SANCHEZ DE LUNA D'ARAGONA

 

 

 

 

don Pedro Sanchez de Luna, Cavaliere originario di Saragozza appartenente alla classe dei “ricohombres”, Alcaide di Tierga nel 1357. Sposa dona Francisca de Luna

 

Don Juan Sanchez de Luna, sposa dona Aldonça de Gurrea

 

Don Pedro Sanchez de Luna, sposa dona Alfonsina Zapata

 

Don Juan Sanchez de Luna, Signore di Massa e Vico Equense nel 1467. Sposa dona Maria Cornell

 

A1. don Gabriel Sanchez de Luna, Sindico della nobiltà di Saragozza al parlamento tenutosi a Borja nel 1492, partecipò al parlamento di

       Saragozza nel 1502 e giurò fedeltà a Giovanna d’Aragona e al marito di questa Filippo d’Asburgo; Consigliere e

       Tesoriere Generale della Corona d’Aragona.

       = dona Albamont (de) Gilbert

 

       B1. don Luis Sanchez de Luna, Tesoriere Generale della Corona d’Aragona e Tesoriere del Regno di Napoli.

              = dona Maria de Toledo, figlia di don Pedro de Toledo Signore delle 5 ville di Manzera e di dona Leonor d’Ayala

 

  C1. don Antonio Gabriel, Tesoriere Generale della Corona d’Aragona.

         = dona Angela de Mendoza (+ post 1588).

  C2. dona Maria, monaca nel monastero di las Cordillas di Saragozza.

  C3. dona Juana, monaca nel monastero di las Cordillas di Saragozza.

  C4. dona Luisa, monaca nel monastero di las Cordillas di Saragozza.

  C5. dona Francisca, monaca nel monastero di S. Hijnes.

  C6. dona Aldonça, monaca nel monastero di S. Hijnes.

  C7. dona Leonor

         = don Juan Gomez de Heredia

 

       B2. don Gabriel, Cavaliere dell’Ordine di San Jago, fu uno dei Cavallerizzi della Regina Giovanna I d’Aragona.

  = (capitoli matrimoniali: Calatayud 1526) dona Isabel Granada, figlia di don Mateu Granada e di dona Leonor

     Zapata

 

  C1. don Luis

         = (capitoli matrimoniali: Saragozza 26-4-1551) dona Isabel de Eryl, figlia di don Antonio de Eryl y Anglesola

            Signore della Baronia di Eryl e di dona Maria d’Aragona dei Duchi di Luna

  C2. dona Maria

         = don Gaspar de Pomar

  C3. dona Petronilla, monaca nel monastero di las Cordillas di Saragozza.

  C4. dona Francisca, monaca nel monastero di las Cordillas di Saragozza.

 

       B3. don Gaspar, Cavaliere dell’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme e Priore di Exea.

       B4. dona Aldonça

  = don Miguel de Gurrea Barone di Gurrea e Vicerè di Majorca

 

A2. Alonso I Sanchez de Luna, Dottore in leggi, Tesoriere Generale (forse in Aragona, ma la notizia non è confermata), Cameriere segreto e di

       bocca del Re Ferdinando II d’Aragona.

       = dona Beatriz Manrique 

 

       B1. Alonso II Sanchez de Luna (+ 4-3-1564, sepolto nella chiesa dell’Annunziata a Napoli), diplomatico al servizio di Giovanna d’Aragona

             Regina vedova di Napoli, da questa ne ebbe una rendita di 400 ducati annui l’8-11-1513; dopo il 1518 entrò al

             servizio dell’Imperatore Carlo V: inviato in Savoia, poi a Venezia 1521/1528, Tesoriere Generale del Regno di

             Napoli dal 1525 (con facoltà di trasmettere la carica agli eredi); ebbe una rendita di 800 ducati annui con Privilegio

             del 19-8-1524, un’altrea di 200 ducati sulle entrate di Napoli nel 1531 e subito dopo 800 ducati sulle entrate di

             Barletta e la terra di Giumella, ebbe 300 ducati sui fiscali di Terra di Lavoro e della Contea del Moliso il 6-5-1532, e

             400 ducati sui fiscali Morcone e Frassinoro; comprò il feudo di Grottole; ambasciatore del Cardinale Pompeo

             Colonna presso l’Imperatore Carlo V nel 1531, Consigliere del Sacro Regio Consiglio dal 1555.

