COLONNA: LINEE DI PALIANO, TRAETTO E ZAGAROLO

                                                           

 

 

 

Lorenzo Onofrio Colonna (+ in un incendio 1423), Signore di Cave, Genazzano, Rocca di Cave, Ciciliano, San Vito, Pisoniano, Olevano, Serrone e Paliano e Nobile Romano; Conte di Alba; Patrizio Napoletano aggregato al Seggio di Nido nel 1417; Gran Camerario nel Regno di Napoli, condottiero napoletano. Divide i suoi feudi tra i figli. Sposa ante 1411 Sveva, figlia di Iacobello Caetani dei Signori di Sermoneta e di Magasia d’Eboli (* ante 1404 + post 31-10-1455), che porta in dote la terra di Giuliano (vedi/see)

 

 

A1. Antonio (* 1408 + 21-2-1471), Signore di Cave, Rocca di Cave, Genazzano, Ciciliano, San Vito, Pisoniano, Olevano,

      Serrone e Paliano con i suoi figli dal 1423; Signore di Monte San Giovanni Campano, Merulo, Mugnano, Nettuno, Ripe,

      Santo Stefano, Strangolagalli, Supino, Trivigliano, Vico del Lazio, Castro di Campagna, Collepardo e Guercino da solo;

      2° Principe di Salerno dal 1423; investito di Morlupo, Leprignano, Fiano e Civitella San Paolo nel 1425, assieme ai

      fratelli compra tutte Morlupo e Fiano nel 1426, da solo compra la mola di Morlupo e il castello di Monte la Guardia nel

      1427; Marchese di Cotrone; Generale spagnolo; vende Ardea, Frascati, Pratapoci, Casale, Lambertelli, San Mirano,

      Falcognano, Torricella, Malafetto,Valle Riccia e Selvapiana; Prefetto di Roma nel 1456; Signore di Genazzano,

      Montecompatri, Nettuno e Astura dal 1463; Nobile Romano; Patrizio Veneto con Privilegio del 27-1-1459, Patrizio

      Napoletano ascritto al Seggio di Capuana.

a)      = 1425 Giovannella Ruffo Contessa di Catanzaro e Marchesa di Cotrone, figlia ed erede del Marchese Nicola e di

          Margherita di Poitiers (+ forse uccisa da un parente 1435, il Litta e vari altri autori affermavano erroneamente che

          fu uccisa il giorno elle nozze da uno zio di casa Ruffo) (vedi/see)

b)      = ca. 1436 Antonella, figlia di Nicola Cantelmo 1° Duca di Sora e 4° Conte di Popoli (+ 1437) (vedi/see)

c)      = Imperiale, figlia di Stefano Colonna Signore di Palestrina e Bassanello (+ testamento: 10-9-1480) (vedi/see).

 

B1. (ex 3°) N.H. Pietro Antonio, Signore di Paliano,Olevano, Serrone, Zancati, Murolo, Nettuno e Astura, Nobile

       Romano e Patrizio Veneto; Prefetto di Roma nel 1471, Patrizio Napoletano iscritto al Seggio di Capuana.

       = Bernardina Conti, figlia di Giovanni Conti, Nobile Romano, e di Caterina Farnese dei Signori di Latera

 

      C1. N.H. Marcantonio I (* 3-9-1478 + cade all’assedio di Milano 3-1522), Signore di Paliano, Olevano, Serrone,

             Zancati, Murolo, Nettuno e Astura; Conte di Ceccano e Pofi, Nobile Romano, Patrizio Veneto e Patrizio

             Napoletano dal 1508; Luogotenente Imperiale in Italia nel 1515, Cavaliere dell’Ordine di Saint-Michel dal

            1517, generale al servizio di francesi, spagnoli e imperiali.

             = Roma 2-1-1507 Lucrezia Gara della Rovere (+ Roma 1552), nipote del Papa Giulio II.

 

           D1. N.D. Porzia, Nobile Romana e Patrizia Veneta.

                  = 24-5-1533 Francesco de Rupt Signore di Vaulury e Marchese di Corato dal 1528.

           D2. N.D. Ortensia, Nobile Romana e Patrizia Veneta.

                  = Girolamo Pallavicino Marchese di Busseto (vedi/see)

           D3. N.D. Artemisia, Nobile Romana e Patrizia Veneta.

                  = Bartolomeo Martinengo Conte di Villachiara (vedi/see)

           D4. N.D. Livia (+ fatta assassinare da Pompeo Colonna Duca di Zagarolo 1552), Nobile Romana e Patrizia

                  Veneta.

                  = Fondi 1539 Marzio Colonna Conte di Marieri (vedi/see) oltre) 

 

       B2. (ex 3°) N.H. Giovanni (* 1457 + Roma 26-9-1508), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto,

              Protonotario Apostolico, Cardinale Diacono dal 15-5-1480 (Diacono di Santa Maria in Aquiro 3-6-1480),

              amministratore Perpetuo della chiesa di Rieti dal 1480, Abate di Subiaco dal 1492, Arciprete di San Giovanni in

              Laterano dal 1503, Arcivescovo di Messina dal 1504.

       B3. (ex 3°) N.H. Tommaso (+ giovane, in guerra), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

       B4. (ex 3°) N.H. Prospero (+ Milano 30-12-1523), Signore di Genazzano e Nemi dal 1485; Duca di Traetto, Conte di

              Fondi, Signore di Acquaviva, Maranola, Itri, Carpello, Sperlonga, Monticelli, Inola, Pastena, Schigia, Castelnuovo,

              Frata, Spiro e Castel Onorato dal 1495 (rinnovato 15-11-1504), Signore di Pofi, Sgurgola e Salvaterra tutti feudi

              confiscati ai Gaetani; Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto; Gran Connestabile del Regno di

              Napoli dal 1499 (confermato 1501), Signore di Caramanico dal 1505, Generale supremo delle armate veneziane

              nel 1513, prende possesso del Regno di Napoli per conto di Carlo V nel 1516; celebre generale al servizio di

              francesi e poi degli spagnoli.

