JACINI

 

 

Stefano Jacini (di Giovanni Battista Jacini e di Maria Grazia Romani) (* Casalbuttano 23-6-1823 + Milano 25-2-1891), appartenente a ricca famiglia di possidenti; si occupò di economia divenendo celebre con due saggi: “La proprietà fondiaria e le popolazioni agricole in Lombardia” (1856) e “Sulle condizioni economiche della provincia di Sondrio” (1858); eletto Deputato del Regno di Sardegna nel 1859, Ministro dei Lavori Pubblici con i governi di Cavour nel 1860, di Lamarmora e di Ricasoli 1864/1867, Senatore del Regno d’Italia nominato con Regio Decreto il 6-2-1870 (convalida 17-3-1870, giuramento 23-3-1870), Presidente della Inchiesta Agraria voluta dal parlamento sulle condizioni dell’agricoltura in Italia dal 1877 al 1884 e fu l’autore della celebre relazione finale (“I risultati dell’inchiesta agraria. Relazione pubblicata negli Atti della Giunta per l’Inchiesta Agraria”); creato Conte (maschio primogenito) con Regio Decreto del 14-3-1880. Scrisse inoltre: “Sulle condizioni della cosa pubblica in Italia dopo il 1866” (1867), “I conservatori e l’evoluzione naturale dei partiti politici in Italia” (1879). Sposa il 28-2-1858 Teresa, figlia di Giuseppe Prinetti e di Giulia Borsini (* 16-7-1841 + 25-8-1887).

 

A1. Conte (1891) Giovanni Battista (* 29-7-1859 + 7-3-1931), Segretario di Legazione.

       = 2-2-1886 Carola, figlia di Cesare Cavi e di Antonia Bussi (* 4-1-1866 + 30-6-1947).

 

       B1. Conte (1931) Stefano (* Milano 3-9-1886 + ivi 31-5-1952), 1° Conte di San Gervasio ed estesione del titolo

              comitale (trasmissibile) a tutti i maschi del casato con Decreto Ministeriale dell’8-5-1946 (San Gervasio é una

              cascina posta presso Casalbuttano che il padre del Senatore Stefano senior ammodernò introducendovi tecniche

              agricole all'avanguardia); Consigliere comunale di Milano nel 1910, Consigliere Provinciale di Milano eletto nel

              1914, Ufficiale di complemento presso il Comando Supremo poi Ufficiale di collegamento durante la Prima Guerra

              Mondiale, eletto Deputato del Regno d’Italia nel 1919, 1921 e 1924 (in carica fino al 11-1926 quando fu dichiarato

              decaduto), fece parte del Comitato di Liberazione Nazionale dell’Alta Italia e della Consulta Nazionale dal 1943,

              Ministro della Guerra del governo Parri 6/12-1945, Presidente della Cassa di risparmio delle Provincie Lombarde,

              eletto all’Assemblea Costituente nel 1946, ambasciatore straordinario in Argentina dal 9-1947 (vi firmò il trattato

              sull’emigrazione il 27-1-1948), rappresentante italiano all’U.N.E.S.C.O nel 1947, Senatore a vita della Repubblica

              Italiana dal 18-4-1948 e Presidente della Commissione per gli affari esteri del Senato, Vice Presidente del Consiglio

              d’Europa nel 1949, Cavaliere Gran Croce Magistrale del Sovrano Militare Ordine di Malta. Fu tra i fondatori del

              Partito Popolare nel 1919 e della Democrazia Cristiana poi, fu fondatore e direttore di “Rinnovamento”

              (1907/1909); scrisse: “Un conservatore rurale nella nuova Italia” (1926, dedicato alla figura dell’illustre avo),

              “La politica ecclesiastica da Villafranca a Porta Pia” (1938), “Un riformatore toscano dell’epoca del

              Risorgimento: il Conte Pietro Guicciardini” (1940), “Storia del Partito Popolare” (1951).

              = Milano 7-1-1909 Donna Elisabetta Borromeo Arese, figlia del Conte Don Giberto 1° Principe di Angera e di

                Donna Rosanna Leonardi dei Conti di Casalino (* Milano 4-6-1888 + ivi 9-7-1970) (vedi/see)

 

              C1. Conte Giovanni (* Milano 4-1-1910 + ivi 7-3-1992), 2° Conte di San Gervasio dal 1952.

