ERIZZO

 

Linea di San Martino, Principi dell’Impero Austriaco

 

 

 

 

 

N.B. Per disposizione testamentaria del N.H. Francesco (1615-1679) tutti i membri maschi della famiglia portavano come primo nome di battesimo Nicolò, seguito da un ordinale che rifletteva un certo orgoglio dinastico di una delle Casate più facoltose ed illustri di Venezia. Era altresì privilegio del primogenito essere battezzato col solo nome di Nicolò ed essere conosciuto con quello solamente. Spesso nelle cronache i membri di Casa Erizzo sono ricordati col secondo nome di battesimo, omettendo Nicolò. Questa particolarità ricorda quella analoga adottata per il nome Enrico dalla Famiglia Principesca Reuss in Germania.

 

 

N.H. Benedetto, Patrizio Veneto, Podestà di Chioggia 1563, Podestà di Cattaro, Provveditore della Repubblica di Venezia a Corfù, Governatore e Conservatore delle Entrate (*Venezia 19-XI-1530, +?). Sposa la N.D. Margherita (Marina) Contarini, Patrizia Veneta, figlia del N.H. Nicolò Contarini, Patrizio Veneto

 

A1. N.H. Gaspero, Patrizio Veneto, umanista

A2. N.H. FRANCESCO, Doge di Venezia 10-IV-1631, Patrizio Veneto, Savio agli Ordini dal 1-IV-1590 al 30-IX-1590, dal 1-IV-1592 al 30-IX-1592 e dal 1-X-1593 al 31-III-1594, Sindaco della Repubblica di Veneiza in Dalmazia 11-III-1595, Provveditore della Repubblica di Venezia a Salò e Capitano della Riviera Bresciana dal 25-V-1599 al 24-XI-1600, Savio di Terraferma dal 1-IV-1601 al 30-IX-1601, dal 1-IV-1602 al 30-IX-1602, dal 1-IV-1603 al 30-IX-1603, dal 1-IV-1604 al 30-IX-1604 e dal 1-IV-1605 al 30-IX-1605, Senatore dei Pregadi della Repubblica di Venezia, Luogotenente della Repubblica di Venezia in Friuli dal 9-XII-1605 alla Primavera 1607, Censore della Repubblica di Venezia 1608, Censore 1609 e 1610, Savio alla Mercanzia 1608, 1609 e 1610, Depositario in Zecca ?-I-1611 e dal ?-X-1613 al ?-XI-1613, Membro del Consiglio dei Dieci, Savio Grande del Consiglio dal 1-IV-1612 al 30-IX-1612, dal 1-IV-1613 al 30-IX-1613, dal 1-X-1614 al 31-III-1615, dal 1-IV-1620 al 30-IX-1620, dal 1-IV-1621 al 30-IX-1621, dal 1-VII-1623 al 31-XII-1623, dal 1-IV-1625 al 30-IX-1625 e dal 1-IV-1627 al 30-IX-1627, Sopraprovveditore alle Biave dal 6-X-1612 al 31-III-1613, Provveditore sopra i Monti dal 1-VII-1614 al 30-IX-1614, Provveditore in Zecca nell’Estate 1615, Provveditore della Fortezza di Palmanova dal 18-IX-1615 al 18-VI-1616, Provveditore di Campo all’assedio di Gradisca 18-VI-1616, Commissario della Repubblica di Venezia a Crema 16-XII-1617, Procuratore di San Marco de Ultra 22-XII-1618, Provveditore dell’Armata Navale 27-XII-1618, Provveditore alla Fortezza di Verona 1620, Ambasciatore della Repubblica di Venezia all’Imperatore 24-IV-1621, Riformatore dello Studio di Padova 1622, Provveditore Generale in Terraferma 25-II-1622, 19-VII-1625 e 6-IV-1628, Ambasciatore Straordinario della Repubblica di Venezia presso la Santa Sede16-XII-1624, Ambasciatore Straordinario della Repubblica di Venezia a Londra (non prese mai possesso della sede) dal 15-V-1625 al 19-VII-1625, Capitano Generale dell’Armata della Repubblica di Venezia in Candia 7-XII-1645 (*Venezia 18-II-1566, +Venezia 3-I-1646, sepolto nella Chiesa di San Martino di Castello di Venezia)

 

B1. [naturale da NN] Marina, Monaca Benedettina (Suor Maria Benedetta) nel Monastero dello Spirito Santo di Venezia (+post 1635)

 

 

A3. N.H. Giovanni, Patrizio Veneto (*14-III-1568, +?)

