LANZA BRANCIFORTE e LANZA FILINGERI

 

 

Blasco Lanza (* Catania 1466 + Palermo 8-10-1535), 1 Barone di Trabia investito il 14-11-1509, 1 Barone di Castania investito maritali nomine il 26-7-1507; Dottore in leggi, Giudice della Gran Corte e Deputato del Regno di Sicilia. Sposa in prime nozze a Palermo il 16-12-1498 Aloisia di Leonardo, figlia di Bartolomeo Signore di Trabia, Protonotario del Regno di Sicilia, e di Giovannella; in seconde nozze a Palermo il 21-7-1507 Laura, figlia di Tommaso Tornambene e di Margherita Patern, erede dello zio Benedetto Patern Barone di Castania

 

 

A1. (ex 2) Cesare (+ Palermo 30-10-1593), 2 Barone di Trabia (rinuncia a favore del figlio Ottavio il 17-3-1581) e 2

Barone di Castania dal 1535 (investito il 28-3-1536), acquista il castello e feudo di Mussomeli il 1-2-1549

(investito il 12-4-1550), 1 Conte di Mussomeli investito il 10-1-1563 (esecutoriato a Messina il 18-12-1564

rinuncia a favore del figlio Ottavio il 13-1-1581), vende il feudo di Castania nel 1553; Pretore di Palermo,

Maestro Portulano, Deputato e Vicario Generale del Regno di Sicilia.

a)      = Palermo 20-4-1521 Donna Lucrezia Gaetani, figlia di Don Diego Signore di Tripi e Castelnuovo e di

Antonia Bonaiuti (vedi)

b)      = Palermo 9-9-1543 Castellana de Centelles dei Conti del Faro (* 1520 + Palermo 8-8-1574), gi vedova di

Francesco Filingeri Conte di San Marco.

 

B1. (ex 1) Antonio, rinunzia ai diritti di primogenitura con lassenso alla donazione paterna in favore del fratello

Don Ottavio (atto del notaio Cerasi di Palermo: 12-6-1577).

B2. (ex 1) Laura (* Trabia 7-10-1529 + assassinata dal marito e dal padre per adulterio, E' lei la "Baronessa di Carini" resa celebre dal noto sceneggiato "L'amaro caso della baronessa di Carini"Carini 4-12-1563)

= (contratto: Carini 21-9-1543) Vincenzo La Grua Talamanca e Manriquez Barone di Carini (vedi)

B3. (ex 1) Giovanna (+ 1560)

= Nicol Branciforte e Moncada 1 Conte di Raccuia (vedi)

B4. (ex 2) Diana

= (contratto: Palermo 20-4-1562) Ponzio Valguarnera 4 Conte dAssoro (vedi)

B5. (ex 2) Don Ottavio I (* 1547 + Palermo 5-3-1617), 2 Conte di Mussomeli per rinuncia paterna del 13-1-

1581 (rinuncia a favore del figlio il 1-3-1603) e 3 Barone di Trabia per donazione paterna del 17-3-1581, 1

Principe di Trabia con Privilegio del 22-7-1601 (esecutivo: 13-11-1601); Vicario Generale e Capitano Generale

delle armi del Regno di Sicilia.

= Palermo 30-1-1567 Giovanna Orteca Gioeni e Patern, figlia di Lorenzo Barone di Valcorrente e

Pietratagliata e di Agatuzza Patern e Gotho dei Baroni di Raddusa e Imbaccari

 

C1. Don Cesare (+ a 21 anni).

C2. Don Pietro (+ a 18 anni).

C3. Donna Agata

a)      = 1590 Giuseppe Branciforte 3 Conte di Raccuia (vedi)

b)      = Don Ercole Branciforte 1 Duca di San Giovanni (vedi)

C4. Don Lorenzo (+ 8-9-1612), 3 Conte di Mussomeli per rinuncia paterna del 1-3-1603, 1 Barone di

Rigiulfo (investito come donatario il 20-10-1604).

= (patti dotali: Palermo 27-9-1603) Elisabetta, figlia di Giovanni Battista Barrese e di Giulia Colonna

Romano, gi vedova di Giuseppe Gioeni Marchese di Giuliana Fu onorata del titolo di Contessa

Barrese con Diploma del 7-3-1627.

 

D1. Donna Giovanna (+ Villafranca 26-11-1648)

a) = Don Vincenzo Filingeri e de Spucches 8 Conte di San Marco (vedi)

b) = Palermo 5-4-1626 Don Giuseppe Alliata e Gravina 2 Principe di Villafranca (vedi)

D2. Don Ottavio II (+ Mussomeli 16-5-1675, sepolto ivi nella Cattedrale), 4 Conte di Mussomeli e

Barone di Rigiulfo dal 1612 (rinuncia a favore del figlio il 24-9-1658) e 2 Principe di Trabia dal 1617

(investito il 2-3-1618), 2 Duca di Camastra (investito come dotatario il 6-10-1627), 1 Conte di

Sommatino (investito il 21-1-1637), Barone di Rigiulfo (investito il 18-12-1648, feudo venduto nel

1671); Deputato del Regno di Sicilia,Vicario Generale a Sciacca.

= Mussomeli 12-1-1626 Donna Giovanna Lucchesi e Spinola Duchessa di Camastra (investita il 6-10-

1627) ed erede di Sommatino e Dammisa, figlia di Don Giacomo Lucchesi 1 Duca di Camastra e di

Melchiorra Spinola e Palagonia (+ 6-7-1647).

 

E1. Don Lorenzo (+ Mussomeli 8-11-1660), 5 Conte di Mussomeli e Barone di Rigiulfo per

rinuncia paterna del 24-9-1658.

= Palermo 10-2-1657 Donna Luisa Moncada, figlia di Don Ignazio dei Principi di Patern e di

Donna Anna Gaetani e Saccano dei Principi di Cassaro e Marchesi di Sortino (* Palermo

23-10-1637 + ivi 20-2-1708) (vedi), gi vedova di Don Girolamo Branciforte dei Duchi di San

Giovanni.

F1. Donna Giovanna, ebbe in dote il feudo di Rabione (parte della contea di Mussomeli).

= 2-6-1678 Don Francesco Ruffo 2 Principe della Motta San Giovanni e 4 Duca di

Bagnara (vedi)

F2. Don Ottavio III (+ 1720), 6 Conte di Mussomeli (investito il 12-1-1662), 3 Principe di

Trabia, 2 Conte di Sommatino dal 1675 (investito il 14-7-1676), refutati al figlio

primogenito nel 1716), 4 Duca di Camastra investito il 14-7-1677 (con successione jure

proprio in quanto discendente della linea primogenita dei Lanza), Deputato del Regno di

Sicilia nel 1680.