              = Isabella Carafa, figlia di Giovanni Tommaso Conte di Maddaloni e di Giulia Sanseverino dei Conti di Tricarico (vedi/see)

 

             C1. N.H. Vespasiano (+ Paliano 13-3-1528), Signore di Paliano, Olevano, Serrone, Zancati, Morulo ecc., Nobile

                    Romano, Patrizio Napolerno e Patrizio Veneto dal 1522; 2° Duca di Traetto, Conte di Fondi, Signore di Inola,

                    Acquaviva, Maranola, Carpello, Sperlonga, Monticelli, Pastena e Schigia succede al padre; 1° Conte di

                    Ceccano dal 1523; Signore di Capranica Prenestina, Genzano, Genazzano, Giuliano, Montecompatri, Sgurgola,

                    Nettuno, Ciciliano, Castel Mattia, Supino, San Lorenzo, San Vito, Ceccano, Pofi, Salvaterra, Sonnino e

                    Vallecorsa; generale spagnolo.

a)      = Fondi 1498 Beatrice (o Isabella) Appiano d’Aragona, figlia di Iacopo IV Signore di Piombino e di

         Vittoria Todeschini Piccolomini d’Aragona dei Duchi di Amalfi (* Piombino 1484/1485 + Fondi 4-1525)

         (vedi/see)

b)      = Fondi 26-7-1526 N.D. Giulia, figlia del N.H. Ludovico Gonzaga Signore di Sabbioneta e Patrizio Veneto

         e di Francesca Fieschi dei Conti di Lavagna (* Gazzuolo 1511 + Fondi 19-4-1566) (vedi/see)

 

                    D1. (ex 1°) Donna Isabella (* Fondi 1513 + ivi 11-4-1570), 3° Duchessa di Traetto, Contessa di Fondi,

                           Signora di Inola, Acquaviva, Maranola, Carpello, Sperlonga, Monticelli, Pastena e Schigia dal 1528,

                           Nobile Romana e Patrizia Veneta; ebbe una lunga contesa per la successione dei feudi dinastici vincolati

                           da fidecommesso con il cugino Ascanio I.

a)      = Paliano 15-1-1531 Luigi Gonzaga dei Signori di Sabbioneta (vedi/see)

b)      = Napoli 1534 Don Filippo de Lannoy 2° Principe di Sulmona (vedi/see)

 

            C2. (Naturale) Ersilia (* Roma 1490 + ivi 1509)

                   = Roma 1508 Galeazzo Farnese Signore di Montaldo, Latera e Farnese (vedi/see)                

            C3. (Naturale) Laura, ebbe il feudo di Pastana nel 1546 dalla nipote Isabella.

 

     B5. (ex 3°) N.D. Paola, Nobile Romana e Patrizia Veneta.

            = Fabrizio di Somma Barone di Miranda e Patrizio Napoletano

     B6. (ex 3°) N.H. Gaspare, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto, Arcivescovo di Benevento.

     B7. (Naturale e legittimato) Girolamo (+ ucciso, Roma 3-4-1482), Nobile Romano.

            = Vittoria Conti, Nobile Romana (risposata a Baldassarre Zambeccari, Patrizio di Bologna)

 

            C1. Marcello (+ post 1526), Signore di Calabritto dal 1496, Nobile Romano.

a)      = Livia dei Conti dell’Anguillara

b)      = Orsina Orsini

c)      = ante 1509 Margherita delli Monti (de Montibus), figlia di Giovanni Signore di Aieta, Tortora e Cirella e di

         una Caracciolo – vende i feudi paterni con Regio Assenso del 12-2-1509.

 

                   D1. Don Camillo (+ Roma 11-12-1558), 1° Duca di Zagarolo, Signore di Colonna, Gallicano e Passerano,

                          Signore di Calabritto, Nobile Romano; investito del feudo di Amorosi (confiscato ai Gaetani nel 1528) con

   Privilegio del 16-1-1534 (esecutivo: Napoli 17-7-1534), feudo poi venduto nel 1541 a Francesca Siscara;

   aggregato al patriziato napoletano per il Seggio di Capuana; valoroso capitano al servizio dell’Imperatore

   Carlo V al sacco di Roma, nell’impresa contro il Lautrec, in Tunisia, in Toscana e in Fiandra.

                          = Vittoria, figlia ed erede di Pierfrancesco Colonna Signore di Zagarolo, Gallicano e Colonna (vedi/see)

 

                          E1. Don Pompeo (+ a bordo di una nave nella traversata tra Catania e Messina 1584), 2° Duca di

                                Zagarolo, Conte di Marieri, Conte degli stati di Cicoli, Rojo e Tornimparte, Signore di Gallicano,

                                Colonna e Passerano e Nobile Romano; Vicario Generale di Catania nel 1577, dichiarato regnicolo

                                siciliano nel 1579, Stratigò di Messina nel 1580; vende Calabritto nel 1573; Patrizio Napoletano

                                = Orinzia Colonna Contessa di Cicoli e Marieri (+ Roma 2-8-1594) (vedi/see) oltre)

 

                                F1. Don Marzio (+ post 1601), 3° Duca di Zagarolo, 1° Principe di Gallicano, Signore di Colonna e

                                      Passerano, Conte di Marieri, Conte degli stati di Cicoli, Rojo e Tornimparte, Nobile Romano e

                                      Patrizio Napoletano; Generale di fanteria pontificia nel 1598, Cavaliere dell’Ordine del Toson

   d’Oro dal 1605, Sindaco di Napoli nel 1601, componente del Consiglio Collaterale del Regno di

   Napoli.

                                      = Giulia, figlia ed erede di Sciarra Colonna di Palestrina Signore di Gallicano (vedi/see)

 

                                      G1. Don Pierfrancesco (+ 16-3-1633), 4° Duca di Zagarolo, 2° Principe di Gallicano, Conte di

                                             Marieri, Conte degli stati di Cicoli, Lucoli, Rojo, e Tornimparte, Signore di Colonna e

                                             Passerano, Rocca di Santo Stefano, Rocca di San Giovanni, Sant’Eusanio, Fossa, Casentino,

                                             Bassano, Monticchio, Villa Sant’Angelo, Tusillo, Stiffe, Rocca di Mezzo, Rocca di Cambio,

                                             della Fonte d’Avignone ecc., Nobile Romano e Patrizio Napoletano. Nel 1622 vende Colonna

                                             e Zagarolo con il casale di Passerano ai Ludovisi; compra nel 1618 e 1624 parti del feudo di

         Torre Annunziata dalla famiglia Bucca d’Aragona.

