CARAFA DELLA STADERA

 

Conti di Montorio, Cerreto e Airola, Marchesi di Montenero, Duchi di Castelnuovo, Marchesi di San Lucido e Duchi di Jelzi, Duchi di Ariano e Duchi di Cercemaggiore.

 

 

 

 

Antonio Carafa detto “Malizia” (* ante 1373 + 10-10-1437), Patrizio Napoletano; Giustiziere di Terra di Bari nel 1400, compra la terra di Mercurio nel 1400, Signore di Pescolanciano, Boccalino e Vignali con i casali di Cupili e Casacellola nel 1410, Ciambellano Regio nel 1410, Castellano di Torre del Greco dall’8-6-1420 come pegno per un prestito fatto alla Regina di Napoli, ambasciatore in Aragona nel 1420, ebbe la rendita di 800 onze sulle tratte del Regno di Sicilia con Privilegio del 6-8-1420; celebre diplomatico napoletano, fu partigiano e favorito del Re Alfonso V. Sposa Caterina Farafalla

 

 

A1. Carlo (+ 1423), Patrizio Napoletano.

A2. Francesco (* 1412 + 1496), Patrizio Napoletano; Signore e Capitano di Torre del Greco, Portici e Resina

(investito nel 1467 dal figlio Oliviero benchè Torre del Greco fosse un feudo dell’Arcivescovato di Napoli e come tale tornò in possesso della Chiesa), comprò il castello e casale di Valenzano il 28-12-1469.

a)      = 10-9-1423 Maria Origlia, figlia ed erede di Giovan Luigi Signore di Vico Pontano e di Anna Sanseverino

         (vedi/see)

b)      = Violante Conti

 

B1. (ex 1°) Oliviero (* 1430 + Roma 19-1-1511), Patrizio Napoletano, Canonico del Duomo di Napoli dal 1437,

Dottore in Leggi (laureato a Napoli), Arcivescovo di Napoli 18-11-1458/20-9-1484 (consacrato a Torre del Greco il 29-12-1458, prese possesso della carica il 13-1-1459), Vice Protonotario del Regno di Napoli e Presidente del Sacro Regio Consiglio dal 1465, Cardinale Prete dal 18-9-1467 (con il titolo di SS. Pietro e Marcello dal 18-9-1467, di San Eusebio dal 1470), Nunzio a latere in Francia nel 1470 per caldeggiare la Crociata contro i turchi, Ammiraglio della Chiesa e capo della spedizione mandata in aiuto di Rodi nel V-1472, Cardinale Arcivescovo di Albano dal 24-7-1476, Decano del Sacro Collegio dei Cardinali nel 1479, Camerlengo del Regno di Napoli 1477/1478, Protettore dell’Ordine dei Predicatori dal 1478, ebbe le commende di San Nicola di Casole nel 1478 e di San Giovanni in Lamis nel 1479, Cardinale Vescovo di Sabina dal 31-1-1483, Abate commendatario di Cava de’ Tirreni  e di Montevergine dal 19-10-1485, amministratore delle diocesi di Salamanca e Cadice 15-11-1491/1494, amministratore della diocesi di Cajazzo 1494 (?)/1507, Abate commendatario del monastero del Santo Sepolcro in Catalogna, membro della commissione per la riforma della Chiesa il 18-6-1497, rinunciò alla commenda sul monastero di Pulsano nel 1498, amministratore della diocesi di Chieti 2-2-1499/20-12-1501, Cardinale Vescovo di Ostia dal 28-11-1503, Vicario di Roma dal 9-1504, amministratore dela diocesi di Terracina 20-8-1507/V-1510, amministratore della diocesi di Tricarico dal 24-4-1510, comprò il feudo e terra di Ruvo il 23-8-1509 che cedette al fratello Ettore. Celebre mecenate, protesse le prime tipografie a Roma e fece edificare la cripta che custodisce il miracoloso sangue di San Gennaro.

B2. (ex 1°) Carlo (+ 1515), Patrizio Napoletano; 1° Conte di Airola con Campora e Rotonda dal 23-11-1460,

Signore di Castel Circello, Colle, Castelpagano e San Giovanni il 25-7-1454, comprò i feudi di Cancello, Montesarchio e Cervinara (investito il 30-12-1480), comprò il feudo di Pazzano nel 1492.

a)      = Maria Carbone, figlia di Giovanni, Patrizio Napoletano

b)      = Eleonora della Leonessa, figlia di Alfonso 1° Conte di Montesarchio e di Caterina Caracciolo dei Duchi

         di Melfi (vedi/see)

c)      = (probabilmente, menzionata da più fonti ma nozze negate dal Fabris) Ippolita Cantelmo, figlia di

         Giovanni 6° Conte di Popoli e di Giovannella Gaetani dell’Aquila d’Aragona dei Conti di Fondi (vedi/see)

 

C1. (ex 1°) Giovanni Battista (+ premorto al padre), Patrizio Napoletano.

= post 1472 Francesca Orsini, figlia di Roberto Conte d’Alba e Tagliacozzo, Signore di Pacentro, e di

Violante Sanseverino (+ post 1480) (vedi/see), già vedova di Francesco Antonio d’Aquino Marchese di Pescara.

C2. (ex 2°) Giovan Vincenzo (+ 1529), 2° Conte di Airola, Signore di Castel Circello, Colle, Castelpagano,

San Giovanni, Cancello, Cervinara e Pazzano dal 1515, Patrizio Napoletano, 1° Marchese di Montesarchio (feudo ceduto).

       = Covella de Guevara, figlia di Pietro 2° Marchese del Vasto e di Isotta del Balzo 2° Principessa di

Altamura (vedi/see)

 

       D1. Carlo (* 1506 + poco dopo il padre), 3° Conte d’Airola, Signore di Castel Circello, Colle,

 Castelpagano, San Giovanni, Cancello, Cervinara e Pazzano dal 1529, Patrizio Napoletano.

       D2. Ferdinando (+ post 1559), 4° Conte di Airola, Signore di Castel Circello, Colle, Castelpagano, San

Giovanni, Cancello, Cervinara, Pazzano e Patrizio Napoletano; Governatore di Borgo nel 1559; visse esule a Roma dopo che i suoi feudi furono confiscati dal Re di Spagna.

       D3. Beatrice (o Beatrice Isabella) (+ post 22-6-1535)

              = 1516 Don Alberico Carafa 3° Duca d’Ariano (vedi/see oltre)

       D4. Giulia (+ ca. 1580), comprò il feudo di San Nicola Manfredi.

              = 1528 Ladislao d’Aquino 1° Marchese di Corato (vedi/see)

 

C3. (ex 2°) Maria Francesca (+ post 20-6-1525)

       = Carlo d’Evoli Signore di Castropignano (vedi/see)

C4. (ex 2°) Giulia

       = Paolo Siscara 2° Conte d’Aiello (vedi/see)

 

B3. (ex 1°) Alessandro (+ Napoli 31-7-1503), Patrizio Napoletano, Arcivescovo di Napoli dal 22-12-1484 e

  Ambasciatore del Re di Napoli a Roma nel 1485.

B4. (ex 1°) Elisabetta

       = (dote: 3.000 ducati) 5-1-1463 Jacopo Conti Signore di Carpineto e Nobile Romano

B5. (ex 1°) (ex 1°) Fabrizio, capostipite dei Duchi d’Andria

B6. Caterina (+ imprigionata in un monastero per adulterio 9-4-1496)

       = Scipione Capece Bozzuto Signore di Afragola e Patrizio Napoletano (vedi/see)

B7. Paolo (+ post 1488), Patrizio Napoletano.

B8. Giacomo, Patrizio Napoletano.

B9. Ettore (+ 1515), Patrizio Napoletano, 1° Conte di Ruvo dal 4-11-1511 (feudo ceduto dal fratello Oliviero),

  Ciambellano di Alfonso II Re di Napoli, Capitano di fanteria napoletana.

 

       C1. (Naturale) Troilo (+ a 22 anni, ante 1515).

