DE’ PAZZI

 

 

 

 

Ranieri, apparteneva a famiglia nobile originaria di Fiesole, forse trasferita a Firenze per commercio. Sposa N.N.

 

Pazzo, la tradizione lo indicava come crociato (1099): portò tre pietre del Santo Sepolcro a Firenze. Sposa N.N.

 

Ildebrando de Pazzo (fine XI/inizi XI secolo), Notaio Imperiale a Firenze. Sposa N.N.

 

A1. Pazzo detto “Pazzo del notaio” (vivente nel 1165 e 1178)

       = Porporella

 

       B1. Ranieri (* ante 1178 + post 1206), procuratore ed uno dei patroni dell’Ospedale di San Pietro Maggiore, Anziano

              del Comune di Firenze nel 1197 e 1201.

  = ………..

 

              C1. Uguccione (* ante 1203 + ?)

          = ………

 

                     D1. Gherozio, immatricolato nell’Arte della lana nel 1290, Capitano di milizia fiorentina nel 1306.

     = ……….

 

     E1. Adimaro (+ post 1348), a causa dei suoi delitti contro la Repubblica fu costretto a fuggire da Firenze,

           privato dei beni e delle cariche. Molti suoi parenti, complici, subirono la stessa condanna e furono

           esclusi dalle pubbliche cariche.

 

                     D2. Cherico detto “il Vecchio”, comandante di milizie fiorentine all’assedio di Poggibonsi nel 1270,

    Procuratore di Carlo I d’Angiò a Firenze nel 1270, Capitano di Parte Guelfa nel 1274 e 1278, Cavaliere. 

    = ……..

 

    E1. Ranieri, dei Priori delle Arti nel 1288, venne compreso nel bando imperiale del 1312.

          = ………

 

          F1. Accorri, compreso nel bando imperiale del 1312.

                = ………..

 

     G1. Cherico (* ante 1348 + post 1368), castellano di Galatrona nel 1368.

     G2. Simone (+ 1379), Ufficiale delle gabelle nel 1357, castellano di Montopoli nel 1361, Ufficiale

            delle Stinche nel 1367, Regolatore delle gabelle nel 1369, Podestà di Santa Maria a Monte

            nel 1370, Consigliere di Comune nel 1373 e 1377, Podestà di Colle nel 1374, Capitano di

            Parte Guelfa; nel 1379 assume il cognome degli Accorri ed entra nell’ordine popolare.

a)      = 1356 Piera, figlia di Giovanni Covoni

b)      = 1363 Giana, figlia di Francesco Adimari

 

H1. Antonio, Podestà di Mangone nel 1398, Podestà di Pontormo nel 1402, dei X di Balìa

       nel 1434.

a)      = 1391 Giovanna, figlia di Jacopo Arrighi

b)      = 1416 Ermellina, figlia di Bartolomeo Catellini, da Castiglione, e vedova di

          Sebastiano Buini

 

I1. (ex 1°) Jacopo

      = 1430 Teodora, figlia di Pietro de’ Pazzi (vedi/see)

 

      J1. Caterina

            = ante 1462 Luigi di Giovanni Guicciardini (vedi/see)

      J2. Lisetta

            = Alamanno di Leopoldo de’ Pazzi (vedi/see)

      J3. Maddalena

            = Rinaldo di Oddo Altoviti

 

I2. (ex 1°) Matteo (* 12-3-1414 + post 1478), riassunse il cognome de’ Pazzi.

      = 1460 Margherita, figlia di Bartolomeo del Vigna

 

      J1. Antonio

a)      = 1483 Oretta, figlia di Luca Ranieri (+ 1500);

b)      = 1503 Dianora, figlia di Andrea de’ Pazzi (vedi/see)

c)      = Dianora, figlia di Pietro Peruzzi

 

K1. (ex 1°) Lucrezia (* 8-11-1488 + ?), monaca “suor Speranza” a

       Foligno.

K2. (ex 1°) Matteo (* 1497 + infante).

K3. (ex 1°) Renato (* 1498 + infante).

K4. (ex 1°) Roberto (* 19-1-1499 + infante).

K5. (ex 1°) Matteo (* 20-1-1500 + infante).

K6. (ex 1°) Leonardo (* 20-1-1500 + infante).