                                             = 30-6-1608 Maria Lucrezia Tuttavilla 7° Contessa di Sarno, figlia di Muzio 5° Conte di Sarno

            Patrizio Napoletano, e di Giulia Colonna dei Signori di Palestrina (vedi/see)

 

                                             H1. Don Pompeo II (+ 5-1-1661), 3° Principe di Gallicano, Conte di Marieri, 8° Conte di

     Sarno, Conte degli stati di Cicoli, Lucoli, Rojo e Tornimparte, Conte di Pacentro, Signore

     e Barone della Rocca di Santo Stefano, Sant’Eusanio, Fossa, Casentino, Bassano,

                                                    Monticchio, Villa Sant’Angelo, Tusillo, Stiffe, Rocca di Mezzo, Rocca di Cambio, della

                                                    fonte di Avignone ecc., Nobile Romano e Patrizio Napoletano. Alla sua morte lascia eredi i

     cugini di Palestrina; Sarno e Marieri passano in altra famiglia; nel 1649 perde i diritti feudali

     su Torre Annunziata con l’accusa di ribellione e nel 1653 fu sequestrata dal Regio Fisco.

                                                    = post 1630 Donna Francesca d’Avalos d’Aquino d’Aragona, figlia di Don Inigo 4°

        Principe di Francavilla e di Donna Isabella d’Avalos d’Aquino d’Aragona dei Principi di

        Francavilla e Pescara (+ 6-11-1676) (vedi/see), e già vedova di Don Marino Caracciolo

        3° Principe di Avellino.

 

                                      G2. Don Prospero (+ Roma 15-1-1606), Nobile Romano e Patrizio Napoletano, Abate

                                             commendatario di Santa Scolastica a Subiaco.

                                      G3. Don Oddone, Nobile Romano e Patrizio Napoletano.

                                      G4. Don Pompeo, Nobile Romano e Patrizio Napoletano.

                                      G5. Don Camillo, Nobile Romano e Patrizio Napoletano.

                                      G6. Donna Margherita (+ di parto, Buccino 1-1631), Nobile Romana.

                                             = Don Francesco Caracciolo 7° Duca di Martina (vedi/see)

                                      G7. Donna Orinzia (+ 1-1-1682), Nobile Romana, monaca nel monastero di Santa Lucia in Selci

         a Roma dal 2-5-1615.

                                      G8. Donna Raimonda, Nobile Romana, monaca.

                                      G9. Donna Clarice, Nobile Romana, monaca.

                                      G10. Donna Francesca, Nobile Romana, monaca.

                                      G11. Don Gianfrancesco, Conte di Cicoli, Nobile Romano e Patrizio Napoletano.

 

                                F2. Don Camillo, Nobile Romano e Patrizio Napoletano, Abate commendatario di Santa Scolastica a

   Subiaco.

                                F3. Donna Laura, Nobile Romana.

                                      = Fabrizio Guidi Marchese di Montebello e Conte di Bagno (vedi/see)

 

                       E2. Don Marcantonio (+ Zagarolo 13-3-1597), Nobile Romano; gesuita, Arcivescovo di Taranto dal 7-8-

      1560, Cardinale dal 12-3-1565 (con il titolo dei XII Apostoli 15-5-1565, San Pietro in Vincoli 5-12-

      1580, San Lorenzo in Lucina 13-10-1586), Abate commendatario di Subiaco, Arcivescovo di Salerno

                             1568/1574 (rinuncia), Legato nella Marca d’Ancona nel 1581, Legato in Campagna nel 1587, Cardinale

                             Vescovo di Palestrina dall’11-5-1587, Bibliotecario del Vaticano e Prefetto della Sacra Congregazione

                             dell’Indice.

                       E3. Don Prospero (+ post 1585), Nobile Romano, Colonnello di fanteria spagnola e veneziana.

                       E4. Don Porzia, Nobile Romana.

                              = (capitoli matrimoniali: 1-3-1553) 23-4-1554 Ludovico Savelli Signore di Albano (vedi/see)

                       E5. Donna Faustina, Nobile Romana.

                             = Giovanni Tommaso di Capua 1° Marchese della Torre di Francolise e Patrizio Napoletano (vedi/see)

                       E6. Donna Lavinia, Nobile Romana.

 

                D2. Scipione (+ cade in guerra, Magliano dei Marsi 29-6-1528), Nobile Romano, Abate di Subiaco, Vescovo

                       di Rieti dal 19-10-1520.

                D3. Beatrice, Nobile Romana, ebbe in dote il feudo di Calabritto.

                       = Girolamo Tuttavilla 3° Conte di Sarno e Patrizio Napoletano (vedi/see)

                D4. Virginia, Nobile Romana.

                       = Giovanni Bartolomeo Gambacorta Signore di Limatola (vedi/see)

                D5. (ex 3°) Marzia (* 1511 + 2-5-1589), Nobile Romana.

                       = ante 1541/1542 Antonio Caetani Signore di Torre e Filettino (vedi/see)

                D6. Francesco, Nobile Romano.

 

         C2. Porzia, Nobile Romana.

                = Don Giovanni Giuseppe Cantelmo Duca di Popoli (vedi/see)

         C3. Girolamo (+ cade all’assedio di Siena 1513), Nobile Romano, Comandante di cavalleria senese.

         C4. Giulio (+ post 1530), Signore di Montefortino e Nobile Romano.

a)      = Maria, figlia di Antonio Conti, Nobile Romano, e di Caterina Orsini

b)      = Giulia de’ Medici, figlia naturale di Lorenzino de’ Medici dal Duchi di Firenze (vedi/see)

c)      = Pentesilea Gatteschi

 

                D1. (ex 1°) Giovanni Girolamo detto “Sciarretta” (+ post 1529), Signore di Montefortino e Nobile Romano.

    D2. (ex 1°) Claudia, Nobile Romana.

                       = Napoleone Orsini detto “Abate di Farfa” Signore di Vicovaro (vedi/see)

                D3. (ex 1°) Virginia (+ Roma 15-4-1595), erede di metà di Montefortino, alla morte del marito diviene

                       monaca nella Congregazione di Santa Francesca Romana a Tor de’ Specchi.

                       = Luca Massimo 1° Barone di Pisterzo (vedi/see)

                D4. (ex 1°) Tullia, Nobile Romana.