= Palermo 16-5-1678 Donna Lucrezia Reggio, figlia di Don Luigi 2 Principe di

Campofiorito, 1 Principe della Catena, 2 Marchese della Ginestra e di Francesca Saladino

e Celestri e 2 Baronessa di Valguarnera Radali

 

G1. Don Nicol (+ in giovane et).

G2. Donna Eleonora, monaca.

G3. Donna Luisa

= Don Pietro Gaetani e Beccadelli 7 Principe di Cassaro e 7 Marchese di Sortino (vedi)

G4. Don Ignazio I (* 1693 + Palermo 4-10-1753), 4 Principe di Trabia, 5 Duca di

Camastra, 7 Conte di Mussomeli e 3 Conte di Sommatino dal 1716 (investito per

refuta del padre del 30-1-1716); 3 Principe di Santo Stefano di Mistretta (investito

come dotatario: 20-4-1715), Capitano di Giustizia, Pretore di Palermo, Deputato del Regno di Sicilia e Consigliere Aulico dellImperatore Carlo VI.

= Palermo 3-2-1714 Donna Giovanna Lanza 3 Principessa di Santo Stefano di

Mistretta, 1 Principessa di Castelferrato e Baronessa di Dorilli (+ Palermo 31-12-

1753) (vedi oltre)

 

H1. Don Giuseppe (* Mussomeli 19-9-1719 + Napoli 22-12-1783), 4 Principe di Santo

Stefano di Mistretta e Barone di Dorilli (per rinuncia dei genitori, investito il

12-6-1738), 5 Principe di Trabia (investito il 17-12-1753), 6 Duca di Camastra,

8 Conte di Mussomeli e 4 Conte di Sommatino dal 1753 (investito il 23-10-1754),

rientr in possesso del feudo di Rigiulfo con sentenza della Gran Corte dell11-4-

1767, vendette il titolo di Principe di Castelferrato il 17-9-1756 per la somma di

1.250 once a Don AlvaroVilladicani e Castello barone del castello e terra di Mola

(su cui appoggi il titolo chiedendo di commutarlo in Principe di Mola); Capitano di

Giustizia e Pretore di Palermo 1762/1782, Vicario Generale per la lotta al

banditismo dal 1766, Deputato del Regno di Sicilia, Maestro Portulano,

Protomedico e Presidente del Real Patrimonio, Ambasciatore del Senato di Palermo

al Re Carlo III e Gentiluomo di Camera con esercizio del Re di Napoli e Sicilia.

a)      = Donna Beatrice Branciforte, figlia di Don Ercole 4 Principe di Scordia e di

Donna Beatrice Branciforte e Ventimiglia dei Principi di Butera (vedi)

b)      = Palermo 3-2-1754 Donna Orietta Stella, figlia di Don Pietro Duca di Castel d Mirto e di Donna Petronilla Valguarnera e La Grua dei Principi di Niscemi  (+ Napoli 1774).

 

I1. (ex 2) Don Ignazio II (* 1758 + Napoli 1-6-1784), 5 Principe di Santo Stefano

di Mistretta (per rinuncia paterna, investito il 3-9-1777), 6 Principe di Trabia, 7

Duca di Camastra, 9 Conte di Mussomeli, 5 Conte di Sommatino, Barone di

Dorilli e Barone di Rigiulfo dal 1783 (investito il 20-4-1784).

= Palermo 8-7-1777 Donna Rosalia di Napoli Barrese Bellacera, figlia di Don

Federico 7 Principe di Resuttano e di Donna Felicia Bonfiglio e del Pozzo 6

Principessa di Condr (* 10-9-1751 + 15-2-1837) (vedi), nozze annullate.

I2. (ex 2) Don Pietro (* Palermo 1759 + ivi 12-9-1811), 7 Principe di Trabia, 6

Principe di Santo Stefano di Mistretta, 8 Duca di Camastra, 10 Conte di

Mussomeli, 6 Conte di Sommatino, Barone di Dorilli e Barone di Rigiulfo

(investito il 29-8-1787) dal 1784 (investito il 25-9-1784), riebbe il feudo di

Dammisa a seguito di Sentenza della Gran Corte del 10-10-1804; Senatore del

Regno di Sicilia, Segretario di Stato e Maestro di Corte del Re di Napoli e

Sicilia.

= Donna Anna Branciforte, figlia di Don Giuseppe 5 Principe di Scordia e di

Donna Stefania Valguarnera e Branciforte dei Principi di Valguarnera (vedi)

 

J1. Don Giuseppe Lanza Branciforte (dal 1807) (* Palermo 31-10-1780 + ivi

2-2-1855), 8 Principe di Trabia, 7 Principe di Santo Stefano di Mistretta, 9

Duca di Camastra, 11 Conte di Mussomeli, 7 Conte di Sommatino, Barone

di Dorilli, Barone di Rigiulfo e Signore di Dammisa dal 1811 (investito il

4-12-1811); Pari del Regno di Sicilia dignit appoggiata sui titoli principeschi

di Trabia, Leonforte e Butera 1812/1848.

= 1805 Duchessa Donna Stefania Branciforte 12 Principessa di Butera, 10

Principessa di Pietraperzia, 8 Principessa di Leonforte, 7 Principessa di

Scordia, Principessa di Catena, Principessa di Campofiorito, 7 Duchessa di

Santa Lucia, Marchesa di Barrafranca, Marchesa di Militello, Marchesa

della Ginestra, 15 Contessa di Mazzarino, 10 Contessa di Raccuia,

Baronessa di Belmonte, Baronessa di Torre di Falconara, Baronessa di

Pedagaggi, Baronessa di Randazzini, Baronessa del Biviere di Lentini,

figlia ed erede di Don Nicol Placido 6 Principe di Scordia e di Donna

Caterina Branciforte 9 Principessa di Butera (* Palermo 21-7-1788 +

Napoli 9-12-1843) (vedi)

 

K1. Don Pietro (* Palermo 4-8-1813 + Parigi 27-6-1855), 9 Principe di

Trabia, 8 Principe di Santo Stefano di Mistretta, 1 Principe di Butera,

1 Principe di Pietraperzia, 1 Principe di Leonforte, 1 Principe di

Scordia, 1 Principe di Catena, 1 Principe di Campofiorito, 10 Duca di

Camastra, 1 Duca di Santa Lucia, 1 Duca di Branciforte, 1 Marchese

di Militello, 1 Marchese di Barrafranca, 1 Marchese della Ginestra, 1

Conte di Mazzarino, 12 Conte di Mussomeli, 1 Conte di Raccuia, 8

Conte di Sommatino, Barone di Dorilli, Barone di Rigiulfo, Barone di

Fontana Murata, Barone del Biviere di Lentini, Barone di Imbrici,

Barone di Valguarnera Radali, Signore di Dammisa, Signore di Santa

Maria di Niscemi e Signore di Occhial dal 1855 (successioni Lanza,

Branciforte e Reggio) e Grande di Spagna di prima classe.