K7. (ex 2°) Matteo (* 26-1-1504 + ?), Podestà di Fucecchio nel 1565,

       Podestà di Barbialla nel 1573.      

a)      = 1532 Lucrezia, figlia di Pietro da Cepperello

b)      = 1550 Elisabetta, figlia di Pierfrancesco Gini, Patrizio di Firenze

 

L1. Pietro (* 19-11-1539 + 1609), Patrizio di Firenze, Podestà di Figline

      nel 1578, Podestà di Vinci nel 1579, Capitano della Lunigiana nel 1580,

      Vicario di Firenzuola nel 1583, Podestà di Castelfranco nel 1584, degli

      VIII di Guardia e Balìa nel 1585 e 1599, Capitano della Valle di Bagno

      nel 1586, Podestà di Colle nel 1588, Podestà di Carmignano nel 1590,

      Podestà del Galluzzo e della Montagna Fiorentina nel 1595, Vicario di

      San Miniato e della Valdarno di Sotto nel 1596, Podestà di Borgo San

      Lorenzo nel 1597, Podestà del Galluzzo nel 1598, Podestà di Castiglione

      Fiorentino nel 1600, Podestà di Greve nel 1602, Podestà di Radola e

      del Chianti nel 1604, Podestà dell’Impruneta nel 1605, Vicario di Lari e

      delle Colline Pisane il 5-11-1609 (morto poco prima di accedere alla

      carica).

a)      = Lucrezia, figlia di Giovanni Pepi

b)      = Maddalena, figlia di Pietro da Cepperello

 

L2. Antonio (+ infante), Patrizio di Firenze.

L3. Francesco (+ giovane), Patrizio di Firenze.

 

K8. (ex 2°) Andrea (* 3-1-1505 + ?), Podestà di San Donato in Poggio nel

       1555, Podestà di Campi nel 1560, Podestà di Buggiano nel 1561, degli

       VIII di Guardia e Balìa nel 1586, Podestà di Montale nel 1569, Patrizio di

       Firenze.

       = 1554 Maddalena, figlia di Bernardo Bartoli, Patrizio di Firenze

K9. (ex 2°) Oretta

       = Jacopo Castellini

 

      J2. Nannina

            = 1480 Leonardo di Giovanni del Caccia

 

H2. Uberto

H3. Nicolosa

       = 1391 Giannozzo di Tommaso degli Alberti

 

     G3. Ranieri, fu condannato nel 1349 come complice del cugino Adimaro

     G4. Giovanni, Cavaliere dell’Ordine di San Giovanni dal 1351, Commendatore di Poggibonsi

            nel 1370.

     G5. Giovanna

            = 1340 Filippo di Conte Scali

     G6. Ghita

            = 1350 Benedetto Capitani

     G7. Lapa

a)      = Giovanni, da Scandicci

b)      = Cambino Boscoli

     G8. Riccarda

            = 1358 Ricupero di Guglielmo, da San Miniato

 

          F2. Simone, della compagnia dei Feditori nel 1310, armato Cavaliere nel 1311, venne compreso nel

                 bando imperiale del 1312, combatte per la repubblica fiorentina valorosamente, Podestà di

                 Volterra nel 1312, ambasciatore di Siena e Avignone nel 1327, Capitano di San Gimignano nel

                 1336.

                 = Bice/Beatrice, figlia di Guido Guidi Conte di Battifolle e di una della Gherardesca dei Conti di

        Donoratico (+ testamento: 1343) (vedi/see)

 

     G1. Michele (+ di peste 1348), subì confisca nel 1345.

     G2. Jacopo (+ di peste 1348), subì confisca nel 1345.

 

                            E2. Simone

 

                     D3. Giacchinotto (+ post 19-8-1315), Cavaliere Aurato nel 1280, Consigliere di Comune nel 1307 e 1309,

                            venne compreso nel bando imperiale del 1312.

    = ………

 

                            E1. Cherico (+ post 13-8-1315)

                                   = Margherita, figlia di Stoldo Frescobaldi

                            E2. Antonio, compreso nel bando imperiale del 1313, Capitano di fanteria nel 1327, Capitano della terra

                                  e rocca di Meldola nel 1335.

           = ……….