 = (dote di 100.000 scudi) Brianna, figlia unica di Simone Ruiz, Tesoriere Generale del Regno di Napoli, e di Bianca

    di Cardona (+ 1542).

 

 C1. Alonso III Sanchez de Luna(+ 16-11-1607), Barone di Grottole dal 1564, 1° Marchese di Grottole dal 16-3-1574, aggregato al

        Patriziato Napoletano (con tutta la famiglia) per il Seggio di Montagna il 30-3-1570; Tesoriere Generale del

        Regno di Napoli dal 1546 per rinuncia del padre (confermato nel 1555, carica ceduta ai Caracciolo nel 1564

        con Regio Assenso per la somma di 30.000 ducati), Consigliere dal 19-12-1566 e in seguito Decano del Sacro

        Regio Consiglio del Regno di Napoli, membro del Tribunale degli Eletti dal 1569.

        = Caterina, figlia di Giovanni Martinez de Luna Signore di Porroy, Cavaliere dell’Ordine di San Jago,

           Commendatore di Montalban e Castellano di Milano, e di Isabella de Cardona – acquista la terra di

           Sant’Arpino per 13.500 ducati da Giovanni Giacomo Carafa nel 1569.

 

        D1. Alonso IV (Pietro) (* 2-12-1550 + 16……), 2° Marchese di Grottole dal 1607 e Patrizio Napoletano,

               ufficiale nell’armata navale spagnola.

               = Beatrice, figlia ed erede di Pietro de Marino Signore di Gibellina e di Dianora de Luna (figlia di don Pietro de Luna, 2° duca di Bivona (vedi) e di donna Isabel de la Vega y Osorio)

 

               E1. Alonso V (+ 29-3-1613), 3° Marchese di Grottole dal 1607 e Patrizio Napoletano.

                     = (dote di 25.000 ducati) Dianora/Eleonora, figlia di Ferdinando Loffredo 3° Marchese di Trevico e di

Adriana Monsorio dei Signori di Faicchio (+ 22-8-1628) (vedi/see)

 

                      F1. Carlo (+ ante 31-12-1654, in questa data il suo feudo era stato devoluto), 4° Marchese di

    Grottole dal 1613 e Patrizio Napoletano.

                      F2. Beatrice (* 1611 + ?), monaca “suor Maria Caterina” nel monastero di San Giuseppe de’ Ruffi

    a Napoli dal 1629.

                      F3. Maria Adriana (* postuma 13-4-1613 + ?).

                                              

               E2. Caterina (+ 2-5-1620)

          = Marchese Don Giovanni Battista Spinelli 1° Principe di San Giorgio e 2° Marchese di Buonalbergo

             (vedi/see)

               E3. Francesco (* 4-11-1582 + ?), Patrizio Napoletano.

 

        D2. Giovanni (+ 9-1612), Barone di Sant’Arpino dal 1607 e Patrizio Napoletano; Dottore in leggi, Giudice

               della Gran Corte Vicaria, Consigliere del Consiglio di Santa Chiara nel 1591, Presidente del Sacro Regio

   Consiglio del Regno di Napoli, Regio Consigliere del Re di Spagna nel 1612. I discendenti portarono anche

   il cognome Sanchez de Luna d’Aragona.

   = 11-11-1581 Girolama, figlia di Giovanni Luigi Piscicelli, Patrizio Napoletano, e di Lucrezia di Tocco

 

   E1. Alonso (+ 9-4-1644), Barone di Sant’Arpino dal 1612 e Patrizio Napoletano.

