DAMIANO (poi DAMIANO DEL CARRETTO) e DAMIAN DE VERNÈGUES

Marchesi di Saliceto e di Vernègues

 

 

Guglielmo, Credenziario del Comune di Asti nel 1319, era ricchissimo mercante (coinvolto nei traffici con Genova, le Fiandre e la Francia) e apparteneva al ceto popolare

= …………….

 

A1. Simonino

= ……………

 

B1. Guglielmo, Signore di 1/6 di Castellinaldo dal 1427 per acquisto (in solido con il fratello) dai Pallio per la cifra di 800 genovini, acquistò (in solido con il fratello) altre parti del feudo dai Turco e dai Pallio l’11-IV-1429, ricevette investitura del feudo (in solido con il fratello) nel 1440 dal Vescovo di Asti, poco dopo si trasferì in Francia rinunciando alla sua metà in favore del fratello, acquistò la Signoria di Vernègues (nella Diocesi di Arles) nel 1442, aggregato al Banco dei Nobili “de Hospitio” di Asti con Lettere Patenti del Duca d’Orléans (Conte di Asti) datate 13-X-1460, mercante dimorava ad Avignone, dove la sua famiglia rimase, entrando tra la più alta Nobiltà Provenzale

= Avignone 1431 ca. Agnés de Sade, figlia di Jean de Sade, Patrizio di Avignone, e di Raymonde de Cays (secondo altri Nobiliari, invece, era figlia di Henry de Sade, Patrizio di Avignone, e di Marguerite de Puy-Deval (del ramo detto “de La Jugie”)

 

C1. Simone, Signore di Vernègues e Nobile di Asti, egli ed i suoi discendenti assunsero il cognome  DE DAMIAN DE VERNÈGUES

= Vionne de Rodolphe, figlia di Pierre de Rodolphe (de Raoul, de Rodulf), Signore di Limans e Ciambellano del Re Titolare di Napoli Renato d’Angiò

 

D1. Arnaldo, Signore di Vernègues e Nobile di Asti

= Honorée de Requiston, figlia di Vincent de Requiston, Signore di Allons e Vauclause (*148…, +15…)

 

E1. Michele, Signore di Vernègues e Nobile di Asti

= 1527 Gilette d’Andrea, figlia di Louis d’Andrea, Signore di La Calmette e Consignore di La Tour, Cancelliere e Gran Presidente del Re in Provenza, e di Etiennette Elizee (*1510 ca., +15…)

 

F1. Alessandro, Signore di Vernègues e Nobile di Asti

= Françoise de Cambis, figlia di Charles de Cambis (Cambi, da Firenze), Signore di Lagnes e Velleron, e di Marguerite de Laugier

 

G1. Francesco, Signore di Vernègues e Nobile di Asti

= 1603 Isabeau de Galléan (Galleani, zia del 1° Duca di Gadagne, Charles-Fèlix de Galléan), figlia di Louis de Galléan, Signore di Les Issarts de Vedène, Entraigues e Saint-Saturnin

 

H1. Luigi, Signore di Vernègues e Nobile di Asti

= Anne d’Agoult, figlia di Joseph d’Agoult, Signore di Roquefeuil e di Seillons, e di Lucreze Louise d’Oraison dei Marchesi di Oraison (*1650 ca., +….)

 

I1. Lorenzo, Signore di Vernègues e Nobile di Asti

= Salon de Provence 17-IV-1688 Thérèse de Cadenet, figlia di Nicolas de Cadenet, e di Yvonne de l’Evêque de Saint Etienne

 

J1. Giuseppe, Signore di Vernègues e Nobile di Asti, andò a vivere alla Martinica nei Caraibi e acquistò numerose proprietà terriere dedicandosi alla produzione della canna da zucchero (*Salon de Provence 26-VII-1694, +Martinica ?-VII-1735)

= Sainte Marie de Martinique 3-VI-1719 Catherine Jeanne de La Motte

 

K1. Giovanni Giuseppe, Signore di Vernègues e Nobile di Asti, acquistò le Signorie  di Foix e Pamiers (presso Tarascona) nel 1768 quando fece ritorno per un certo tempo in Francia (*Sainte Marie de Martinique 1720, +….)

