NOFERI

 

Nelle memorie storiche più antiche, che fanno riferimento al nome della famiglia, troviamo il conte Pietro Noferi di Montedoglio che, nel 1432, ereditò la contea di Montedoglio dal nonno Giovacchino. Dopo la morte di Pietro, i castelli di Montedoglio e della Badia Tedalda furono ereditati nel 1490 da donna Guglielmina, coniugata con Luigi Lotteringhi della Stufa ((vedi/see),  e dalla sorella Paola, andata sposa al conte Gonzaga di Novellara (vedi/see). Nel 1520 donna Guglielmina e donna Paola vendettero il castello  di Montedoglio  ai Fiorentini per tremilacinquecento fiorini d'oro.

Nel 1527 troviamo a Firenze il conte Pietro Noferi Juniore, al comando della guardia dei Medici.  Pietro  intervenne coi suoi uomini per sedare una ribellione popolare , riconquistando il Palazzo Vecchio, che era stato occupato dai rivoltosi. Dopo pochi mesi, in seguito ad una nuova rivolta del popolo, fu costretto a lasciare la città, scortando con le sue truppe i Medici fino a Pisa. Una figlia di Pietro Noferi di Montedoglio ando' sposa a Gherardo della Gherardesca (vedi/see), mentre il figlio Giovanni, dopo un breve soggiorno a Pisa, tornò a Firenze dove visse fino alla morte. Alla fine del sedicesimo secolo, la sua discendenza si trasferisce nel Valdarno, tra Figline e Montevarchi, dove troviamo Francesco, figlio di Giovanni.  Da Francesco nasce Antonio, che sara' padre di Lorenzo. Dal diciassettesimo secolo i Noferi mantengono stabile dimora a Figline. 

Un ramo della famiglia, trasferitosi nel Senese, ha avuto in epoca granducale un preminente ruolo sociale ed economico, che e' valso ai  Noferi il titolo di Nobili di Siena, concesso nel 1838 da Leopoldo II. 

Iscritta nell'Elenco Ufficiale con il titolo di Nobile di Siena

 

 

Michele Angelo Noferi

= Alssandra Sciali

 

A1. Lorenzo  *1771

    = Anna Becattini

B1. Maria Massima  *1771

B2. Pasquale  *1779

B3. Nunziata

B4. Antonio  *1776

    = Perseide Mazzoni

C1. Luisa  * 1801

C2. Francesco *1805

C3. Maria Caterina  * !809

C4. Maria Assunta  * 1813

C5. Giuseppe  *1811

    = Maddalena Ermini

    D1. Antonio acquistò a Figline, nel 1890,da Umberto Serristori un palazzo, costruito nel 1600 davanti alla Collegiata. Qui la famiglia e' vissuta fino al 1920 

        quando Ezio, figlio di Antonio, si e' trasferito nel palazzo della moglie

      = Cesira Toti

 

        E1. Giuseppe * 1871

        E2. Ezio Noferi * 1874 Dopo la sua morte, i Noferi lasciano definitivamente Figline.

        = donna Caterina Righi d'Angiò.  Negli anni Quaranta del '900 il Principe ereditario Umberto di Savoia, in visita nel Valdarno, è stato ospite nel Palazzo Righi.

             

                F1. Roberto. Alla fine della seconda guerra mondiale si trasferisce a Firenze

                = Firenze, Federica Marangoni

 

                        G1. Giancarlo * 1938, medico e sociologo, Vicario Generale del Priorato d'Oltremare dei Templari di San Salvatore e Conestabile dell'Ordine dei Cavalieri

                                della Contessa Matilde di Montedoglio.

                                1°) = 1969 Maria Teresa Gherardini di Scurano, dei marchesi di Scurano, di Bazzano e Pienzo, Patrizi di Reggio, Patrizi di Venezia (vedi/see)

                                2°) = Paola  Marsili Libelli, patrizia di Siena

 

                                        ex 1° H1. Gherardo, * 1970

                                                    = 2008  Ina von Wentzky und Petersheyde Furer 

                                      

                                        ex 1° H2. Federico, * 1973

                                                    = 2000  Paola Di Gaetano

 

                                        ex 2° H3. Matteo, * 1989

                                        ex 2° H4. Edoardo, * 1996

 

                F1. Riccardo

                F2. Maria Grazia

                F3. Giuseppe

 

        E3. Brunetto * 1875

        E4. Ugo  * 1876

        E5. Igino  *1878

        E6. Ida *1880

 

A2. Filippo

A3. Maria Rosa  * 1760

A4. Giovacchino * 1764

 

 

 

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

bullet
Comitato Scientifico Scientifico Editoriale del
bullet
Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea
bullet

(Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

bullet

info@genmarenostrum.com