= Napoli 29-6-1832 Donna Eleonora Spinelli 11 Principessa di Scalea e

11 Marchesa di Misuraca, figlia ed erede del Principe Don Francesco

e di Donna Maddalena Caracciolo dei Duchi di San Teodoro (* Napoli

5-9-1813 + ivi 25-3-1889) (vedi)

 

L1. Don Giuseppe (* Palermo 20-6-1833 + Monaco di Baviera 9-7-

1868), 10 Principe di Trabia, 9 Principe di Santo Stefano di

Mistretta, 2 Principe di Butera, 2 Principe di Pietraperzia, 10

Principe di Leonforte, 2 Principe di Scordia, 2 Principe di Catena,

2 Principe di Campofiorito, 2 Duca di Santa Lucia, 11 Duca di

Camastra, 2 Duca di Branciforte, 2 Marchese di Militello, 2

Marchese di Barrafranca, 2 Marchese della Ginestra, 2 Conte di

Mazzarino, 13 Conte di Mussomeli, 2 Conte di Raccuia, 9 Conte

di Sommatino, Barone di Dorilli, Barone di Rigiulfo, Barone di

Fontana Murata, Barone del Biviere di Lentini, Barone di Imbrici,

Barone di Valguarnera Radali, Signore di Dammisa, Signore di Santa

Maria di Niscemi e Signore di Occhial e Grande di Spagna di prima

classe dal 1855; Cavaliere dOnore e Devozione del Sovrano Militare

Ordine di Malta.

= Firenze 7-3-1859 Sofia, figlia del Nobile Bonaventura Galeotti e di

Maria Contessa von Petrowitz-Armis (* Firenze 4-9-1839 +

Palermo 1-2-1936), Dama di Palazzo della Regina dItalia.

 

M1. Don Pietro (* Firenze 18-8-1862 + Palermo 16-10-1929), 11

Principe di Trabia, 10 Principe di Santo Stefano di Mistretta, 3

Principe di Butera, 3 Principe di Pietraperzia, 3 Principe di

Leonforte, 3 Principe di Scordia, 3 Principe di Catena, 3

Principe di Campofiorito, 12 Duca di Camastra, 3 Duca di

Santa Lucia, 3 Duca di Branciforte, 3 Marchese di Militello, 3 Marchese di Barrafranca, 3 Marchese della Ginestra, 3 Conte di Mazzarino, 14 Conte di Mussomeli, 3 Conte di Raccuia, 10 Conte di Sommatino, Barone di Dorilli, Barone di

Rigiulfo, Barone di Fontana Murata, Barone del Biviere di Lentini, Barone dImbrici, Barone di Valguarnera Radali, Signore di Dammisa, Signore di Santa Maria di Niscemi, Signore dOcchial dal 1868, 12 Principe di Scalea e 12 Marchese di Misuraca (con i predicati di Aieta, Morano, Santa Domenica e Saracena) titoli riconosciuti con Decreto Ministeriale del 5-5-1899 e Grande di Spagna di prima classe; Bal Gran Croce del Sovrano Militare Ordine di Malta, Segretario della Camera dei Deputati del Regno dItalia

7-4-1897/15-7-1898 e 10-3-1902/5-12-1903, Senatore del

Regno dItalia (nomina 24-11-1913, giuramento e convalida

8-12-1913).

= Palermo 6-12-1885 Giulia Florio (* Palermo 28-6-1870 + ivi

23-12-1947), Dama di Palazzo della Regina dItalia.

 

N1. Don Giuseppe (* Palermo 16-6-1889 + ivi 12-2-1927),

Principe di Scordia; Tenente del Reggimento di Cavalleria

Piemonte Reale, si distinse durante il conflitto mondiale

1915/1918 tanto da meritare il 10-8-1916 una medaglia

dargento al Valor Militare; Segretario dAmbasciata a

Vienna e Londra, Deputato al Parlamento e Sottosegretario

di Stato alla Guerra nel 1920.

N2. Don Ignazio (* Sorrento 22-8-1890 + caduto in guerra

1-11-1917), Tenente nel 9 Reggimento di cavalleria

Lancieri di Firenze, chiese poi di passare in aviazione e

mor in combattimento aereo; merit ben tre medaglie

dargento al Valore Militare.

N3. Don Manfredi (* Palermo 4-12-1894 + caduto in guerra

21-8-1918), Tenente del Reggimento di Cavalleria

Piemonte Reale, ferito una prima volta nel 1915, meritando

la medaglia dargento al valor militare, fu nominato addetto

militare al Comitato interalleato permanente di Versailles;

quando volle tornare al fronte, mor in azione.

N4. Donna Sofia (* Palermo 3-3-1896 + Roma 20-12-1984),

confermata Principessa di Leonforte con Decreto

Ministeriale del 20-11-1927.

= Palermo 7-1-1922 Don Gian Giacomo dei Principi

Borghese (vedi)

N5. Donna Giovanna (* Palermo 6-6-1897 + Bagheria

24-10-1985)

= Palermo 25-1-1920 Don Ugo Moncada 13 Principe di

Patern (vedi)

 

M2. Don Ottavio (* Palermo 20-11-1863 + Roma 8-6-1938), Duca

Lanza Branciforte con Decreto Ministeriale del 20-11-1905; 12

Principe di Trabia, 11 Principe di Santo Stefano di Mistretta,

4 Principe di Butera, 4 Principe di Pietraperzia, 13 Principe di

Scalea, 4 Principe di Scordia, 4 Principe di Catena, 4 Principe

di Campofiorito, 13 Duca di Camastra, 4 Duca di Santa Lucia,

4 Duca di Branciforte, 4 Marchese di Militello, 4 Marchese di

Barrafranca, 4 Marchese della Ginestra, 13 Marchese di

Misuraca (con i predicati di Aieta, Morano, Santa Domenica e

Saracena), 4 Conte di Mazzarino, 15 Conte di Mussomeli, 4

Conte di Raccuia, 11 Conte di Sommatino, Barone di Dorilli,

Barone di Rigiulfo, Barone di Fontana Murata, Barone del

Biviere di Lentini, Barone di Imbrici, Barone di Valguarnera

Radali, Signore di Dammisa, Signore di Santa Maria di Niscemi

e Signore dOcchial e Grande di Spagna di prima classe dal

1929; Bal Gran Croce del Sovrano Militare Ordine di Malta,

Croce di guerra, Medaglia di bronzo al Valor Militare, Senatore

del Regno dItalia dal 6-4-1934 (convalida 4-5-1934,

giuramento 5-5-1934).

