ESTE (di San Martino)

 

Principi di San Martino e del Sacro Romano Impero

 

 

 

N.B. Maschi e femmine della famiglia portarono dal 1594 al 1598 il titolo di Principe/ssa di Ferrara, Modena e Reggio, dal 1599 quello di Principe/ssa di Modena e Reggio ed erano considerati come facenti parti a tutti gli effetti della Famiglia Ducale di Modena e Reggio, godendo del trattamento e degli onori di esponenti di famiglia sovrana.

 

 

 

Sigismondo I d’ESTE, Signore di San Martino in Rio, Campogalliano, Rodeglia, Castellarano e San Cassiano dal 11-V-1501 (investitura Ducale), Cavaliere (armato dall’Imperatore Sigismondo) dal 1434, Governatore di Reggio dal 1463, Governatore del Ducato di Ferrara dal 1471, Capitano Generale delle Armate del Duca di Ferrara dal 1478, Governatore e Luogotenente del Ducato di Ferrara nel 1495 e nel 1497 (*Ferrara 31-VIII-1433, +per una caduta in Chiesa in seguito ad apoplessia Ferrara 1-IV-1507)

= Pizzocara ………….., di illustre casato ferrarese

 

A1. Ercole I, 1° Conte di Corteolona dal 1475, Signore del Vicariato di Belgioioso dal 1475, Signore di San Martino in Rio, Campogalliano, Rodeglia, Castellarano e San Cassiano dal 1507, Ambasciatore del Duca di Ferrara presso la Santa Sede nel 1501, Governatore di Modena dal 1510 al 1512 (+Castellarano 1517)

= 1491 Angela Sforza, figlia di Carlo Sforza, Conte di Magenta, e di Bianca Simonetta (*Milano 1479, +?) (vedi/see)

 

B1. Sigismondo II, 1° Marchese di Borgomanero e di Porlezza dal 1-I-1552 (feudi ereditati dal suocero), 2° Conte di Corteolona, Signore di San Martino in Rio, Campogalliano, Rodeglia, Castellarano e San Cassiano, Signore del Vicariato di Belgioioso, Colonnello delle Armate Imperiali, Governatore di Pavia (+Pavia 1579)

= 1533 Donna Giustina Trivulzio, erede di Borgomanero e Porlezza, figlia di Don Paolo Camillo Trivulzio, Duca di Boiano, e di Barbara Stanga dei Marchesi di Castelnuovo (+Campogalliano 1590) (vedi/see)

 

C1. Sigismonda (*1534, +post 1590)

= il Conte Paolo Sfondrati, Conte del Sacro Romano Impero, Conte della Riviera, Barone della Vallassina e Patrizio Milanese (+Torino 23-IV-1587) (vedi/see)

C2. Filippo I, 2° Marchese di Borgomanero e Porlezza, 1° Marchese di San Martino in Rio dal 1588, Signore di Lanzo con Groscavallo, Forno e Bonzo dal 14-IV-1577 (permuta ed investitura Ducale), elevato a Marchesato nel 1580, 3° Conte di Corteolona, Signore di Campogalliano, Rodeglia, Castellarano e San Cassiano, Signore del Vicariato di Belgioioso, Signore di Crevacuore dal 25-II-1570 (investitura Ducale) al 14-IV-1577, Consignore di Cavoretto 26-XI-1589, ebbe in dono il Castello di Carignano con redditi 16-IV-1577 (donazione confermata il 14-XII-1584), Cavaliere dell’Ordine Supremo della Santissima Annunziata dal 25-III-1569, Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro dal 13-XI-1572, Generale della Cavalleria Leggera del Duca di Savoia dal 3-I-1571, Ambasciatore del Duca di Savoia presso la Santa Sede dal 1572, Capitano Generale delle Armate Sabaude al servizio del Re di Francia dal 1-VIII-1574, Governatore e Luogotenente Generale del Ducato di Savoia e del Principato di Piemonte dal 1585, Ambasciatore del Duca di Ferrara presso la Santa Sede dal 1590 (*Ferrara 1537, +San Martino in Rio 1592)