                D5. (ex 1°) Porzia (+ 1556), Nobile Romana.

a)      = Antonio Lignana di Gattinara Conte di Castro e Gran Cancelliere del Regno di Napoli

b)      = Marco Antonio Tuttavilla dei Conti di Sarno, Patrizio Napoletano (vedi/see)

                D6. (ex 1°) Ottaviano, Nobile Romano.

                D7. (ex 1°) Marcantonio, Nobile Romano.

                D8. (ex 1°) Ottavia, Nobile Romana.

                       = Sigismondo da Varano dei Duchi di Camerino (vedi/see)

                D9. (ex 1°) Tizia, Nobile Romana.

                       = Paolo Mattei, Nobile Romano (vedi/see)

                D10. (ex 1°) Livia, Nobile Romana.

                        = Giovanni Battista Conti 1° Conte di Segni, Signore di Valmontone e Nobile Romano (+ 1575).

 

         C5. Pompeo (* 12-5-1479 + Roma 28-6-1532), Nobile Romano e Patrizio Napoletano, Arcivescovo di Monreale,

                Vescovo di Rieti e Abate di Subiaco dal 1508, Cardinale dal 23-6-1517 deposto dal Papa Clemente VII il

                21-1-1526 e restaurato il 3/12-1527 (con il titolo dei XII Apostoli 13-11-1517, San Lorenzo in Damaso

                11-1-1524), Vice-Cancelliere di Santa Romana Chiesa dal 1523, Vicerè del Regno di Napoli 1530/1532; compra

                la contea di Cicoli, che poi rivende al nipote Marzio.

 

                D1. (Naturale e legittimato dall’Imperatore Carlo V, da Giulia di Fondi) Giovanni, Nobile Romano.

                      = Caterina Pellegrino Signora di Campochiaro ed erede di Avella (venduta nel 1540).

 

                      E1. Girolamo (* 1534 + 3-4-1586), Signore di Campochiaro per donazione materna del 1564, Nobile

     Romano.

                             = 1564 Donna Vittoria, figlia di Don Francesco di Palma d’Artois e di Ines Gomes de Herrera (vedi/see)

 

                             F1. Giovanni, Signore di Campochiaro che perde a causa dei debiti nel 1600; Nobile Romano.

                                   = Artemisia, figlia di Pirro Frangipani, Nobile Romano, e di Artemisia Colonna (vedi/see) oltre)

 

                                   G1. Pompeo, Nobile Romano.

                                          = una Marsigalli, da Lecce

 

                             F2. Fabio (* Napoli 1567 + ivi 1650), Nobile Romano, famoso botanico.

                             F3. Carlo Decio (+ post 1595), Nobile Romano.

                             F4. Pompeo (* 1575 + Roma 2-10-1604), Nobile Romano, Referendario di entrambe le Segnature.

 

                       E2. Cornelia (+ Napoli 21-4-1617), Nobile Romana.

                             = Ettore Leognani Ferramosca 1° Conte di Mignano

                       E3. Decio, Nobile Romano.

 

                D2. (Naturale, legittimata da Papa Clemente VII nel 1527) Cornelia (+ 3-10-1562), Nobile Romana.

                       = Pirro Malvezzi Conte di Dozza, Patrizio e Senatore di Bologna (vedi/see)

 

         C6. Ottaviano (+ post 28-8-1511), Nobile Romano, condottiero al servizio della Spagna.

                = ………

 

                D1. Fabio (+ Roma 1554), Nobile Romano; Patriarca titolare di Costantinopoli e Vescovo di Aversa dal 24 (23)-

                       9-1529 (questo ultimo confermato nel 1532).

                D2. Marzio (+ 1546), Nobile Romano; Conte di Marieri dal 1532, Conte di Ugento e Castro dal 1534 al 1538

                      (Castro venduta ai Gattinara), Conte di Cicoli per acquisto dallo zio Pompeo; combatte nelle file imperiali.

a)      = Virginia Carafa

b)      = Fondi 1539 Livia, figlia di Marcantonio Colonna (+ assassinata dal genero 1552) (vedi/see) sopra)

 

                      E1. (ex 2°) Orinzia (+ Roma 2-8-1594), erede di Marieri e Cicoli.

                             = Don Pompeo Colonna 2° Duca di Zagarolo (vedi/see) sopra)

                      E2. (ex 2°) Giangirolamo (+ infante), Nobile Romano.

                      E3. (ex 2°) Cecilia, Nobile Romana.

                            = Conte Diomede della Penna della Corgna 2° Marchese di Castiglione del Lago

 

         C7. Francesco (+ Napoli 1560), Nobile Romano, Abate di Subiaco dal 4-9-1529, Arcivescovo di Rossano,

                Arcivescovo di Taranto dal 27-10-1544.

 

A2. Anna, Nobile Romana.

       = 1417 Giannantonio I Osini del Balzo Principe di Taranto, Duca di Bari (vedi/see)

A3. Prospero (+ Roma 24-3-1463), Nobile Romano, Signore di Ardea, Nemi, Frascati, Molara, Montecompatri, Rocca di

       Papa, Variano e Genzano dal 1423; Protonotario Apostolico, Arciprete di San Giovanni in Laterano, Cardinale Diacono

       dal 24-5-1426 (ufficiale dall’8-11-1430, Diacono di San Sergio e Bacco), Arcidiacono del Sacro Collegio dei Cardinali

       14-3-1437/1438, Camerlengo del Sacro Collegio dei Cardinali, Patrizio Veneto dal 1459; mecenate.

A4. N.H. Odoardo (+ 1485), Conte di Alba e Celano dal 3-10-1419, vendute nel 1459; 1° Duca di Marsi dal 1459;

       Signore di Civitella San Paolo, Fiano, Monte la Guardia e Morlupo dal 1423, associato a Prospero e Antonio in Cave,

       Rocca di Cave, Genazzano e altre terre dal 1423; Signore di Marino, Nemi, Rocca di Papa, Collepardo, Trivigliano,

       Ripi, Castro, Santo Stefano, Anticoli Corrado, Pileo, Ardea, Roviano, Vallinfreda e Giuliano; compra Genzano e Nemi

       nel 1428; partecipa alle acquisizioni dei fratelli del 1425 (Morlupo, Leprignano, Fiano e Civitella San Paolo) e 1426

       (Morlupo e Fiano); vende Nemi e Genzano ai Tuttavilla nel 1479; Nobile Romano, Patrizio Napoletano, Patrizio Veneto

       aggregato nel 1459.

a)      = ante 3-10-1419 Covella Contessa di Celano, forse figlia ed erede di Nicola Conte di Celano e di Maria da

         Marzano dei Duchi di Sessa (nozze annullate subito perché la sposa fugge dal marito)

b)    = Filippa Conti, figlia di Grato Signore di Valmontone e Nobile Romano, e nipote del Cardinale Lucido Conti

 

      B1. (ex 2°) N.H. Giovanni (+ post 1482), Signore di Anticoli Corrado e Marino, Nobile Romano, Patrizio Napoletano

             e Patrizio Veneto.