= Sainte Marie de Martinique ?-?-1740 Marie Anne Carreau du Marge

 

L1. Antonio, 1° Marchese di Vernègues dal 178…, Signore di Foiz e Pamiers, Nobile di Asti (*1750/60, +New York 1799)

= 1790 Marie Catherine Garreau Gascherau, figlia dell’Avvocato Pierre Garreau Gascherau e della Nobile Marthe-Elisabeth Assier de Montrose (*Martinica 1775, +Le Macouba 28-XII-1847)

 

M1. Adele (*Martinica 1798, +5-X-1833)

= 1824 suo cugino il Nobile Jean Joseph Assier de Montrose, Écuyer (Scudiero, titolo utilizzato dalla nobiltà non titolata in Francia) (*1787, +1853)

 

 

L2. Anna Lorenza (+1770)

= 1767 ……….. Jaham de Plainvail (*Le Marigot, Martinica 174…, +….)

 

 

I2. Francesco, Cavaliere dell’Ordine di Malta, presentò le prove di Nobiltà presso il priorato di Saint Gilles nel 1696

 

 

G2. Anna 

= 2-II-1604 Francesco de Panisse dei Baroni di Montfaucon (vedi/see Panissera)

 

 

F2. Anna

= 30-IV-1550 Jean de Sade, Signore di Eyguèries e di La Goy (+Eyguières 15…)

 

 

B2. Raffaele, mercante, si trovava a Bruges nel 1458, ove morì poco dopo

B3. Benentino, Signore di 1/6 di Castellinaldo dal 1427 per acquisto (in solido con il fratello) dai Pallio per la cifra di 800 genovini, acquistò altre parti del feudo (in solido con il fratello) dai Turco e dai Pallio l’11-IV-1429, ricevette investitura del feudo (in solido con il fratello) nel 1440 dal Vescovo di Asti, acquistò 1/10 del feudo di Montaldo d’Asti dal Conte Palatino Ludovico de Valpono il 20-XII-1453 3 ricevette l’investitura dal Vescovo di Asti nel 1460, Consigliere de Populo del Comune di Asti dal 1447, fu uno dei tre esponenti dei Popolari che insieme ad altri tre Nobili resse le aste del Baldacchino all’entrata del Duca Carlo d’Orléans in Asti nello stesso anno, Tesoriere della Contea di Asti dal 1454, prestò ingenti somme di denaro al Comune di Asti (+1460)

= …………….

 

C1. Andrea, Signore di Montaldo e Castellinaldo (coi fratelli) dal 1460, acquistò parte del feudo e del castello di Piobesi d’Alba dai Malabayla nel 1461, aggregato al Banco dei Nobili “de Hospitio” di Asti con Lettere Patenti del Duca d’Orléans (Conte di Asti) datate 13-X-1460 con tutti fratelli tranne Antonio Simone e Giovanni, Tesoriere della Contea di Asti (+1500)

= Argentina Roero Majo, figlia di Giovanni Amedeo Roero Majo, Signore di Settime e di Torre Valgorrera, e di Margherita del Carretto

 

D1. Scipione, Signore di Piobesi, Montaldo e Castellinaldo, Nobile di Asti (+1505)

= Maria Pelletta, figlia di Giorgio Pelletta, Nobile di Asti

 

E1. Vincenzo, Signore di Piobesi, Montaldo (che vendette nella parte del feudo di sua pertinenza a metà del XVI secolo) e Castellinaldo, Signore di Priocca dal 1530, Nobile di Asti (+1564)

= Caterina Cacherano, vedova di Giovanni Giovenale Cacherano, Signore di Envie, figlia di Giovanni Cacherano, Signore di Osasco e della Rocca d’Arazzo, e di Margherita Provana dei Signori di Leynì

 

F1. Scipione, Signore di Piobesi e Castellinaldo, Nobile di Asti, Senatore di Piemonte, nominato Avvocato Fiscale Generale della Contea di Asti con Lettere Patenti del 1-VII-1562

F2. Teodoro, Signore di Piobesi e Castellinaldo, Nobile di Asti, Senatore di Milano (+1570)

= 1-XII-1561 Tommasina Grassi, figlia di Giovanni Battista Grassi

 

G1. Vincenzo, Signore di Piobesi e Castellinaldo, investito il 14-I-1581, Nobile di Asti (+18-X-1641)

= Peretta del Carretto, figlia di Scipione del Carretto, 1° Marchese di Bagnasco, e di Gerolama Lomellini (vedi/see)