 

A3. Tommaso (+ di febbri durante una spedizione navale contro i turchi ca. X-1449), Patrizio Napoletano, esperto

 uomo di mare e Capitano di galee napoletane.

a)      = (dote di 200 onze) 1429 Letizia, figlia di Jacopo di Diano

b)      = Dianora/Eleonora Carafa

 

       B1. Alberico (+ 15-3-1501), Patrizio Napoletano; 1° Conte di Marigliano dal 22-6-1462, compra dalla Regia

Camera il feudo di Ariano il 29-1-1496 divenendone 1° Duca poco dopo; investito dei feudi di Montecalvo, Corsano, Pietrapiccola, Ginestra, Motta, Pietra e Volturino nel 1500, Signore di Molise per eredità della moglie.

             = 1468 Giovanna di Molise Signora di Molise, figlia ed erede di Paolo e di Eleonora Filomarino – vende ½ del

 feudo di Teverola a Clamenza Ferrilli moglie di Giovanni Antonio Poderico.

 

             C1. Giovan Francesco (+ 1527), 2° Duca di Ariano e 2° Conte di Marigliano dal 1501, Patrizio Napoletano.

                    = Francesca Orsini, figlia di Raimondo 3° Duca di Gravina e di Giustiniana Orsini dei Signori di

Monterotondo (* 1469 + 24-12-1562) (vedi/see)  

 

                     D1. Alberico (+ post 1528), 3° Duca di Ariano e 3° Conte di Marigliano dal 1527, parteggiò per i

Francesi nel 1528 e perciò subì la confisca dei feudi e dei beni; Patrizio Napoletano. Morì povero.

                            = 1516 Beatrice Carafa dei Conti di Airola (+ post 22-6-1535) (vedi/see sopra)

 

                            E1. Faustina (+ 1574)

                                   = Giovanni Maria di Costanzo, Patrizio Napoletano

                            E2. Camilla

                                   = Gomez Perez de Castro

                       

                     D2. Diomede (* Ariano 7-1-1492 + Roma 12-8-1560, sepolto ivi in San Martino ai Monti), Patrizio

Napoletano; studiò leggi da giovane, Chierico a Napoli, Vescovo di Ariano dal 9-4-1511, Cardinale Prete dal 20-12-1555 (con il titolo di San Martino ai Monti 13-1-1556), Governatore di Assisi nel 1560.

                     D3. Giovan Vincenzo (+ 28-5-1573), Patrizio Napoletano.

                            = Porzia Carafa, figlia di Girolamo Signore di Molise e di Vittoria di Capua (+ 20-2-1543) (vedi/see oltre)

 

                            E1. Girolamo (+ 25-12-1574), Signore di Cercemaggiore e Patrizio Napoletano.

                                   = Lucrezia Carafa, figlia di Diomede Barone della Rocchetta, Patrizio Napoletano, e di Girolama

  Villani (vedi/see), che nel 1601 divenne monaca nel monastero della SS. Trinità a Napoli.

 

                                   F1. Don Diomede (+ Napoli 30-5-1601), 1° Duca di Cercemaggiore con Diploma del 24-6-1599,

Patrizio Napoletano, Tesoriere Generale del Regno di Napoli con Privilegio dato a El Escorial il 7-9-1594.

a)      = Laura di Costanzo, figlia di Orazio, Patrizio Napoletano, e di Giulia Pappacoda (+

  15-7-1584) (vedi/see)

b)      = Napoli 20-10-1584 Porzia Caracciolo, figlia di Giambattista dei Duchi di Martina,

         Patrizio Napoletano, e di Giovanna Caracciolo (+ 2-4-1638) (vedi/see)

 

G1. (ex 1° ?) Don Alberico (+ 19-3-1601), Patrizio Napoletano.

G2. (ex 2°) Don Girolamo (+ ante 1616), 2° Duca di Cercemaggiore dal 1601 e Patrizio

Napoletano.

       = 18-2-1602 Isabella Carafa Signora di Baselice (vedi/see oltre)

G3. (ex 2°) Donna Giovanna (* postuma 21-7-1601 + ?).

 

                                   F2. Oliviero (+ Napoli 8-1-1560), Patrizio Napoletano, Abate di San Bartolomeo in Galdo.

                                   F3. Alberico, Patrizio Napoletano.

                                          = Giulia di Bernaudo

                                   F4. Giustiniana (* Napoli 3-12-1562 + 2-8-1604)

                                          = Napoli 15-8-1594 Girolamo Bucca d’Aragona Consignore di Torre Annunziata (vedi/see)

 

                            E2. Cesare, Signore di Soldone e Patrizio Napoletano.

                            E3. Alfonso, Patrizio Napoletano, Abate.

                            E4. Fabio (+ 17-11-1550), Signore di Baselice e Patrizio Napoletano.

                                  = Isabella Villani

 

                                  F1. Ottavio (+ 4-9-1590), Signore di Baselice dal 1550 e Patrizio Napoletano.

                                         = 4-9-1588 Maria Tuttavilla, figlia di Orazio, Patrizio Napoletano, e di Costanza Sanseverino

 dei Baroni di San Donato (vedi/see)

 

                                         G1. Isabella, Signora di Baselice dal 1590, nel 1616 divenne monaca nel monastero della

Sapienza a Napoli e nel 1617 fondò il monastero di Betlemme.

                                                = 18-2-1602 Don Girolamo Carafa 2° Duca di Cercemaggiore (vedi/see sopra)

           

                                  F2. Beatrice

                                         = Don Giovanni de Leyva dei Principi di Ascoli e Conte di Monza

                                  F3. Porzia

                                         = Girolamo Tuttavilla, Patrizio Napoletano (vedi/see)  

                                  F4. Lucrezia

                                         = Ottavio Pappacoda, Patrizio Napoletano (vedi/see)

                                                          

                           E5. Federico, Patrizio Napoletano.

                           E6. (la sua posizione è dubbia, potrebbe essere identica all’omonima cugina) Vittoria

                                  = Alfonso Marchese Signore di Castelpagano

           

                    D4. Federico (+ 1529), Patrizio Napoletano.

                    D5. Isabella

                    D6. Giovanna

 

             C2. Sigismondo, capostipite dei Conti di Montecalvo e Principi di Sepino.

             C3. Girolamo (+ 1517), Signore di Molise e Patrizio Napoletano.

                    = Vittoria di Capua

 

                    D1. Giovanna (+ 27-9-1544), Contessa e Signora di Molise dal 1517.

                           = Baordo Carafa, Patrizio Napoletano (vedi/see oltre)

                    D2. Porzia (+ 20-2-1543)

                           = Giovan Vincenzo Carafa dei Duchi di Ariano (vedi/see sopra)

                       

             C4. Paolo, Patrizio Napoletano.

                    = Lucrezia Scaglione, figlia di Giovan Luigi Signore di Casigliano e di Maria d’Alagno

 

                    D1. Feliciana

                           = Raimondo Orsini 3° Conte di Pacentro e Signore di Oppido (vedi/see)

                    D2. Faustina

                           = Raimondo Orsini 3° Conte di Pacentro e Signore di Oppido (vedi/see), già suo cognato.

                    D3. Ippolita

                           = Giulio Carafa dei Principi di Stigliano, Patrizio Napoletano (vedi/see)

                                              

             C5. Ferdinando, Patrizio Napoletano.

a)      = Antonia Loffredo, figlia di Verteraimo, Patrizio Napoletano (vedi/see)

b)      = Lucrezia Carafa

 

             D1. Giovanna (+ 28-2-1563)

                    = Annibale Gambacorta Signore di Torraca (vedi/see)

             D2. Vittoria (+ 24-7-1592)

                    = Giulio Frangipani della Tolfa 2° Conte di San Valentino

 

             C6. Alfonso (+ 1534), Patrizio Napoletano, Vescovo di Sant’Agata dei Goti.

             C7. Giovanni Battista, Patrizio Napoletano, Cavaliere dell’Ordine di Malta dal 1509, Balì di Napoli.