             = Giovanna Colonna (dei Signori di Palestrina ?)

 

             C1. N.H. Camillo (+ post 1530), Signore di Anticoli Corrado, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio

                    Veneto; Colonnello nell’esercito spagnolo.

                    = ……….

 

                   D1. N.H. Fabio (+ post 1540), Signore di Anticoli Corrado, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio

   Veneto.

                          = Faustina di Capua

 

                          E1. N.D. Giovanna, Nobile Romana e Patrizia Veneta.

                                = Carlo Marchese del Monte Santa Maria (vedi/see)

                          E2. N.H. Giulio Cesare, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

                          E3. N.H. Giacomo, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

                          E4. N.H. Ferrante, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

                          E5. N.H. Lucio (+ testamento: 1593), Signore di Anticoli Corrado, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e

                                Patrizio Veneto; castellano di Paliano.

 

                                F1. N.D. Virginia, Nobile Romana e Patrizia Veneta.

 

            C2. N.H. Latino, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizia Veneta.

            C3. N.H. Lucio (+ cade all’assedio di Cremona 1526), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto,

                   milita nell’esercito spagnolo.

 

     B2. (ex 2°) N.H. Oddone, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

     B3. (ex 2°) N.H. Giordano, 2° Duca di Marsi e Signore di Cave, Marino, Rocca di Cave, Collepardo, Trivigliano, Ripi,

            Castro, Santo Stefano, Anticoli Corrado, Pileo, Ardea, Roviano e Vallinfreda, Nobile Romano, Patrizio Napoletano

            e Patrizio Veneto.

a)      = Caterina de Basiis

b)      = 1472 Caterina, figlia di Angilberto del Balzo Duca di Nardò e di Antonia Sanseverino Contessa di Castro e

          Ugento (vedi/see)

 

           C1. (ex 1°) N.D. Antonia, Nobile Romana e Patrizia Veneta.

    = 1472 Raimondo del Balzo Conte di Ugento (vedi/see)

           C2. (ex 2°) N.H. Prospero detto Prosperetto (+ prigioniero a Civita Lavinia, fine 1528), 3° Duca di Marsi, Signore

                  di Cave, Marino, Nemi (confiscata ai Tuttavilla verso il 1499), Rocca di Cave, Collepardo, Trivigliano, Ripi,

                  Castro, Santo Stefano, Anticoli Corrado, Pileo, Ardea, Roviano e Vallinfreda, Nobile Romano, Patrizio

                  Napoletano e Patrizio Veneto.

    = Giulia, figlia di Pietro Colonna dei Signori di Palestrina, Nobile Romano (+ 1571) (vedi/see)

 

     E1. N.D. Giulia (+ 9-10-1534), Nobile Romana e Patrizia Veneta.

           = Giuliano Cesarini 1° Marchese di Civitanova (vedi/see)

     E2. N.D. Caterina, Nobile Romana e Patrizia Veneta.

           = N.H. Massimiliano Gonzaga Marchese di Luzzara, Patrizio Veneto (vedi/see)

 

           C3. (ex 2°) N.H. Lorenzo, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

 

     B3. (ex 2°) N.H. Lorenzo Oddone (+ assassinato, Roma 30-6-1484), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio

            Veneto; Protonotario Apostolico; fu anche condottiero degli eserciti colonnesi e pontifici.

 

            C1. (Naturale e legittimato) Muzio (+ cade all’assedio di Fermo 10-1528), Nobile Romano, condottiero.

                  a) = Laura, figlia di Girolamo Frangipani, Nobile Romano

                  b) = Ginevra da Varano, figlia di Ridolfo IV Signore e Vicario Pontificio di Camerino e di Camilla d’Este dei

                          Signori di Ferrara (vedi/see)

 

     D1. Alfonso Signore di Riofreddo e Roviano dal 1542 per concessione del Duca di Paliano, Nobile Romano.

            = Giovanna Bicorato

 

            E1. Muzio, Signore di Riofreddo e Roviano e Nobile Romano.

                  = Ginevra Frangipani, Nobile Romana

 

                  F1. Orazio, Nobile Romano, Cavaliere dell’Ordine di Malta.

                  F2. Alfonso, Nobile Romano, Abate di Santa Maria della Vittoria a Marsi.

                  F3. Mario (+ Zagarolo 1597), Signore di Roviano e Riofreddo, Nobile Romano.

                        = Giulia Santacroce, Nobile Romana

 

                        G1. Muzio (+ Avezzano 1632), Nobile Romano, Abate di Santa Maria della Colomba,

                               Referendario di entrambe le Segnature.

                        G2. Francesco (+ 21-3-1681), Nobile Romano, Canonico di San Giovanni in Laterano a Roma

       dal 1635.

                        G3. Fabio, Nobile Romano

                               = Maria de Guzman

 

                               H1. Mario (+ 3-9-1695), Nobile Romano, Canonico di San Pietro in Vaticano.

 

                        G4. Giampaolo, Nobile Romano.

                        G5. Pompeo, Nobile Romano.

 

                  F4. Girolamo, Nobile Romano.

                  F5. Camillo, Nobile Romano.

                         = Vittoria Santacroce, Nobile Romana

 

                         G1. Lucio, Nobile Romano.

 

                  F6. Oddone, Nobile Romano.

                         = Olimpia Testa

 

                        G1. Egidio, Nobile Romano.

                        G2. Agapito, Nobile Romano.

                        G3. Bernardo, Nobile Romano.

                        G4. Giacomo (* 1607 + 1667), Nobile Romano, Referendario di entrambe le Segnature, Vicario

       di San Giovanni in Laterano a Roma.