A4. N.H. Nicolò, Patrizio Veneto, Senatore della Repubblica di Venezia, Consigliere Ducale 1625, Provveditore della Repubblica di Venezia a Raspo (*Venezia 16-VII-1572, +Raspo 16…);

      = Venezia 1607 la N.D. Cateruzza Navagero (Naveger), Patrizia Veneta, figlia del N.H. Bartolomeo Navagero

         (Naveger), Patrizio Veneto, e del N.D. N Bernardo, Patrizia Veneta (vedi/see)

 

B1. N.H. Benedetto, Patrizio Veneto, Abate Commendatario di San Crisogono di Zara, Primicerio della Chiesa Ducale di San Marco 14-IX-1633 (*1608, +Venezia 15-XI-1655)

B2. N.H. Bartolomeo, Patrizio Veneto, Provveditore della Cavalleria Veneta in Dalmazia ed Albania, Governatore di Nave nella Marina della Repubblica di Venezia, Provveditore Straordinario della Repubblica di Venezia a Pontevico 1636 (*20-IV-1611, +?)

B3. N.H. Francesco, Patrizio Veneto, Console della Nazione Veneta in Siria 1645, Savio di Terraferma, Luogotenente della Repubblica di Venezia a Udine 1651, Consigliere Ducale 1660, 1665, 1668 e 1669, Inquisitore Generale in Terraferma 1661, Provveditore alla Mercanzia 1662, Inquisitore sulla Resa di Candia 1669, per il suo testamento vedi nota in alto alla pagina (*Venezia 6-X-1615, +Venezia 1679);

      = Venezia 1653 la N.D. Caterina da Mula, Patrizia Veneta, figlia del N.H. Nicolò da Mula,Patrizio Veneto

 

C1. N.H. Nicolò I, Patrizio Veneto, Cavaliere (armato dal Re di Francia) 1695, Castellano a Brescia 26-IV-1676, Provveditore sopra i Conti dal 14-XII-1681 al 13-XII-1682, Sopracomito di Galera nella Marina della Repubblica di Venezia 17-I-1684, Podestà di Vicenza dal 19-VI-1684 al 18-X-1685, Savio alle Decime per il 1686, Savio di Terraferma dal 1-X-1696 al 31-III-1687, dal 1-X-1687 al 31-III-1688, dal 1-IV-1689 al 30-IX-1689, dal 1-IV-1690 al 30-IX-1690 e dal 1-IV-1691 al 30-IX-1691,  Ambasciatore della Repubblica di Venezia a Parigi dal 2-X-1691 al 30-VIII-1699, presso la Santa Sede dal 26-IV-1697 al 29-X-1702 ed a Londra dal ?-IV-1702 al 1706, Senatore della Repubblica di Venezia 1706, Savio del Consiglio 1707 e 1708, Senatore dei Pregadi della Repubblica di Venezia 1707, Provveditore ed Aggiunto alla Provvisione del Denaro 1707, Savio all’Eresia 1707, Ambasciatore della Repubblica di Venezia al Principe Federico di Danimarca 1708 (*Venezia 30-VII-1655, +di pleurite Venezia 21-I-1709)

       = Venezia 1-X-1682 la N.D. Samaritana Nani, Patrizia Veneta, figlia del N.H. Cavaliere Antonio Nani,

           Patrizio Veneto, Procuratore di San Marco

 

D1. N.H. Niccolò VI, Patrizio Veneto (*Venezia 1681, +Roma 26-XI-1699)