= Parigi 14-11-1905 Rosa Ney dElchingen, figlia di Michele 3

Duca dElchingen e Principe della Moscova e di Marguerite

Heine-Furtado (* Rocquencourt 2-10-1871 + Roma

18-3-1939), Dama di palazzo della Regina dItalia.

M3. Donna Maria (* Palermo 16-7-1866 + Roma 22-1-1949)

= Firenze 8-8-1885 Principe Don Carlo Principe Giustiniani

Bandini 8 Duca di Mondragone (vedi)

L2. Don Francesco (* Palermo 13-9-1834 + ivi 30-3-1919), 1 Principe

Lanza dal 6-7-1911, Senatore del Regno dItalia con Regio Decreto

di nomina del 10-5-1884 (convalida 3-12-1884, giura il 12-1-1885).

= Palermo 19-1-1863 Rosa Mastrogiovanni Tasca dAlmerita, figlia

del Conte Lucio e di Donna Beatrice Lanza Branciforte dei

Principi di Trabia (* Palermo 1843 + ivi 26-10-1900).

 

M1. Principe (confermato il 4-5-1921) Don Pietro (* Palermo 20-10-

1863 + Roma 29-5-1938), Sottosegretario di Stato al Ministero

degli affari esteri 11-2/1-6-1906, 11-12-1909/31-3-1910, 31-3-

1910/30-3-1911, 30-3-1911/21-3-1914, Ministro della guerra

16-2/1-8-1922, Ministro delle colonie 1-7-1924/6-11-1926,

Senatore del Regno dItalia (nominato il 21-1-1929, convalida

6-5, giura 9-5), membro della commissione per il giudizio

dellAlta Corte di Giustizia 27-12-1929/19-1-1934, della

commissione per le finanze 8-3-1930/19-1-1934, della

commissione per lesame del Testo Unico delle norme

legislative sul consorzio zolfifero siciliano dal 9-12-1920, della

commissione per lesame delle tariffe doganali e dei trattati di

commercio 12-12-1931/19-1-1934, Vice Presidente del Senato

dal 24-4-1934; Commendatore dellOrdine della Corona

dItalia il 7-12-1917, Gran Ufficiale dellOrdine della Corona

dItalia il 26-11-1922, Gran cordone dellOrdine dei Santi

Maurizio e Lazzaro l11-6-1922, Bal e Gran Croce di Giustizia

dOnore e Devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta,

Bal e Gran Croce dellOrdine Costantiniano di San Giorgio.

= Palermo 17-7-1887 Dorotea Fardella Baronessa di Moxharta

(1907), figlia del Barone Stefano e di Donna Maria Concetta

Patern Castello dei Duchi di Carcaci (* Palermo 4-11-1865

+ Firenze 8-9-1955).

 

N1. Principe (1938) Don Francesco Giuseppe (* Palermo 12-3-

1890 + ivi 2-11-1954), 13 Principe di Trabia, 12 Principe

di Santo Stefano di Mistretta, 5 Principe di Butera, 5

Principe di Pietraperzia, 14 Principe di Scalea, 5 Principe

di Scordia, 5 Principe di Catena, 5 Principe di

Campofiorito, 14 Duca di Camastra, 5 Duca di Santa

Lucia, 5 Duca di Branciforte, 2 Duca Lanza

Branciforte, 5 Marchese di Militello, 5 Marchese della

Ginestra, 14 Marchese di Misuraca (con i predicati di

Aieta, Saracena, Morano e Santa Domenica), 5 Conte di

Mazzarino, 16 Conte di Mussomeli, 5 Conte di Raccuia,

12 Conte di Sommatino, Barone di Dorilli, Barone di

Rigiulfo, Barone di Fontana Murata, Barone del Biviere di

Lentini, Barone di Imbrici, Barone di Valguarnera Radali,

Signore di Dammisa, Signore di Santa Maria di Niscemi e

Signore di Occhial, e Grande di Spagna di prima classe

dal 1938.

= Palermo 1936 Teresa de Luca (* Palermo 12-10-1901 +

ivi 10-4-1955).

 

O1. Don Giuseppe (* Palermo 23-6-1932)

= 9-3-1985 Fortunata Balsano (* Vicari 16-3-1942).

O2. Principe e Duca Don Manfredi (* Palermo 2-6-1937 +

Milano 12-11-1995), 14 Principe di Trabia, 13

Principe di Santo Stefano di Mistretta, 6 Principe di

Butera, 6 Principe di Pietraperzia, 15 Principe di

Scalea, 6 Principe di Scordia, 6 Principe di Catena,

6 Principe di Campofiorito, 15 Duca di Camastra, 6

Duca di Santa Lucia, 6 Duca di Branciforte, 6

Marchese di Militello, 6 Marchese della Ginestra, 15

Marchese di Misuraca (con i predicati di Aieta,

Saracena, Morano e Santa Domenica), 6 Conte di

Mazzarino, 17 Conte di Mussomeli, 6 Conte di

Raccuia, 13 Conte di Sommatino, Barone di Dorilli,

Barone di Rigiulfo, Barone di Fontana Murata, Barone

del Biviere di Lentini, Signore di Dammisa, Signore di

Santa Maria di Niscemi e Signore di Occhial e

Grande di Spagna di prima classe dal 1954.

= Palermo 18-6-1962 Cettina De Arena

 

P1. Donna Anna (* Palermo 1-5-1964 + 1-8-1991).

P2. Donna Maria Teresa (* Palermo 25-5-1965).