= Torino 20-I-1570 Maria di Savoia, Signora di Crevacuore, figlia naturale legittimata del Duca Emanuele Filiberto di Savoia e di Laura Crevola (*Vercelli 19-IV-1556, +Torino 1580) (vedi/see)

 

D1. Principe Carlo Emanuele Filiberto, Principe del Sacro Romano Impero per Privilegio Imperiale del 23-III-1619, Principe di Ferrara, Modena e Reggio dal 1594 (riconosciuto come tale Principe di Sangue e capace di succedere al trono), 2° Marchese di San Martino in Rio, 3° Marchese di Borgomanero e Porlezza, 1° Marchese di Santa Cristina dal 1616, 4° Conte di Corteolona, Signore di Campogalliano, Rodeglia, Castellarano e San Cassiano, Signore del Vicariato di Belgioioso, Consignore di Cavoretto, Cavaliere dell’Ordine Supremo della Santissima Annunziata dal 2-II-1602 (restituisce le insegne nel 1616), Cavaliere dell’Ordine del Tosone d’Oro dal 1616, Primo Generale della Cavalleria Leggera del Duca di Savoia dal 1602 al 1616, Consigliere Segreto di S.M. Cattolica dal 1616, Capitano Generale degli Uomini d’Arme nello Stato di Milano dal 1616, Consigliere Imperiale dal 23-III-1619, Gran Scudiere dell’Infante Ferdinando di Spagna (*San Martino in Rio 1571, +Milano 1652)

= a) dona Luisa de Cardenas, Signora di Torralba, vedova di don Pedro Ramirez de Arellano, Signore di Los Cameros, figlia di don Bernardino de Cardenas Carillo de Albornoz, Conte di Colmenar de Oreja e Signore di Torralba, e di dona Inés de Zuñiga, Signora di Villosa e di Huélamo

= b) Livia de Marini Castagna, figlia di Gian Gerolamo de Marini Castagna, 2° Marchese di Castelnuovo, Patrizio Milanese e Patrizio Genovese, e di Cecilia Grimaldi (vedi/see)

D2. Margherita (*San Martino1573, +giovane)

D3. Principe Sigismondo III, Principe del Sacro Romano Impero per Privilegio Imperiale del 23-III-1619, Principe di Ferrara, Modena e Reggio dal 1594 (riconosciuto come tale Principe di Sangue e capace di succedere al trono), 2° Marchese di Lanzo con Bonzo, Groscavallo e Forno, Cavaliere dell’Ordine Supremo della Santissima Annunziata dal 4-V-1609, Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro, Grande Ammiraglio dell’Ordine Mauriziano, Generale di Cavalleria nelle Armate del Duca di Savoia dal 26-XI-1600, Luogotenente Generale e Governatore del Ducato di Savoia nel 1611, Luogotenente Generale e Governatore del Marchesato di Saluzzo (*1577, +Torino 25-VIII-1628)

= 1618 Francesca Charledes d’Antel d’Hostel, vedova di Claudio d’Arestel, Signore di Ducento

 

E1. Principe Filippo II Francesco, Principe del Sacro Romano Impero, 3° Marchese di Lanzo con Bonzo, Groscavallo e Forno, 3° Marchese di San Martino in Rio, 1° Marchese di Dronero, Roccabruna e San Giuliano dal 1646, 5° Conte di Corteolona, Signore di Campogalliano, Rodeglia, Castellarano e San Cassiano, Signore del Vicariato di Belgioioso, Consignore di Cavoretto, Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro (*1621, +1653)

= 1645 Margherita di Savoia, Signora di Dronero, Roccabruna e San Giuliano, figlia naturale del Duca Carlo Emanuele I di Savoia e di Margherita de Rossilon, Damigella di Chatellard (+Torino 6-IX-1659) (vedi/see)

 