                        G5. Corrado, Nobile Romano.

                        G6. Serafina (+ 1687), Nobile Romana, monaca nel monastero dell’Umiltà.

 

                   F2. Landolfo, Nobile Romano.

                   F3. Mario, Nobile Romano.

 

            E2. Camillo (+ di peste, Ferrara ……), Nobile Romano.

 

     B4. (ex 2°) N.H. Marcello (+ poco dopo 30-3-1482), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

            = Orsina Orsini dei Conti di Tagliacozzo (vedi/see), già vedova di Don Alfonso d’Avalos.

     B5. (ex 2°) N.H. Fabrizio I (* Roma 1460 ca. + Aversa 15-3-1520), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio

            Veneto; Conte di Tagliacozzo dal 1497, Signore di Genazzano, Anticoli, Arnara, Castro, Collepardo, Falvaterra,

            Giuliano, Morulo, Supino, Vico, Vallecorsa, Rocca di Cave, Rocca di Papa, Piglio, Roviano, Riofreddo, Nemi, Pofi,

            Sgurgola, Olevano e Serrone; Marchese d’Atessa, Barone di Carsoli, Val di Roveto e Covaro dal 15-7-1507;

            Luogotenente Generale del Regno di Napoli dal 6-1501, Governatore Generale delle milizie della Chiesa nel 1510,

            Luogotenente Generale delle truppe spagnole in Italia con nomina del 28-10-1511, Gran Connestabile del Regno di

            Napoli con Privilegio datato: Bruxelles 15-6-1516, Comandante in capo delle truppe spagnole in Lombardia con

            nomina datata: Castelnuovo 17-6-1516, 1° Duca di Paliano e Marchese di Manoppello dal 1519; celebre

            condottiero e generale spagnolo, fu preso a modello come condottiero dal Machiavelli nel suo saggio sulla guerra.

            = 1488 Agnese da Montefeltro, figlia di Federico I Duca d’Urbino e di Battista Sforza dei Signori di Pesaro 

                (* Gubbio 1470 + sulla via tra Loreto a Roma 1522) (vedi/see)

 

            C1. Donna Vittoria (* Marino 1490 + Roma 2-1547), Nobile Romana e Patrizia Veneta; famosa poetessa.

                   = 1504 Don Ferdinando d’Avalos d’Aquino d’Aragona Marchese di Pescara, Vicerè di Milano e generale

                      spagnolo (* Napoli 1489 + Milano 2 o 3-12-1525).

            C2. N.H. Federico (* 1497 + 1516), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto; Capitano generale di

                   cavalleria spagnola.

            C3. Don Ascanio I (+ in prigione, Napoli 24-3-1557), 2° Duca di Paliano, Gran Connestabile del Regno di Napoli

                   (investito con Privilegio datato: 25-5-1520), Marchese di Manoppello, 2° Conte di Tagliacozzo, Barone di

                   Carsoli, Val di Roveto e Covaro 1520/1557; Conte di Ceccano, Signore (già possedeva porzioni di queste terre

                   in condominio al cugino Vespasiano Colonna) di Genazzano, Anticoli, Arnara, Collepardo, Falvaterra, Giuliano,

                   Morulo, Piglio, Pofi, Rocca di Cave, Rocca di Papa, San Lorenzo, Santo Stefano, Vico, Marino, Riofreddo,

                   Roviano, Castro, Nemi, Ripi, Giuliano e Civita Lavinia dal 1528 (ebbe però le investiture dopo anni di liti con la

                   cugina Isabella e ripetute confische papali), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto; 2° Marchese

                   d’Atessa e Signore di Avezzano (feudi poi venduti assieme Carsoli, Val di Roveto e Covaro); Comandante delle

                   truppe spagnole in Abruzzo con documento datato: Oppido 8-10-1528; venne investito del ducato di Urbino il

                   20-6-1525 ma senza seguito.

                   = Donna Giovanna d’Aragona, figlia di Don Ferrante 1° Duca di Montalto e di Donna Caterina di Cardona dei

                      Duchi di Somma (+ 11-9-1575) (vedi/see)

 

                  D1. N.H. Don Fabrizio (* 1525 + in guerra contro i Farnese, Vigolana 24-8-1551), Nobile Romano, Patrizio

                         Napoletano e Patrizio Veneto.

                         = 1548 Donna Ippolita Gonzaga, figlia di Don Ferrante I Conte sovrana di Guastalla e di Donna Isabella di

                             Capua Principessa di Molfetta (* Palermo 17-6-1535 + Napoli  9-3-1563) (vedi/see)

                  D2. N.H. Don Prospero (+ giovane), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

                  D3. N.D. Donna Vittoria, Nobile Romana e Patrizia Veneta.

                         = 4-1552 don Garcia Alvarez de Toledo 4° Marchese di Villafranca (+ 31-5-1577).

                  D4. N.H. Don Marcantonio II (* Civita Lavinia 25-2-1535 + avvelenato ?, Medinaceli 1-8-1585), 3° Duca di

                         Paliano, Gran Connestabile del Regno di Napoli, Conte di Tagliacozzo, Conte di Ceccano, Signore di

                         Genazzano, Vico, Anticoli, Arnara, Collepardo, Castro, Pofi, Giuliano, Ripi, Rocca di Papa, Rocca di Cave,

                         Piglio, Morulo, Giuliano e Sgurgola, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto; 1° Duca di

                         Tagliacozzo dal 30-3-1569; Luogotenente del Regno di Napoli con privilegio datato: Napoli 25-5-1561,

                         Vicerè di Sicilia 4-1-1577/1584, Cavaliere dell’Ordine del Toson d’Oro dal 1559; Ammiraglio pontificio e

                         Capitano Generale delle armate pontificie nella guerra contro i turchi (nominato l’11-1-1570), Generale

                         spagnolo, fu l’eroe di Lepanto; oberato di debiti  vende Nemi nel 1560, San Vito Pisoniano e Capranica

                         Prenestina nel 1563, Civita Lavinia, Montecompatri e Ardea nel 1564.

                         = Roma 29-4-1552 Felice Orsini, figlia di Girolamo Signore di Bracciano e di Francesca Sforza dei Conti di

                            Santa Fiora (+ Roma 27-7-1596) (vedi/see)

 

                        E1. N.D. Donna Costanza, Nobile Romana e Patrizia Veneta.