P3. Donna Rosita (* Palermo 22-4-1968)

= Palermo 28-3-1987 Ettore Gargano

O3. Donna Dorotea (* Palermo 26-7-1939)

= Venezia 14-10-1967 Ennio Fabbris

O4. Principe e Duca Don Pietro (* Palermo 16-5-1942),

15 Principe di Trabia, 14 Principe di Santo Stefano

di Mistretta, 7 Principe di Butera, 7 Principe di

Pietraperzia, 16 Principe di Scalea, 7 Principe di

Scordia, 7 Principe di Catena, 7 Principe di

Campofiorito, 16 Duca di Camastra, 7 Duca di Santa

Lucia, 7 Duca di Branciforte, 7 Marchese di

Militello, 7 Marchese della Ginestra, 16 Marchese di

Misuraca (con i predicati di Aieta, Saracena, Santa

Domenica e Morano), 7 Conte di Mazzarino, 18

Conte di Mussomeli, 7 Conte di Raccuia, 14 Conte

di Sommatino, Barone di Dorilli, Barone di Rigiulfo,

Barone di Fontana Murata, Barone del Biviere di

Lentini, Barone di Imbrici, Barone di Valguarnera

Radali, Signore di Dammisa, Signore di Santa Maria

di Niscemi e Signore di Occhial (titoli confermati con

delibera del C.N.I. del 2-10-1999) e Grande di Spagna

di prima classe dal 1995.

= Palermo 23-11-1968 Lucina Titone (* Castellana

Sicula 27-11-1943).

 

P1. Don Francesco (* Palermo 16-11-1969)

= Temperance, Michigan, U.S.A. 8-7-2000 Faye

Marie Reynolds (* in Ohio, U.S.A. 29-9-1974).

P2. Don Manlio (* Palermo 25-11-1972).

P3. Donna Teresa (* Palermo 6-6-1977).

 

N2. Donna Rosa (* Palermo 15-2-1892 + Milano 25-4-1967)

= Firenze 14-1-1915 il Conte Antonio Spalletti Trivelli,

Nobile di Bologna e Patrizio di Reggio (* Firenze 4-4-

1896 + Milano 16-4-1971), nozze annullate dal Tribunale

di Firenze nel 1939.

N3. Donna Maria Concetta (* Palermo 15-5-1894 + Roma

22-2-1972)

= Firenze 22-2-1930 Alessandro dAlessandro (* Lecce 24-

8-1893 + ?).

N4. Donna Beatrice (* Palermo 25-4-1895 + ivi 18-3-1976)

= Palermo 29-10-1910 N.H. Don Giuseppe Spadafora dei

Principi di Spadafora, Patrizio Veneto (vedi)

N5. Donna Giulia (* Palermo 25-3-1899 + ivi 8-10-1976).

N6. Donna Maria (* Palermo 2-5-1900 + ivi 19-4-1986)

= Palermo 16-2-1924 Michele de Stefani Spadafora dei

Baroni di San Lorenzo

 

M2. Donna Eleonora (+ Napoli 2-2-1887)

= Palermo 25-10-1886 Principe Don Federico Pignatelli

Aragona Corts dei Principi di Noia, Patrizio Napoletano (vedi)

M3. Don Lucio (* castello di Trabia 20-10-1866 + ?)

= Palermo 1-3-1891 Antonietta Mortillaro dei Marchesi di

Villarena (* Palermo 5-7-1868 + ivi 14-4-1914).

M4. Don Giuseppe (* Palermo 20-1-1870 + ivi 20-10-1929), Senatore del Regno dItalia (nominato 18-9-1924, convalida e giuramento 23-11-1924), Sindaco di Palermo.

= Palermo 5-9-1906 Valentine dei Baroni Rousseau (* Beirut 5-2-1883 + Roma 6-4-1943). 

N1. Donna Rosa (* Palermo 3-2-1909 + Roma 7-9-1984)

= Palermo 1-9-1938 Giuseppe Fiorentino

N2. Don Francesco (* Palermo 3-3-1912 + Roma 20-11-1988),

Deputato regionale siciliano.

a)      = Roma 12-9-1945 Donna Maria Arabella Salviati,

figlia del Duca Don Averardo e di Costanza Igiea

Florio (* Vallombrosa 2-9-1922) (vedi), divorzia nel

1970 (nozze annullate dalla Sacra Rota);

b)      = Roma 6-10-1971 Giovanna Di Lorenzo

 

O1. (ex 1) Don Giuseppe (* Palermo 20-7-1946)

= Nobile Benedetta Fumi Cambi Gado, figlia del

Conte Carlo Alberto e di Neda Giudat (* Siena

4-4-1955).

 

P1. Donna Giulia

 

O2. (ex 1) Don Blasco (* Palermo 20-10-1947)

= Anna Catalano, figlia di Francesco dei Signori di

Oliveto, Melilli e del Leone e di Adele Mannino dei

Baroni di Plachi (* Catania 5-9-1952).

 

M5. Don Nicol (* Palermo 24-1-1875 + ivi 6-11-1934), 1 Principe

di Deliella con Lettere Patenti datate: Roma 12-8-1895.

= Pietraperzia 6-12-1895 Annita Drogo (* Pietraperzia +

Palermo 1950).

 

L3. Don Blasco (+ ante 1908)

= Palermo 27-4-1876 Donna Teresa Notarbartolo, figlia di Don

Placido dei Duchi di Villarosa e di Donna Ippolita Fardella dei

Duchi di Cumia (* Palermo 7-3-1854 + ?) (vedi), gi vedova di

Benedetto Trigona dei Baroni di Mandrascati.

L4. Don Corrado (* Palermo 5-1-1839 + Firenze 7-12-1913)

= Palermo Rosa Lopez (* Palermo .. + ivi 13-6-1891).

 

M1. Don Pietro (* Palermo 8-3-1869 + Firenze 26-12-1930)

= Roma 27-4-1891 Donna Ernestina Sanfelice, figlia di Don

Francesco dAssisi Marchese di Monteforte, Patrizio

Napoletano, e di Donna Francesca Ruffo della Scaletta dei

Principi della Scaletta (* Parigi 19-12-1866 + Tizzana 11-3-

1949) (vedi)

 

N1. Don Corrado (* Firenze 9-4-1892 + caduto allassalto del

Veliki Krubach 17-9-1916), decorato di Medaglia dargento

al Valor Militare.

 

M2. Don Giuseppe (* Palermo 21-1-1880 + Firenze 9-2-1945),

Maestro delle cerimonie del Re dItalia.

= Firenze 8-12-1904 Martina Potter Jones (* Cincinnati

3-9-1884 + Firenze 22-6-1955).

 

N1. Marchese Don Blasco Lanza di Ajeta (titolo e predicato

concessi con Regio Decreto motu proprio del 21-4-1927 e

Regie Lettere Patenti del 27-8-1927) (* Firenze 6-6-1907 +

ivi 19-11-1969), ambasciatore.