F1. Principe Sigismondo IV, Principe del Sacro Romano Impero, 4° Marchese di Lanzo con Bonzo, Groscavallo e Forno (fu privato del feudo con l’Editto Reale del 1720 che prevedeva l’annullamento di tutte le investiture concesse a titolo gratuito), 4° Marchese di San Martino in Rio, 6° Conte di Corteolona, Signore di Campogalliano, Rodeglia, Castellarano e San Cassiano, Signore del Vicariato di Belgioioso, Consignore di Cavoretto, Gran Ciambellano del Re di Sardegna, Generale delle Armate Imperiali (*1647, +Parma 28-VIII-1732)

= Torino 18-XI-1671 Maria Teresa Grimaldi, Madamigella di Carladés, figlia di Ercole Grimaldi dei Principi di Monaco, Marchese di Baux, e di Donna Aurelia Spinola dei Principi di Molfetta, Marchesa di Dego, Piana, Cagna e Giusvalla (*19-II-1650, +San Martino in Rio 20-VII-1723) (vedi/see)

 

G1. Principessa Matilde (*San Martino 2-IV-1673, +San Martino 2-III-1732)

= 1695 Camillo III Gonzaga, 7° Conte Sovrano di Novellara (*23-VIII-1649, +16-VIII-1727) (vedi/see)

G2. Principe Francesco Filippo, detto il Marchese di San Giuliano, imbecille (*1675, +1723)

G3. Principe Corrado, Principe di Modena e Reggio (*1677, +1680)

G4. Principe Carlo Filiberto II, Principe del Sacro Romano Impero, 1° Principe di San Martino in Rio dal 1747, Marchese di Ormea dal 1736, 7° Marchese di Borgomanero e Porlezza dal 1736, 7° Conte di Corteolona, Signore di Campogalliano, Rodeglia, Castellarano e San Cassiano, Signore del Vicariato di Belgioioso, Consignore di Cavoretto, Signore di 1/8 del Marchesato di Ceva, Consignore di Priola (*1679, +30-IV-1752)

= 1731 Donna Teresa Sfondrati, figlia di Don Giuseppe Valeriano Sfondrati, Duca di Montemarciano, e di Maria dei Conti Campeggi (*2-IV-1710, +Milano 11-I-1773) (vedi/see)

 

H1. Principessa Anna Ricciarda, Signora del Vicariato di Belgioioso (*San Martino in Rio 2-VII-1735, +Milano 8-V-1777)

= Milano 10-VI-1757 il Principe Don Alberico Barbiano di Belgioioso, Principe del Sacro Romano Impero e di Belgioioso (*Milano 20-X-1727, +Milano 27-VIII-1813) (vedi/see)

H2. Principessa Alfonsa (*1737, +?)

= 1762 il Conte Moscardo Moscardi, Nobile di Verona

H3. Principessa Marianna (*1740, +2-IX-1787)

= Roma 12-X-1759 Don Lorenzo Colonna, 11° Duca e Principe di Paliano, Gran Connestabile del Regno di Napoli, Principe Assistente al Soglio Pontificio, Principe di Sonnino e Castiglione, 10° Duca di Tagliacozzo, Duca di Marino e Miraglia e Grande di Spagna di Prima Classe (*Roma 11-VI-1723, +Bagni di San Casciano 2-X-1779) (vedi/see)

 

 

G5. Principessa Maria, Monaca Angelica nel Monastero di San Paolo di Milano (*1680, +post 1753)

G6. Principe Alfonso, Cavaliere di Malta 1686 (*1681, +San Martino 1686)

G7. Principessa Aurelia (*San Martino 1683, +Napoli 14-IV-1719)

= Don Francesco Gambacorta, 4° Duca di Limatola e Grande di Spagna di Prima Classe, (+25-III-1731) (vedi/see)

 

 

F2. Principe Carlo Filiberto I, 2° Marchese di Dronero, San Giuliano e Roccabruna, Marchese di Ormea dal 7-II-1672, Signore di 1/8 del Marchesato di Ceva dal 7-II-1672, Consignore di Priola dal 7-II-1672, Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro dal 1671, Capitano dei Corazzieri della Guardia di Madama Reale, Luogotenente Generale delle Armate del Duca di Savoia, Gran Ciambellano del Duca di Savoia, Ambasciatore del Duca di Savoia in Portogallo (*1649, +Torino 25-VII-1703)

