RIARIO

 

 

 

 

Degenardo, Capitano dell’Imperatore Federico I, vivente dal 1120 al 1183. Sposa N.N.

 

A1. Giovanni, Nobile di Savona.

       = ……….

 

       B1. Pietro (+ post 1287), Nobile di Savona.

              = Elena Bonvicino

 

               C1. Damiano, Nobile di Savona.

               C2. Lazzaro, Nobile di Savona.

               C3. Giovanni, Nobile di Savona.

               C4. Giovannetta

               C5. Genesio, Nobile di Savona.

 

        B2. Paolo, Nobile di Savona.

               = Eliana Carretta

 

               C1. Sabrana

 

         B3. Antonio (+ post 1286), Nobile di Savona, Governatore di Savona.

               = Caterina Bonvicino

 

               C1. Maria

               C2. Stefano, Nobile di Savona.

               C3. Paolina

               C4. Orietta

               C5. Luchina

               C6. Benedetta

               C7. Bartolomeo, Nobile di Savona.

                      = ………

 

                      D1. Gentile, Nobile di Savona.

                      D2. Antonio, Nobile di Savona.

                      D3. Raffaele o Bartolomeo, Nobile di Savona, Anziano di Savona negli anni 1415, 1425 e 1430

                             a) = Isabella, figlia di Raffaele Foderato

                             b) = Teodorina Spinola di Luccoli, figlia di Nicolò, Patrizio Genovese

 

                              E1. Tommaso, Nobile di Savona, per la sua discendenza v. Parte II.

                              E2. Corrado Luciano (+ post 1393), Nobile di Savona.

                              E3. Caterina (+ post 1394).

                              E4. Gentile (+ post 1396)

                                    = Rolando del Carretto Marchese di Torre Bormida (+ post 1455).

                              E5. Maria (+ post 1399).

                              E6. Isacco detto Raffaele (+ post 1411), Nobile di Savona.

                                    = ………….

 

                                    F1. Raffaele, Nobile di Savona, Precettore di S. Antonio.

 

                              E7. Prudenzia (+ post 1405).

                                     = Argone Nattone

                              E8. Bernardo (+ post 1409), Nobile di Savona.

                              E9. Paolo (+ 1453/1459), Nobile di Savona, visse a Valenza in Spagna.

                                    a) = Bianca Becalla

                                     b) = 1440 Bianca, figlia di Leonardo della Rovere e di Luchina Monteleoni (* Savona 1421 +

                                            Roma 1473), sorella del Papa Sisto IV (vedi/see)

 

                                      F1. (ex 2°) Violante (* Savona 1441 + Roma 1483)

a)      = 1457 Antonio Sansoni, Nobile di Savona (+ Savona 1485);

b)      = Domenico Ricci, Nobile di Albenga

 

                                            G1. (ex 1°) Raffaele Sansoni Riario della Rovere (* Savona 3-5-1460 + Napoli

 9-7-1521), Cardinale dal 10-12-1477 (con il titolo di San Giorgio in Velabro

 12-12-1477, San Lorenzo in Damaso 5-5-1480 – privato del cardinalato il 22-6-1517

 ma ristabilito il 24-8-1517), Protonotario Apostolico, Legato nelle Marche 1478/1480,

 Legato a Perugia 1480/1481, Arcivescovo di Pisa dal 1479 (riconfermato nel 1518),

 Vescovo di Cuenca e Riga nel 1479, Vescovo di Tréguir nel 1480, Vescovo di Savona

 nel 1482, Vescovo di Salamanca dal 1482, Vescovo di Viterbo dal 1498, Vescovo

 d’Albano dal 29-11-1503, Cardinale Vescovo di Sabina dal 10-9-1507, Cardinale

 Vescovo di Porto e Santa Rufina dal 22-9-1508, Vescovo di Arezzo dal 1508,

 Vescovo di Ostia dal 20-1-1511, Ammministratore Apostolico della Diocesi di Lucca

 dal 8-3-1517 al 13-11-1517, Vescovo di Malaga dal 1518, Camerlengo del Sacro

 Collegio dei Cardinali, Nunzio Apostolico in Ungheria.