 

H1. Carlo Teodoro, Nobile di Asti, Chierico Regolare della Compagnia di Gesù, professò i voti nel 1631, rinunziando alla primogenitura (*Asti 2-VII-1613, +Castellinaldo 30-X-1642)

H2. Carlo Scipione, Nobile di Asti, Paggio del Duca di Savoia (*1617, +1641)

H3. Francesco, 3° Conte di Verduno e Signore di Priocca dal 1648, confermato nella successione con Sentenza della Camera dei Conti emessa a Torino il 3-XI-1648, Signore di Piobesi e Castellinaldo, Nobile di Asti (*1627, test. 1700)

= a) 1652 Anna Marta dal Pozzo, vedova del Cavaliere Carlo Alberto Bertodano dei Conti di Tollegno, figlia di Francesco Michelangelo dal Pozzo, 2° Marchese di Voghera, Marchese di Cisterna e Belriguardo, e di Diana di Saluzzo Miolans Spinola dei Baroni di Cardé (+1656) (vedi/see)

= b) Gasparda Falletti, figlia di Andrea Falletti, Signore di Pocapaglia e della Morra, e di Isabella di Saluzzo dei Conti di Verzuolo (vedi/see)

 

I1. [ex 1°] Giulia, Monaca Benedettina nel Monastero di Santa Caterina di Alba (*1652/6, +….)

I2. [ex 2°] (Antonio) Vincenzo Fliberto, 4° Conte di Verduno, Signore di Priocca, Piobesi e Castellinaldo, Nobile di Asti, Colonnello Comandante il Reggimento di Fanteria d’Ordinanza Nazionale “Aosta” nelle Aramte del Duca di Savoia dal 1679, Comandante della Piazza di Verrua (*1663, +Priocca 17-IX-1713)

= Torino 16-II-1697 Paola Maddalena del Carretto, 4° Marchesa di Saliceto (dal 1717, alla morte del fratello Giuseppe), vedova (dal 1695) di Carlo Alessandro Andrea Orsini, Conte di Rivalta, figlia di Carlo Gerolamo del Carretto, 4° Marchese di Bagnasco e 3° Marchese di Saliceto, Cavaliere dell’Ordine Supremo della Santissima Annunziata, e di Emerenziana dei Baoni Murat-Lacroix (*167…, +Torino 8-XI-1750) (vedi/see)

 

J1. Carlo Maria, Nobile di Asti (*fine del 1697, +25-VIII-1698)

J2. Gasparda Maria Gerolama (*Torino 25-IX-1703, +Torino 15-III-1784)

= Torino 15-X-1725 Carlo Felice del Carretto, 2° Marchese di Lesegno e Signore di Villafalletto (+2-II-1743) (vedi/see)

J3. Carlo Francesco (I), Nobile di Asti (*Torino 7-V-1705, +piccolo)

J4. Carlo Francesco (II), Nobile di Asti (*Torino 27-XI-1707, +Torino 18-IV-1718)

J5. Giuseppe Maria, assunse il cognome DAMIANO DEL CARRETTO, 5° Marchese di Saliceto per successione alla madre, investito il 13-VI-1752, 5° Conte di Verduno, 1° Conte di Priocca dal 12-VII-1773 (Regie Lettere Patenti di infeudazione ed erezione in Comitato del feudo), Signore di Piobesi e Castellinaldo, investito dei feudi paterni il 26-XII-1719 ed il 30-VI-1733, Nobile di Asti, nominato Cavaliere dell’Ordine Supremo della Santissima Annunziata con Brevetto del 3-IV-1773, Dottore in Leggi dal 1732, Capitano del Reggimento di Fanteria Provinciale di Casale nel Regio Esercito Sardo dal 1734, nominato Secondo Scudiero della Regina di Sardegna con Regie Lettere Patenti del 6-IV-1747, nominato Primo Scudiero della Duchessa di Savoia con Regie Lettere Patenti del 31-III-1750, nominato Primo Scudiero e Gentiluomo di Camera del Re di Sardegna con Regie Lettere Patenti del 29-IX-1751, promosso a Colonnello Comandante del Reggimento di Fanteria Provinciale di Asti il 14-VII-1755, promosso a Brigadiere di Fanteria il 16-I-1761, nominato Gran Maestro del Guardaroba del Re di Sardegna con Regie Lettere Patenti del 27-VI-1769, promosso a Maggiore Generale l’11-III-1771, promosso a Tenente Generale il 2-IX-1774 (*Torino 18-XI-1709, +Torino 7-VI-1780)