 

                                   F1. Lodovico, castellano di Carmignano nel 1365 e di Montopoli nel 1366 (forse fu Ufficiale di Torre

                                         nel 1358 e Capitano della Montagna Forentina nel 1359, ma tali cariche sono forse da attribuire

                                         all’omonimo cugino, v. oltre).

 

                            E3. Una figlia

                                   = Ruggero di Uberto Adimari

 

                     D4. Pazzo, Cavaliere Aurato nel 1280.

                            = …………

 

                             E1. Carlone, Cavaliere dello Speron d’Oro, Castellano di Ostina nel 1293.

= ……….

 

                                   F1. Uguccione (+ ante 1360)

a)      = Piera, figlia di Bicco Peruzzi (+ 1340)

b)      = Bartolomea, figlia di Pierozzo de’ Pazzi (vedi/see)

 

G1. Uguccione, Podestà di Uzzano nel 1355, castellano di Cennina nel 1362, Podestà di

       Montevettoli dopo il 1362.

G2. Ghinozzo (+ ante 1380), Podestà di Santa Maria a Monte nel 1365, Regolatore delle

       gabelle nel 1367, ambasciatore a San Gaudenzio nel 1368, Podestà di Fucecchio nel 1368,

       Ufficiale di condotta nel 1370, Camerlengo della Camera del Comune nel 1373, Consigliere

       di Comune nel 1373.

a)      = Sandra, figlia di Bonajuto Lamberti

b)      = Lagia

 

H1. Luigi (+ di peste 1348)

       = Margherita

 

       I1. Ghinozzo (+ post 1395), divenne popolano assumendo il cognome de’ Ghinozzi il

             20-11-1393 (cognome successivamente ripudiato dai discendenti per riassumere

             quello de’ Pazzi).

             = 1416 Giovanna, figlia di Tegghiaio Buondelmonti e di Elisabetta Benvenuti (vedi/see)

 

             J1. Francesco (* 15-11-1417 + ?)

                   = 1451 Piera, figlia di Giovanni Cavalcanti

 

                   K1. Maria

                          = 1475 Girolamo di Paolo Riccialbani

                   K2. Giovanna

                          = 1475 Antonio di Paolo Riccialbani  

                   K3. Ginevra

                           = 1477 Giuliano di Giovanni Marucelli

                   K4. Margherita

a)      = 1492 Neri di Nicola Libri

b)      = 1507 Giovanni Lapi

 

             J2. Luigi, Dottore in leggi.

a)      = 1439 Bartolomea, figlia di Giovanni Girolami

b)      = 1451 Caterina, figlia di Domenico Magaldi

 

K1. Margherita

       = 1465 Giovanni Borghini

K2. Maria

       = 1466 Amerigo di Giovanni Frescobaldi

K3. Ghinozzo (* 15-5-1462 + 1509)

       = 1485 Costanza, figlia di Girolamo Borgognoni

 

       L1. Luigi (* 2-5-1486 + ?).

       L2. Girolamo, frate minore francescano.

       L3. Zanobi (* 19-3-1491 + ?), Patrizio di Firenze, Podestà di Barga nel

             1553, Capitano della Montagna Fiorentina nel 1555, Podestà di

             Montevarchi nel 1557.

                                                                                  a) = 1548 Caterina, figlia di Bartolomeo Vernacci, Patrizio di Firenze

                                                                                  b) = 1560 Maria, figlia di Carlo Carducci, Patrizio di Firenze, e di

  Costanza Altoviti (?)

 

                                                           M1. (ex 2°) Vincenzo (* 29-5-1561 + ?), Patrizio di Firenze,

       Capitano della Montagna di Pistoia nel 1604, Podestà di Borgo

       San Sepolcro nel 1607, Vicario di Poppi nel 1609, degli

          VIII di Guardia e Balìa nel 1611, Podestà di Prato nel 1612,

          Capitano di Fivizzano nel 1614, Commissario di Montepulciano

          nel 1616, Vicario di Pescia nel 1622 e 1626.

 

       L4. Giovanni (* 28-5-1493 + ?).

       L5. Alessandro (* 22-9-1494 + infante).