D2. N.H. Niccolò VII Antonio, Patrizio Veneto, Governatore di Nave nella Marina della Repubblica di Venezia 18-XI-1705, Patrono delle Navi 8-VI-1709, Almirante delle Navi 3-VI-1711, Nobile in Armata ?-III-1715, Commissario Pagatore nell’Armata della Repubblica di Venezia 6-XI-1715, Censore dal 4-X-1719 al 3-II-1721, Provveditore all’Armar dal 15-II-1721 al 14-II-1722, nel 1745, nel 1750, nel 1753 e nel 1757, Provveditore sopra i Beni Incolti dal ?-V-1722 al ?-II-1723,  Provveditore Generale della Repubblica di Venezia in Dalmazia ed Albania dal ?-II-1723 al 5-VIII-1725, Provveditore alle Artiglierie dal 16-XIII-1728 al 14-IX-1729, Podestà di Padova dal 14-IX-1729 al 16-III-1730, Provveditore Generale da Mar dal 16-III-1730 al 1733, Deputato al Militar 1735-1737, 1740-1742 e 1746-1748, Provveditore alle Artiglierie nel 1736 e 1765, Provveditore all’Arsenale 1736-1738 e 1754-1756, Provveditore Straordinario alla Fortezza di Legnago nel 1739, Provveditore alle Fortezze 1742-1743 e 1757-1758, Aggiunto al Collegio della Milizia da Mar 1743-1744 e 1746, Deputato al Commercio 1744-1747, Soprintendente alle Decime del Clero nel 1745, 1749-1751, 1753-1755 e 1762-1763, Provveditore alle Beccarie 1749, Depositario in Zecca nel 1754, Regolatore alla Scrittura 1760-1762, Provveditore sopra i Denari 1763-1764 (*Venezia 19-I-1687, +Venezia 7-III-1768)

D3. N.H. Niccolò VIII Andrea, Patrizio Veneto, Savio agli Ordini dal 2-V-1714 al 30-IX-1714 e dal 1-IV-1715 al 30-IX-1715, Provveditore sopra gli Uffici dal 6-VI-1715 al 5-X-1716, Savio alle Decime dal 15-III-1718 al 14-III-1719, Savio di Terraferma dal 1-IV-1719 al 30-IX-1719, Savio alla Scrittura dal 1-IV-1720 al 30-IX-1720, dal 1-IV-1721 al 30-IX-1721, dal 1-IV-1722 al 30-IX-1722, dal 1-IV-1723 al 30-IX-1723, dal 1-IV-1724 al 30-IX-1724, dal 1-IV-1725 al 30-IX-1725 e dal 1-IV-1726 al 30-IX-1726, Ambasciatore della Repubblica di Venezia a Madrid dal 24-VII-1726 al 24-V-1730 e a Vienna dal 2-IX-1734 (col titolo di Nobile a Vienna dal 2-IX-1744), Consigliere Ducale per il Sestiere di Castello dal ?-X-1730 al ?-IX-1731, Savio alla Mercanzia 1732-1733, Inquisitore all’Arsenale 1733-1734, Savio del Consiglio dal 1-IV-1734 al 30-IX-1734 (*Venezia 21-IV-1689, +Vienna 3-IX-1746, sepolto nella Chiesa degli Scozzesi a Vienna);

      = Venezia 10-XI-1719 la N.D. Caterina Grimani, Patrizia Veneta, figlia del N.H. Cavaliere

         Marcantonio Grimani, Patrizio Veneto

 

E1. N.H. Niccolò XI, Patrizio Veneto, Cavaliere (creato dal Re di Francia) 1758, Cavaliere della Stola d’Oro, Savio agli Ordini dal 27-IV-1748 al 30-IX-1748,  e dal 1-IV-1749 al 30-IX-1749, Ufficiale alle Cazude fino al ?-V-1750, Capitano e Vice Podestà di Bergamo dal ?-VII-1752 al 20-XII-1754, Ambasciatore della Repubblica di Venezia a Parigi dal 14-II-1756 al ?-VII-1760, a Vienna dal 24-XI-1759 al ?-XI-1765 e presso la Santa Sede dal 10-V-1764 al 22-II-1767, Procuratore di San Marco 22-II-1767, Regolatore alla Scrittura 1768-1769, Provveditore sopra i Feudi 1770-1771, Sopraprovveditore alle Legne nel 1771, Provveditore agli Ori e Monete 1772-1773, Esecutore contro la Bestemmia 1774,Sopraprovveditore alla Giustizia Nuova 1776-1777, Provveditore sopra gli Oli 1777-1779, Inquisitore sopra i Dazi 1779-1782 e 1786-1788, Inquisitore dell’Arsenale 1783-1784, Inquisitore sopra l’Esazione dei Pubblici Crediti 1789-1792, Aggiunto all’Inquisitore sopra gli Ori e Monete 1792-1794, Deputato alla Provvision del Denaro 1797 (*Vienna 15-I-1721, +Venezia 4-II-1806);

