

       Vescovo di Piacenza dal 1522, investito di Castelleone nel 1526.

A5. Alessandro (+ in seguito a ferite di guerra, 1521), Patrizio Milanese, Governatore di Piacenza nel 1499, Senatore

      di Milano nel 1513, Cavaliere dell’Ordine di Saint-Michel e comandante d’armata al servizio francese.

       = Ludovica, figlia di Antonio Gallarati Patrizio Milanese (vedi/see), e già vedova di Ludovico del Majno Patrizio Milanese

A6. Girolamo Teodoro (+ prigioniero, morto a causa di ferite di guerra, Lodi 1524), Patrizio Milanese, Senatore di Milano

       nel 1512, Cavaliere dell’Ordine di Saint-Michel, Decurione di Milano nel 1518, comandante di truppe francesi.

       = 1512 Antonia Fiorbellina Barbiano di Belgioioso, figlia di Carlo Conte di Belgioioso e di Caterina Visconti (* 11-9-

          1485 + ?) (vedi/see) già vedova di Alessandro Visconti Aicardi Conte di Bronno.

 

       B1. Catalano (+ 4-8-1559), Patrizio Milanese, Abate di Santo Stefano del Corno dal 1513 (rinuncia in seguito),

             Vescovo di Piacenza dal 1525.

       B2. Antonio (+ Parigi 26-6-1559), Patrizio Milanese, Vescovo di Tolone dal 1528, Vicelegato ad Avignone nel 1544,

             Vicelegato a Perugia nel 1549, Cardinale dal 15-3-1557 (con il titolo di San Giovanni e Paolo 11-10-1557),

             Prefetto della Segnatura Apostolica, Legato a latere in Francia nel 1559.

       B3. Scaramuzza (+ 1554), Patrizio Milanese, Abate di Santo Stefano del Corno dopo la  rinuncia del fratello Antonio.

       B4. Alessandro (+ cade all’assedio di Siena 1553), Patrizio Milanese, scudiero del Re di Francia nel 1547,

             Colonnello francese durante la guerra di Siena.

       B5. Gian Giacomo Teodoro (+ Melzo 1577), Signore di Castelzevio e Patrizio Milanese; Signore di Loyette dal 1542,

             Signore di Melzo; Colonnello nell’esercito imperiale dal 1573.

a)      = post 1549 N.D. Laura Gonzaga Patrizia Veneta, figlia del N.H. Sigismondo Signore di Vescovato, Patrizio

         Veneto, e di Antonia Pallavicino dei Marchesi di Busseto (vedi/see), già vedova del cugino Giovanni Trivulzio 2°

          Duca di Bojano;

b)      = Ottavia Marliani, figlia di Pietro Antonio, Patrizio Milanese e Presidente dei Senatori di Milano, e di Cornelia

         Rainoldi (vedi/see)

 

C1. (ex 2°) Carlo Emanuele Teodoro (+ cade un guerra in Belgio 1609), Conte di Melzo, Signore di Castelzevio

       dal 1577 e Patrizio Milanese, Signore di Codogno dal 1591; colonnello di fanteria spagnola, Tenente Generale

       spagnolo nel 1603, Consigliere di guerra nel 1605; vende Loyette nel 1589.

       = 1596 N.D. Caterina Gonzaga Patrizia Veneta, figlia del N.H. Alfonso Gonzaga Signore di Castelgoffredo e

          Solferino, Patrizio Veneto, e di Ippolita Maggi (vedi/see)

 

       D1. Don Giangiacomo Teodoro (* Milano 1597 + ivi 3-8-1656, sepolto ivi nella cappella di famiglia), Conte

              di Melzo, Signore di Castelzevio e Codogno dal 1609, Signore di Basiasco, Vulzio, Cà de Bolli, Caleppio,

              Caviaga, Fracchia, Francina, Vigadore e Maleo e Patrizio Milanese; 1° Principe del S.R.I., Musocco e

              Valle Misolcina e Barone di Retegno dal 17-9-1622 con il trattamento di “Illustre” (= Hochgeboren);

              naturalizzato tedesco nel 1625; Cavaliere dell’Ordine di Santiago dal 1606, Chierico della Camera

              Apostolica dal 1625, Protonotario Apostolico dal 21-4-1626, Governatore di Collescipoli nel 1628,