             C8. Brisa

      a)  = Bartolomeo di Capua 2° Conte di Palena (vedi/see)

             b)  = post 1498/ca. 1501 Francesco del Balzo Conte di Castro (vedi/see)

     

B2. Baordo, Signore di Troia e Patrizio Napoletano.

       = Verità Borgarello, figlia di Enrico Signore di Vico, Patrizio Napoletano, e di Beatrice della Marra

 

       C1. Giovanni Luigi/Giovan Ludovico (+ 1499), Conte di Troia 1495/1499 e Patrizio Napoletano.

a)      = Vittoria di Capua

b)      = 1483 Anna Sanseverino, figlia di Barnabo Conte di Lauria e di Luisa Sanseverino Contessa di

         Lauria (vedi/see)

 

D1. Francesco (+ 13-11-1520), Signore di Rodi e Patrizio Napoletano.

       = Caterina Carafa, figlia di Galeotto Conte di Terranova e di Violante Cantelmo dei Conti di Popoli

(vedi/see)

 

       E1. Giovanni Battista (+ 20-11-1541), Signore di Rodi dal 1520 e Patrizio Napoletano.

              = Isabella Carafa, figlia di Federico 1° Marchese di San Lucido e di Giovanna Gallarati dei

 Signori di Cerano (v oltre)

 

              F1. Orazio (+ 1624), Patrizio Napoletano, visse a Venezia.

   

       E2. Cesare, Patrizio Napoletano.

       E3. Annibale, Patrizio Napoletano.

 

D2. Alfonso, Patrizio Napoletano.

       = Antonia Caldora

 

       E1. Giovanni Luigi, Patrizio Napoletano.

              = Margherita, figlia di Giacomo Recco

 

              G1. Isabella (+ ante 1595)

                    = Giulio Cesare Torelli, Patrizio Milanese (vedi/see)

              G2. Lucrezia

                    = Nicola Maria Malorani

   

       E2. Alessandro, Patrizio Napoletano.

 

D3. Baordo, Conte di Molise per eredità della moglie, Patrizio Napoletano.

       = Giovannella Carafa Contessa di Molise (+ 27-9-1544) (vedi/see sopra)

 

       E1. Girolamo, Conte di Molise 1544/1547, Patrizio Napoletano.

              = Laura d’Afflitto, figlia di Ferdinando 4° Conte di Trivento e di Maria Crispano (vedi/see)

 

              F1. Giovanni Francesco, Patrizio Napoletano.

                    = Eleonora Blanch, figlia di Francesco 2° Barone di Oliveto e di Lucrezia Capece Latro

 

                    G1. Isabella          

                           = Napoli 16-1-1610 Oliviero d’Evoli Barone di Roccacicuta

                   G2. Girolamo (* Napoli 13-7-1599 + ?), comprò il feudo di Ponticchio, Patrizio Napoletano.

a)      = Napoli 16-5-1615 Beatrice, figlia di Francesco Antonio Carafa, Patrizio

         Napoletano (vedi/see oltre)

b)      = Napoli 16-1-1630 Maria, figlia di Pietro Aldano e di Isabella Capece Aprano

 

H1. (ex 1°) Giovan Francesco (* Napoli 8-4-1617 + ?), Patrizio Napoletano.

H2. (ex 1°) Giovanna (* Benevento ? 28-2-1624 + Casarano 18-8-1687)

a)      = Napoli 27-2-1639 Don Matteo d’Aquino 1° Duca di Casarano (vedi/see)

b)      = Napoli 28-4-1646 Ferrante Carafa della Spina, Patrizio Napoletano (vedi/see)

H3. (ex 2°) Pietro (* Napoli 19-1-1631 + ?), Patrizio Napoletano.

H4. (ex 2°) Eleonora (* Napoli 6-10-1634 + ?).

H5. (ex 2°) Tommaso (* Napoli 7-5-1636 + ?), Patrizio Napoletano, Chierico Regolare

Teatino, prevosto di San Paolo.

           

              F2. Vittoria

a)      = Giulio d’Afeltro

b)      = Napoli 3-2-1604 Diomede Boccuto           

              F3. Giovanna (* 1584 + ?)

                    = Napoli 23-1-1592 Girolamo Ristaldo

                                      

       E2. Scipione, Patrizio Napoletano.

              = Isabella Valva, figlia di Giovanni Francesco Barone di Valva e di Cornelia delle Castella (vedi/see)

       E3. Marcello, Patrizio Napoletano.

       E4. Mario, Patrizio Napoletano.

       E5. Giovanni Antonio, Patrizio Napoletano.

              = Caterina Spinelli, probabilmente figlia di Pier Giovanni Barone di San Giorgio e di Luigia

 Caracciolo

 

             F1. Giovanni, Patrizio Napoletano.

             F2. Baordo, Patrizio Napoletano.

             F3. Francesco Antonio, Patrizio Napoletano.

a)      = ……… Borello

b)      = Napoli 4-5-1621 Maddalena Davide (o David)

c)      = Fabrizia d’Arzo

 

G1. Beatrice

       = Napoli 16-5-1615 Girolamo Carafa Signore di Ponticchio (vedi/see sopra)

 

             F4. Giovanni Battista, Patrizio Napoletano.

             F5. Mario, Patrizio Napoletano.

                   = Napoli 27-3-1605 Caterina Vespolo, figlia di Scipione Signore di Bitetto e di Laura

 Campolo            

          

       E6. Vittoria

              = Alfonso Marchese Barone di Castelpagano e Patrizio Napoletano, dei Marchesi di Cammarota    

       E7. Cornelia

 

D4. Ettore, Patrizio Napoletano.

 

B3. Malizia (+ 1496, testamento 1496), Patrizio Napoletano, ebbe una rendita di 150 ducati sui sali di Puglia

  (confermata il 4-3-1458), comprò il castello di Regino.

a)      = Laura Pignatelli, forse figlia di Tommaso, Patrizio Napoletano, e di Cicella Filomarino (vedi/see)

b)      = 1470 Mariella Capece Piscicelli, figlia di Luigi, Patrizio Napoletano, e di Maria Guastaferro (vedi/see)

 

C1. (ex 1°) Tommaso (+ 3-4-1529), Signore di Regino e Patrizio Napoletano, comprò il feudo di San Vito nel

1528, Capitano d’artiglieria napoletana e spagnola.

a)      = Caterina Caracciolo, figlia di Niccolò, Patrizio Napoletano (+ 1486)

b)      = 1488 Ippolita Carafa, figlia di Bernardo Barone di Sessola e di Maria Marramaldo (premorta al

          marito) (vedi/see)

 

D1. (ex 2°) Giovanni Malizia (+ premorto al padre), Patrizio Napoletano, Signore di Panni come

 pagamento dei 4.000 ducati di dote della moglie.

       = IV-1507 Violante d’Afflitto, figlia di Michele 1° Conte di Trivento e di Diana Aiossa (+

 testamento: 1528) (vedi/see)

 

       E1. Tommaso (+ 29-8-1545), Signore di Regino, Costigliola, Panni e Vico di Caserta, Patrizio

Napoletano.

             = IV-1532 Maria d’Evoli, figlia di Andrea Signore di Castropignano, e di Lucrezia Monsorio dei

 Signori di Faicchio (* ante 1515 + post 10-1575) (vedi/see)

 

             F1. Ferdinando (+ 6-11-1566), Signore di Regino, Costigliola, Panni e Vico di Caserta dal 1548,

 Patrizio Napoletano.

             F2. Carlo (+ testamento: [24-12-] 1567), Signore di Regino, Costigliola, Panni e Vico di Caserta

 dal 1566, Patrizio Napoletano.

             F3. Violante (+ Napoli 19-10-1601)

                   = IX-1553 Giovan Battista Filomarino 1° Conte della Rocca d’Aspro (vedi/see)

             F4. Malizia (+ giovane), Patrizio Napoletano.

             F5. Giovanni Battista (+ infante), Patrizio Napoletano.