                              = 1566 Don Francesco I Sforza 3° Marchese di Caravaggio e Conte di Galliate (vedi/see)

                        E2. N.H. Don Fabrizio (* 1557 + di febbri, Gibilterra 1-11-1580), Principe di Paliano con Breve pontificio

                              del 3-4-1569, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto, Capitano nell’esercito spagnolo.

                              = (contratto: 4/12-5-1562) Anna Borromeo, figlia di Giberto Conte di Arona e di Taddea Dal Verme

          dei Conti di Bobbio (* 1550 + Palermo 5-1582) (vedi/see)

 

                              F1. N.H. Don Marcantonio III (* 11-11-1575 + 1-11-1595), 4° Principe E Duca  (insieme) di Paliano

                                    Gran Connestabile del Regno di Napoli (investito: Henares 22-1-1585), 2° Duca di Tagliacozzo,

 Marchese di Cave, Conte di Ceccano, Signore di Genazzano, Anticoli, Castro, Collepardo, Morulo,

 Piglio, Pofi, Ripi, Rocca di Cave, Rocca di Papa, Supino, Vico e Sgurgola, Nobile Romano, Patrizio

 Napoletano e Patrizio Veneto; Principe Assistente al Soglio Pontificio dal 20-3-1589.

                                    = Roma 20-3-1589 Felice Orsina Peretti Damasceni, figlia di Francesco Damasceni Nobile Romano

                                       e di Maria Felice de Mignucci Peretti Nobile (* Roma 1573 + ?), nipote del Papa Sisto V.

 

                                   G1. N.H. Don Marcantonio IV detto “Contestabilino” (* 17-10-1595 + 8-5-1611), 5° Principe e  

      Duca di Paliano, Gran Connestabile del Regno di Napoli, 3° Duca di Tagliacozzo, Marchese

      di Cave, Conte di Ceccano, Signore di Pofi, Genazzano, Anticoli, Castro, Rocca di Papa, Rocca

      di Cave, Morulo, Piglio, Supino, Vico, Sgurgola, Salvaterra, Nobile Romano, Patrizio

      Napoletano, Patrizio Veneto; 1° Duca di Marino dal 1606.

 

                             F2. N.H. Don Filippo I (* 1578 + Roma 11-4-1639), 6° Principe e Duca di Paliano, Gran Connestabile

del Regno di Napoli (nominato con privilegio: Napoli 31-10-1611), 4° Duca di Tagliacozzo, Conte di

                                   Ceccano, Marchese di Cave, Signore di Genazzano, Anticoli, Castro, Supino, Collepardo, Morulo,

                                   Piglio, Vico, Rocca di Papa, Rocca di Cave etc., Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio

                                   Veneto; Marchese di Patrica dal 1625, 2° Duca di Marino dal 1611; nel suo testamento lasciò la

                                   primogenitura al figlio Gerolamo insieme ai feudi laziali, mentre al figlio Federico lasciò i feudi

                                   napoletani. Tale decisione provocò una violenta lite tra i fratelli.

                                   = 1597 Lucrezia Tomacelli, figlia ed erede di Giacomo Signore di Galatro e di Donna Ippolita Ruffo

   dei Duchi di Bagnara (* 1580 + Genazzano 11-8-1622).

 

                                   G1. N.H. Don Federico I (* 1600 + all’assedio di Tarragona 25-9-1641), Principe di Butera e

      Pietrapersia; ereditò i feudi napoletani e pretese la primogenitura alla morte del padre, ebbe una

      violenta lite di successione con il fratello Gerolamo e non godette dei benefici dell’eredità essendo

      morto presto; Duca di Tagliacozzo; Vicerè di Valenza nominato il 18-8-1640, Vicerè e Capitano

      Generale del principato di Catalogna e contee di Cerdagna e Rossiglione con Privilegio datato

      28-2-1641; Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

                                         = 1619 Donna Margherita Branciforte d’Austria, figlia ed erede di Don Francesco Principe di

                                             Butera e Pietrapersia e di dona Juana d’Austria (+ 17-1-1649) (vedi/see)

 

                                          H1. N.H. Don Antonio (* 1620 + 1623), Principe di Pietrapersia, Nobile Romano, Patrizio

                                                 Napoletano e Patrizio Veneto.

 

                                   G2. N.H. Don Girolamo (* 23-3-1604 + Finale Ligure 4-9-1666), Vescovo di Tuscolo e Albano

                                          dal 7-2-1627, Cardinale e Arcivescovo di Bologna (fino al 1644) dal 30-8-1643 (con il titolo di

                                          Sant’Agnese in Agone 28-2-1628, Santa Maria in Cosmedin 27-6-1639, Sant’Angelo in

                                          Pescheria 14-3-1644, Sant’Eustacchio 12-12-1644, San Silvestro in Capite 23-9-1652, Santa

                                          Maria in Trastevere 9-6-1653, San Lorenzo in Lucina dal 21-4-1659); Cardinale Vescovo di

                                          Frascati dal 21-11-1661, Arcipresbitero del Laterano; 7° Principe e Duca di Paliano, Gran

                                          Connestabile del Regno di Napoli, 5° Duca di Tagliacozzo, 3° Duca di Marino, Conte di

                                          Ceccano, Marchese di Cave, Signore di Genazzano, Anticoli, Vico, Giuliano, Collepardo,

                                          Morulo, Piglio, Pofi, Ripi, Rocca di Cave, Rocca di Papa, Sgurgola e Salvaterra, Nobile

       Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto; ereditò la primogenitura alla morte del padre

       avendo una lunga lite col fratello Federico, alla morte di questo ereditò la sua porzione di feudi

       napoletani ma la lasciò al fratello Marcantonio V; Cavaliere dell’Ordine del Toson d’Oro.

                                   G3. N.H. Don Marcantonio V (+ Roma 20-1-1659), 8° Principe e Duca di Paliano, associato a

      Girolamo dal 1641; Principe di Castiglione, Duca di Miraglia, Marchese di Giuliana, Barone di

      Santa Caterina nel Regno di Sicilia maritali nomine; Nobile Romano, Patrizio Napoletano e

      Patrizio Veneto; Cavaliere dell’Ordine del Toson d’Oro dal 1646.