= Torino 11-I-1733 la Principessa Costanza Eleonora Gennara Ferrero Fieschi, figlia di Vittorio Amedeo Ferrero Fieschi, Principe Sovrano di Masserano, Grande di Spagna di Prima Classe, Principe del Sacro Romano Impero sulla Contea di Lavagna, Cavaliere dell’Ordine del Tosone d’Oro, e di Donna Giovanna Irene Caracciolo dei Principi di Santobuono (*Madrid 1714, +Torino 8-I-1785) (vedi/see)

 

K1. Carlo Vittorio Filiberto, 6° Marchese di Saliceto, 6° Conte di Verduno, 2° Conte di Priocca, Signore di Piobesi e Castellinaldo, Nobile di Asti, Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro dal 4-VII-1797, Grande Ospedaliere dell’Ordine Mauriziano dal 4-VII-1797, Ufficiale nella Legione Accampamenti del Regio Esercito Sardo, nominato Secondo Scudiero della Duchessa di Savoia con Regie Lettere Patenti del 30-III-1759, nominato primo Scudiero della Regina di Sardegna con Regie Lettere Patenti del 1-I-1775, promosso a Tenente Colonnello il 3-III-1784, promosso a Colonnello il 5-X-1785, Comandante del Reggimento Provinciale di Susa dal 30-X-1787 (*Torino 1-XII-1733, +Torino 10-IV-1810)

= Torino 30-IV-1770 Maria Benedetta Grimaldi, figlia di Giulio Cesare Grimaldi, 4° Marchese di Boves e Peveragno, e di Clara Vittoria Grimaldi, 4° Contessa di Levens e Rimplas e Signora di Saint Agnés (*Nizza Mare 1750, +Torino 23-XII-1817) (vedi/see)

K2. Cristina (*Torino 1-X-1735, +Torino 28-IX-1797)

= Torino 31-I-1752 Alessandro Eleazaro Doria, 6° Marchese di Cirié, 6° Marchese del Maro, 6° Conte di Prelà, 4° Conte di Dusino, Patrizio Genovese e Cavaliere dell’Ordine Supremo della Santissima Annunziata (*Torino 26-X-1716, +Torino 1-VIII-1802) (vedi/see)

K3. Maria Carlotta Irene (*Torino 21-VIII-1736, Torino 23-III-1811)

= Torino 20-IX-1760 il Marchese Giuseppe Annibale Faussone, Signore di Clavesana e Nobile di Mondovì (*Mondovì 15-VI-1734, +Torino 30-XII-1788) (vedi/see)

K4. Luigi Bartolomeo, detto “il Cavaliere di Priocca”, Nobile di Asti, Ufficiale del Reggimento di Cavalleria “Dragoni di Piemonte” nel Regio Esercito Sardo (*Torino 24-VIII-1737, +Venezia ?-XII-1798)

K5. Filippo Maria Casimiro, Nobile di Asti, Abate Commendatario di Santa Maria di Cavour, Abate Commendatario di San Lorenzo al Pozzo di Novara, Prelato d’Onore di Sua Santità, Chierico della Reverenda Camera Apostolica, scrisse una Oratio in funere Caroli Emanuelis III, stampata in Roma nel 1773 (*Torino 16-VII-1739, +Genova 11-VIII-1803)

K6. Giuseppe Vittorio, Nobile di Asti (*Torino 27-XII-1740, +giovane)

K7. Carlo Giuseppe, detto “il Cavalier Damiano”, Nobile di Asti, nominato Aiutante Generale di Dipartimento con Regie Lettere Patenti del 21-VII-1792, Colonnello Comandante il Reggimento di Fanteria Provinciale di Mondovì nel Regio Esercito Sardo (*1741, +Vinadio 1793)

K8. Alessio, detto “il Cavaliere di Piobesi”, 7° Marchese di Saliceto dal 1810, 7° Conte di Verduno dal 1810, 3° Conte di Priocca dal 1810, Signore di Piobesi e Castellinaldo dal 1810, Nobile di Asti, Ufficiale del Reggimento di Cavalleria “Dragoni della Regina” nel Regio Esercito Sardo, nel 1792 espatriò e visse in esilio a Firenze, Pisa, Siena, soffermandosi poi a Bolzano dal 1810 al 1815, agronomo, scrisse un trattato Sul Rovescio della Segale, pubblicato a Torino nel 1819 (*1742, +182…)