         = 15-5-1616 Faustina, figlia Giacomo Caracciolo Pisquizi Signore di Abetina, Patrizio Napoletano, e

             di Caterina Caracciolo (* 16-11-1597 + Sant’Arpino 7-3-1659) (vedi/see)           

 

          F1. Giovanni (* 27-2-1617 + 12-1-1672), Barone di Sant’Arpino dal 1644 e Patrizio Napoletano.

                 = 18-6-1651 Ippolita, figlia di Francesco Antonio Muscettola Signore di Milito, Patrizio di

                    Ravello e Reggente della Real Cancelleria, e Antonia Maria Marelli (+ 6-4-1728).

 

                 G1. Faustina (* 9-10-1652 + 14-3-1730)

            = 17-6-1669 Giuseppe Rossi Marchese di Montesilvano

     G2. Don Alonso (* 12-8-1654 + 4-7-1694), Barone di Sant’Arpino dal 1672, 1° Duca di

            Sant’Arpino con Privilegio del 24-10-1678 e Patrizio Napoletano.

a)      = 19-11-1674 Caterina, figlia di Andrea Capecelatro Barone di San Nicola, Patrizio

         Napoletano, e di Beatrice d’Aquino dei Baroni di Rocca Bascerana (* 4-12-1657 +

         31-12-1686) (vedi/see)

b)      = 9-12-1688 Geronima, figlia di Giuseppe Gagliardi e di Porzia Gagliardi (+ 9-8-1722).

 

H1. (ex 1°) Donna Ippolita (* 15-11-1675 + ?)

       = 28-12-1692 Don Cesare Pisanelli Duca delle Pesche

H2. (ex 1°) Donna Beatrice (* 2-9-1679 + ?).

H3. (ex 1°) Donna Brianna (* 12-12-1680 + ?).

H4. (ex 1°) Donna Beatrice (* 16-3-1682 + ?).

H5. (ex 1°) Don Giovanni Nicola (* 19-9-1683 + 11-3-1763), 2° Duca di Sant’Arpino dal

       1694, Marchese di Pascarola 1729/16-2-1739 (feudo venduto) e Patrizio Napoletano.

       = Napoli, parrocchia di Santa Maria della Neve 6-2-1702 Laura Pisani Marchesa di

          Pascarola, figlia del Marchese Giorgio e di Agnese Moccia (+ Sant’Arpino 6-10-

          1729).

 

       I1. Donna Caterina (* Sant’Arpino 12-4-1703 + 18-1-1744)

 =17-2-1738 Don Ottavio Spinelli 3° Duca di Castelluccio (vedi/see)

       I2. Don Alonso (* Sant’Arpino 16-3-1704 + 17-12-1781), 3° Duca di Sant’Arpino dal

            1763, Patrizio Napoletano.

a)      = 18-12-1740 Barbara, figlia di Giuseppe Pisani, Patrizio Napoletano (+ 6-1-

         1754);

b)      = 18-3-1760 Donna Laura Caracciolo, figlia di Don Francesco Saverio 1°

         Principe di Castagneto e di Giuseppa d’Amato Signora di Castagneto (* 7-3-

         1737 + 21-3-1821) (vedi/see)

 

J1. (ex 1°) Donna Laura (* Sant’Arpino 22-6-1742 + 31-7-1839), monaca nel

      monastero di Santa Chiara a Napoli dal 1761.

J2. (ex 1°) Don Giovanni Francesco (* 26-2-1744 + 16-11-1789), 4° Duca di

      Sant’Arpino dal 1781, Patrizio Napoletano.

      = 10-6-1767 N.D. Donna Maria Teresa Rossi 3° Duchessa di Casal di Principe,

          figlia ed erede del Duca Don Giuseppe e di Donna Brianna Sanchez de Luna

          dei Duchi di Sant’Arpino (+ 14-3-1783) (vedi/see)

 

      K1. Donna Barbara (* Sant’Arpino 30-8-1771 + Napoli 21-7-1793)

  = Napoli 2-6-1790 Don Nicola Perez Navarrete 2° Duca di Bernalda,

     Marchese di Laterza e Patrizio Napoletano (* Laterza 6-2-1740 +

     3-4-1827).