 

                                      F2. (ex 2°) Gerolamo (* Savona 1443 + assassinato, Forlì 14-4-1488), Nobile di Savona; con

 diploma ducale, datato 1-7-1472 e firmato da Galeazzo Maria Sforza, si decreta che “lo

 stesso conte Girolamo, i figli e i discendenti dell’uno e dell’altro sesso, possono essere

 chiamati Visconti e si concede allo stesso Girolamo la libera facoltà che la vipera cerulea

 propria della famiglia, egli in tutti i vessilli della milizia possa usare insieme ai suoi

 discendenti”; Gran Connestabile a vita del Regno di Napoli (Bolla di Re Ferdinando I

 datata Napoli 7-6-1478); Conte Palatino con facoltà di creare dottori (Bolla di Papa Sisto

 IV, Roma 10-6-1473); titolo perpetuo di Conte Palatino a Gerolamo ed ai suoi

 discendenti, preferendo il primogenito, con facoltà di addottorare in legge, teologia, legge

 canonica e civile, fare cavalieri, nobilitare baroni, legittimare bastardi (Bolla di Papa Sisto

 IV datata: Roma 5-4-1483); Conte del Bosco di Alessandria dal 12-6-1472; Bolla

 d’investitura della città di Imola da parte di Papa Sisto IV 6-11-1473; il 24-9-1479 Papa

 Sisto IV concede a Gerolamo ed ai suoi discendenti il diritto di battere moneta nello stato

 di Imola; Bolla di investitura della città di Forlì del 23-8-1480; Generale di Santa Romana

                                             Chiesa; creato Patrizio Veneto.

                                              = 17-1-1477 Caterina Sforza, figlia naturale e legittimata di Galeazzo Maria I Duca di

                                                 Milano e di Lucrezia Landriani (* Milano 1462 + Firenze 28-5-1509) (vedi/see)

 

                                              G1. N.D. Bianca (* Forlì 1478 + post 1522), Patrizia Veneta.

a)      = 1494 Astorre III Manfredi Signore di Faenza (vedi/see)

b)      = 1503 Troilo I Rossi 1° Marchese di San Secondo (vedi/see)

                                               G2. Ottaviano (* Forlì 1479 + Bologna 6-10-1523), Vescovo di Viterbo e Volterra;

                                                      Signore sovrano di Forlì e Imola 1488/19-12-1499, deposto.

 

                                                       H1. (Naturale) Cornelia (*1509 + ?)

                                                              = Ottaviano Carissimi, da Parma

 

                                               G3. N.H. Cesare (* 24-8-1480 + 1518), Arcivescovo di Pisa, Vescovo di Malaga,

                                                      Patriarca d’Alessandria; Patrizio Veneto.

                                               G4. N.H. Giovanni Livio, Patrizio Veneto.

                                               G5. N.H. Francesco Sforzino, Vescovo di Lucca, Patrizio Veneto.

                                               G6. Conte Palatino N.H. Galeazzo (* Imola 1487 + Bologna 1557), Patrizio Veneto e

                                                      Senatore di Bologna.

                                                      = 1503 Maria Giovanna della Rovere, figlia di Giovanni 2° Duca di Sora e di

                                                          Giovanna da Montefeltro dei Duchi di Urbino (* Senigallia 1482 + Bologna            

                                                          1538) (vedi/see), già vedova di Venanzio da Varano dei Signori di Camerino.

 

                                                       H1. N.D. Giulia, Patrizia Veneta, monaca nel monastero delle Murate a Firenze.

                                                       H2. Conte Palatino N.H. Giulio (+ testamento 1565), Patrizio Veneto e Patrizio di

                                                              Bologna.