       = Venezia 20-I-1743 la N.D. Fontana Zorzi, Patrizia Veneta, figlia ed erede del N.H. Alvise

          (detto Antonio) Zorzi “delle Zattere”, Patrizio Veneto

E2. N.H. Niccolò XII Marcantonio, Patrizio Veneto, Cavaliere Aurato 1771, Savio agli Ordini dal ?-X-1749 al ?-III-1750 e nel 1751, Savio di Terraferma dal ?-IV-1751 al ?-IX-1751, dal ?-IV-1756 al ?-IX-1756, dal 1-X-1758 al 31-III-1759, dal 1-X-1759 al 31-III-1760, dal 1-X-1760 al 31-III-1761, dal 1-X-1761 al 31-III-1762, dal 1-X-1762 al 31-III-1763, dal 1-X-1763 al 31-III-1764, dal 1-X-1764 al 31-III-1765 e dal 1-X-1765 al 31-III-1766,  Savio alla Scrittura dal ?-X-1757 al ?-III-1758, Provveditore all’Armar 1758 e 1765, Aggiunto ai Sopraprovveditori alle Pompe 1759, Depositario del Banco Giro nell’Estate del 1760, Savio alla Mercanzia 1762 e 1764, Membro del Collegio della Milizia da Mar 1763, Ambasciatore della Repubblica di Venezia presso la Santa Sede dal 5-III-1767 al 1771, Savio del Consiglio 1771, 1772, 1773, dal 1-X-1773 al 31-III-1774 e dal 1-X-1780 al 31-III-1781, Consigliere Ducale dal 1-X-1774 al 30-IX-1775, Deputato alla Provvision del Denaro 1773, Savio alla Mercanzia 1774, Revisore e Regolatore delle Pubbliche Entrate 1776, Provveditore Straordinario della Repubblica di Venezia in Levante 15-II-1784 (*Venezia 28-IV-1723, +Corfù 7-XII-1787, sepolto nel Duomo Latino di Corfù)

      = Venezia 31-VIII-1758 la N.D. Matilde Bentivoglio, Patrizia Veneta, figlia del N.H. Don

         Guido Bentivoglio, 4° Marchese di Magliano e Grande di Spagna di Prima Classe, Patrizio

         Veneto, e della N.D. Licinia dei Conti Martinengo, Patrizia Veneta

 

F1. N.H. Principe Nicolò XIII Andrea, meglio conosciuto come Andrea, Principe dell’Impero Austriaco 6-III-1818, Patrizio Veneto, Cavaliere dell’Ordine di Leopoldo 1817, Savio agli Ordini, Savio di Terraferma, Savio alla Scrittura, Savio Cassiere, Nobile a Pietroburgo (Ambasciatore della Repubblica di Venezia in Russia) 1795-1796, Oratore della Repubblica di Venezia al Generale Bonaparte 1796, Provveditore Straordinario della Repubblica di Venezia a Vicenza 1797, Ciambellano dell’Imperatore d’Austria 1814 (*Venezia 19-I-1759, +Vicenza 26-VIII-1819);

a)      = Vicenza 1780 Beatrice Poiana, figlia ed erede del Conte Bonifacio Poiana, Nobile

         di Vicenza (*Vicenza 1762, +Vicenza 6-VIII-1795);

b)      = 1816 Maria Zuccato, figlia di Gabriele Zuccato, da Parenzo, vedova del Tenente

         Colonnello Giuseppe Ferro

 