      K2. Donna Diana (* Sant’Arpino 8-8-1774 + 21-6-1775).

      K3. Don Alonso (* 19-12-1775 + 28-2-1842), 5° Duca di Sant’Arpino dal

             1789 e Patrizio Napoletano.

  = 15-4-1798 Donna Maria Giovanna d’Avalos d’Aquino d’Aragona, figlia

     di Don Tommaso10° Principe di Francavilla e di Donna Francesca

     Caracciolo dei Principi di Torella (* 23-7-1776 + Napoli 26-12-1860)

     (vedi/see)

 

  L1. Donna Maria Teresa (* 18-12-1805 + 23-7-1807).

  L2. Donna Maria Teresa (* 13-11-1807 + 28-6-1837)

        = 8-8-1825 Don Carlo Luigi Caracciolo 4° Duca di San Teodoro (vedi/see)

  L3. Don Giovanni Battista (* 20-11-1810 + 31-3-1841), Patrizio

        Napoletano.

  L4. Don Diego (* 26-7-1813 + 29-6-1814), Patrizio Napoletano.

  L5. Don Tommaso (* 19-4-1815 + 7-2-1817), Patrizio Napoletano.

 

      K4. Don Giuseppe (* 8-3-1783 + ?), Patrizio Napoletano.

 

J3. (ex 1°) Don Francesco Maria (* 22-4-1745 + ?), Patrizio Napoletano.

J4. (ex 1°) Donna Maria Antonia (* 17-8-1747 + ?), monaca nel monastero di

      Santa Chiara a Napoli dal 1765.

J5. (ex 1°) Donna Maria Gaetana (* 17-2-1749 + ?).

J6. (ex 1°) Donna Teresa (* Napoli 18-2-1750 + ivi 9-12-1842)

      = Napoli 25-5/11-6-1775 Principe Don Ambrogio Caracciolo 3° Principe di

         Torchiarolo (vedi/see)

J7. (ex 1°) Don Pasquale (* 5-8-1751 + 6-3-1758), Patrizio Napoletano.

 

       I3. Donna Cecilia (* Napoli 30-3-1706, battezzata ivi + ?).

       I4. Don Francesco (* Sant’Arpino 9-3-1712 + 16-6-1723), Patrizio Napoletano.

       I5. Donna Agnese (* Sant’Arpino 6-4-1713 + ?).

       I6. Don Giorgio (* Sant’Arpino 9-4-1714 + 6-10-1758), Patrizio Napoletano.

       I7. Donna Maria Antonia (* Sant’Arpino 18-5-1715 + ?), monaca “suor Maria

            Antonia” nel monastero di Santa Patrizia a Napoli dal 1733.

       I8. Don Antonio (* Sant’Arpino 25-6-1716 + ?), Patrizio Napoletano.

       I9. Donna Brianna (* Sant’Arpino 6-4-1718 + ?)

            = N.H. Don Giuseppe Rossi 2° Duca di Casal di Principe, Patrizio Veneto (vedi/see)

       I10. Donna Ippolita (* 18-2-1719 + ?).

       I11. Donna Maria Teresa (* Sant’Arpino 7-3-1720 + ?).

       I12. Donna Irene (* Sant’Arpino 22-4-1721 + ?).

       I13. Donna Maria Elisabetta (* Sant’Arpino 19-11-1722 + ?), monaca “suor Maria

              Cecilia” nel monastero di San Giovanni Battista dal 1740.

       I14. Don Gabriele (* Sant’Arpino 4-12-1723 + ?), Patrizio Napoletano.

       I15. Don Gennaro (* Sant’Arpino 17-7-1725 + ?), Patrizio Napoletano.