              Cardinale dal 19-11-1629 (con il titolo di San Cesareo in Palatio 17-12-1629, di San Nicola in Carcere

              Tulliano 17-10-1644, di Sant’Angelo in Pescheria 12-12-1644, di Sant’Eustacchio 23-9-1652, di Santa

              Maria in Via Lata 21-7-1653, di Santa Maria del Popolo dal 14-5-1655), Legato nelle Marche nel 1631,

              Governatore Generale delle milizie nazionali del Ducato di Milano e sovraintendente delle fortezze nel 1638,

              Commissario Imperiale, Cavaliere dell’Ordine di San Jago nel 1606, Grande di Spagna di prima classe dal

              1642, Vicerè e Capitano Generale d’Aragona nel 1642, Presidente e Capitano Generale del Regno di

              Sicilia (= Vicerè) 1647/1649, Vicerè del Regno di Sardegna nel 1649, Governatore e Capitano Generale

              del Ducato di Milano dal 2-4-1656.

              = Milano 10-10-1615 Giovanna Maria Grimaldi, figlia di Ercole Signore di Monaco e di Maria Landi dei

                 Principi di Val di Taro (* 29-9-1596 + Monaco 12-1620) (vedi/see)

 

              E1. Donna Ottavia (* 1618 + ?)

                    = Don Tolomeo II Gallio 4° Duca d’Alvito e Marchese di Scaldasole (vedi/see)

              E2. Don Ercole Teodoro (* 1620 + in prigione, Lodi 1664), 2° Principe del S.R.I., Musocco e Valle

                    Misolcina, Conte di Musocco, Conte di Melzo, Barone di Retegno, Signore di Castelzevio e Codogno,

                    Signore di Basiasco, Vulzio, Cà de Bolli, Caleppio, Caviaga, Fracchia, Francina, Vigadore e Maleo e

                    Grande di Spagna di prima classe dal 1656, Patrizio Milanese; Capitano di fanteria spagnola, Generale

                    delle milizie civiche lombarde nel 1646, ambasciatore spagnolo a Roma nel 1649, Governatore di Lodi

                    nel 1656, Cavaliere dell’Ordine del Toson d’Oro dal 1634.

                    = Donna Orsina Sforza, figlia di Don Giampaolo II 5° Marchese di Caravaggio e di Donna Maria

 Aldobrandini dei Principi di Sarsina (vedi/see)

 

                    F1. Don Antonio Teodoro (+ Milano 26-7-1678), 1° Marchese di Melzo dal 1656, 3° Principe del

   S.R.I., Musocco e Valle Misolcina, Conte di Musocco, Barone di Retegno, Castelzevio e

   Codogno, Signore di Basiasco, Vulzio, Cà de Bolli, Caleppio, Caviaga, Fracchia, Francina,

   Vigadore e Maleo e Grande di Spagna di prima classe dal 1664 e Patrizio Milanese, Capitano di

   cavalleria spagnola, Generale delle milizie civiche del Ducato di Milano nel 1664; Cavaliere

   dell’Ordine del Toson d’Oro dal 1664.

                          = Milano 1668 dona Maria Josefa Teresa Vélez de’ Guevara, figlia di don Inigo Vélez Conte di

      Onate, Grande di Spagna, e di dona Catalina Vélez de Guevara

                    F2. Donna Anna Maria (+ Napoli 6-3-1730), Signora di Baiasco, Vulzio, Cà de Bolli, Caleppio,

                          Caviaga, Fracchia, Francina, Vigadore e Maleo.

                          = 1670 Don Giuseppe Serra 1° Duca di Cassano (vedi/see)

                    F3. Donna Caterina (* 1657 + Alessano 17 o 18-12-1724)

                          = Milano 1670 (1673) Don Giuseppe d’Ayerbe d’Aragona 2° Principe di Cassano (vedi/see)

                    F4. Donna Dejanira, monaca con il nome di “suor Maria Giuseppa”

                    F5. Donna Giovanna, monaca con il nome di “suor Ercola Maria”

 

             E3. Donna Caterina

                   = Don Bernardo Cavazzi della Somaglia Conte e Barone della Somaglia e Patrizio Milanese

 

       D2. Girolamo (+ infante), Patrizio Milanese.