K9. Francesca (*1743, +17…, nubile)

K10. Maria Felicita (*1744, +Torino 14-X-1766)

K11. Giovanni Filippo, Nobile di Asti (*Torino 24-V-1745, +giovane)

K12. Clemente, Nobile di Asti, nominato Referendario nel Consiglio dei Memoriali del Re di Sardegna con Regie Lettere Patenti del 5-VII-1774, nominato Senatore di Piemonte con Regie Lettere Patenti del 10-XI-1778, nominato Giudice Straordinario del Consolato di Torino con Regie Lettere Patenti del 24-XII-1778, nominato Giudice Aggiunto nella Delegazione sopra l’Ospizio di Carità di Torino con Regie Lettere Patenti del 30-XI-1779, nominato Giudice Ordinario del Consolato di Torino con Regie Lettere Patenti del 10-XII-1779, nominato Ministro Plenipotenziario del Re di Sardegna presso la Corte Pontificia con Regie Lettere Patenti dell’11-IX-1786, nominato Primo Segretario di Stato per gli Affari Esteri con Regie Lettere Patenti del 7-VI-1796, nominato Reggente la Segreteria per gli Affari Interni con Regie Lettere Patenti del 21-I-1797, fu giubilato con Regie Lettere Patenti del 23-VII-1797, ebbe il titolo di Ministro di Stato con Regie Lettere Patenti dell’11-XII-1799, fedelissimo a Casa Savoia fu uno dei pochi nobili piemontesi ad opporsi ai Francesi e per questo venne incarcerato dopo avere pubblicato un memoriale per difendere la condotta di Carlo Emanuele IV, fu uno degli uomini più notevoli sulla scena politica piemontese del XVIII secolo (*Torino 23-XI-1749, +Torino 4-II-1813)

 

 

I3. [ex 2°] Andrea Antonio, Nobile di Asti, Priore Commendatario di Santa Sinforosa di Alba dal 1679 (+1724)

I4. [ex 2°] Carlo Teodoro, Nobile di Asti, Paggio del Duca di Savoia, Capitano del Reggimento di Fanteria d’Ordinanza Nazionale “Piemonte” nelle Armate del Duca di Savoia dal 1682

I5. [ex 2°] Ludovico, Nobile di Asti, Cavaliere dell’Ordine di Malta, professò i voti il 21-IX-1688, Ufficiale del Reggimento di Fanteria d’Ordinanza Nazionale “Croce Bianca” nelle Armate del Duca di Savoia

I6. [ex 2°] Giuseppe Antonio, Nobile di Asti, Luogotenente nel Reggimento di Fanteria d’Ordinanza Nazionale “Aosta” nelle Armate del Duca di Savoia dal 1697, successivamente prese gli Ordini e divenne Sacerdote, Priore Commendatario di Santa Sinforosa di Alba dal 1724 (test. con codicillo nel 1756)

I7. [ex 2°] Vittorio, Nobile di Asti, Brigadiere di Cavalleria dal 1-III-1735, Capitano Comandante la Compagnia di Archibugieri del Corpo delle Guardie del Corpo di Sua Maestà Sarda dal 3-X-1736 (*1671 ca., +Torino 17-IV-1756)

I8. [ex 2°] Anna Beatrice

= a) 24-I-1685 il Marchese Carlo Emanuele Pallavicino dei Signori del Marchesato di Ceva, Signore di Priola e Pamparato (+17…) (vedi/see)

= b) Alessandro de Bardonnêche, Barone di Thorane

I9. [ex 2°] Laura Veronica, alla morte del marito si ritirò nel Monastero di Santa Chiara di Saluzzo, permanendovi in stato laicale (+Saluzzo 21-IX-1752)

= 1695 (ratifica del contratto dotale in data 10-VI-1709) Bernardo Francesco Roero, 9° Conte di Monticello, Signore di Monteu Roero e di Santo Stefano Roero (*11-VII-1660, +Alba 26-V-1711)

I10. [ex 2°] Cecilia (+1704)

= 24-VI-1703 Filiberto del Carretto, Marchese di Novello (vedi/see)

I11. [ex 2°] Isabella, Monaca Benedettina nel Monastero di Santa Caterina di Alba

I12. [ex 2°] Vittoria, si fece Monaca in un Monastero di Asti

I13. [ex 2°] Ludovica, si fece Monaca in un Monastero di Asti

I14. [ex 2°] Lucrezia, si fece Monaca in un Monastero di Asti

 

 

H4. Laura (*1630, +….)