= Milano 8-6-1932 Donna Carla Visconti di Modrone, figlia

di Don Giovanni Conte di Lonate Pozzolo, dei Duchi di

Modrone, Patrizio Milanese, e di Donna Edoarda dei

Conti Castelbarco Visconti Simonetta (* Milano 8-9-1904

+ Roma 2-8-1984) (vedi)

 

O1. Donna Giovanna (* Roma 8-4-1933)

= Milano 2-3-1957 Germano Gazzoni Frascara

O2. Marchese Don Manfredi (* Roma 10-7-1935).

L5. Don Manfredi (* Palermo 28-7-1840 + ivi 10-4-1892), detto

Marchese di Misuraca.

= Palermo 10-12-1881 Ninfa Malerba, vedova di .. Trigona Barone

di Mandrascati.

L6. Donna Stefania (* Palermo 9-2-1842 + Roma 28-5-1925), Dama di

palazzo della Regina dItalia.

= Firenze 7-3-1859 Don Gaetano Monroy Principe di Belmonte (vedi)

 

K2. Donna Teresa (* 1819 + Palermo 1843)

= 1840 N.H. Don Michele Spadafora dei Principi Spadafora, Patrizio

Veneto (vedi)

K3. Donna Beatrice (* 1825 + Palermo 9-8-1900), insignita del titolo

comitale con Regio Decreto del Re delle Due Sicilie il 24-5-1840 (titolo

appoggiato al predicato di Almerita con Regio Decreto del 16-3-1846).

= Palermo 25-9-1840 Lorenzo Mastrogiovanni Tasca e Nicolosi Conte

dAlmerita maritali nomine (* 1820 + Palermo 16-8-1892).

K4. Don Emanuele (* Palermo 24-12-1827 + ivi 30-11-1876), Conte di

Mazzarino.

= Palermo 1865 Donna Olivia Mantegna, figlia di Don Giuseppe 11

Principe di Gangi e Conte di Assaro e di Donna Giovanna Alliata dei

Principi di Villafranca (* Palermo 25-8-1845 + ivi 10-5-1908).

 

L1. Don Giuseppe (* Palermo 6-3-1866 + Roma 9-7-1949), Conte

Lanza (titolo riconosciuto con Decreto Ministeriale del 27-2-1898),

Cavaliere dOnore e Devozione del Sovrano Militare Ordine di

Malta.

= Roma 23-1-1888 Donna Luisa Sarah Ruffo, figlia di Don Fabrizio

11 Principe di SantAntimo e 12 Duca di Bagnara e di Lucia dei

Marchesi Saluzzo (* Napoli 21-11-1868 + Roma 5-3-1933) (vedi)

 

M1. Don Emanuele (* Palermo 10-3-1890 + Vienna 2-12-1932)

= Atene 191 Anna Brambilla (* Stresa 1-7-1881 + 24-3-1970).

 

N1. Conte (1949) Don Giovanni (* Londra 30-5-1911 + Milano

30-1-1989)

= Milano 12-2-1947 Licia Berlingieri, figlia di Annibale

Marchese di Valle Perrotta e di Donna Matilde Caracciolo

dei Principi di Castagneto (* Roma 13-7-1914 + Cormano

Brusuglio 3-1-2000) (vedi)

 

M2. Donna Oliva (* Palermo 3-2-1893 + Roma 7-3-1970)

= Stresa 10-9-1919 Duca Don Riccardo di Sangro 18 Duca di

Martina (vedi), nozze annullate con sentenza del Tribunale di

Torino del 18/22-10-1926.

M3. Donna Lucia (* Palermo 21-11-1894 + ivi 7-6-1986).

M4. Don Giuseppe Fabrizio (* Palermo 28-5-1896 + ivi 20-1-1976),

Conte di Assaro (confermato con Decreto Ministeriale del 4-12-

1921); Senatore della Repubblica Italiana (I Legislatura 1948/

1953) e Cavaliere dOnore e Devozione del Sovrano Militare

Ordine di Malta.

= Roma 1-12-1921 dona Conchita Ramirez y Camacho, figlia

ed erede di don Venceslao Marchese di Villa Urrutia

(* Costantinopoli 6-2-1897 + Palermo 22-12-1990).

 

N1. Don Giuseppe (* Parigi 29-7-1925), Conte di Assaro dal

1976.

N2. Don Venceslao (* Parigi 18-4-1928), Marchese di Villa

Urrutia con Decreto del governo spagnolo del 28-11-1958.

= Palermo 23-1-1957 Anna Mastrogiovanni Tasca, figlia di

Giuseppe Conte di Almerita e di Franca Cammarata

(* Palermo 2-4-1936).

 

O1. Donna Fabrizia (* Palermo 8-3-1961)

= Palermo 7-9-1985 Luca dei Conti Pietromarchi

(* Roma 13-6-1959).

 

N3. Don Gioacchino Lanza Tomasi (per ladozione Tomasi di

Lampedusa, v. Tomasi) (* Roma 11-2-1934)

a)      = Palermo 29-1-1958 Mirella Radice (+ Roma 19-2-

1981);

b)      = Venezia 18-12-1982 Nicoletta Polo

 

O1. (ex 1) Donna Maria Concezione (* Palermo 17-1-

1959)

= Palermo 17-10-1988 Gianluigi Biava

O2. (ex 1) Don Fabrizio (* Palermo 12-12-1961).

O3. (ex 2) Don Giuseppe (* Bologna 20-3-1993).

 

J2. Don Ignazio (* 1781 + 1837)

= Palermo 18-2-1830 Donna Vittoria Filingeri 7 Principessa di Mirto, 14

Contessa di San Marco, Baronessa di Frazzan e Capri (Capri di Juso +

Capri di Suso), Baronessa di Amorosa, Signora di Mirto, Claristella,

Mendoli, San Marco e del castello di Pietra di Ruma, figlia ed erede del

Principe Don Giuseppe Antonio e di Donna Costanza Pignatelli Aragona

Corts dei Principi di Noia (* 7-7-1814 + Palermo 15-7-1865) (vedi)

 

K1. Donna Marianna (* Palermo 17-12-1833 + ?)

= 28-1-1856 Don Pietro Pap e Vanni Principe di Valdina, Duca di

Giampilieri, Barone di Vallelunga e Barone di Calattubo (* secondo lo

Spucches: Palermo 6-2-1830, secondo il Libro dOro: Palermo 24-5-

1832 + ?).