       D3. Alfonso (+ infante), Patrizio Milanese.

       D4. Donna Ippolita (* 1600 + 1638)

              = Milano 13-3-1616 Onorato II Grimaldi 1° Principe sovrano di Monaco (vedi/see)

 

C2. (ex 2°) Girolamo (+ di vaiolo 1574), Patrizio Milanese.

C3. (ex 2°) Bianca

       = Nobile Galeazzo Trecchi

C4. (ex 2°) Giovanni (+ di vaiolo 1584), Patrizio Milanese.

C5. (ex 2°) Laura (+ di peste, Ferrara 1630)

       = 1600 Guido Francesco Biandrate di San Giorgio Aldobrandino Marchese di Rivarolo, Conte di Balangero

          e Mathi, Marchese di Garessio, Farigliano e San Marzano, Signore di San Giorgio, Ciconio, Lusiglié,

          Cucceglio, Orio, Montalenghe, Foglizzo e Volpiano (+ di peste, Ferrara 1630) (vedi/see)

C6. (Naturale e legittimato con Regio Rescritto) Paolo Alessandro (+ 1589), Patrizio Milanese.

a)      = Anna, figlia di Giorgio Savelli

b)      = Nobile Sulpizia della Torre di Rezzonico

 

D1. Giorgio Teodoro (* 1585 + Milano 22-9-1648), Patrizio Milanese, Decurione di Milano nel 1633,

       investito dei feudi di Cologno e Sesto Ulteriano nel 1647; dei XII di Provvisione nel 1616, 1624, 1630,

       1635 e 1646, Giudice della legna nel 1619 e 1652, Decurione di Milano dal 1633, Conservatore del

       Patrimonio nel 1639, Giudice delle strade nel 1641, Capitano della milizia urbana nel 1642,

       Sovraintendente  alle milizie delle Pievi di San Donato, San Giuliano e Locate dal 1644.

       = Milano 25-10-1612 Gabriella, figlia di Michelangelo de’ Lazzari (* 1594 + Milano 11-7-1658).

 

       E1. Donna Ottavia (* Milano 29-4-1614 + 11-12-1682), monaca “suor Maria Felice” nel monastero di

             Santa Marta a Milano.

       E2. Donna Caterina (* Milano 15-5-1615 + 31-5-1696), monaca “suor Chiara Giacinta” nel monastero

             di Santa Marta a Milano.

       E3. Don Alessandro Teodoro (* Milano 21-8-1616 + ivi 7-8-1693), Patrizio Milanese, Decurione di

             Milano; 1° Marchese di Sesto Ulteriano, Signore di Corte Palagio, Prata e Terra dal 1-2-1656;

             Capitano della milizia urbana nel 1642, dei XII di Provvisione nel 1645, 1668, 1672 e 1675,

             Sovraintentende alle milizie forensi delle Pievi di Cesano, Trenno, Locate e del Vicariato di Settimo

             nel 1648, Giudice della legna nel 1650, Decurione di Milano 1656/1686, Giudice delle strade nel

             1665.

a)      = Milano 12-2-1648 Brigida Maria, figlia del Conte Alessandro Secco d’Aragona e di Eleonora

         de Cordova (* Milano 6-6-1624 + ivi 19-3-1665);

b)      = Milano 23-3-1667 Violante, figlia di Ludovico Visconti 3° Conte di Massino e di Francesca

         Pietrasanta dei Conti di Cantù (* Milano 1-6-1624 + ?) (vedi/see)

 

F1. (ex 1°) Don Giorgio Giuseppe (* Milano 5-1650 + ivi 22-6-1650), Signore di Corte Palagio e

      Patrizio Milanese.

F2. (ex 1°) Donna Eleonora (* Milano 18-2-1653 + ivi 6-1-1715)

       = Milano 28-4-1670 Carlo Bonesana 1° Conte di Bignete (* Milano 11-4-1635 + ?).

F3. (ex 1°) Donna Anna Sabina (* Milano 6-8-1655 + ?), monaca “suor Maria Violante” nel

      monastero di San Lazzaro a Milano.