             F6. Lucrezia (+ 13-3-1597)

                   = (dote: 10.000 ducati) 27-10-1560 Fabrizio Mormile, Patrizio Napoletano (vedi/see)

             F7. Laura (+ infante).

             F8. Costanza (* 1539 + ?), monaca nel monastero di San Gaudioso a Napoli.

             F9. Aurelia (* 1539 + ?), monaca nel monastero di San Gaudioso a Napoli.

             F10. Eleonora (* VI-1545 + V-1575), ebbe 2/3 del maggiorascato di Costigliola.

                     = 18-6-1569 Don Cesare de Guevara dei Duchi di Bovino (vedi/see)

 

       E2. Giovanni Battista, capostipite dei Duchi di Campora

       E3. Fabrizio, capostipite dei Principi di Chiusano.

       E4. Eleonora

       E5. Giovan Vincenzo, Patrizio Napoletano, Cavaliere dell’Ordine di Malta dal 1535.

       E6. Giovanni Andrea (+ 22-8-1568), Patrizio Napoletano.

              = Margherita Chigi, figlia di Agostino Chigi, Patrizio di Siena, e di Francesca Ordeasca

  (+ 11-10-1569) (vedi/see), già vedova di Camillo e di Sciarra Colonna dei Duchi di Tagliacozzo.

 

             F1. Donato (+ giovane), Patrizio Napoletano.

             F2. Tommaso (+ giovane), Patrizio Napoletano.

             F3. Girolamo (+ giovane), Patrizio Napoletano.

             F4. Filippo, Patrizio Napoletano.

                    = Napoli 20-9-1586 Livia di Bologna, figlia di Ettore, Patrizio Napoletano, e di Lucrezia

  Pignatelli (vedi/see)

             F5. Ottavio, Patrizio Napoletano.

                    = Luisa Galluccio, figlia di Orazio Barone di Tora, Patrizio Napoletano, e di Ippolita Aprano

                       (vedi/see)

 

                    G1. Vittoria (* 1588 ca. + ?)

                           = 24-5-1609 Giovanni Battista d’Afflitto Signore di Monteroduni (vedi/see)

                    G2. Ippolita (* 17-10-1589 + 2-1-1633).

                    G3. Margherita (* 3-12-1590 + infante).

                    G4. Margherita (* 7-12-1591 + ?)

                           = 13-9-1609 Luigi Gattola 7° Conte di Montella e Patrizio Napoletano (vedi/see Cavaniglia)

                    G5. Giovanni Andrea (* 17-1-1593 + infante), Patrizio Napoletano.

                    G6. Lucrezia (* 15-3-1594 + ?).

                    G7. Giuseppe (* 24-1-1595 + infante), Patrizio Napoletano.

                    G8. Francesco, Patrizio Napoletano.

 

             F6. Muzio (+ post 1630), Patrizio Napoletano, Cavaliere dell’Ordine di Malta dal 25-6-1574.

 

       E7. Vittoria, Badessa del monastero di San Gaudioso a Napoli dal 2-4-1585.

       E8. Giovanna, monaca nel monastero di San Gaudioso a Napoli.

       E9. Lucrezia, monaca nel monastero di San Gaudioso a Napoli.

 

D2. (ex 2°) Giovanni Antonio (+ 1558), Patrizio Napoletano, Abate di San Nicola di Prato dal 1507,

Vescovo di Venafro dal 9-4-1557, ebbe 1.000 ducati in eredità per comprare dei benefici dalla Curia romana e 1.500 ducati per comprare altri benefici.

D3. (ex 2°) Giovan Bernardino, Patrizio Napoletano, ebbe il feudo di San Vito in dono dal padre nel

 1528.

       = 1528 Lucrezia Pignatelli, figlia di Annibale, Patrizio Napoletano, e di Maria Coscia dei Signori di

 Procida (vedi/see)

 

       E1. Felicia

             = Sigismondo Pignatelli Barone di Rocco e Patrizio Napoletano (vedi/see)

 

C2. (ex 2°) Raimo, Patrizio Napoletano, Abate.

C3. (ex 2°) Troilo (+ tra 19 e 21-2-1505), Patrizio Napoletano, Vescovo di Rapolla 17-9-1488/1497, Vescovo

di Gerace nominato il 4-9-1495 (reiterato e definitivo il 3-12-1497), Vescovo di Oppido dal 1498.

C4. (ex 2°) Rinaldo detto “Carafello” (+ 8-7-1561), Patrizio Napoletano, Signore di Cusano (comprato

ante 1501), comprò Pietracupa, Castelpagano, Morea, Aliano, Montefalcone, Orta, Jelzi, Porte, Molise e Monterone; Paggio e Ciambellano del Re Ferdinando II di Napoli.

a)      = Caterina Loffredo, figlia di Giovanni Luigi 1° Barone di Carovigno e di Laudomia d’Alagno

         (+ 20-4-1525) (vedi/see)

b)      = Giovanna Carafa Signora di Ferrazzano, Gesso e Civitavetere, figlia di Paolo Signore di

         Montefalcone e di Elisabetta Frangipani della Tolfa (vedi/see)

 

D1. (ex 1°) Gennaro (+ 23-5-1560), Patrizio Napoletano.

       = Beatrice Capece Galeota, figlia di Giovanni Luigi Barone di Serpico, Patrizio Napoletano, e di

 Cornelia Piccola (+ post 1560).

D2. (ex 1°) Giovanni Girolamo (+ 8-8-1542), Patrizio Napoletano, erede di Cusano.

       = Antonia Carafa, figlia di Vincenzo Signore di Montefalcone e di Caterina Caracciolo (+ post

 11-8-1550) (vedi/see)

 

       E1. Giovanna (+ post 26-6-1597)

              = Marcello del Tufo 2° Barone di San Marzano (vedi/see)

       E2. Rinaldo (+ post 1582), Patrizio Napoletano; Signore di Cusano, Molise, Civitavetere, Ponte e

Monterone, 1° Marchese di Montenero con Privilegio dato a El Pardo l’11-11-1573, comprò le terre di Motta e Petrella.

              = Porzia Caracciolo, figlia di Bernabò 1° Duca di Sicignano e di Margherita Caracciolo

d’Aragona dei Signori di Pisciotta (vedi/see)

 

              F1. Antonia

                    = 21-11-1580 Federico di Capua, Patrizio Napoletano (vedi/see)

              F2. Laura (+ 23-4-1642)

                    = Ascanio Carafa dei Signori di Cercepiccola, Patrizio Napoletano (vedi/see oltre)

              F3. Principe Don Girolamo (* 1564 + 4-4-1633), 2° Marchese di Montenero, Signore di Cusano,

Molise, Civitavetere, Ponte e Monterone, Motta, Petrella e Patrizio Napoletano, Principe del S.R.I. con Privilegio del 9-2-1627, Consigliere di guerra in Fiandra, Maggiordomo Maggiore dell’Arciduca Alberto d’Austria Vicerè dei Paesi Bassi austriaci, Maresciallo Generale di Campo del Ducato di Milano, Cavaliere dell’Ordine di San Jago dal 1614, Consigliere intimo e Luogotenente Generale dal 1622.

                    = 26-10-1582 Donna Ippolita de Lannoy, figlia di Don Antonio dei Principi di Sulmona e di

Giovanna Carlone (+ 21-4-1634) (vedi/see)

              F4. Paolo Alfonso (* 16-10-1580 + 3-6-1632), Patrizio Napoletano, Cavaliere dell’Ordine di

  Malta dal 1587.

              F5. Ascanio (+ giovane), Patrizio Napoletano.

              F6. Antonio (+ giovane), Patrizio Napoletano.

 

D3. (ex 2°) Antonio (* 25-3-1538 + Roma 14-1-1591), Patrizio Napoletano, Cameriere Segreto e

Coppiere del Papa Paolo IV, Canonico di San Pietro in Vaticano, Cardinale Diacono dal 24-3-1568 (Diacono di Sant’Eusebio 5-4-1568 e 12-12-1583, Santa Maria in Cosmedin 8-4-1573, Santa Maria in Via Lata 8-11-1577, poi Cardinale Prete con il titolo dei SS. Giovanni e Paolo 14-11-1584), Abate di Santa Maria di Ferrara.