= Torino 31-VIII-1671 Teresa de Mesmes de Marolles, figlia di Francesco de Mesmes de Marolles, Conte di Chiavazza, Signore di Maroles e Baiolet, Cavaliere dell’Ordine Supremo della Santissima Annunziata, e di Bianca Gabriella de Grillet de Pougny dei Baroni di Monthoux (test. 4-I-1714)

 

G1. Principe Gontardo Gabriele Francesco, 3° Marchese di Dronero, San Giuliano e Roccabruna dal 19-VIII-1712 (investitura Ducale), Marchese di Ormea, 6° Marchese di Borgomanero e Porlezza dal 1716 (investitura Imperiale), Signore di 1/8 del Marchesato di Ceva, Consignore di Priola, Cavaliere dell’Ordine di Calatrava dal 1716, Colonnello delle Armate del Duca di Savoia, Tenente Maresciallo delle Armate Imperiali, Consigliere intimo di Stato dell’Imperatore dal 1723, Sovrintendente Generale alle Fortificazioni dello Stato di Milano dal 1725 (*Torino 3-XII-1673, +di ferite di guerra a Castelfranco Bolognese 28-VII-1736)

= (segretamente) Corteolona 17… Colomba Cobianchi, figlia di un avvocato di Pavia, riconosciuta Marchesa di Borgomanero dal Re di Sardegna dopo la morte del marito (+2-I-1758)

 

H1. Teresa, 4° Marchesa di Dronero, San Giuliano e Roccabruna dal 13-I-1737 (Regia investitura, per maschi e femmine) (+Candia, Lomellina 16-VIII-1738)

= Torino 25-X-1736 Francesco Ludovico Birago, Marchese di Candia e Conte di Vische (*Torino 2-X-1719, +Ivrea 13-III-1790) (vedi/see)

H2. Orsola Vittoria, Monaca Agostiniana della Congregazione delle Angeliche nel Monastero di San Paolo della Guastalla di Milano, professò i voti nel 1736 (*Borgomanero 28-X-1716, +?)

 

 

G2. Principessa Cristina Margherita Isabella (*Torino 1-XI-1672, +di vaiolo Torino 22-III-1721)

= Torino 9-X-1688 Giovanni Battista Doria, 5° Marchese di Cirié e 5° Marchese del Maro (*Torino 15-IX-1655, +Torino 19-II-1714) (vedi/see)

G3. Principe Antonio Giuseppe, Principe di Modena e Reggio (*Torino 26-X-1676, +?)

G4. Principessa Maria Delfina, Monaca Agostiniana della Congregazione delle Angeliche nel Monastero di San Paolo della Guastalla di Milano (*Torino 18-VII-1677, +?)

G5. Principe Filippo Pasquale, Principe di Modena e Reggio (*Torino 26-V-1681, +?)

G6. Principessa Cristina Francesca (*Torino ?-II-1683, +Torino 23-X-1703)

= Torino 3-V-1701 Carlo Maria San Martino dei Marchesi di Aglié, 5° Marchese di San Germano (*1672, +1712)

 

 

F3. Principessa Angelica , Monaca Agostiniana della Congregazione delle Angeliche nel Monastero di San Paolo della Guastalla di Milano

 

 

E2. Principe Don Carlo Emanuele, 4° Marchese di Borgomanero e Porlezza, 2° Marchese di Santa Cristina, Grande di Spagna di Prima Classe dal 1657 (sul Marchesato di Santa Cristina), Cavaliere dell’Ordine del Tosone d’Oro dal 1657, Ambasciatore di S.M. Cattolica in Inghilterra ed all’Imperatore (*1622, +Vienna 24-X-1695)

= 1645 Paola Camilla Marliani, vedova di Don Valeriano Sfondrati, Duca di Montemarciano, figlia di Luigi Marliani, Conte di Busto e di Antonia Marliani (vedi/see)