F4. (ex 1°) Don Giorgio Teodoro (* Milano 28-8-1656 + ivi 25-8-1719), 2° Marchese di Sesto

      Ulteriano, Signore di Corte Palagio, Prata e Terra dal 1693 e Patrizio Milanese; Decurione di

      Milano nel 1686, Capitano della milizia urbana nel 1690, Sovraintendente alle milizie forensi per le

      Pievi di Cesano, Trenno e Locate e del Vicariato di Binasco nel 1693, Giudice delle strade nel

      1700, dei XII di Provvisione nel 1704, 1707 e 1714, Conservatore del Patrimonio nel 1704.

a)      = Milano 7-11-1693 Donna Elena, figlia di Don Marco Arese 2° Conte di Barlassina e di

         Donna Regina Castelli dei Marchesi di Parabiago (* Milano 8-12-1676 + ivi 31-7-1715) (vedi/see)

b)      = Milano 27-4-1718 Donna Paola, figlia di Don Marco Pertusati Conte di Castelferro e

         Patrizio Milanese e di Barbara del Pozzo dei Marchesi di Annone (* Milano 12-6-1693 +

         ivi 15-1-1771), già vedova di Don Luigi Melzi Conte di Trebbiano.

 

G1. (ex 1°) Don Alessandro Teodoro (* Milano 21-9-1694 + ivi 17-11-1763), 3° Marchese di

       Sesto Ulteriano, Signore di Corte Palagio, Prata e Terra dal 1719 e Patrizio Milanese;

       Decurione di Milano 1719/1753, dei XII di Provvisione nel 1723 e 1739, Giudice delle strade

       nel 1732, componente della Società Palatina, Conservatore degli Ordini nel 1735.

       = Milano 9-3-1726 Margherita Pertusati, figlia di Carlo Conte di Castelferro, Patrizio

          Milanese e Presidente del Senato di Milano (* 1701 + Milano 26-7-1780).

 

       H1. Donna Elena (* Milano 19-12-1726 + ivi 3-5-1803)

              = Milano 10-10-1746 il Marchese Don Carlo Recalcati, Patrizio Milanese (* Milano

                 28-6-1695 + ivi 30-4-1762).

       H2. Don Giorgio Teodoro (* Milano 23-3-1728 + ivi 7-7-1802), 4° Marchese di Sesto

              Ulteriano, Signore di Corte Palagio, Prata e Terra dal 1763 e Patrizio Milanese;

              Decurione di Milano nel 1753, dei XII di Provvisione nel 1757, 1772, 1779 e 1785,

              Giudice delle strade nel 1768, Ciambellano nel 1770, divenne cittadino svizzero nel 1796.

              = Milano 2-2-1766 Donna Cristina Cicogna, figlia del Conte Don Carlo Francesco,

                 Patrizio Milanese, e di Leopolda Contessa von Daun (* Milano 2-2-1750 + ivi

                 18-10-1808).

 

              I1. Donna Margherita (* Milano 14 e + 17-1-1768).

              I2. Una figlia (* 20 e + 28-3-1770).

              I3. Un figlio (* Milano 2 e + ivi 22-2-1771).

              I4. Un figlio (* prematuro Milano 1 e + ivi 2-11-1771).

              I5. Don Alessandro (* Milano 19-3-1773 + Parigi 5-3-1805), 5° Marchese di Sesto

                   Ulteriano, Signore di Corte Palagio, Prata e Terra dal 1802, Patrizio Milanese;

                   Generale della Guardia civica milanese nel 1796, Generale di brigata francese,

                   Ispettore Generale nel 1801, Deputato alla costituente di Lione nel 1802, Ministro

                   della Guerra del Regno Italico, Generale di divisione francese nel 1805 e Grande

                   Ufficiale della Legione d’Onore nel 1805.

                   = Milano 1799 Giovanna, figlia di Giovanni Majer (* 1772 + Milano 17-8-1800).

              I6. Don Gian Giacomo (* Milano 21-7-1774 + ivi 29-3-1831), 6° Marchese di Sesto

                   Ulteriano, Signore di Corte Palagio, Prata e Terra dal 1802 e Patrizio Milanese;

                   Ciambellano, Conte del Regno Italico con Decreto dell’8-10-1809 e Lettere Patenti

                   dell’11-10-1810; Sottotenente dei granatieri nel 1798, Capitano della Guardia

                   d’onore nel 1805, Ciambellano del Regno italico nel 1807, componente del Consiglio

                   generale dell’Olona nel 1807, Cavaliere dell’Ordine della Corona Ferrea dal 1809,

                   Consigliere comunale di Milano 1811/1827.