       L6. Caterina

             = 1512 Giovanni di Niccolò Davanzati

       L7. Uguccione

       L8. Alessandro (* 2-8-1505 + ?), Patrizio di Firenze, Podestà di Galluzzo

             nel 1556, Podestà dell’Impruneta nel 1556, Vicario del Casentino nel

            1562, Capitano della Montagna di Pistoia nel 1566.

 

K4. Gianfrancesco (+ assassinato, Firenze 10-2-1530), Podestà di Montale

       nel 1499.

       = Lucrezia, figlia di Jacopo di Niccolò Sacchetti

 

       L1. Luigi (+ 1547), dei Priori delle Arti nel 1528, dei X di Libertà e Pace

             nel 1528 e 1530, degli VIII di Balìa nel 1529.

             = 1504 Lucrezia, figlia di Berardo Berardi

 

 M1. Caterina, Patrizia di Firenze.

a)      = 1524 Niccolò di Pierandrea da Verazzano, Patrizio di

         Firenze

b)      = Benedetto di Gaspare Cattani di Diacceto, Patrizio di

         Firenze

 M2. Gianfrancesco (* 4-2-1506 + ?), Patrizio di Firenze.

 M3. Elisabetta, Patrizia di Firenze.

        = 1528 Francesco di Luca Corsini, Patrizio di Firenze

 M4. Alfonso (* 18-10-1509 + 3-11-1555), Patrizio di Firenze,

         Podestà di Fiesole nel 1548, poeta e fondatore di varie accademie

         letterarie di Firenze.

         = 1540 Camilla, figlia di Piero Francesco del Giocondo, Patrizio

            di Firenze

 

      N1. Luigi (* 4-10-1544 + ?), Patrizio di Firenze, Vicario di

             Anghiari nel 1593, Podestà di Buggiano nel 1596, degli VIII

             di Guardia e Balìa nel 1597.

             = 1577 Camilla, figlia di Giambattista Rustici, Patrizio di

                Firenze

 

 O1. Donato (* 23-11-1579 + ?), Patrizio di Firenze,

        Vicario di Firenzuola nel 1614, Podestà di Terranova

        nel 1617, Capitano di Campiglia nel 1619, Capitano di

        Fivizzano nel 1620.

 O2. Giambattista (* 1-3-1582 + ?), Patrizio di Firenze.

 O3. Maria (* 1585 + 10-9-1627), Patrizia di Firenze,

        monaca carmelitana “suor Giacinta” nel monastero di

        Santa Maria degli Angeli a Firenze.        

 O4. Cosimo (* 1-4-1586 + ?), Patrizio di Firenze.

        = Maria, figlia di Antonio Galilei

 

        P1. Luigi (* 19-10-1629 + 16-4-1700), Patrizio di

              Firenze, Luogotenente dell’Accademia dgli Apatisti,

              letterato.

        P2. Camilla, Patrizia di Firenze.

              a) = 1649 Cavaliere Francesco di Michele Griffoni

              b) = 1660 Francesco di Angelo Rucellai, Patrizio di

                      Firenze

 

 O5. Costanza (+ 27-3-1667), Patrizia di Firenze.

        = Antonio di Nello Nelli

 O6. Antonfrancesco, Patrizio di Firenze.

 O7. Gottifredo, Patrizio di Firenze.

 O8. Vincenzo, Patrizio di Firenze.

 O9. Alfonso, Patrizio di Firenze.

 

      N2. Lucrezia (+ 1590), Patrizia di Firenze.

        a) = 1566 Piero di Filippo Frescobaldi, Patrizio di Firenze

        b) = 1587 Francesco di Leonardo Busini

      N3. Paolantonio (* 16-11-1549 + ?), Patrizio di Firenze.

             = 1586 Cassandra, figlia di Neri Venturi, Patrizio di Firenze

 

             O1. Camilla (* 1587 + 11-11-1612), Patrizia di Firenze,

                    monaca carmelitana “suor Cristina” nel monastero di

                    Santa Maria degli Angeli a Firenze dal 1588.

             O2. Giovanni, Patrizio di Firenze, sacerdote.

             O3. Piermaria (+ infante), Patrizio di Firenze.

             O4. Cosimo (+ infante), Patrizio di Firenze.

 

      N4. Cosimo (+ 1-10-1638), Patrizio di Firenze, gesuita.

 

 M5. Ippolita (+ 1595), Patrizia di Firenze.