                     = Milano 23-5-1938 Donna Angelena Brivio Sforza, figlia di Don Annibale 12° Marchese di Santa Maria in

Prata, Patrizio Milanese, e di Donna Marianna Trivulzio dei Principi di Musocco (* Milano 31-7-1919 +

15-7-2005) (vedi/see)          

 

                     D1. Conte Stefano (* 26-4-1939), 3° Conte di San Gervasio dal 1992.

a)      = Donna Alberta Imperiali di Francavilla, figlia di Don Riccardo dei Principi di Francavilla, Patrizio

         Napoletano e Patrizio Genovese, e della Nobile Piera Lodolo (* Livorno 30-3-1939) (vedi/see), divorzia;

b)      = Giuseppina Manin

 

E1. (ex 1°) Conte Giovanni Roberto (* Losanna 6-11-1959)

      = Perugia ……. Luana Toppini

 

       F1. Alice Elisabetta (* Cremona 22-4-1981).

       F2. Veronica Angelena (* Cremona 31-8-1983).

                   

E2. (ex 1°) Margherita (* Milano 27-7-1961)

       = Angus McKenzie

E3. (ex 1°) Conte Francesco (* Milano 16-6-1965)

       = Giacinta Jean

 

        F1. Ippolita (* Milano 28-8-1999).

       

       B2. Conte (dall’8-5-1946) Cesare (* Milano 15-5-1888 + ivi 29-7-1988), Gran Ufficiale dell’Ordine della Corona

              d’Italia, insignito di due medaglie al Valore Militare.

       B3. Conte (dall’8-5-1946) Pietro (* Milano 5-1-1894 + ivi 21-11-1951)

              = Genova 11-12-1939 Luisa Biancardi, figlia dell’Onorevole Dionigi Biancardi e di Anna Fusini (* Genova 10-4-

                 1908 + 16-2-1988).

       B4. Teresa (*Milano 14-6-1890 +Milano 10-11-1971) dama di palazzo di S.M. la Regina

       = Milano 30.6.1910 Co. dott. don Mario Cicogna Mozzoni, balì gr. cr. d’on. e dev. del S.M.O. di Malta, (*Milano 9-10-1875 +Milano 29-7.1946) (vedi/see)

       B5. Antonietta (* Milano 8-5-1896 + ?-

              = Triuggio 6-9-1921 Conte Mario Amman, Commendatore dell’Ordine della Corona d’Italia (* Milano 8-9-1882

                 + ivi 11-6-1947).

       B6. Conte (dall’8-5-1946) Filippo (* Milano 29-12-1903 + Zuccone Robasacco 3-9-1993)

              = Milano 22-7-1940 Donna Teresa Barbiano di Belgioioso Contessa del S.R.I., figlia del Conte Don Alberico e di

     Donna Margherita Confalonieri Strattmann dei Conti di Colnago (* Milano 27-10-1916) (vedi/see)

 

   C1. Carola (* Milano 22-6-1941)

          = Zuccone Robasacco 26-9-1968 Conte, Conte Palatino e Nobile Ajardo Agliardi, Consignore della Calciana

            (* 28-10-1930).

   C2. Margherita (* Como 27-10-1942)

          = Zuccone Robasacco 9-7-1968 Carlo Guenzi

   C3. Conte Paolo (* Erba 15-4-1944)

          = Milano 25-9-1971 Barbara, figlia del Barone Domenico Parisi e di Franca Baslini (* Milano 17-11-1949).  

 

          D1. Alberica (* Milano 25-9-1972).

          D2. Conte Filippo (* Milano 4-1-1976).

          D3. Francesca (* Milano 20-3-1982).

           

   C4. Conte Lodovico (* Milano 23-5-1946)

          = Milano 16-10-1973 Silvana Massuda

 

          D1. Diana (* Milano 25-2-1976).

          D2. Conte Nicola (* Milano 30-5-1978).

          D3. Chiara (* Milano 11-9-1984).

           

   C5. Conte Pietro (* Milano 7-9-1950)

          = Casatenuovo 25-9-1975 Donna Margherita Cornaggia Medici Castiglioni, figlia di Don Carlo Iginio dei

  Marchesi della Castellanza e di Donna Teresa Lurani Cernuschi dei Conti di Calvenzano (* Milano 20-5-

  1953) (vedi/see)

 

D1. Conte Alberto (* Milano 3-10-1977).

D2. Conte Cesare (* Milano 29-11-1979).

D3. Anna (* Milano 26-10-1984).

 

A2. Maria Graziella (* 25-6-1863 + 16-2-1936)

       = 11-1-1883 Conte Carlo Prinetti Castelletti (* 12-4-1856 + 5-3-1936).

A3. Giulia Giuseppa (* Firenze 15-12-1865 + Torino 19-5-1956)

       = Milano 3-12-1883 Conte Lodovico Ceriana Mayneri (vedi/see)

A4. Erminia (* 15-6-1867 + 27-7-1950)

       = 2-12-1890 Dott. Giovanni Battista Vittadini (* 13-7-1854 + 31-3-1904).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

Comitato Scientifico Editoriale del
Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea

         (Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

info@genmarenostrum.com