                   = Milano 23-4-1798 Donna Beatrice Serbelloni, figlia di Don Alessandro 5° Duca di

                      San Gabrio e di Rosina Contessa von Sinzendorf (* Milano 1-9-1780 + ivi 10-6-

                     1832) (vedi/see)

 

                   J1. Donna Cristina (* Milano 10-2-1799 + ivi 19-5-1852)

                         = Milano 7-11-1819 Don Giuseppe Archinto Marchese di Parona (vedi/see)

                   J2. Donna Rosina (* Milano 24-2-1800 + ivi 22-11-1859)

                         = Milano 6-7-1819 Giuseppe Poldi Pezzoli d’Albertone (* Parma 20-3-1768 +

                            Milano 26-8-1833).

                   J3. Donna Elena (* Milano 8-4-1802 + Piacenza 1-3-1868)

                         = Milano 28-4-1825 Pietro Douglas Scotti Conte di Sarmato (* Piacenza 5-7-

                            1792 + ivi 1-1-1863).

                   J4. Don Giorgio Teodoro (* Milano 8-5-1803 + ivi 5-3-1856), 7° Marchese di

                         Sesto Ulteriano, Signore di Corte Palagio, Prata e Terra dal 1831 e Patrizio

                         Milanese; Patrizio di San Marino dall’8-6-1847; Cavaliere di Devozione del

                         Sovrano Militare Ordine di Malta dal 1826.

                         = Firenze 23-11-1831 Maria Anna Rinuccini, figlia di Pierfrancesco Marchese di

                            Baselice e di Teresa Antinori Patrizia di Firenze (* Firenze 17-2-1812 + Milano

                            9-1-1880).

 

                         K1. Donna Beatrice (* Milano 25-8-1832 + Omate 8-11-1853), Patrizia di San

                                Marino.

                                = Milano 12-5-1850 Don Carlo Taverna Conte di Landriano (vedi/see)

                         K2. Donna Evelina (* Milano 12-7-1834 + ivi 9-2-1894), Patrizia di San

                                Marino.

                                = Milano 22-2-1855 don Antonio Falcò y d’Adda Principe Pio, 14° 

                                   Marchese di Castel Rodrigo e Grande di Spagna di prima classe

                                   (* Madrid 21-8-1823 + ivi 23-4-1883).

                         K3. Donna Maria Cristina (* Milano 16-4-1837 + ivi 21-4-1837).

                         K4. Don Gian Giacomo (* Milano 8-6-1839 + ivi 9-7-1902), 8° Marchese di

                                Sesto Ulteriano, Signore di Corte Palagio, Prata e Terra e Patrizio Milanese;

                                1° Principe di Musocco con Regio Decreto del 26-6 e Diploma del

                                24-7-1885; Patrizio di San Marino; Ufficiale d’ordinanza del Re di Sardegna

                                nel 1859, 2 Medaglie d’argento al Valore Militare 1859 e 1866, Cavaliere di

                                Devozione del S.M.O. di Malta nel 1862, Ufficiale dell’Ordine dei Santi

                                Maurizio e Lazzaro dal 1890, Consigliere comunale di Milano 1895/1897,

                                Senatore del Regno d’Italia dal 1896.

                                = Milano 10-1-1864 Donna Giulia Amelia Barbiano di Belgioioso d’Este

   Contessa del S.R.I., figlia di Don Luigi 5° Principe del S.R.I. e di

   Antonietta Visconti (* Milano 31-1-1844 + Merate 4-8-1923) (vedi/see)

 

                                L1. Don Giorgio Teodoro (* Milano 29-6-1865 + ivi 15-3-1898),

   Marchese di Sesto dal 1885, Signore di Corte Palagio e Patrizio

   Milanese e Patrizio di San Marino.

                                L2. Don Luigi Alberico (* Milano 12-2-1868 + ivi 8-11-1938), 2° Principe

                                      di Musocco, 9° Marchese di Sesto Ulteriano, Signore di Corte Palagio,

                                      Prata e Terra dal 1902, Patrizio Milanese e Patrizio di San Marino.