                                                              = Isabella, figlia del Conte Filippo Pepoli, Patrizio e Senatore di Bologna, e di

                                                                 una Fantuzzi

 

                                                              I1. Conte Palatino N.H. Ercole detto “il Commendatore d’Imola” (+ 1585),

                                                                    Patrizio Veneto e Patrizio di Bologna; Senatore di Bologna, Cavaliere

                                                                    dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro.

a)      = Ginevra Malvezzi, figlia del Conte Ercole, Patrizio e Senatore di

         Bologna e di Livia Malvezzi (+ 2-10-1573) (vedi/see)

b)      = Virginia Baglioni (nozze annullate);

c)      = Elisabetta Alidosio, figlia di Niccolò Signore di Castel del Rio e di

         Ginevra Tornabuoni (vedi/see)

 

                                                                     J1. (ex 1°) Conte Palatino N.H. Giulio (+ Firenze 20-2-1608), Patrizio di

                                                                           Bologna e Patrizio Veneto, Senatore di Bologna nel 1592, Cavaliere

                                                                           dell’Ordine di Santo Stefano dal 1589, Marchese di Castiglione di Val

                                                                           d’Orcia; Cavallerizzo Maggiore del Granduca di Toscana.

                                                                           = Caterina Ricasoli, figlia di Giuliano, Patrizio di Firenze (+ post 1611).

 

                                                                           K1. N.D. Cristina, Patrizia Veneta.

                                                                                  = 1624 Conte Francesco Bonsi

                                                                           K2. N.D. Cecilia, Patrizia Veneta.

                                                                           K3. N.D. Ginevra, Patrizia Veneta

                                                                           K4. (Naturale) Gerolamo (+ 1660).

           

                                                                       J2. (ex 1°) N.D. Elisabetta, Patrizia Veneta.

                                                                            = Obizzo Alidosi, Signore di Castel Rio (vedi/see)

                                                                       J3. (ex 1°) N.H. Galeazzo (+ 1597), Patrizio di Bologna e Patrizio Veneto,

                                                                             Abate di S. Lorenzo in Campo.

                                                                       J4. (ex 1°) N.D. Caterina, Patrizia Veneta

                                                                             a) = Gerolamo Bocchi, Patrizio di Bologna

                                                                             b) = Piermaria Banzi       

                                                                       J5. (Naturale) Nicolò

 

                                                                 I2. N.H. Rangone, Patrizio Veneto e Patrizio di Bologna.

                                                                 I3. N.H. Cornelio Scipione, Patrizio Veneto e Patrizio di Bologna.

                                                                 I4. N.H. Alessandro (* Bologna 3-12-1543 + Roma 18-7-1585, sepolto nella

chiesa agostiniana di San Giacomo a Bologna), Patrizio Veneto e Patrizio

di Bologna; Protonotario Apostolico, Referendario del Tribunale della Segnatura di grazia, Prelato Domestico del Papa Pio IV, Segretario Apostolico il 1-5-1562, Dottore in leggi dall’11-5-1563, Auditore della Camera Apostolica 3-4-1565/1578, Patriarca titolare di Alessandria dal

8-11-1570, Cardinale Prete dal 21-2-1578 (con il titolo di Santa Maria in Aracoeli 3-3-1578), Legato in Spagna l’11-4-1580, Legato a latere in

Portogallo dal 25-10-1581, Legato a latere a Perugia e dell’Umbria

25-10-1581/1583.

                                                                 I5. N.H. Raffaele (+ 1592), Patrizio Veneto e Patrizio di Bologna;

                                                                       Comandante di fanteria spagnola nominato il 22-8-1571, Senatore di

 Bologna nel 1585, Cavaliere dell’Ordine di San Jago dal 1584,

Ambasciatore di Bologna al Papa nel 1591.

a)      = 23-7-1569 Cornelia Malvezzi, figlia di Giulio Cesare, Conte di

         Dozza, Patrizio di Bologna e di Taddea Zambeccari (* 15-5-1551

         + ?) (vedi/see)                                                                                   

b)  = N.D. Ottavia Pepoli, Patrizia Veneta, figlia del N.H. Fabio Pepoli,

                                                                               Patrizio di Bologna e Patrizio Veneto, e di Isabella Manfroni

                                                                                                  

                                                                       J1. N.D. Eleonora, Patrizia Veneta.

                                                                            = Conte Filippo Hercolani, Patrizio di Bologna e del Magistrato degli

                                                                                Anziani di Bologna nel 1590.

                                                                       J2. N.D. Sista, Patrizia Veneta.