 

H6. (ex 1°) Don Nicola (* 16-7-1686 + ?), Patrizio Napoletano.

 

     G3. Francesco (* 28-8-1655 + ?), Patrizio Napoletano.

                 G4. Antonia (* Sant’Arpino 13-8-1656 + ?), monaca nel monastero di Santa Chiara a Napoli

           dal 1675.         

                 G5. Antonio (* 165… + infante), Patrizio Napoletano.

     G6. Elisabetta (* 11-3-1661 + ?), monaca.

     G7. Don Gabriele (* 21-3-1662 + 23-10-1729), Patrizio Napoletano, 1° Duca di Gagliati dal

            1727, Giudice della Gran Corte della Vicaria nel 1701.

            = 2-9-1699 (nel 1700 secondo il Serra) Beatrice d'Anna , figlia di don Francesco d’Anna e donna Dorotea Lucina,

             (+1714) , 1° duca di Castelgrandine dal 1701, barone di Laviano dal 1697,

            e di donna Dorotea …  (*1675, + 1744)

 

            H1. Don Giovanni (* 6-1-1701 + ?), 2° Duca di Gagliati dal 1729 e Patrizio Napoletano.

H2. Don Francesco (* 23-4-1702 + 23-2-1777), 3° Duca di Gagliati e Patrizio Napoletano.

       = 24-11-1734 Dorotea Cruse (+ 15-7-1764).

 

       I1. Don Gabriele (* 31-10-1737 + 17-8-1739), Patrizio Napoletano.

                                                      I2. Donna Orsola (* 30-8-1739 + 10-12-1810)

= 20-10-1757 Marchese Ippolito Porcinari (vedi/see)

       I3. Don Alonso (+ 1-1-1828), 4° Duca di Gagliati dal 1777 e Patrizio Napoletano.

 = Donna Fortunata Castromediano di Limburg, figlia di Don Domenico 5° Duca di

    Morciano e di Cornelia Cornaro (* 1747 + 16-4-1808) (vedi/see)

       I4. Donna Carmela (* 16-7-1745 + 24-9-1814)

            = 25-6-1769 Conte Carlo de Guevara, Patrizio Napoletano (vedi/see)

       I5. Don Gabriele (* 27-3-1749 + ?), Patrizio Napletano.          

 

H3. Donna Ippolita (* 10-4-1703 + 26-3-1787)

       = 10-9-1736 Francesco Maria Lanario, Nobile Romano

H4. Don Domenico (* 24-7-1704 + 9-11-1783), Patrizio Napoletano.

       = 20-10-1733 Donna Maria de Vera d’Aragona (+ 21-7-1769).

 

       I1. Marchese Don Gabriele (* 173… + Napoli 1-11-1800), Patrizio Napoletano.

             = 2-2-1782 Donna Teresa Sambiase, figlia di Don Giuseppe Domenico 3° Principe

    di Campana e di Donna Eleonora Caracciolo dei Duchi di Vietri (* Calopezzati

    4-2-1762 + 15-2-1833) (vedi/see)

 

 J1. Donna Maria (* 19-12-1782 + 17-1-1868)

       = 17-9-1806 Nobile Francesco Castriota Scanderbeg (vedi/see)

 J2. Donna Beatrice (* Napoli 15-12-1783 + ivi 2-4-1868).

 J3. Donna Eleonora (* Napoli 10-1-1785 + ivi 23-6-1862).

 J4. Marchese (1800) Don Gabriele Domenico (* Napoli 8-8-1786 + 1813),

       Patrizio Napoletano.

 J5. Marchese (1813) Don Gabriele Isidoro (* Napoli 24-12-1787 + ivi 27-10-

      1845), Patrizio Napoletano.

 J6. Donna Carmela (* Napoli 1 e + ivi 6-11-1788).

 J7. Don Gabriele Alonso (* Napoli 26-12-1789 + ivi 4-8-1790), Patrizio

      Napoletano.