 

F1. Principe Don Carlo Filiberto, 5° Marchese di Borgomanero e Porlezza, 3° Marchese di Santa Cristina (che destina con testamento del 1699 al Collegio Germanico-Ungarico di Roma), Grande di Spagna di Prima Classe, Consigliere Segreto di S.M. Cattolica, Capitano Generale degli Uomini d’Arme nello Stato di Milano (*1646, +4-IV-1714)

= 1671 la Principessa Biabiana Gonzaga, figlia del Principe Ferdinando Gonzaga, 4° Principe di Castiglione e Marchese di Medole, e di Donna Olimpia Sforza dei Marchesi di Caravaggio (*24-IV-1650, +29-XI-1717) (vedi/see)

 

G1. [naturale e legittimato da ……………..] Carlo Emanuele, detto il Marchese di Santa Cristina, Generale degli Eserciti Imperiali, Capitano delle Guardie del Duca di Modena, letterato (*1708, +7-XII-1766)

 

 

E3. Principessa Cristina , Monaca Agostiniana della Congregazione delle Angeliche nel Monastero di San Paolo della Guastalla di Milano, professò i voti con il nome di Suor Angelica Agata nel 1643

 

 

D4. Principe Alfonso, Principe di Ferrara, Modena e Reggio dal 1594 (riconosciuto come tale Principe di Sangue e capace di succedere al trono), Cavaliere di Malta, professò i voti nel 1601, Commendatore di San Giovanni del Cantone di Modena dell’Ordine Gerosolimitano (*1579, +Modena 1623)

D5. Principessa Beatrice, Principessa di Ferrara, Modena e Reggio dal 1594 (+1609)

= Torino 8-VI-1602 Ferrante Bentivoglio, Marchese di Gualtieri e di Magliano (+Graz 1619) (vedi/see)

D6. [parentela incerta] Principessa Laura, Principessa di Ferrara, Modena e Reggio dal 1594

= Bartolomeo Malaspina, Marchese di Villafranca, Virgoletta, Villa Rocchetta, Beverone e Garbugliaga, Patrizio di Parma (+1622) (vedi/see)

D7. [naturale da ………….] Francesco, Cavaliere dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro, Governatore di San Martino in Rio (+San Martino in Rio 1646)

= …………..

 

E1. Carlo, Canonico della Collegiata di San Quirino di Correggio

E2. Alfonso

E3. Giustina

 

 

C3. Renata, Monaca a Reggio Emilia (*1535, +?)

C4. Matilde, Monaca a Reggio Emilia (*1545, +?)

C5. Filiberto (*1550, +giovane)

C6. Barbara (*1553, +?)

= 1543 Francesco Trivulzio dei Signori di Melzo, Patrizio Milanese (+1578) (vedi/see)

 

 

B2. Lucrezia

= 1514 Manfredo da Correggio, Conte Sovrano di Correggio (+20-III-1546) (vedi/see)

B3. [parentela incerta] Laura (+post 1528)

= Carlo Malaspina, Marchese di Tabiano (+post 1530) (vedi/see)

 

 

A2. Lucrezia

= Antonio Alberico II Malaspina, Marchese Sovrano di Massa e Signore Sovrano di Carrara, Moneta ed Avenza (+13-IV-1519) (vedi/see)

A3. Bianca

= 1495 Amerigo Sanseverino, Conte di Capaccio, Signore di Lugano, Pandino e Mendrisio, Patrizio Napoletano (+1515) (vedi/see)

A4. Diana (+Ferrara 30-XII-1555, sepolta nella Chiesa del Corpus Domini di Ferrara)

= 1497 il N.H. Uguccione Contrari, 2° Conte di Vignola, Signore di di Montebonello, Savignano, Montefestino e Montecorone, Patrizio Veneto e Patrizio di Ferrara (+Pontelagoscuro 10-V-1516) (vedi/see)

 

 

 

 

 

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

bullet
Comitato Scientifico Scientifico Editoriale del
bullet
Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea
bullet

(Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

bullet

info@genmarenostrum.com