                                      = Gernetto 4-6-1894 Donna Maddalena Teresa Cavazzi della Somaglia,

                                         figlia di Don Luca Conte e Barone della Somaglia, Patrizio Milanese, e

                                         di Donna Guendalina Doria Pamphili Landi dei Principi di Melfi

                                         (* Milano 26-3-1873 + ivi 10-4-1958).

 

                                     M1. Donna Marianna (* Bellagio 27-9-1895 + 2-6-1980), Patrizia di

                                             San Marino, Dama di corte della Regina d’Italia.

                                             = Milano 23-5-1917 Don Annibale Brivio Sforza 12° Marchese

                                                di Santa Maria in Prato e Patrizio Milanese (vedi/see)

                                     M2. Don Gian Giacomo (* Milano 25-10-1896 + ?), 3° Principe

                                             di Musocco, 10° Marchese di Sesto Ulteriano, Signore di Corte

                                             Palagio, Prata e Terra dal 1938, Patrizio Milanese e Patrizio di

                                             San Marino.

                                             = Torino 3-3-1927 Gemma, figlia di Giovanni Peruzzi e di Rosa

     Bava (* Biella 9-1-1887 + ?), vedova di Italo Valente.

 

                                             N1. Donna Luisa Alberica (* Roma 3-2-1928), Patrizia di San

                                                    Marino.

                                                    = 29-6-1950 Lorenzo Attolico Conte di Adelfia (* Ginevra

                                                       6-8-1925).

 

                                                   O1. Gian Giacomo Attolico Trivulzio (* Parigi 2-5-1951)

                                                          = 20-6-1985 Donna Maria Oliva, figlia del Duca Don

              Forese Salviati e della Nobile Maria Grazia Gawronska

              (* New York 10-5-1958) (vedi/see)

 

           P1. Polimnia Attolico Trivulzio (* Pisa 18-7-1986).

           P2. Clemente Attolico Trivulzio (* Pisa 8-2-1988).

 

                   J5. Una figlia (* Milano 6-12 e + ivi 7-12-1806).

       J6. Donna Vittoria (* Milano 31-3-1808 + Modena 1-4-1880)

             = Milano 28-4-1825 Giuseppe Carandini dei Marchesi di Sarzano (* Modena

                28-8-1790 + Dinazzano 18-10-1872) (vedi/see)

       J7. Don Alessandro (* Milano 14-4-1814 + ivi 28-12-1815), Signore di Sesto

             Palagio e Patrizio Milanese.

       J8. Donna Virginia (* Milano 27-1-1817 + ivi 3-2-1818).

 

              I7. Don Girolamo (* Milano 7-8-1778 + Varese 17-9-1812), Signore di Corte Palagio

                   e Patrizio Milanese; Cavaliere dell’Ordine della Corona Ferrea dal 1806, Conte del

                   Regno Italico con Decreto del 7-2-1810 e Lettere Patenti del 21-10-1810.

                   = 6-1-1806 Vittoria, figlia del Marchese Maurizio Gherardini (* Torino 1790 + Parigi

  2-8-1836).

 

                   J1. Donna Cristina (* Milano 28-6-1808 + ivi 5-7-1871)

                         = Milano 24-9-1824 Don Emilio Barbiano di Belgioioso d’Este 4° Principe del

     S.R.I. (vedi/see)

 

              I8. Donna Maria Margherita (* Milano 8-8-1779 + ivi 29-1-1859).

              I9. Un figlio (* Milano 1 e + 18-11-1781).

              I10. Donna Paola (* Milano 30-6 e + ivi 21-12-1785).

 

       H3. Don Giacomo (* Milano 5-4-1729 + ivi 19-6-1805), Signore di Corte Palagio e Patrizio

              Milanese; dei XII di Provvisione nel 1755, Conservatore del Patrimonio nel 1760.

a)      = (in segreto) Marianna, figlia di Cesare Alberto Cuttica Marchese di Cassine e di

         Maria Veronica dei Marchesi Perboni (* 1723 + Milano 4-2-1783) (vedi/see), già

         vedova del Conte Giovanni Battista dei Capitani di Scalve;

b)      = Milano 14-8-1784 Maddalena Rossi (* 1742 + Milano 16-3-1816).