 J8. Don Gabriele Gaetano (* Napoli 10-4-1791 + Aversa 16-1-1813), Patrizio 

      Napoletano.

 J9. Don Gabriele (* Napoli 24-6-1792 + ivi 7-7-1796), Patrizio Napoletano.

 J10. Don Gabriele (* Napoli 26-10-1793 + ivi 11-6-1796), Patrizio Napoletano.

 J11. Donna Anna Maria (* Napoli 11-5-1795 + ivi 29-4-1889)

         = 4-1-1829 Nobile Rodrigo Messia de Prado (* 6-1-1768 + 23-6-1838).

 

         K1. Don Giovanni Battista Messia de Prado (* Napoli 11-10-1829 +

                19….), Principe di Carovigno per successione Serra riconosciuto con

                Regio Rescritto del Re delle Due Sicilie datato: Napoli 7-4-1856;

                Cavaliere d’Onore e Devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta.

                Ultimo della sua famiglia.

                = Napoli 25-6-1851 Donna Francesca Marigliano dei Duchi del Monte,

                   figlia di Aniello Marigliano e di Donna ……… de Chaves dei Duchi del

                   Monte (* Napoli 5-5-1830 + ivi 7-10-1891).

 

 J12. Don Giacomino (* Napoli 27-6-1796 + ivi 3-4-1798), Patrizio Napoletano.

 J13. Don Gabriele Nicola (* Napoli 8-10-1797 + ivi 8-2-1798), Patrizio

         Napoletano.

 J14. Don Geronimo (* Napoli 8-10-1797 + ivi 3-4-1798), Patrizio Napoletano.

 

       I2. Donna Beatrice (* 29-4-1735 + 31-3-1777)

            = 29-1-1753 Don Giuseppe de Majo Durazzo dei Duchi di San Pietro, Patrizio

               Napoletano

       I3. Don Gabriele Gennaro (* 15-12-1736 + 14-5-1798), Patrizio Napoletano.          

 

H5. Don Antonio (* 16-11-1705 + 17-10-1786), Patrizio Napoletano, Chierico “frà

       Isidoro”, Cappellano Maggiore del Regno di Napoli, Prefetto agli Studi, Vescovo di

       Ariano 1748/1754, Arcivescovo di Taranto 1754/1759 e Arciverscovo di Salerno 28-5-

       1759/14-5-1783.

H6. Donna Dorotea (* 18-4-1708 + ?), monaca “suor Maria Angela” nel monastero di

       Santa Patrizia a Napoli dal 1724.

H7. Pietro (* 10-10-1710 + ?), Patrizio Napoletano.

H8. Michele (* 21-11-1711 + ?), Patrizio Napoletano.

H9. Don Gaetano (* 23-5-1713 + 6-6-1780), Patrizio Napoletano, Colonnello nel

       Reggimento Nazionale Lucania, Ispettore e Presidente del Consiglio di Guerra e della

       Real Casa del Regno di Napoli dal 1750, Brigadiere dal 12-6-1772, Maresciallo di

       Campo dal 29-5-1775.

H10. Don Nicola (* 9-8-1715 + Nola 23-4-1768), Patrizio Napoletano, Arcivescovo di

        Chieti 1755/1764, Vescovo di Nola (col titolo personale di Arcivescovo) dal 13-5-

        1764.

 

     G8. Nicola (* 8-7-1663 + ?), Patrizio Napoletano.

     G9. Girolamo (* 24-8-1664 + ?), Patrizio Napoletano.

     G10. Pietro (* 2-9-1665 + ?), Patrizio Napoletano.

     G11. Caterina (* Sant’Arpino 22-10-1666 + ?), monaca “suor Maria Cristina” nel monastero di

              Santa Patrizia a Napoli dal 1683.

     G12. Giuseppe (+ infante), Patrizio Napoletano.

     G13. Teresa (+ 18-3-1728).

     G14. Benedetto (* 24-3-1670 + ?), Patrizio Napoletano.