                                                                            = 1594 Fulvio Salvatico, Patrizio di Pavia

                                                                       J3. N.H. Conte Palatino Ferdinando (+ Bologna 1662), Patrizio di

Bologna e Patrizio Veneto; Senatore di Bologna nel 1608, 2° Marchese

di Castiglione in Val d’Orcia dal 1608, ambasciatore del Granduca di

Toscana a Vienna; Cameriere Segreto Imperiale; nel 1620 fu creato

Duca e Conte del S.R.I. Nel 1662 fece testamento con il quale,

venendo a mancare la discendenza diretta, chiamava a succedere il

ramo primogenito discendente da Tommaso (vedi sopra)

= Laura Pepoli, figlia di Gerolamo Conte di Castiglione, Patrizio di

 Bologna e di Angela Boncompagni (nipote del Papa Gregorio XIII)

 

K1. N.H. Conte Palatino Francesco Maria (+ 1676), 2° Duca Riario

 Sforza, 3° Marchese di Castiglione in Val d’Orcia, Patrizio Veneto

 dal 1662 e Patrizio di Bologna, Senatore di Bologna; dopo la sua

 morte, il feudo torna alla Camera Granducale.

K2. N.D. Francesca, Patrizia Veneta.

       a) = il Conte Annibale Campeggi, Marchese di Dozza e Patrizio

    di Bologna (+ post 1642);

 b) = Marchese e Conte Don Carlo I da Varano Duca titolare di

    Camerino (vedi/see)

                                                                                             

 J4. N.D. Laura, Patrizia Veneta.

= Cavaliere Enea Magnani 1° Marchese di Camagna e Conte di Teti,

 Patrizio di Bologna, Viceduca della Mirandola, Governatore di

 Argenta, Lugo e San Severino, Pubblico Lettore e Senatore di 

 Bologna (+ post 1604).

 J5. N.H. Gaetano, Patrizio di Bologna e Patrizio Veneto.

 J6. (Naturale) Caterina

 = Pietro Banci, di Bologna

 J7. (Naturale) Luigia, monaca “suor Angelica”.

 J8. (Naturale) Gerolamo

 

                                                               I7. (Naturale) Ottavio, Abate di San Pietro in Sala.

 

                                                     H3. (Naturale) Scipione (+ 1546).

                                                     H4. (Naturale) Girolamo, Abate.

 

                                            G7. (Naturale) Scipione

                                                   = Camilla Guidalotti

 

                                                   H1. Paolo

                                                          = Caterina Gabrielli Ingalli

 

F3. (ex 2°) Pietro (* Savona 21-4-1445 + Roma 3-1-1474, sepolto ivi nella chiesa dei XII

Apostoli), Nobile di Savona; frate francescano, Dottore in teologia, Lettore di teologia nel convento di San Nicola a Venezia, Provinciale francescano di Roma, Vescovo id Treviso 4-9-1471/28-4-1473, Abate commendatario di Saint-Vincent a Metz dal IX-1471,

Cardinale Diacono dal 15-12-1471 (Diacono di San Sisto il 15-12-1471 e dei Dodici

Apostoli), Tesorriere Apostolico, amministratore dei vescovati di Valence e Die dal

23-9-1472, Patriarca titolare di Costantinopoli dal 23-11-1473, Vescovo di Spalato dal

28-4-1473, Abate commendatario di Paimpont dal 28-4-1473, Abate commendatario di Santa Cucufa dal 5-6-1473, amministratore dell’arcivescovato di Siviglia dal 25-6-1473,

Arcivescovo di Firenze dal 20-7-1473, Legato in Umbria nell’estate del 1473, Abate commendatario di Fontfroide dal 20-10-1473, amministratore del vescovato di Mende dal 3-11-1473, Abate commendatario di Santa Cristina a Pavia dal 24-12-1473.

F4. (ex 2°) Petruccia

a)      = Niccolò Zoagli, Patrizio Genovese

b)      = Giovanni Spinola, Signore di Garessio e Patrizio Genovese

F5. (ex 2°) Isabella

F6. (ex 2°) Bartolomeo, Nobile di Savona.

F7. (ex 2°) Domenico, Nobile di Savona.

 

 

 

 

 

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

bullet
Comitato Scientifico Editoriale del
bullet
Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea
bullet

(Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

bullet

info@genmarenostrum.com