       H4. Donna Paola (* Milano 22-8-1730 + ivi 10-11-1820)

              = Milano 6-10-1761 Francesco Opizzoni Conte del S.R.I. (* Milano 30-12-1731 +

                 29-12-1805).

       H5. Don Gerolamo (* Milano 6-8-1731 + 24-10-1807), Signore di Corte Palagio e Patrizio

              Milanese, Ciambellano imperiale nel 1772.

       H6. Donna Maria Gabriella (* Milano 22-9-1732 + ivi 27-12-1801)

              = Milano 2-7-1766 Don Giacomo Locatelli (* Lecco 18-7-1714 + Milano 21-11-1789).

       H7. Donna Teresa (* Milano 17-10-1733 + ivi 21-8-1805)

              = Milano 4-7-1762 Don Diego Lorenzo Salazar 6° Conte di Romanengo (vedi/see)

       H8. Donna Laura Domigella (* Milano 2-1-1736 + ivi 15-11-1818)

              = Milano 31-10-1755 il Marchese Ludovico Mazenta, Patrizio Milanese (*Milano 6-7-

                 1723 + ivi 26-4-1762).   

       H9. Donna Brigida (* Milano 18-11-1737 + ivi 18-12-1814)

              = Milano 10-10-1767 Don Ferdinando Bolognini Attendolo Conte di S. Angelo

                 Lodigiano, Patrizio Milanese (vedi/see)

       H10. Donna Anna (* Milano 28-8-1740 + ivi 13-1-1820). 

 

G2. (ex 1°) Donna Brigida (* Milano 5-5-1696 + ivi 27-10-1716).

G3. (ex 1°) Don Francesco Antonio (* Milano 4-10-1697 + ivi 5-1-1777), Signore di Corte

       Palagio e Patrizio Milanese, Ciambellano e Consigliere intimo dell’Imperatore Carlo VI.

G4. (ex 1°) Donna Regina Teresa (* Milano 21-4-1699 + ivi 16-12-1744), monaca

       domenicana “suor Elena Teresa” nel monastero di San Lazzaro.

G5. (ex 1°) Donna Laura Gabriella (* Milano 8-11-1700 + ivi 11-11-1748), monaca “suor

       Elena Teodora” nel monastero di San Lazzaro.

G6. (ex 1°) Don Gian Giacomo (* Milano 23-2-1702 + ivi 1-4-1702), Signore di Corte Palagio

       e Patrizio Milanese.

G7. (ex 1°) Donna Anna (* Milano 2-11-1703 + ivi 24-1-1704).

G8. (ex 1°) Donna Maria Eleonora (* Milano 22-1-1705 + ivi 26-11-1778)

       = Milano 16-11-1726 Don Giuseppe Bolognini Attendolo Conte di Sant’Angelo Lodigiano,

          Patrizio Milanese (vedi/see)

G9. (ex 1°) Don Gian Fermo (* Milano 24-12-1706 + Langau 28-12-1742), Signore di Corte

       Palagio e Patrizio Milanese, impiegato nelle corazze imperiali.

G10. (ex 1°) Don Gian Giacomo (* Milano 21-4-1708 + ivi 12-5-1762), Signore di Corte

         Palagio e Patrizio Milanese, monaco cappuccino “fra’ Teodoro da Milano”.

G11. (ex 1°) Donna Anna (* Milano 26-7-1709 + ivi 3-2-1710).

G12. (ex 1°) Donna Gabriella (* Milano 3-12-1712 + ivi 20-3-1729).

G13. (ex 1°) Don Carlo (* Milano 26-7-1715 + ivi 29-1-1789), Signore di Corte Palagio e

         Patrizio Milanese, celebre numismatico, archeologo e storico dell’Arte. Fondò la Biblioteca

         Trivulziana a Milano.

 

F5. (ex 1°) Donna Gabriella (* Milano 21-7-1658 + ivi 26-2-1716)

       = Vienna 26-4-1674 Don Enea Crivelli 2° Marchese di Agliate (vedi/see)

F6. (ex 1°) Donna Vittoria (* Milano 21-8-1659 + Vienna 22-8-1726)

       = Vienna 1682 il Conte Federico Veterani, Maresciallo di Campo imperiale (* Urbino 1630 +

          cade in guerra, Ungheria, Lugos 21-9-1695)

F7. (ex 1°) Donna Teresa (* 1661 + 18-2-1682)

       = Milano 16-1-1677 il Conte Don Pietro Cicogna, Patrizio Milanese

F8. (ex 1°) Donna Bianca (* Milano 28-2- e + ivi 1-3-1665).

