DI GIURA

Barone -  Marchese della Polla e Marchese di Battifarano

Famiglia lucana di probabile origine albanese. Si ricorda una Messer Domenico Giura come cavaliere partecipo alla 6 crociata in Terra Santa con Federico II (1229). Marco Giura, alla battaglia di Benevento nel 1266, ebbe lo stemma inquartato con quelle d'Angio. Giovanni Giura nel 1415 fu capitano di Alfonso d’Aragona, re di Napoli, ed ebbe la concessione di aggiungere al proprio stemma quello d'Aragona. Giorgio Giura, ottenne da Carlo V il titolo di barone.

Si ricordano Basilio, Valletto nel XV secolo, e Demetrio (fratello del precedente), Capitano di Cavalli, nonché Demetrio (figlio di Basilio), Generale di Battaglia di Ferdinando I d’Aragona. Attanasio (figlio di Demetrio) nel 1472, fu ammesso alla Corte come Familiare e Commensale di Carlo V, ottenne nel 1522 il privilegio di nobiltà.

Tra gli antenati della Famiglia si ricordano altresì S. Andrea Avellino di Castronuovo ed il venerabile Nicola Molinari (+1792).

Trasferitasi prima a Castronuovo in Lucania si menzionano Saverio (n.1765), Notaio in Castronuovo, Giuseppe Andrea, avente una rendita superiore ai 200 ducati venne incluso negli elenchi dei 304 eleggibili al Parlamento Nazionale, Seggio dei Possidenti ed Alessandro (n.1826 m.1878), Poeta, Letterato, Sindaco di Castronuovo, autore di inediti saggi di storia.

A Chiaromonte nel sec. XIX, tre fratelli furono esempio di carattere e di amor patrio. Il primo, Giosue, di ferma fede e tenacia patriottica, morì in esilio e fu padre di Giovanni, ardente patriota anche lui ed insigne prefetto dell’Italia unita; il secondo, Giuseppe, ebbe lunga condanna di galera durissima spegnendosi nel carcere ed il terzo, Domenico, illustre umanista e poeta, fu incarcerato e quindi sottoposto a vigilanza speciale, fino al 1860.

Titolo di barone e riconoscimento dello stemma (mpr), R.D. di concess. 25 apr. 1920 e RR.LL.PP. 25 ag. 1920.  S.M. Umberto il 24 giugno 1978 motu proprio concesse RR.LL.PP. il titolo di Marchese della Polla a Gerardo (*1932 + 1997) e mpr ed il titolo di Marchese di Battifarano a Fabrizio (*1934) e mpr, con trattamento di Don e Donna

 

La genealogia inizia con:

A1. Giovanni Pasquale, (*1776 + 1845), U.J.D., Sindaco di Chiaromonte, Supplente presso il Giudicato di Pace in Chiaromonte.

= Maria Pollice

B1. Giosuè, (*1800 + 1844), Dottore in legge, Sottintendente in Lagonegro, pubblicò una traduzione delle opere di Sallustio, di ferma fede e tenacia patriottica morì in esilio.

=

C. Giovanni, Avvocato, Consigliere di Prefettura, Sottoprefetto in Brindisi e Avezzano, Prefetto del Regno, si distinse nella lotta al brigantaggio nel decennio postnitario.

=

D1. Gerardo Giosuè, (*1859 + ) viene nominato Barone con R.D. del 25.04.1920 e RR.LL.PP. 25.08.1920.

= D. Albina Ricco Nicotera

E. Giovanni, (*.1893 +.1989) Barone, Collare dell’Ordine Supremo della SS: Annunziata, Balì d’onore e devozione dell’Ordine di Malta, Ministro Plenipotenziario, Cavaliere del Lavoro, Presidente della Dante Alighieri, nominato da S.M. Umberto il 24 giugno 1978 motu proprio con RR.LL.PP. , 1° Marchese della Polla e Marchese di Battifarano.

= D. Maria Adelaide Alvarez de Castro (vedi) (*1903 + 1999)

F.1 Gerardo, (*1932 + 1997) Barone, 2° Marchese della Polla, cav. d'on.. e dev, del S.M.O. di Malta, cav. dell'Ord. dei SS. Maurizio e Lazzaro.

= 1964 Maria Immacolata dei conti del Balzo dei duchi di Presenzano.(vedi)

G1. Giovanni, (*1965) Barone, 3° Marchese della Polla.

= 1996 Ilaria Cammarano Guerritore (vedi)

F1. Gerardo (*1997)

G2. Francesco, (*1966) Dottore in legge.

= 1996 Francesca Amici. (vedi)

G3. Andrea, (*1971) Dottore in legge.

F.2 Fabrizio, (* 1937 +?) Dottore di legge 2° Marchese di Battifarano cav. d'on.. e dev, del S.M.O. di Malta, cav. dell'Ord. dei SS. Maurizio e Lazzaro.

= 1974 Maria Francesca dei Conti Grimani patrizia veneta.(vedi)

G1. Giorana, (* 1977).

G2. Lavinia*, (* 1979).

F.3 Flaminia, (* 1937).

= 1963 Giovanni Lorenzo Karlstom

F.4 Livia, (* 1940)

= 1959 D. Marcantonio Catalano Gonzaga, Duca di Majerà.(vedi)

D2. Domenico,

D2. Ludovico Nicola, (*1868 + 1947) Medico, lavorò a Pechino, autore di numerose pubblicazioni.

 

B2. Domenico, (*1804 + 1882). Umanista, poeta, patriota. Sacerdote, Docente di lettere nel Liceo di Potenza, fu Preside del Liceo “Cirillo” in Napoli.

B3. Giuseppe, (*1805 + 1856), .

= Giuseppina Cascella

 

 

 

 

Fonti:

ELEFANTE F., “Chiaromonte - Economia Amministrazione Pubblica Cultura”, Amm. Comunale di Chiaromonte, Rionero in Vulture, 1989

ELEFANTE F., “Luoghi Sacri, Casali e Feudi nella storia di Chiaromonte”, Amministrazione Comunale di Chiaromonte, Rionero in Vulture, 1988.

ELEFANTE F., “Storia di Castronuovo Sant’Andrea - Paese di Lucania”, edizioni della Cometa, Roma, 1990.

Libro d’Oro della Nobiltà Italiana 2000-2004 – Collegio Araldico - Roma

PEDIO T., “Dizionario dei Patrioti Lucani Artefici ed Oppositori (1700 –1870)”, edizioni Vecchi & C.,  vol. I, Trani,1969-72

PERCOCO G., “Chiaromonte e l’antico Chiaromontese”, C.S.T.P.B., Bella, 1984.

 

 

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

bullet
Comitato Scientifico Scientifico Editoriale del
bullet
Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea
bullet

(Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

bullet

info@genmarenostrum.com