G1. [ex 1°] N.D. Matilde, Patrizia Veneta (*2-VI-1782, +1834)

a)      = il Marchese Carlo Dati, Patrizio di Cremona (+ante 1821);

b)      = Cremona ante 1821 il Marchese Carlo Araldi Torresani, Patrizio di

         Cremona

G2. [ex 1°] N.D. Margherita, Patrizia Veneta, pittrice (*12-VII-1783, +post 1837)

       = il Conte Nicola Maffei, Nobile di Brescia e di Verona

G3. [ex 1°] N.H. Nicolò XVI, Patrizio Veneto (*28-VII-1784, +6-I-1813)

G4. [ex 1°] N.D. Marianna, Patrizia Veneta (*Vicenza 20-I-1790, +Verona 1834)

       = 11-VIII-1808 il Conte Luigi Ignazio Valentino Miniscalchi (vedi/see)

 

 

F2. N.H. Principe e Conte Nicolò XIV Guido, Principe dell’Impero Austriaco 1819, Conte dell’Impero Austriaco 10-IX-1818, Patrizio Veneto, Cavaliere dell’Ordine della Corona di Ferro 1806, Savio agli Ordini, Patron dell’Arsenale, Savio di Terraferma 1797, Membro della Congregazione Delegata di Venezia 1798, Incaricato del Dipartimento delle Acque, Capitano del Circolo di Venezia, Capitano di Venezia 1805, Consigliere Auditore del Consiglio di Stato di Milano 1807, Consigliere Legislativo del Regno Italico, Ciambellano dell’Imperatore d’Austria 1834, Consigliere Intimo dell’Imperatore d’Austria, Gran Siniscalco del Regno Lombardo Veneto 1836, Grande Scudiere del Regno Lombardo Veneto 15-II-1837, studioso di idrografia (*Venezia 12-XII-1761, +Venezia 1847);

       = 1813 Angela Tabacchi, Nobile di Verona, vedova del Tenente Colonnello Ignazio

          Avesani

F3. N.D. Caterina, Patrizia Veneta (*Venezia 20-IV-1762, +Venezia 1-I-1825)

      = Venezia 25-XII-1787 il N.H. Marcantonio (detto Pietro) Priuli, Patrizio Veneto,

         Conte dell’Impero Austriaco (* 18-X-1766 + ?).

F4. N.H. Nicolò XV Antonio, Patrizio Veneto (*Venezia 24-I-1762, +La Carità, presso Treviso 1782)

F5. N.D. Maria Licinia, Patrizia Veneta, donna di vasta cultura e poliglotta (*Roma 1771, +Venezia 1822)

      = Venezia 5-X-1790 il N.H. Conte Almorò Barbaro, Conte dell’Impero Austriaco,

         Patrizio Veneto (* 11-V-1770 + post 1830).

 

 

E3. N.D. Chiara, Patrizia Veneta (*Vienna 23-VIII-1725, +?); m. 1750 il N.H. Giorgio Emo, Patrizio Veneto

E4. N.D. Elena, Patrizia Veneta, Monaca Benedettina nel Monastero dei Santi Biagio e Cataldo della Giudecca di Venezia (*Vienna 17-VIII-1730, +Venezia ?)

E5. N.D. Paola, Patrizia Veneta, Monaca Agostiniana nel Monastero di Santa Croce della Giudecca di Venezia (*Vienna 17…, +Venezia ?)

 

 

D4. N.H. Niccolò IX Bartolomeo, Patrizio Veneto, Savio agli Ordini dal 3-IV-1717 al 30-VI-1717, Provveditore sopra i Dazi dal 4-VII-1718 al 3-VII-1720, Podestà di Padova 20-IX-1720 (rinuncia), Podestà di Chioggia dal 19-I-1723 al 18-V-1724, Ufficiale alle Rason Nuove dal 6-IX-1724 al 5-I-1726, Provveditore in Zecca alla Cassa di Ori ed Argenti dal 23-I-1740 al 22-IV-1740, Depositario del Banco Giro dal 24-III-1742 al 23-VI-1742 (*Venezia 1-I-1691, +di pleurite Venezia 28-III-1762)

D5. N.H. Niccolò X Vincenzo, Patrizio Veneto, Sindaco Inquisitore in Terraferma (*Parigi 8-VIII-1693, +17…)

D6. N.D. Lucia, Patrizia Veneta.