= 1652 Domenico Donato I del Carretto, Marchese Sovrano di Balestrino, Marchese di Arnasco, Cenesi, Nasino e Bossolasco, Signore del Carretto, di Niella, Feissoglio, San Benedetto ed Albaretto, Consuperiore di Monesiglio, Alto e Caprauna, Consignore di Bossolasco, Somano, Serravalle e Bardineto (+1679) (vedi/see)

H5. Tommasina, Monaca Benedettina nel Monastero di Santa Caterina di Alba

H6. Gerolama, Monaca Benedettina nel Monastero di Santa Caterina di Alba

H7. Anna, Monaca Benedettina nel Monastero di Santa Caterina di Alba

 

 

F3. Annibale, Signore di Priocca, Nobile di Asti (+161…)

= Asti 22-XII-1571 Veronica Malabayla, figlia di Giacomo Malabayla, Signore di Castellinaldo

 

G1. Maria (*1574, +16...)

= a) Bartolomeo Ferrero, Nobile di Mondovì (+1605)

= b) ……………..

G2. Andrea, Signore di Priocca, investito il 14-VI-1617, Nobile di Asti, Dottore in Leggi (laureatosi a Torino il 17-X-1607) (+1624)

= 1624 Lucrezia del Carretto, figlia di Gerolamo del Carretto, Marchese di Gorzegno, e di Silvia Doria dei Signori di Dolceacqua (vedi/see)

G3. Scipione, Signore di Priocca dal 1624, infeudato di parte di Verduno con il titolo di Conte per la somma di 2.200 scudi con Lettere Patenti del 22-IX-1632, Nobile di Asti (*1587, +1638)

= 1628 Margherita Piossasco de Feys de’ Federici, figlia di Cesare Federico Piossasco de Feys de’ Federici, Conte di Piossasco e della Volvera, Signore di Bruino, Marsaglia e Cumiana (vedi/see)

 

H1. Andrea, 2° Conte di Verduno e Signore di Priocca, Nobile di Asti (*1630, +17-I-1648)

 

 

G4. Tommaso, Nobile di Asti (*1591, +….)

G5. Teodoro, Nobile di Asti, Canonico Regolare Lateranense dell’Ordine di Sant’Agostino nell’Abbazia di Santa Maria Nuova di Asti (+1625)

G6. Margherita

= a) 1602 Mercurino Cerrati dei Signori di Verduno

= b) il Nobile Andrea Maria Magliano, Capitano delle Armate Ducali

G7. Paola, Monaca Clarissa nel Monastero di Santa Chiara di Asti

G8. Ottavia, Canonichessa Regolare Lateranense dell’Ordine di Sant’Agostino nel Monastero della Santissima Annunziata di Asti

G9. Camilla, Monaca Cistercense nel Monastero del Santo Spirito di Asti

 

 

F4. Camilla

= Tommaso Malabayla, Signore della Montà

F5. Lucrezia

= 1564 Rainero Faussone, Nobile di Mondovì e Tesoriere Generale del Duca di Savoia in Piemonte (+post 17-III-1575)

F6. Ippolita

= 1556 Percivalle Roero, Signore di Montegrosso

 

 

E2. Andrea, Signore di Piobesi, Montaldo e Castellinaldo, investito il 19-V-1570, Nobile di Asti (+17-I-1571)

 

F1. [naturale da …………..] Marcantonio

F2. [naturale da …………..] Giovanni

F3. [naturale da …………..] Polissena

 

 

E3. Giorgio, Nobile di Asti (+giovane)

 

 

D2. Francesco, Nobile di Asti

D3. Teodoro, Nobile di Asti

D4. Sebastiano, Nobile di Asti

D5. Violante

= 1504 (instrumento dotale) Gabriele Alfieri, Signore di Magliano e Nobile di Asti

 

 