K2. Don Giuseppe Antonio Lanza Filingeri (con Regio Decreto di

autorizzazione del 12-8-1900) (* Palermo 22-11-1835 + ivi 29-11-1902),

1 Principe di Mirto, 1 Conte di San Marco, Barone di Frazzan e Capri,

Barone di Amorosa, Signore di Mendoli, Villafrati, Claristella, Mirto, San

Marco e del castello di Pietra di Ruma dal 1865 (titoli riconosciuti nel

1897).

= Palermo 6-4-1859 Donna Silvia Patern, figlia di Don Antonio Alvaro

4 Principe di Sperlinga dei Manganelli e di Donna Clementina Alliata

dei Principi di Villafranca (* Palermo 28-11-1840 + Catania 25-9-1900)

(vedi)

 

L1. Donna Vittoria (* Palermo 1-1-1860 + ?)

= 30-1-1884 Barone Leoluca Cammarata

L2. Donna Clementina (* Palermo 23-11-1860 + ivi 11-6-1932), Dama di

palazzo della Regina dItalia.

= Palermo 16-3-1886 Don Salvatore Pap Principe di Valdina, Duca di

Giampilieri, Barone di Vallelunga e Barone di Calattubo (+ Palermo

14-9-1938).

L3. Donna Marianna (* Palermo 12-5-1862 + ivi 14-4-1953)

= Palermo 31-1-1880 Francesco Arone Marchese di Bertolino e

Barone di Valentino

L4. Don Ignazio (* Palermo 11-5-1864 + ivi 28-10-1950), 2 Principe di

Mirto, 2 Conte di San Marco, Barone di Frazzan e Capri, Barone di

Amorosa, Signore di Mendoli, Villafrati, Claristella, Mirto, San Marco

e il castello di Pietra di Ruma dal 1902.

= Palermo 14-12-1889 Antonella Fardella, figlia di Stefano Barone di

Moxharta e di Donna Maria Concetta Patern Castello dei Duchi di

Carcaci (* Monte San Giuliano 17-12-1866 + Bologna 10-11-1933).

 

M1. Don Giuseppe (+ in zona di guerra, Monfalcone 15-5-1916),

decorato di Medaglia dargento al Valore Militare per lazione

valorosa che lo condusse alla morte.

M2. Donna Silvia (* Palermo 18-12-1892 + ?)

= Palermo 24-12-1920 Marchese Vincenzo Salvo Ugo Marchese

di Pietraganzilli, Barone delle Favare, Barone di Gattaino e

Foresta Vecchia (* Palermo 10-2-1882 + ?).

M3. Don Stefano (* Santa Flavia 22-8-1895 + Roma 18-7-1968), 3

Principe di Mirto, 3 Conte di San Marco, Barone di Frazzan e

Capri, Barone di Amorosa, Signore di Mendoli, Villafrati,

Claristella, Mirto, San Marco e il castello di Pietra di Ruma dal

1950; Senatore della Repubblica Italiana (I Legislatura

1948/1953), Cavaliere dOnore e Devozione del Sovrano Militare

Ordine di Malta, Gentiluomo di Camera onorario della Regina

dItalia nel 1946.

= Roma 25-4-1921 Amalia Falletti di Villafalletto, figlia del

Conte Paolo e di Isabella Vettori (* Roma 5-2-1896 + 1977),

Dama di palazzo della Regina dItalia.

M4. Donna Maria (* Palermo 3-5-1909 + Santa Flavia ..).

 

L5. Donna Silvia (* Palermo 6-5-1867 + Bagheria 31-5-1945)

= Palermo 22-12-1886 Don Vincenzo Patern Ventimiglia 4

Marchese di Reggiovanni (vedi)

L6. Donna Antonietta (* Palermo 18-12-1871 + Napoli 26-8-1919)

= Napoli 3-3-1894 Marchese Carlo Enrico Forcella (vedi)

L7. Donna Costanza (+ Caltanissetta .)

= Palermo 23-4-1897 Enrico Barile Barone di Turofili e Barone di San

Leonardo (* Caltanissetta 24-7-1871 + ?).

 

J3. Donna Teresa, monaca.

J4. Donna Lucrezia (* 1794 + ?)

= Palermo 9-2-1814 Don Calogero del Bosco e Morreale 1 Duca di

Castrofilippo (* 1794 + Palermo 13-3-1839).

J5. Don Francesco Paolo

= Palermo 17-8-1855 Donna Marianna Pignatelli Aragona Corts, figlia di

Don Francesco dei Principi di Noia e di Carolina Farina (* Napoli 28-8-

1815 + Palermo 4-9-1860) (vedi), gi vedova di Don Giovanni Sanfelice dei

Duchi dAcquavella.

 

I3. (ex 2) Don Ottavio

I4. (ex 2) Donna Giovanna, monaca.

I5. (ex 2) Donna Concetta, monaca.

I6. (ex 2) Donna Luisa

= Don Saverio Oneto e Gravina 6 Duca di Sperlinga (+ ante 1811)

I7. (ex 2) Donna Maria, monaca.

 

H2. Don Pietro (+ in giovane et).

H3. Don Antonio, Chierico Regolare Teatino, Vescovo di Girgenti dal 1769.

H4. Donna Lucrezia (+ Palermo 1-7-1776)

= Don Giuseppe del Bosco e Benso 3 Principe di Belvedere (+ Palermo 18-12-

1776).

 

F3. Donna Anna Maria

= Don Girolamo Gioeni e Ventimiglia 4 Duca dAngi e 1 Signore di Dammisa (investito

maritali nomine 16-9-1678). Titolo e feudo in seguito a sentenza torneranno a Don Pietro

Lanza e Stella 7 Principe di Trabia (Gran Corte, 10-10-1804)

 

E2. Don Giuseppe (+ 1708), 3 Duca di Camastra investito il 28-8-1662 come donatario dei genitori

con atto del 21-7-1662 (per notaio Mariano De Amato, di Palermo), 2 Principe di Santo

Stefano di Mistretta per eredit della prima moglie (investito il 13-11-1675), Deputato del Regno

di Sicilia, Capitano di Giustizia e Pretore di Palermo,Vicario Generale a Siracusa e Catania per la

ricostruzione delle due citt dopo il disastroso terremoto del 1693; fece transazione dei feudi di

Pettineo e Migaudo con i Valguarnera il 17-2-1706.

a)            = (dotali per atto notaio Camillo SantAngelo, di Palermo: Palermo 15-3-1668) Donna

Maria Gomez de Silveira Principessa di Santo Stefano di Mistretta e Baronessa di

Pettineo e Migaudo, figlia di Luigi Gomez de Silveira e di Giovanna Ferreri e Arrighetti

(+ 1675), gi vedova di Don Antonino di Napoli 1 Principe di Santo Stefano di Mistretta;

b)            = 1694 Donna Melchiorra Castello, figlia ed erede di Don Gregorio 2 Principe di

Castelferrato e di Donna Anna Marchese e Valdina dei Principi della Scaletta

 

F1. (ex 1) Donna Melchiorra

= Girolamo III del Carretto e Branciforte 5 Conte di Racalmuto (vedi)

F2. (ex 2) Donna Giovanna (+ Palermo 31-12-1753), 3 Principessa di Santo Stefano di

Mistretta (investita il 20-3-1709), 1 Principessa di Castelferrato (con la baronia di Dorilli)

(investita il 10-7-1737).