D4. Troilo, Patrizio Napoletano.

D5. Giovan Vincenzo (+ 12-12-1578), Signore di Castiglione e Morrone (terre comprate) e Patrizio

 Napoletano.

a)      = Cornelia Galluccio, figlia di Cesare Barone di Tora, Patrizio Napoletano, e di Luisa Galluccio

         (vedi/see)

b)      = Luisa Brancaccio, già vedova di Paolo di Magnanio

 

E1. Ascanio (+ 9-11-1565), Patrizio Napoletano.

E2. Ferdinando (+ ante 1594), Patrizio Napoletano.

       = 1581 Beatrice Milano d’Aragona, figlia di Baldassarre Signore di San Giorgio, Patrizio

  Napoletano, e di Laudomia Pignatelli dei Marchesi di Lauro (+ post 1594) (vedi/see)

E3. Tiberio, Patrizio Napoletano e Abate.

 

D6. Emilia (+ 15-4-1570)

       = Marcello Caracciolo Conte di Biccari (vedi/see)

D7. Luisa (+ post 1607)

       = Giovanni Antonio de Regina Conte di Macchia e Patrizio Napoletano

 

B4. Vannella

       = Tommaso Filomarino 1° Barone della Rocca d’Aspro e Patrizio Napoletano (vedi/see)

B5. Giulio (+ post 23-6-1467), Patrizio Napoletano, Vicario Generale a Napoli.

B6. (ex 2°) Tommaso (* 1449 + 1499), Patrizio Napoletano, Vescovo di Pozzuoli dal 1470, Vescovo di Trivento

  dal 1472.

 

A4. Antonio (+ post 1473), Patrizio Napoletano.

       = Vannella Boffa Stendardo, figlia di Marino Boffa Gran Cancelliere del Regno di Napoli, Patrizio Napoletano, e

 di Giovannella Stendardo Signora di Arienzo

 

       B1. Girolamo (+ post 26-6-1520), Patrizio Napoletano, Abate commendatario di Santa Maria di Mazzocca dopo

la morte della moglie.

              = Anna Galeota, figlia di Filippo, Patrizio Napoletano

       B2. Anna

       B3. Luigi (+ inizio 1479), Patrizio Napoletano, Signore di Rocca Mondragone.

              = Isabella (Bernardina) della Marra, figlia di Guglielmo Signore di Stigliano e di Polissena Sanseverino

 

              C1. Giovan Francesco, Patrizio Napoletano.

              C2. Federico (+ 11-10-1558), Patrizio Napoletano, 1° Marchese di San Lucido e Signore di Vico.

                     = Giovanna Gallarati, figlia di Filippo Signore di Cerano, Patrizio Milanese, e di Camilla di Sangro (vedi/see)

 

                     D1. Giovanni Girolamo (* 1506 + 1537), Patrizio Napoletano, Abate di Sant’Angelo.

                     D2. Ferdinando (* 1509 + 9-7-1589), 2° Marchese di San Lucido, Conte di Archi, Signore di Civita

Borrella, Civita Luparella, Castello di Montefallo, Castello di Villa, Rocca di Raso e Rocca di Cinquemiglia; Patrizio Napoletano.

a)      = Beatrice Loffredo, figlia di Mario, Patrizio Napoletano, e di Giovanna Diaz Carlon dei Conti di

         Alife (vedi/see)

b)      = Beatrice della Marra, figlia di Giacomo Antonio, Patrizio Napoletano, e di Giovanna Spina

c)      = Giulia Concublet, figlia di Giovannifrancesco 1° Marchese d’Arena e di Laura Carafa dei Conti

         di Policastro (vedi/see)

d)     = Faustina Capece Latro, figlia di Ettore, Patrizio Napoletano, e di Porzia Gargano (+ Napoli

         20-12-1602).

 

E1. Federico (+ X-1578), Patrizio Napoletano.

       = 1575 Donna Maria d’Avalos d’Aquino d’Aragona, figlia di Don Carlo 2° Principe di

Montesarchio e di Donna Sveva Gesualdo dei Principi di Venosa (* 1560 + assassinata dal terzo marito Carlo Gesualdo Principe di Venosa, Napoli 16-10-1590) (vedi/see)

 

     F1. Beatrice (* 1576 + dopo 12 anni di matrimonio)

           = Don Marcantonio Carafa dei Principi di Stigliano, Patrizio Napoletano (vedi/see)               

     F2. Federico (+ infante), Patrizio Napoletano.

     F3. Francesco (* Napoli 2-7-1578 + infante), Patrizio Napoletano.

 

                     D3. Giovanni Francesco (+ 11-4-1566), Signore di Vico e Patrizio Napoletano.

                            = Eleonora d’Afflitto, figlia di Ferdinando 4° Conte di Trivento e di Maria Crispano (vedi/see)

 

                            E1. Giovanna (* Napoli 6-9-1559 + ivi 15-4-1604), 3° Marchesa di San Lucido, Signora di Vico,

Civita Borrella, Civita Luparella, Castello di Montefallo, Castello di Villa, Rocca di Raso e Rocca di Cinquemiglia dal 1589.

a)      = Napoli 31-3-1578 Giovanni Battista Frangipani della Tolfa Conte di Serino

b)      = Napoli 30-5-1587 Francesco Carafa 2° Marchese di Anzi (vedi/see)

           

                     D4. Mario (+ Napoli 11-9-1576), Patrizio Napoletano, subdiacono nel 1565, Arcivescovo di Napoli dal

26-10-1565 (prese possesso della sede il 6-12-1565); riformò i monasteri femminili e il clero napoletano e fondò il Seminario di Napoli (inaugurato il 1-1-1568).

                     D5. Giovanni Ludovico, Patrizio Napoletano.

                     D6. Carlo, Patrizio Napoletano, monaco benedettino nella Congregazione Cassinese “fra’ Hilarione”.

                     D7. Giovanni Andrea, Patrizio Napoletano.

                     D8. Ippolita                        

                            = Troiano Cavaniglia 4° Conte di Montella (vedi/see)              

                     D9. Isabella

                            = Giovanni Battista Carafa Signore di Rodi (vedi/see sopra)  

                     D10. Cornelia

                              = (dote di 18.000 ducati) 1556 Fabio d’Afflitto 5° Conte di Trivento (vedi/see)

                     D11. Giovanni Battista, Patrizio Napoletano.

                               = Isabella Carafa (matrimonio menzionato dal De Lellis ma negato dal Serra e dal Litta)

 

                               E1. Camilla

                                     = Scipione Galluccio, Patrizio Napoletano (vedi/see)

                               E2. Giovanna

                                     = Napoli 5-8-1565 Giovan Battista Sanfelice, Patrizio Napoletano (vedi/see)

                       

              C3. Giovan Vincenzo, Patrizio Napoletano.

                     = Giulia Grifone, figlia di Antonio Conte di Avellino e di Camilla Tomacelli

 

                     D1. Ottavio/Ottaviano, Signore di Cercepiccola e Patrizio Napoletano.

                            = Maria Mormile, figlia di Enrico, Patrizio Napoletano, e di Camilla Sanframondo

 

                            E1. Decio (* 1556 + Napoli 24-1-1626, sepolto ivi nella Cattedrale), Patrizio Napoletano;

Referendario del Tribunale della Segnatura Apostolica, Notaio e Magister, Prelato Domestico, Collettore Generale del Regno del Portogallo dal 16-3-1598, Arcivescovo titolare di Damasco dal 17-5-1606, Nunzio in Fiandra dal 12-6-1606, Nunzio in Spagna 22-5-1607/VIII-1611, Cardinale Prete dal 17-8-1611 (con il titolo di San Lorenzo in Panisperna 7-2-1612, dei Santi Giovanni e Paolo 18-6-1612), Arcivescovo di Napoli dal 7-1-1613.