     G15. Agnese (* 31-3-1671 + ?), monaca “suor Maria Maddalena” nel monastero della

              Maddalena del Sacramento dal 1689.

 

          F2. Antonio (* Sant’Arpino 26-8-1618 + 1647), Patrizio Napoletano, Cavaliere dell’Ordine di Malta

                dal 1632.    

          F3. Ippolita (* Sant’Arpino 20-1-1620 + ?)

                 = 29-6-1642 Giuseppe Comite, Patrizio Napoletano

          F4. Caterina (* 7-8-1621 + ?)

                 = 9-6-1621 Ottavio Bilotti, Patrizio di Benevento

          F5. Gabriele (* Sant’Arpino 8-7-1623 + 6-8-1649), Patrizio Napoletano.

           

   E2. Giovanni Luigi (* 2-1-1598 + ?), Patrizio Napoletano, aveva un porzione del feudo di Sant’Arpino.

 

        D3. Gabriele (+ 10-12-1628), Patrizio Napoletano, Protonotario Apostolico, Abate commendatario di San

               Nicola di Pergoneto, di San Nicola di Bucciano, di Santa Caterina di Celanis e di San Filippo di Lauria,

               Cappellano Maggiore del Regno di Napoli, Consigliere di Stato con rendita di 600 scudi annui.

        D4. Antonio, Patrizio Napoletano, Castellano di Taranto, Governatore di Lecce e Barletta e Capitano di

   fanteria spagnola in Fiandra.

        D5. Girolamo, Patrizio Napoletano, Cavaliere dell’Ordine di Malta dal 1586, Commendatore di Maruggio.

        D6. Giacomo (+ infante), Patrizio Napoletano.

        D7. Brianna

               = Fulvio Brancaccio 2° Barone di Laurino e Patrizio Napoletano (vedi/see)

        D8. Isabella

   = 10-1-1578 Ottavio Ruffo dei Conti di Sinopoli (vedi/see)

 

 C2. Gabriele, Patrizio Napoletano, Abate.

 C3. Francesco, Patrizio Napoletano, Abate.

 C4. Luigi, Patrizio Napoletano, comprò la signoria di Ailano; ottenne da Filippo II Re di Spagna una pensione

        annua per meriti di guerrra di 400 ducati nel 1588 con il privilegio di trasmetterne 200 al suo primogenito;

        Governatore dell'Aquila nel 1579, Governatore della provincia di Capitanata e del contado del Molise nel 1581.

        = Camilla Siringa, nobildonna di origine belga

 

         D1. Luigi, Signore di Ailano e Patrizio Napoletano, Governatore di Nola.

                = 27-5-1601 Beatrice, figlia di Giovanni de Guevara 1° Marchese d’Arpaia e di Vittoria Campanaro

                   Adorno (+ 16-8-1634) (vedi/see)

 

    E1. Francesco (* 2-5-1602 + ?), Patrizio Napoletano.

                                   = Laura Ferrari

 

                                  F1. Beatrice (* 1634 + ?).      

 

    E2. Vittoria, monaca nel monastero di San Marcellino a Napoli dal 1618.

    E3. Isabella (* 20-9-1609 + ?), monaca nel monastero di San Marcellino a Napoli dal 1627.

    E4. Giuseppe (* 30-1-1614 + ?), Patrizio Napoletano.

    E5. Vincenzo (* 5-1-1616 + ?), Patrizio Napoletano.

    E6. Ippolita (* 23-6-1619 + ?)

          = 16-1-1642 Giacomo Mascambruno

    E7. Giovanni, Patrizio Napoletano, padre minore in Santa Maria Maggiore.

    E8. Caterina

 

         D2. Michele, Patrizio Napoletano.

         D3. Caterina (* 1571 + ?), monaca nel monastero di San Marcellino a Napoli dal 1588.

                       

 C5. Giovanni, Patrizio Napoletano, Abate.

 C6. Giulio, Patrizio Napoletano, Governatore di Isernia, Lanciano, Bari, Taranto e Capua; acquistò la castellania

                    della città di Aversa.