         = 1532 Bernardo di Gabriele Strozzi, Patrizio di Firenze (vedi/see)

 

       L2. Francesca

             = 1503 Alessandro Galli

       L3. Maria

             = Bernardo di Carlo Rucellai

       L4. Alessandra (* 26-8-1487 + ?).

       L5. Filippo (* 1-12-1488 + ?), Vicario di Vico Pisano nel 1527, Podestà

             di Monte San Savino nel 1548; Patrizio di Firenze.

              = Agnoletta

 

              M1. Piero (* 16-7-1523 + ?).

              M2. Lodovico (* 25-9-1528 + ?), Patrizio di Firenze, Podestà di

                      Campi nel 1568 e nel 1574.

              M3. Giambattista (* 23-6-1534 + Portico 1573), Patrizio di Firenze,

                      Podestà di Poggibonsi nel 1548, Podestà di Montelupo nel 1570,

                      Podestà di Portico nel 1573 (morto in carica).

                      = Nannina del Riccio

 

                      N1. Filippo (* 5-10-1572 + ?), Patrizio di Firenze.

 

K5. Alessandra

       = 1476 Benedetto Rissoli

K6. Bartolomea

       = 1476 Jacopo di Bardo Bardi

  

             J3. Uguccione (* 14-2-1419 + 1488)

a)      = 1454 Caterina, figlia di Francesco del Sera

b)      = 1472 Angela, figlia di Francesco Passerini, da Scarperia

c)      = Bartolomea, figlia di Lorenzo da Panzano

 

K1. Leonardo

       = 1472 Bice, figlia di Arcangelo Cavalcanti

K2. Maria

       = 1474 Giovanni Soldi

K3. Giovanna

a)      = 1478 Pierfrancesco Guiducci

b)      = 1481 Tommaso Franceschi

c)      = 1485 Paride (per il Litta era “Parigi”) di Tommaso Corbinelli

K4. Elisabetta                         

       = 1493 Francesco di Bartolomeo de’ Bardi

K5. Ghinozzo (* 17-6-1476 + ?)

       = 1505 Maddalena, figlia di Gravano Alberti

 

       L1. Bianca

             = 1527 Bernardo Biliotti

 

K6. Agnoletta

a)      = 1507 Piero Scarlatti

b)      = 1509 Piero Carducci

 

             J4. Tegghiaio (+ ante 1480)

                   = ……….

 

                   K1. Galeazzo (+ ante 1511)

                          = 1492 Bartolomea, figlia di Roberto Cortegiani

 

                          L1. Roberto (* 23-1-1493 + ?).              

                          L2. Carlo (* 13-5-1496 + infante).

                          L3. Carlo (* 18-6-1498 + infante).

                          L4. Caterina

                                 = 1515 Filippo di Frosino da Verazzano

                          L5. Lucrezia

                                 = 1522 Girolamo Silvani

 

       I2. Gianfrancesco

 

H2. Ademaro, castellano di Uzzano nel 1341, partecipa alla congiura contro il Duca di

       Atene nel 1343, ambasciatore in Valdarno e San Miniato nel 1359, preposto alle

       fortificazioni di Cerreto Guidi, castellano di Monte Tignoso nel 1362.

H3. Filippo, dei X di Libertà nel 1385 e 1390, assume il cognome de’ Ghinozzi e passa

       nella classe dei popolani il 20-11-1393.

       = 1380 Lodovica, figlia di Lodovico Strozzafichi

 

       I1. Carlo

             = 1436 Lisa, figlia di Nofri Bischeri

 

             J1. Francesco

 

H4. Costanza

a)      = Capponcino Capponi (vedi/see)

b)      = Lippo di Lapo Guidalotti

H5. Francesco, castellano di Cerreto Guidi nel 1366, Consigliere di Comune nel 1374,

       1377, 1386 e 1388, Ufficiale di grascia nel 1388, dei X di Libertà nel 1390, assume il

       cognome de’ Ghinozzi e passa nella classe dei popolani il 20-11-1393, Podestà di

       Pescia nel 1394 e di Mangona nel 1397.

       = 1398 Filippa, figlia di Ceo Cei

 

G3. Luigi, forse ebbe le cariche riportate sopra in F1. Ludovico.