                            E2. Don Eligio (+ 3-10-1643), Signore di Cercepiccola, comprò il feudo di Jelzi da Cesare Pavesi con

Regio Assenso dato El Escorial il 5-6-1607, 1° Duca di Jelzi con Privilegio dato a Madrid il 20-12-1627, Patrizio Napoletano.

                                  = Napoli 31-7-1601 Girolama di Capua, figlia di Federico, dei Baroni di Ripa, e di Antonia

 Carafa dei Marchesi di Montenero (* 2-1582 + ?) (vedi/see)

 

                                   F1. Don Giovanni Battista (* 29-6-1602 + 26-6-1675), 2° Duca di Jelzi e Signore di

Cercepiccola dal 1643, Patrizio Napoletano.

                                         = 15-3-1631 Cornelia del Tufo, figlia di Francesco 3° Barone di Vallata e di Giovanna del

Tufo dei Marchesi di Matino (vedi/see), già vedova di Giacomo Milano d’Aragona Patrizio Napoletano.

 

                                        G1. Donna Anna Girolama (* Napoli 21/23-6-1633 + ?), monaca nel monastero di San

  Gregorio Armeno a Napoli dal 1651.

                                        G2. Donna Giovanna (* Napoli 9-3-1635 + ?), monaca nel monastero di San Gregorio

Armeno a Napoli.

                                        G3. Don Mario (* Napoli 18-9-1642 + ivi 4-12-1727), 3° Duca di Jelzi e Signore di

Cercepiccola dal 1675, Patrizio Napoletano.

                                               = Nicastro 23-6-1672 Donna Antonia d’Aquino 5° Principessa del S.R.I. e 5° Principessa

di Pietralcina dal 1690, figlia del Principe Don Cesare 2° Principe di Pietralcina e di Donna Giovanna Battista d’Aquino 4° Principessa di Castiglione (* 28-2-1656 + 6-9-1717) (vedi/see)

                                        G4. Donna Antonia (* Napoli 26/28-4-1644 + ?), monaca “suor Maria Emanuela” nel

monastero di San Giovanni Battista a Napoli dal 1661.

                                        G5. Don Francesco, Patrizio Napoletano, Dottore in leggi, Governatore di San Severino

1668/1670, Governatore di Montalto 27-6-1670/1675, Governatore di Campagna 21-12-1675/1677 e 1682/1685, votante del Tribunale della Segnatura di Grazia.

 

                                   F2. Don Ottaviano (* Napoli 7-2-1604 + ?), Patrizio Napoletano, Dottore in leggi, Governatore

di Jesi 1633/1634, Governatore di Città di Castello 1634/1636, Governatore di Spoleto 1636/1638, Governatore di Viterbo 1638/1642, Governatore di Perugia 1642/1644, Governatore delle Marche 31-10-1644/1647, Vescovo di Decano del Tribunale della Segnatura Apostolica, Vescovo titolare di Patrasso  e Vicereggente del Tribunale della Segnatura Apostolica di Grazia dal 19-4-1660, Vice Reggente di Roma 21-3-1660/14-4-1666.

                                   F3. Federico (* Napoli 30-3-1605 + ?), Patrizio Napoletano.

                                   F4. Donna Marzia (* Jelzi 1611 + Napoli 15-3-1650)

a)      = Giovanni de Cardenas Signore di Pisticci (vedi/see)

b)      = Napoli 21-3-1627 Don Ottavio Caracciolo 3° Principe di Forino (vedi/see)                                      

 F5. Donna Anna Giovanna Giulia (* Napoli 24-8-1612 + ?), monaca “suor Maria Angelica” nel

 monastero di San Giovanni Battista a Napoli dal 1628.

                                   F6. Andrea (* Napoli 12-1-1614 + ivi 9-5-1621), Patrizio Napoletano.

                                   F7. Porzia (* Napoli 15-9-1616 + ?).

                                   F8. Camillo (* Napoli 13-5-1618 + ?), Patrizio Napoletano.

                                   F9. Donna Anna Giovanna Antonia (* 5-11-1619 + 5-5-1667), monaca nel monastero di San

  Giovanni Battista a Napoli.

                                   F10. Donna Giovanna Laura Teresa (* 24-6 ? -1624 + ?), monaca “suor Maria Teresa” nel

 monastero di San Giovanni Battista a Napoli dal 1642.

                                   F11. Don Girolamo (+ 10-1683), Patrizio Napoletano, Chierico della Camera Apostolica,

Vescovo di Cotrone dal 1664.

                                   F12. Decio, Patrizio Napoletano.      

                                   F13. Mario, Patrizio Napoletano.

                                   F14. Tommaso, Patrizio Napoletano.

 

                            E3. Camillo, Patrizio Napoletano, Abate.

                            E4. Ascanio (+ 3-4-1631), Patrizio Napoletano.

                                   = Laura Carafa dei Marchesi di Montenero (+ 23-4-1642) (vedi/see sopra)         

                            E5. Giulia

                                   = Ottavio Brancia Signore di Castelpagano, Patrizio Napoletano e Patrizio di Sorrento (vedi/see)

                       

                     D2. Ferdinando, Patrizio Napoletano, Abate.

                     D3. Eligio, Patrizio Napoletano.

                     D4. Camilla

                            = 1543 Galeazzo III di Tarsia 5° Barone di Belmonte (* Napoli ca. 1529 + assassinato 3-6-1553).

                                              

              C4. Antonio, capostipite dei Carafa di Stigliano.

              C5. Laura (+ post 1497)

                     = Giovanni Antonio della Leonessa, Patrizio Napoletano (vedi/see)

              C6. Silvia

                     = Giovan Girolamo Mormile, Patrizio Napoletano (vedi/see)

              C7. Ippolita (+ post 1546)

a)      = 6-6-1494 Sigismondo Saraceno Signore di Torella

b)      = Troiano Cavaniglia 4° Conte di Troia (vedi/see)

              C8. Isabella (+ VIII-1528)

                     = (dote: 5.000 ducati) Giovan Bernardino Zurlo 5° Conte di Montoro (vedi/see)

              C9. Camilla (+ post 26-1-1520).

a)      = 1496 Girolamo Pandone Signore di Aliano e Patrizio Napoletano (vedi/see)

b)      = Pietro Coscia Signore di Procida e Patrizio Napoletano.

 

       B4. Federico (+ post 1524), Patrizio Napoletano.

       B5. Enrichetta

              = (dote: 4.000 ducati) 4-7-1473 Giovanni Antonio Sanseverino Signore di San Chirico (vedi/see)

 

A5. Gurello, capostipite dei Duchi di Nocera.

A6. Giovan Battista (+ post 1403), Cavaliere dell’Ordine Gerosolimitano, Priore di Napoli e Balì di Santo Stefano.

 

       B1. (Naturale) Bertoldo (+ post 1470), combatte nell’esercito napoletano contro i fiorentini.

       B2. (Naturale) Alessandro

 

A7. Diomede (+ 17-8-1487), Patrizio Napoletano, Signore di San Lupo e Casalduni (concessione del mero e misto

impero del 24-7-1458), Capitano dei passi di Terra di Lavoro dal 4-9-1458, 1° Conte di Maddaloni con Formicola, Sasso, Sesto, Pentime, Roccapipirozzi con mero e misto impero dal 1-2-1465; Signore di Pomigliano dal 1466, compra Pietrastornina nel 1481, 1° Conte di Cerreto con Guardia, Civitella, Pontelandolfo, San Lorenzo Maggiore e Pietrairola dal 9-1-1483, castellano di Normando, Precettore del Re Ferdinando I di Napoli; scrittore di cose militari, morali e di politica.

a)      = 1446 Maria Caracciolo Rossi, figlia di Paolo, Patrizio Napoletano (+ post 29-4-1457/ante 1-8-1457) (vedi/see)

b)      = Sveva Sanseverino

 

B1. (ex 1°) Giovanni Tommaso (+ testamento: 20-9-1520), 2° Conte di Cerreto, 2° Conte di Maddaloni, Signore

di Sesto, Sasso, Pentime, Roccapipirozzi e Formicola dal 1487 (confermato il 19-12-1496) e Patrizio Napoletano, Signore di Casalduni e Ferrarisi con mero e misto impero dal 1-8-1457; Generale napoletano dal 25-5-1487, Maestro Portolano e Capitano di Terra di Bari dal 10-11-1491, Castellano di Amaltea e Castell’Ovo a Napoli il 18-9-1494, confermato nei feudi da Carlo VIII di Francia il 27-5-1495.