                    = Ippolita Corrado

 

                    D1. Giovanni (* 1575 + 30-4-1640), Patrizio Napoletano, 1° Marchese di Gagliati con Privilegio del 14-10-

   1626 (successivamente rinunciò a favore del figlio); Dottore in Legge, Auditore di Calabria Citra e Ultra;

   Giudice della Vicaria Civile dal 1614.

   = 27-10-1605 Camilla Marano Signora di Gagliati (+ 11-11-1655).

 

   E1. Giulio, 2° Marchese di Gagliati per successione anticipata, Patrizio Napoletano.

                                  = 23-2-1637 Donna Giovanna Carafa, figlia di Don Alfonso Duca di Nocera e Cancellara e di Donna

 Caterina Gambacorta Principessa di Frasso (+ 21-5-1704).

 

                                  F1. Anna Maria (* 12-4-1638 + 16-12-1696)

                                       = 1658 Domenico Severino Signore di Palmoli

                                  F2. Tommaso (* 13-7-1639 + 165….), Patrizio Napoletano.

          F3. Camilla (* 12-9-1640 + 6-11-1714)

    = 15-12-1669 Ottavio Capece Minutolo, Patrizio Napoletano

                                  F4. Giovanni (* 13-2-1642 + 10-4-1714), 3° Marchese di Gagliati e Patrizio Napoletano.

                                        = 22-1-1702 Anna Riccio

                                  F5. Candida

    = 3-5-1668 …………

                      F6. Domenico (* 4-8-1647 + 3-9-1707), Patrizio Napoletano, Cavaliere dell’Ordine di Malta dal

    1684.

 

   E2. Candida

   E3. Anna

   E4. Geronima (+ 23-8-1641).

 

                    D2. Pietro, Patrizio Napoletano

        D3. Beatrice (* 10-8-1579 + ?), monaca nel monastero di Santa Chiara a Napoli dal 1596.

                    D4. Violante (* 1582 + ?), monaca nel monastero di Santa Chiara a Napoli dal 1598.

        D5. Maria (* 1585 + ?), monaca nel monastero di San Gerolamo a Napoli nel 1606.   

                    D6. Francesco, Patrizio Napoletano.

                    D7. Giacomo, Patrizio Napoletano.

                    D8. Vittoria (+ 11-8-1640)

                            = Fabrizio d’Azzìa, Patrizio Napoletano      

 

A3. Francisco (+ Napoli 2-3-1504, sepolto ivi in Santa Maria La Nova), Capitano di cavalleria aragonese, Cavaliere

       dell’Ordine di San Jago, Tesoriere Generale del Regno di Napoli, Regio Consigliere e Decano del Sacro Regio

       Consiglio del Re Ferdinando II d’Aragona per gli eserciti di terra e di mare.

       = dona Maria Alvarez de Toledo Baronessa di Huesca e Segura, figlia di don Garcìa 1° Duca e 2° Conte di Alba de

          Tormes e di Maria Enriquez dei Conti di Melgar

A4. Luis, Tesoriere Generale del Regno di Napoli alla morte del fratello Francesco, Balivo Generale del Regno d’Aragona,

       giurò fedeltà all’Infante Michele nel 1498.

A5. Guillen, Maestro Razionale del Regno di Castiglia.

A6. Juan, Cappellano del Re Ferdinando II d’Aragona.

 

FONTI:

 - D. Confuorto, Della famiglia Sances de Luna, in: "Notizie d'alcune famiglie nobili di questa città che godono a' seggi", manoscritto in Biblioteca del Real Monte Manso, Napoli, 1708.

- A. Dell'Aversana - F. Brancaccio, I Sanchez de Luna d'Aragona, feudatari di S. Arpino, Sant'Arpino, 1993

 

 

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

bullet
Comitato Scientifico Scientifico Editoriale del
bullet
Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea
bullet

(Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

bullet

info@genmarenostrum.com