       = ………

 

       H1. Ranieri, ambasciatore a Montepulciano e Perugia nel 1388, dei X di Balìa nel 1392.

              = ……..

 

             I1. Giovanni

             I2. Rinaldo

             I3. Luigi

 

                                   F2. Beltrame

                                   F3. Ghinozzo (+ post 1309)

      = ………

 

                                         G1. Bartolomeo detto “Fiore”

                                         G2. Francesco

 = ………

 

                                                H1. Ghinozzo

                                                H2. Mori                              

 

                                   F4. Giovanni

                                   F5. Carlo (+ 1348), Cavaliere Aurato, compare nel Canto XXXII dell’Inferno di Dante.

                                          = Andreola, figlia di Ugolino Tornaquinci (+ testamento: 1387).

 

                                         G1. Filippa

a)      = 1349 Tommaso di Pietro Strozzi

b)      = 1351 Benedetto di Nerozzo Alberti

                                         G2. Andreola                              

                                                = 1351 Pietro di Leone Ridolfi

           

                             E2. Margherita

           

                     D5. Littifredo (+ post 1254)

    = ……….

 

     E1. Lapo (+ 1311)

            = Itta (+ post 1311).

 

            F1. Bartolomeo (+ post 1318)

       = 1312 Orsa, figlia di Lapo de’ Bardi

 

      G1. Beltrame (+ in esilio, post 1360), fu uno degli autori del colpo di stato contro il Duca di

             Atene nel 1343, degli VIII Consiglieri di Comune, castellano di Scarperia nel 1350.

             = Isabella, figlia di Simone Quaratesi

 

             H1. Gentile

                    = 1352 Valorino, detto Porcello, Cuirianni

             H2. Orsa (+ 1361)

                    = 9-10-1355 il Conte Giovanni Guidi (vedi/see)

             H3. Gismonda

                    = 1358 Lorenzo di Francesco Benvenuti

             H4. Orsola

                    = 1360 Bernardo Rimbaldesi

             H5. Giovanna

             H6. Bartolomeo, Consigliere di Comune nel 1373, 1375, 1386 e 1388, castellano di Barga

                    nel 1380, dei Regolatori delle gabelle nel 1383 e 1399, Ufficiale di grascia nel 1385,

                    1395 e 1401, Podestà di Certaldo nel 1387, Podestà di Diacceto nel 1389, Podestà di

                    Campi nel 1393, dell’Ufficio del sale nel 1397, Camerlengo della Camera del Comune

                    nel 1391 e 1403, dei X di Balìa nel 1398 e 1400, Ufficiale di condotta nel 1399,

                    Sopraintendente alle Stinche nel 1402, governatore delle delle gabelle sui contratti nel

                    1405, Podestà di Certaldo nel 1387, Podestà di Diacceto nel 1389 e Podestà di Campi

                    nel 1393.

                    a) = 1384 Vittoria, figlia di Francesco Giambullari

                    b) = 1404 Brigida, figlia di Niccolò Manetti

                    c) = 1407 Ghinga, figlia di Bernardo Tosinghi

                                                        

                                                        I1. Elisabetta (+ Rimini 1430)

  a) = 1406 Marco di Jacopo Bonafede

  b) = 1421 Tommaso di Federico Sassetti

                                                        I2. Scipione, del Consiglio di Comune nel 1412 e 1413.   

                                                        I3. Domenico, Canonico della Metropolitana di Firenze nel 1427.

                                            I4. Enea, Podestà di Pontedera nel 1433, Camerlengo della Camera del Comune nel

  1434.

                    I5. Antonio, Podestà di Civitella nel 1432, Podestà di Palaia nel 1433 e Podestà di

                         Vicchio nel 1434.

                    I6. Jacopo

 

             H7. (Indicata dal Litta in questa posizione, ma probabilmente per errore) Riccarda

                    = 1398 Luigi di Antonio Aldobrandini

 

            F2. Bindo (+ di peste 13-7-1348), partecipa alla congiura contro il Duca di Atene nel 1343.

                   = 1314 Stefania, figlia di Ridolfo Ciccioni, da San Miniato

 

                   G1. Sigismondo

                          = 1337 Berta, figlia di Lapaccino Nerli

                   G2. Benedetto, fu uno dei componenti della famiglia condannati per i delitti del cugino

                          Ademaro, fu escluso dalle pubbliche cariche nel 1348.