= Palermo 3-2-1714 suo cugino Don Ignazio Lanza (vedi sopra)

 

E3. Don Giacomo (+ Palermo 10-7-1710), 1 Principe Lanza (Privilegio del 29-3-1677, esecutivo dal

6-7-1677), Capitano di Giustizia di Palermo 1686/1687, Priore di San Clemente.

a)      = Donna Caterina Joppolo, figlia di Don Antonio 1 Duca di San Biagio e di Antonina

Gianguercio e Grasso

b)      =   Isabella Lo Porto ed Ortolano, Marchesa di Alimena vedova di Antonio Alimena e

Colnago 2 Marchese di Alimena

 

F1. (ex 1) Don Ottavio (+ Palermo 20-10-1718), 2 Principe Lanza (Atto di donazione del padre

del 6-1-1696)

= (dotali: Palermo 6-1-1696) Oliva Schittini, figlia di Giovambattista, 1 Marchese di

SantElia, 1 Barone della Ferla e di Donna Camilla Galletti e di Napoli dei Principi di San

Cataldo

 

G1. Don Giacomo, sacerdote, rinunci ai diritti di primogenitura in favore del fratello Don

Antonino, con atto del 15-10-1724.

G2. Don Antonino (+ Palermo 3-6-1775), 3 Principe Lanza (investito 20-9-1737), 1

Principe di Ventimiglia (investito 26-8-1739), 1 Duca di Vizzini, 1 Marchese di

SantElia (investito 12-8-1740), 1 Barone e Signore di Calamigna (titoli ottenuti per

transazione con la zia Donna Brigida Schittini e Galletti Contessa di Racalmuto, vedova

di Don Giuseppe del Carretto), Governatore del Monte di Piet nel 1752, 1753 e 1767

= Donna Emanuela San Martino Ramondetta figlia di Don Giovanni Maria 1 Duca di

Montalbo e di Donna Maria Reggio e Branciforte dei Principi di Campofiorito

(+ Palermo 17-7-1792).

 

H1. Don Salvatore, 4 Principe Lanza dal 1775, Senatore di Palermo nel 1781 e 1782

= Palermo 30-11-1789 Donna Marianna Ventimiglia, figlia di Don Carlo Antonio

dei Principi di Grammonte e di Maria Sigismonda Sieripepoli e Notarbartolo

Baronessa di Mangiadaini (* 23-1-1769 + ?) (vedi)

 

I1. Don Giovanni (* 1800 + Palermo 27-8-1868), 5 Principe Lanza dalla morte

del padre

= Palermo 1819 Donna Beatrice Ventimiglia, figlia di Don Luigi 2 Principe di

Grammonte, 5 Conte di Prades e di Donna Eleonora Moncada e Branciforte

dei Principi di Larderia (* Palermo 1797 + ivi 26-3-1865) (vedi)

 

J1. Don Salvatore (+ infante 19-6-1820).

 

F2. (ex 1) Donna Maria

= Luigi Bruno e Lanzirotti 2 Marchese di Torralta, Barone di Saccolino, Senatore di Palermo

nel 1684, Governatore del Monte di Piet di Palermo nel 1714.

 

E4. Don Cesare, Cavaliere dellOrdine di Calatrava, 1 Principe di Bonfornello (investito nel 1684)

= Anna, figlia di Giuseppe Bellacera e Giardina 4 Marchese di Santa Ninfa e di Silvia Giglio,

gi vedova di Don Blasco Alliata e Galletti, Barone della Roccella e 1 Principe di Bonfornello

e Sabuci.

E5. Donna Elisabetta

= Palermo 1661 Don Francesco Montaperto e Bonanno 2 Principe di Raffadali (+ 1704).

 

C5. Donna Isabella (* 15-4-1582 + monastero di Santa Maria di tutte le Grazie 5-6-1639), da vedova si fece

Monaca sotto il nome di Suor Elisabetta Maria della Passione nel monastero di Santa Maria di tutte le

Grazie, ove mor in fama di santit.

= Antonio Morso e Vernagallo 1 Marchese di Gibellina (+ post 1622).

C6. Donna Aloisia, monaca nel Monastero di Santa Caterina a Palermo.

C7. Donna Francesca

= Francesco Castello

C8. Donna Dorotea/Ottavia

= (contratto: Palermo 14-9-1612) Don Francesco Valguarnera e del Carretto 1 Principe di Valguarnera

(vedi)

 

B6. (ex 2) Giovanni

= Luisa, figlia di Fabrizio Lanza dei Baroni di Longi, con la dote del feudo di Cianciana (vedi)

B7. (ex 2) Margherita

= (Patti dotali: Palermo 8-4-1562) 11-9-1570 Girolamo Filingeri 6 Conte di San Marco (vedi)

B8. (ex 2) Brigida, monaca.

B9. (ex 2) Blasco, sacerdote.

 

A2. (ex 2) Elisabetta Antonia, ebbe in dote la baronia di Casal Giordano.

= Salvatore Mastrantonio Barone di Aci, 2 Barone di Fontanamurata, 1 Barone della Sambuca, 1 Barone di

Melilli e Barone di Casal Giordano (investito maritali nomine 15-7-1515).

A3. (ex 2) Agata

= Conte di Squillace

A4. (ex 2) Giovanna

= Ercole Statella e Caruso 5 Barone del Mongiolino, 1 Barone di Spaccaforno, Gran Siniscalco del Regno di

Sicilia (carica ereditaria)

 

 

 

 

 

 

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

bullet
Comitato Scientifico Scientifico Editoriale del
bullet
Libro d'Oro della NobiltÓ Mediterranea
bullet

(Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

bullet

info@genmarenostrum.com