       = Giulia Sanseverino, figlia di Roberto 1° Conte di Cajazzo e di Elisabetta da Montefeltro dei Duchi di

Urbino (+ testamento: 1540) (vedi/see)

 

       C1. Diomede II, capostipite dei Duchi di Maddaloni.

       C2. Roberto, capostipite dei Signori di Sesto e Principi di Colobrano.

       C3. Giovanna (+ Roddi 1537), Signora di Roddi infeudata il 5-12-1525.

              = III-1491 Giovanni Francesco II Pico Signore di Mirandola e Conte di Concordia (vedi/see)

       C4. Isabella

              = Prospero Colonna 1° Duca di Traetto (vedi/see)

 

B2. (ex 1°) Giovanni Antonio (+ nelle Fiandre 3-1516), Patrizio Napoletano, ambasciatore straordinario al Duca

di Ferrara nel 1475, Governatore di San Germano nel 1486, amministratore generale dei beni paterni, 7° Conte di Montorio dal 1495.

       = 1467 ca. Vittoria Lalle Camponeschi, figlia di Pietro 5° Conte di Montorio

 

       C1. Maria Domitilla (* 1468 + Napoli 4-5-1552), fu fidanzata a Camillo Pandone, ma fuggì prima della

celebrazione del matrimonio e si rifugiò il 24-12-1490 nel monastero di San Sebastiano di Napoli, dove professò i voti; nel 1528 si trasferì nel monastero di Santa Maria Donna Romita e in seguito nel monastero della Sapienza, dove il 9-6-1530 vi introdusse la regola dominicana divenendone la Priora.

       C2. Giovanni Alfonso (+ 18-2-1548), 8° Conte di Montorio dal 1516 e Patrizio Napoletano.

              = Caterina Cantelmo, figlia di Alfonso Conte di Ortona e di Brianna di Castro dei Visconti di Evol (vedi/see)

alla morte del marito divenne monaca nel monastero della Sapienza a Napoli.

 

              D1. Ferdinando (+ premorto al padre), Patrizio Napoletano.

                     = 1525 Girolama Spinelli, figlia di Giovanni Battista 1° Duca di Castrovillari e di Livia Caracciolo

 dei Signori di Ponte Albaneto (vedi/see)

 

                     E1. Caterina (* 1526 + VIII-1594), monaca nel convento della Sapienza a Napoli dal 1543.

 

              D2. Brianna (+ post 1539)

                     = (dote: 10.000 scudi) 1520 Vincenzo Toraldo 2° Marchese di Polignano (vedi/see)

              D3. Giovanni (+ decapitato 5-3-1561), 9° Conte di Montorio dal 1548 e Patrizio Napoletano, 1° Duca di

Paliano dal 10-5-1556 (feudo già confiscato ai Colonna, che poi lo riottennero), ebbe i castelli di Colletorto, Rapino, Borgognone e Rocca Santa Maria nel 1552, Consigliere Regionale e Commissario contro i banditi nell’agro romano nel 1553, Governatore di Spoleto nel 1555, Capitano Generale di Santa Romana Chiesa 1-1-1556/27-1-1559, Capitano di guerra nel Principato Ultra, Maresciallo di campo; fu arrestato il 7-6-1560 per aver ucciso la moglie e perciò condannato a morte poco dopo.

                     = Violante Diaz Carlon, figlia di Antonio 3° Conte di Alife e di Donna Cornelia Piccolomini

 d’Aragona dei Marchesi di Deliceto (+ assassinata dal marito 1559) (vedi/see)

 

                     E1. Maria (* 1545 ca. + II-1619), monaca nel monastero della Sapienza a Napoli dal IV-1562.

                     E2. Diomede (* 1547 + 28-8-1567), 1° Marchese di Cave, 10° Conte di Montorio, Signore di Villa

San Giovanni, Moriconi, Colle Coruni, Macchia del Colle e San Vito, Grottacastagnara, Sant’Angelo a Scala, Capriglia e Pietrastornina dal 1561, e Patrizio Napoletano.

= Cornelia Carafa, figlia di Giovanni Tommaso Conte di Cerreto e di Dianora Caracciolo dei

 Signori di Pietralcina (vedi/see)

 

F1. Alfonso (* 1563 + III-1584), 2° Marchese di Cave, 11° Conte di Montorio, Signore di Villa

San Giovanni, Moriconi, Colle Coruni, Macchia del Colle e San Vito, Grottacastagnara, Sant’Angelo a Scala, Capriglia e Pietrastornina dal 1567, Patrizio Napoletano. Morto senza eredi e i feudi devoluti alla Camera Regia.

      = 1579 Ippolita Caracciolo, figlia di Marcantonio 1° Marchese di Brienza e di Giulia

 Caracciolo (vedi/see)

 

                     E3. Paola (+ I-1636), monaca nel monastero della Sapienza a Napoli dal 1574.

 

              D4. Antonio (+ [testamento: 8-] 4-1588), Patrizio Napoletano; Conte di Cagno, Marchese di Montebello

(creato illecitamente dal Papa Carafa il 1-1-1556 ma titolo poi abbandonato), comprò i feudi di Terranova e Fossacieca nel 1578; Governatore di Borgo nel 1556.

a)      = Brianna Beltrano dei Conti di Mesagne

b)      = Laura Brancaccio

 

E1. Alfonso (* 1541 ca. + Napoli 29-8-1565), Patrizio Napoletano; Chierico, Protonotario

Apostolico de numero partecipantium, Cardinale dal 20-12-1555 (con il titolo di San Nicola inter imagines 24-3-1557, Santa Maria in Portico 16-12-1558, Santa Maria in Domnica 6-3-1559, Santi Giovanni e Paolo 26-4-1560), Governatore di Todi nel 1557, Governatore a vita di Benevento dal 16-3-1558, Arcivescovo di Napoli dal 9-4-1557, Governatore di Monte Castello dal 10-5-1558, Governatore di Sutri.

E2. Pietro (+ Napoli VII-1561), Patrizio Napoletano, Paggio d’onore del Re di Spagna dal 1559.

E3. Costanza (* 1553 + 1601), monaca nel monastero della Sapienza di Napoli.

E4. Agnese (* 1557 + 1619), monaca nel monastero della Sapienza di Napoli.

 

              D5. Carlo (* 29-3-1517 + Roma 9-3-1561), Patrizio Napoletano, Chierico a Roma, Governatore di

di Fermo e Civita Castellana dal 13-8-1555 al XII-1558 e 1559, Governatore di Bologna dal 30-8-1555 al 1559, Cardinale dal 7-6-1555 (con il titolo dei SS. Vito e Modesto e Crescenzia 23-8-1555, di San Nicola in Carcere Tulliano 7-6-1560), deposto e privato della dignità il 7-6-1560 e imprigionato; Governatore di Cerreto dal 17-9-1555, Governatore di Ancona 13-1-1556/1559, Governatore di Fano 13-1-1556/1557, Governatore di Rimini nel 1556, Governatore di Gualdo il 9-11-1556.

              D6. Pietro, Patrizio Napoletano.

              D7. Francesco, Patrizio Napoletano.