F9. (ex 2°) Don Antonio (* Milano 28-11-1667 + 28-5-1751), Signore di Corte Palagio e Patrizio

      Milanese, Cavaliere dell’Ordine di Malta dal 1695, Capitano di galea dell’Ordine.

 

       E4. Donna Sulpicia (* Milano 26-2-1618 + ivi 17-8-1680), monaca “suor Teodora Gabriella” nel

              monastero di San Lazzaro a Milano.

       E5. Donna Francesca (* Milano 3-3-1619 + ivi 3-3-1693), monaca “suor Maria Gabriella” nel

              monastero di San Lazzaro a Milano.

       E6. Donna Maria Giacinta (* Milano 16-8-1620 + post 1649/ante 1660)

              = Milano 12-12-1640 Gian Antonio Torelli 6° Marchese di Casei (vedi/see)

       E7. Don Michelangelo (* Milano 6-7-1621 + post 1683), Signore di Corte Palagio e Patrizio Milanese,

             Canonico Lateranense.

       E8. Donna Laura (* Milano 7-8-1622 + 28-11-1693), monaca “suor Tecla Maria” nel monastero di San

             Paolo a Milano.

       E9. Clara Vittoria (* Milano 23-11-1623 + 1637).

       E10. Don Giacomo Luigi (* Milano 26-6-1626 + 16-1-1689), Signore di Corte Palagio e Patrizio

               Milanese; monaco barnabita “frà Giorgio”, Canonico Regolare di San Paolo, Prevosto di Sankt

               Michael a Vienna dal 1668, Vescovo di Scardona dal 1674, Vescovo titolare di Azoto dal 1678,

               Suffraganeo e Canonico dell’Arcivescovato di Estzergom.

       E11. Don Antonio (* 2-9-1629 + 16-11-1664), Signore di Corte Palagio e Patrizio Milanese, Capitano.

       E12. Don Francesco (* Milano 7-4-1632 + ucciso in una rissa tra studenti, Pavia 1-4-1654), Signore di

               Corte Palagio e Patrizio Milanese.

 

D2. Alessandro (+ post 1650), Patrizio Milanese, gesuita dal 1629, Prevosto di Santa Maria Maddalena

      di Milano.

D3. Ottavia, monaca nel monastero di San Lazzaro a Milano.

D4. Giangiacomo (* 1589 + cade all’assedio di Ostenda 1606), Patrizio Milanese, Capitano nell’esercito

       spagnolo.

 

       B6. Laura Felice, monaca nel monastero di San Lazzaro a Milano.

       B7. Francesco (+ 1578), Patrizio Milanese, Colonnello nell’esercito francese.

             = 1543 Barbara d’Este, figlia di Sigismondo Marchesi di San Martino in Rio e di Giustina Trivulzio (vedi/see)

       B8. Giorgio (+ Milano 1583), Patrizio Milanese, Colonnello nell’esercito imperiale nel 1583, milita per i Veneziani

              nel 1577.

a)      = Antonia, figlia del Conte Scipione Simonetta e di Margherita Brivio (vedi/see), già vedova del Barone Girolamo Rho

b)      = Dejanira Araniti Comnena, figlia di Costantino Despota titolare di Macedonia e Tessalia e Signore di

         Refrancore e di Francesca Paleologa Signora di Refrancore (+ Codogno 1572) (vedi/see), già vedova del cugino

         Gaspare Trivulzio.

       B9. Caterina

              = 1534 Daniele Anguissola

       B10. (Naturale) Gianfrancesco, “fra’ Fabio”, Arciprete dei San Lorenzo di Chiavenna, Priore a Ginevra.

 

A7. Maddalena

      = Antonio Visconti Conte di Lonate Pozzolo e Patrizio Milanese (vedi/see)

 

 

 

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

  • Comitato Scientifico Scientifico Editoriale del
  • Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea
  • (Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

  • info@genmarenostrum.com