C2. Gian Giorgio, Signore di Montaldo e Castellinaldo (coi fratelli) dal 1460, Nobile di Asti dal 13-X-1460 (+7-IX-1497)

 

D1. [naturale da ………..] Benentina

 

 

C3. Scipione, Nobile di Asti dal 13-X-1460, Vescovo di Asti dal 5-VII-1470, Cameriere di Sua Santità, nominato prima del 1460 (+17-X-1472)

C4. Benedetto, Signore di Priocca per donazione di parte del feudo da parte del Duca d’Orléans dal 1462, ebbe l’investitura rinnovata nel 1472, Signore di Montaldo e Castellinaldo (coi fratelli) dal 1460, Nobile di Asti dal 13-X-1460, Scudiere del Duca d’Orléans (+1471)

= Brigida …………..

 

D1. …………, una figlia (*postuma, 1471/2)

 

 

C5. Antonio Simone, Signore di Priocca dal 1471, Signore di Montaldo e Castellinaldo (coi fratelli) dal 1460, mercante ad Avignone, aveva ottenuto la Cittadinanza della sua città d’adozione

= ………………

 

D1. Bernardo, Signore di Priocca, Montaldo e Castellinaldo, Nobile di Asti (+1518)

D2. Ludovico, Signore di Priocca, Montaldo e Castellinaldo, Nobile di Asti, vendette Priocca al cugino Benentino (test. 10-II-1546)

= ……………….

 

E1. ……………, una figlia

= Francesco della Niella, Signore di Rodello

 

 

D3. Giovanni, Nobile di Asti, Canonico della Cattedrale di Asti (test. 25-XII-1529)

 

 

C6. Pietro, Nobile di Asti dal 13-X-1460, Vescovo di Asti dal 1476, Protonotario Apostolico, nominato prima del 1460 (+?-XII-1496)

C7. Carlo, Signore di Montaldo e Castellinaldo (coi fratelli) dal 1460, Nobile di Asti dal 13-X-1460, Tesoriere della Contea di Asti dal 1500

= Caterina Garretti, figlia di ………….. Garretti, Signore di Ferrere

 

D1. Francesco, Signore di Montaldo e Castellinaldo, Nobile di Asti (+ante 1549)

= Margherita Bobba, figlia di Giovanni Matteo Bobba, Signore di Castelgrana e Mottagrana, e di Maria …….

D2. Benentino, Signore di Montaldo e Castellinaldo, acquistò la quota del feudo di Priocca spettante al cugino Ludovico, Nobile di Asti (+ucciso dai popolani di Priocca 15…)

= 1508 Urbana Polissena Cacherano, figlia di Annibale Cacherano, Signore di Osasco e Rocca d’Arazzo, e di Maria Roero

 

E1. Francesco, Nobile di Asti

E2. Giorgio, Nobile di Asti, Cavaliere dell’Ordine di Rodi, professò i voti l’11-XI-1529

E3. Carlo, Signore di Priocca, Montaldo e Castellinaldo, Nobile di Asti, lasciò alla sua morte i feudi ai cugini (test. 11-IX-1530)

 

F1. [naturale da …………] Laura (+post 1530)

 

 

C8. Giovanni, Signore di Montaldo e Castellinaldo (coi fratelli) dal 1460

= 1475 Amedea della Rovere, figlia di Giovanni della Rovere, Signore di Vinovo, e di Anna del Pozzo

 

D1. Cristoforo, Signore di Montaldo e Castellinaldo

= ……………..

 

E1. Giulia

= a) il Nobile Alessandro Verasis

= b) Pietrino Belli, Signore di Bonvicino, celebre giureconsulto (*Alba 20-III-1502, +Torino 31-XII-1575)

 

 

C9. Beatrice

= 1475 (instrumento dotale) Giacomo Malabayla, Signore di Canale e Castellinaldo, Nobile di Asti

C10. Enide

= Scipione Radicati, Signore di Brozolo e Nobile di Asti

C11. Violante

= 1445 Giovanni Malabayla, Signore di Bellotto e Nobile di Asti

C12. Andreetta

= Gian Tommaso Solaro, Signore di Covone e Nobile di Asti

C13. [naturale da ……………] Bernardino

 

 

 

 

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

bullet
Comitato Scientifico Scientifico Editoriale del
bullet
Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea
bullet

(Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

bullet

info@genmarenostrum.com