              D8. Giovanna (+ premorta al marito)

                     = 1539 Giovanni Antonio Toraldo dei Marchesi di Polignano, Patrizio Napoletano (vedi/see)

 

       C3. Giovan Pietro (* Sant’Angelo a Scala 28-6-1476 + Roma 15-8-1559), Patrizio Napoletano; Cameriere

Segreto del Papa verso il 1500, Canonico del Duomo di Napoli dal 1500, Arcivescovo di Chieti dal 30-7-1505, Arcivescovo di Brindisi dal 20-12-1518, Confondatore della Congregazione dei Teatini, Cardinale dal 22-12-1532 (con il titolo di San Pancrazio 15-1-1537, San Sisto 24-9-1537, San Clemente 6-7-1541, Santa Maria in Trastevere 24-9-1543), Cardinale Vescovo di Albano dal 17-10-1544, Cardinale Vescovo di Sabina dall’8-10-1546, Cardinale Vescovo di Frascati dal 28-2-1550, Cardinale Vescovo di Porto e Santa Rufina dal 29-11-1553, Cardinale Vescovo di Ostia dal 1-12-1553, eletto Papa con il nome Paolo IV il 23-5-1555 (consacrato a Roma il 26-5-1555).

       C4. Diana

= Giacomo Carbone Signore di Padula e Patrizio Napoletano (vedi/see)

       C5. Diomede (+ 8-3-1572), Patrizio Napoletano, comprò i feudi di Collepietra, San Benedetto e Carpociano,

Castellano di Castel Sant’Angelo dal 1555, fu tenuto in gran conto dal fratello Papa.

              = 2-12-1551 Vittoria Castiglioni, da Milano (probabilmente componente dell’omonima dinastia)

 

              D1. Giulia

                     = Giovanni Gomez di Figueroa

              D2. Giuseppe (+ 14-11-1596), Signore di Sant’Angelo a Scala, Signore di Pietrastornina, Capriglia e

Grotta Castagnara dal 1572, Signore di Paganica, Intempore, Castelnuovo e Collepietra; Cavaliere dell’Ordine di San Jago dal 1578.

a)      = Camilla Caetani, figlia di Antonio Signore di Filettino e di Marzia Colonna dei Conti di Marieri

         (+ post 1585) (vedi/see)

b)      = 13-11-1586 Giulia Brancaccio, figlia di Carlo Barone di Spinazzo, Patrizio Napoletano, e di

         Camilla Pisanelli (+ 11-1593) (vedi/see)

 

E1. (ex 1°) Diomede (+ 1614), 1° Barone di Sant’Angelo a Scala dal 1596, Signore di Casumario,

  Bomenato e Rocchetta di Santo Stefano dal 31-8-1600, Patrizio Napoletano.

       = 8-2-1590 Maria Antonia Salernitano, figlia di Pompeo, Patrizio Napoletano, e di Luisa del

 Balzo dei Baroni di Schiavi

 

      F1. Luisa (* 14-2-1591 + 6-2-1672), 2° Baronessa di Sant’Angelo a Scala dal 1614.

a)      = 28-6-1609 Carlo Carafa dei Marchesi di Bitetto, Patrizio Napoletano (vedi/see)

b)      = 30-11-1624 Gerardo Gambacorta (vedi/see)

c)      = 17-8-1637 Don Giuseppe Mariconda Principe di Garaguso

      F2. Camilla (* 9-12-1592 + ?)

            = 11-4-1610 Alfonso del Tufo, Patrizio di Aversa (vedi/see)

 

E2. (ex 1°) Pietro (+ 7-7-1620), Patrizio Napoletano, Barone di Stiffe dal 1591, Signore di

Collepietra, Castelnuovo e San Benedetto dal 3-8-1598, rinunciò per diventare ecclesiatico; stava per essere creato Cardinale dal Papa Clemente VIII ma morì improvvisamente.

      = 27-12-1608 Isabella Grisone, figlia di Giovan Battista, Patrizio Napoletano, e di Eleonora

 Grisone

 

       F1. Don Alfonso (* 5-12-1609 + ucciso durante la rivolta popolare, Napoli 11-11-1653), 1°

Duca di Castelnuovo con Privilegio dato a Madrid l’8-9-1630, Barone di Stiffe, Signore di San Benedetto e Collepietra dal 1620 e Patrizio Napoletano.

             = 21-2-1634 Cecilia Salvo, figlia di Francesco Antonio Marchese di Sant’Angelo a Scala

       F2. Don Carlo (* 7-6-1611 + 7-9-1688), 2° Duca di Castelnuovo, Barone di Stiffe, Signore

di San Benedetto e Collepietra dal 1653 e Patrizio Napoletano.

       F3. Donna Giulia (* 1613 + ?), monaca “suor Maria Antonia” nel monastero della Sapienza a

  Napoli dal 1631.

       F4. Don Antonio (* 1614/1618 + ?), Patrizio Napoletano, Cavaliere dell’Ordine di Malta dal

  1634.

       F5. Donna Margherita (* 23-2-1619 + ?), monaca nel monastero di San Sebastiano a Napoli dal

  1635.

       F6. Giovanni Battista (* 19-1-1620 + ?), Patrizio Napoletano.

 

E3. (ex 1°) Vittoria (* Napoli 20-3-1580 + ?)

       = Muzio Francesco Sterlich Barone di Scorrano

E4. (ex 1°) Pompeo (+ 1624), Patrizio Napoletano.

       = 8-2-1604 Beatrice, figlia di Marzio de Venere e di Vittoria …..

 

       F1. Francesco (* Pietrasanta 15-11-1607 + infante), Patrizio Napoletano.

       F2. Cesare (* Pietrasanta 3-2-1610 + 13-9-1613), Patrizio Napoletano.

       F3. Antonio (* Napoli 12-10-1611 + ?), Patrizio Napoletano.

       F4. Francesco (* 24-10-1612 + infante), Patrizio Napoletano.

       F5. Giulia (* Pietrasanta 24-11-1613 + ?).

       F6. Don Francesco (* Aversa 12-3-1615 + ?), Patrizio Napoletano, 3° Duca di Castelnuovo e

terre annesse alla morte del cugino Carlo (1668), feudi che vende a Cornelia Caracciolo il 18-3-1674.

       F7. Giovanna (* Aversa 21-12-1618 + ?), monaca nel monastero di Santa Chiara dal 1634.

       F8. Cornelia (* 23-6-1620 + ?).

       F9. Margherita (* 1-9-1621 + ?), rinuncia alla successione su Castelnuovo.

a)      = 1632 Annibale Castiglione

b)      = Pietro Paolo Mantica

 

E5. (ex 1°) Alfonso (* 23-8-1585 + 1591), Patrizio Napoletano.

E6. (ex 1°) Giovanna (* 1585 ca. + ?)

      = 15-6-1602 Francesco Laudati

E7. (ex 2°) Antonio, Patrizio Napoletano.

E8. (ex 2°) Laura

       = 1623 Giovanni Theodoli Marchese di San Vito, Nobile Romano (+ 1627).

 

       C6. Giovanna

              = Rostaino Cantelmo 7° Conte di Popoli (vedi/see)

       C7. Beatrice (+ 24-4-1564)

              = Luigi della Leonessa, Barone di Torrecuso e Signore di Telese (vedi/see)

       C8. Elisabetta

              = Ludovico Frangipani della Tolfa Signore di Serino e Patrizio Napoletano

       C9. Vittoria (+ I-1558), monaca nel monastero della Sapienza a Napoli dal 1540.

 

B3.(ex 2°) Diana

       = Nicola Maria di Tocco Signore di Montemiletto (vedi/see)

B4. Andrea (+ post 29-10-1487), Patrizio Napoletano.

 

A8. Caterina (+ post 1429)

       = Giovanni Gesualdo Signore di Pescopagano (vedi/see)

A9. Isabella

       a) = Francesco Zurlo 2° Conte di Montorio (vedi/see)

       b) = 1460 ca. Guglielmo Sanseverino 3° Conte di Capaccio (vedi/see)

 

 

 

 

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

  • Comitato Scientifico Scientifico Editoriale del
  • Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea
  • (Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

  • info@genmarenostrum.com