                   G3. Andreuzzo (+ 1383), nel 1344 serviva Andrea Principe d’Ungheria, castellano di Cennina

                          nel 1357, Podestà di Montopoli nel 1363.

                          = 1353 Costanza, figlia di Andrea de’ Bardi

 

                          H1. Stefania

                                 a)  = 1382 Amerigo di Apardo Donati

                                 b) = 1394 Lotto di Agnolo Lotti

 

            F3. Lapa

                   = 1337 Meghino Magaldi

            F4. Giustina, Badessa del monastero di San Pier Maggiore.

 

     E2. Giovanni detto “il Dolce”, dei Priori delle Arti nel 1291, Capitano di Orsanmichele nel 1313, 1318

            e 1322.

            = …….

 

F1. Ubaldino, castellano di Montopoli nel 1335, Podestà di Uzzano nel 1336.

F2. Francesco

F3. Jacopo detto Pazzino (+ cade nella battaglia di Montecatini 19-8-1315)

       = ……..

 

       G1. Giovanni, Podestà della Montagna Fiorentina nel 1337, castellano di Valmaggiore nel

              1366.

              a)  = Costanza, figlia di Andrea de’ Bardi

  b) = 1363 Nicolaia, figlia di Geri Machiavelli e di Martina Cavalcanti (vedi/see)

 

                                     H1. (ex 1°) Tommasa

         = 1350 Antonio di Gioietta Ubaldini

                                     H2. (ex 2°) Pietro (+ 1406)

                                            = 1400 Nannina, figlia di Gherardo Risaliti

 

                                 I1. Jacopo (+ post 1467).

   = ………..

 

                                     J1. Nanna

                                           = Gheruccio Gherucci

 

                                 I2. Giovanni

                                 I3. Dolce

 

       G2. (Parentela dubbia, viene indicata dal Litta in questa posizione) Diana

              = 1345 Andrea Casellini, da Castiglione

       G3. (Parentela dubbia, viene indicata dal Litta in questa posizione) Lena

              = 1376 (?) Dosso da Volognano

 

F4. Pietro

F5. Bice

      = 1300 Francesco di Palla Strozzi (vedi/see)

 

       B2. Uguccione (+ ante 1178)

              = ………

 

              C1. Cherichello (+ post 1178).

              C2. Aldobrandino (vivente 1178/1209)

                    = …………

 

                     D1. Ranieri, immatricolato nell’Arte del cambio nel 1244.

                     D2. Jacopo detto “del Vecco” o “del Neca” (+ cade nella battaglia di Montaperti 4-9-1260), Cavaliere,

                            Podestà di Montemignaio nel 1250.

                            = …………

 

                            E1. Pazzino, per la sua discendenza v. Parte II.

                            E2. Lapa

                                   = 1280 Orso degli Alberti, Conte di Mangona

 

                     D3. Trofetto (+ post 1217).

                     D3. Accorri, era milite.

                            = ………….

 

                            E1. Uguccione detto “Cione”

                                   = 1280 Jacopa, figlia di Aldobrandino di Ottobono Bonacci

 

                                   F1. Giovanni (+ post 1349)

a)      = 1336 Bartolomea, figlia di Domenico Cassi

b)      = 1343 Francesca, figlia di Francesco Ammirati

 

G1. Bartolomea

       = 1352 Domenico di Noldo Cassi

G2. Andrea (+ 1370), castellano di Serravalle nel 1336, dei Governatori delle gabelle delle porte

       nel 1365, castellano di Soci nel 1366, Ufficiale di Torre nel 1369 e Podestà di Massa nel

      1369.

       = Maddalena, figlia di Matteo Villani (+ post 1372) (vedi/see)

 

       H1. Giovanna

              = Giovanni di Luca Pagni

       H2. Caterina

              = Sacramone di Duccio Bombeni

 

G3. Pietro (* 1369 + post 1389).

 

                                   F2. Carlo

 

       B3. Schiatta, per i suoi discendenti v. Parte III.

 

A2. Cherico (+ post 1159).

 

 

 

 

 

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

  • Comitato Scientifico Scientifico Editoriale del
  • Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea
  • (Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

  • info@genmarenostrum.com