       = Venezia 1712 il N.H. Ottaviano Contarini, Patrizio Veneto

D7. N.D. Faustina, Patrizia Veneta.  

       = Venezia 1713 il N.H. Jacopo Canal, Patrizio Veneto

D8. N.D. Maria, Patrizia Veneta.

       = Venezia 1727 il N.H. Benedetto Pisani, Patrizio Benedetto

 

 

C2. N.H. Nicolò II Bartolomeo, Patrizio Veneto, Capitano delle Armate della Repubblica di Venezia 1684, Provveditore Straordinario della Repubblica di Venezia a Cattaro dal 2-IX-1690 al 1695, Commissario della Repubblica di Venezia in Dalmazia dal 8-X-1695 al ?-XI-1695, Avvocato sopra gli Uffici di Rialto dal 22-XI-1695 al 23-V-1697, Provveditore Straordinario a Crema 5-III-1701, Provveditore Straordinario al di là del Mincio 14-VII-1702, Consigliere Ducale 1703, Avvocato per le Corti dal ?-XII-1704 al ?-IX-1706, Senatore della Repubblica di Venezia 1706 e 1712, Provveditore in Zecca al Pagamento dei Prò dal ?-XI-1706 al ?-III-1707, Provveditore alle Fortezze dal 14-V-1707 al 13-V-1708, Provveditore all’Artiglieria dal 15-V-1708 al 14-V-1709 e dal 18-VIII-1709 al 17-VIII-1710, Patron delle Navi 1709, Savio alle Acque dal 1-IX-1710 al 21-IX-1711, Provveditore sopra gli Ori 1710, Inquisitore all’Arsenale 1711, Almirante delle Navi 1711, Catasticatore in Terraferma 1711, Avvocato della Repubblica di Venezia a Rialto 27-IX-1711, Provveditore alla Sanità oltre il Mincio dall’8-I-1713 al 16-XI-1713, Consigliere Ducale 1713, Provveditore sopra i Lidi dal 13-I-1716 all’8-III-1718, Savio alle Acque 1724-1725, Deputato al Militar 1725-1726 e 1734-1735, Provveditore all’Arsenale nel 1727, 1731-1732 e nel 1735, Provveditore alle Fortezze 1729-1730 e Aggiunto Provveditore alle Beccarie 1733-1734 (*Venezia 21-X-1661, +Venezia 11-XII-1738)

C3. N.H. Nicolò III Vincenzo, Patrizio Veneto (*Venezia 26-I-1663, +?)

C4. N.H. Nicolò IV Andrea, Patrizio Veneto, Senatore della Repubblica di Venezia, Provveditore alla Giustizia Nuova 1716, Membro del Consiglio dei Dieci (*Venezia 23-V-1666, +Venezia 1725 ca.)

C5. N.H. Nicolò V Benedetto, Patrizio Veneto (*Venezia 14-VII-1667, +?)

C6. N.D. Adriana, Patrizia Veneta.

       = il N.H. Pietro Marcello, Patrizio Veneto

 

 

B4. N.H. Vincenzo, Patrizio Veneto, Venturiero nell’Armata della Repubblica di Venezia a Candia 1645 (*Venezia 12-II-1617, +?)

B5. N.H. Gaspero, Patrizio Veneto (+di peste Verona 1631)

B6. N.H. Andrea, Patrizio Veneto, Castellano di Bergamo, Podestà di Padova 1691, Consigliere Ducale, Membro del  Consiglio dei Dieci, Senatore dei Pregadi della Repubblica di Venezia 1707, Provveditore sopra i Monasteri 1708,  Savio all’Eresia 1709, Senatore della Repubblica di Venezia 1710, Regolatore dei Dazi (+Venezia 13-I-1711)

B7. N.D. Chiara, Patrizia Veneta.

      = 1639 il N.H. Giovanni Donà, Patrizio Veneto

 

 

A5. N.D. Adriana, Patrizia Veneta.

       = il N.H. Francesco Cappello, Patrizio Veneto

 

 

 

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

  • Comitato Scientifico Scientifico Editoriale del
  • Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea
  • (Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

  • info@genmarenostrum.com