                                          = Palermo 25-4-1629 Donna Isabella Gioeni e Cardona, figlia ed erede di Don Lorenzo Principe

                                             di Castiglione, Duca (o Barone) di Miraglia, Marchese di Giuliana, Conte di Chiusa, Signore di

                                             Aydone, Burgio, Contisa (o Contessa), Valcorrente, Coltumaro, Val di Demone e Val di

                                             Mazzara, e di Antonia Avarna Baronessa di Santa Caterina (* Palermo 9-11-1603 + Roma

                                             12-1-1655).

 

                                          H1. N.D. Donna Anna (* Guisa 7-4-1631 + testamento: Madrid 30-9-1686, morta ivi 30-6-

 1689), Nobile Romana e Patrizia Veneta.

                                                 = Roma 24-2-1653 Don Paolo Spinola 3° Duca di San Severino e Sesto, 3° Marchese de

     los Balbases e Grande di Spagna di prima classe (* Milano 24-2-1628 + testamento:

     Madrid 8-5-1695, morto Madrid 24-12-1699).

                                          H2. N.D. Donna Maria Isabella, Nobile Romana e Patrizia Veneta, monaca domenicana nel

                                                 Monastero di San Domenico e Sisto a Roma.

                                          H3. N.D. Donna Maria Girolama, Nobile Romana e Patrizia Veneta, monaca domenicana nel                                                    monastero di San Domenico e Sisto a Roma.

                                          H4. N.H. Don Lorenzo Onofrio I (* Roma 1637 + ivi 15-4-1689), 8° Principe e Duca di

  Paliano, Gran Connestabile del Regno di Napoli, Principe di Castiglione (1655), 7° Duca di

                                                 Tagliacozzo, 4° Duca di Marino, Duca di Miraglia, Marchese di Giuliana, Marchese di Cave,

                                                 Conte di Ceccano, Conte di Chiusa, Barone di Santa Caterina, Signore di Genazzano,

                                                 Anticoli, Castro, Morulo, Piglio, Pofi, Rocca di Cave, Rocca di Papa, Giuliano, Collepardo,

                                                 Aydone, Burgio, Contisa, Valcorrente, Coltumaro, Val Demone, Val di Mazzara e Sgurgola,

  dal 1659, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto; Vicerè e Capitano

  Generale del Regno d’Aragona con Privilegio datato 29-1-1678; Reggente a Napoli nel

  1689, Cavaliere dell’Ordine Toson d’Oro dal 1668.

                                                 = Parigi 15-4-1661 Maria Mancini, figlia del Nobile Romano Michele Lorenzo Mancini

                                                    e di Gironima Mazzarino, Nobile Romana (* Roma 1639 + Pisa 11-5-1716) (vedi/see), separati.

 

                                                 I1. N.H. Don Filippo II (* Roma 7-4-1663 + ivi 6-11-1714), 9° Principe e Duca di

       Paliano, Gran Connestabile del Regno di Napoli, Principe di Castiglione, 5° Duca di

       Marino, Duca di Miraglia, 8° Duca di Tagliacozzo, Conte di Ceccano, Conte di Chiusa,

       Marchese di Cave, Marchese di Giuliana, Barone di Santa Caterina, Signore di

       Genazzano, Rocca di Cave, Rocca di Papa, Morulo, Piglio, Pofi, Anticoli, Castro,

       Giuliano, Collepardo, Sgurgola, Salvaterra, Aydone, Burgio, Contisa, Valcorrente,

       Coltumaro, Val Demone e Val di Mazzara dal 1689, Nobile Romano, Patrizio

       Napoletano e Patrizio Veneto; Principe Assistente al Soglio Pontificio dal 1710 (questa

       dignità veniva esercitata prima di questo anno senza essere ereditaria ma solo per

       consuetudine), Cavaliere dell’Ordine del Toson d’Oro dal 1679.

a)      = Madrid, chiesa parrocchiale di Santa Maria la Real de la Almudena 17-4-1681

         dona Lorença Clara Maria Andrea de la Cerda d’Aragon y Cardona, figlia di don

                                                               Juan Luis Duca di Medinaceli e di dona Catalina Antonia Folch de Cardona dei

            Duchi di Sogorb (* Puerta de Santa Maria 10-8-1666 + 10-8-1697);

b)      = Roma 25-11-1697 Donna Olimpia, figlia di Don Giovan Battista Pamphili 2°

         Principe di San Martino e 2° Principe di Valmontone, e di Violante Facchinetti

         (* Roma 1672 + ivi 11-2-1731) (vedi/see)

 

            J1. (ex 1°) N.H. Don Lorenzo (* Roma 5-10-1698 + ivi 6-1699), Nobile Romano,

                  Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

            J2. (ex 2°) N.H. Don Filippo (+ giovane), Nobile Romano, Patrizio Veneto e Patrizio

                  Napoletano.

                                                          J3. (ex 2°) N.H. Don Fabrizio II (* Roma 28-1-1700 + ivi 28-10-1755), 10°

    Principe e Duca di Paliano, Gran Connestabile del Regno di Napoli, Principe

    Assistente al Soglio Pontificio, 9° Duca di Tagliacozzo, Principe di Castiglione,

    Principe di Sonnino, Duca di Miraglia, 7° Duca di Marino, Marchese di Giuliana,

    Marchese di Cave, Conte di Ceccano, Conte di Chiusa, Barone di Santa Caterina,

    Signore di Genazzano, Morulo, Piglio, Pofi, Rocca di Cave, Rocca di Papa,

    Anticoli, Castro, Giuliano, Sgurgola, Salvaterra, Aydone, Burgio, Contisa,

    Valcorrente, Coltumaro, Val Demone, Val di Mazzara dal 1714, Nobile Romano,

    Patrizio Napoletano, Patrizio Veneto; Grande di Spagna di prima classe dal 1739,

    Nobile Romano confermato nella Bolla papale del 1746; Cavaliere dell’Ordine del

    Toson d’Oro dal 1721, Cavaliere dell’Ordine di San Gennaro dal 1738,

    Ambasciatore Straordinario del Re di Napoli per presentazione della Chinea al

    Papa nel 1721 e 1730.

                                                               = Roma 3-8-1717 Donna Caterina Zefirina Salviati, figlia di Don Antonio Maria

                                                                  3° Duca di Giuliano e di Donna Maria Lucrezia Rospigliosi dei Duchi di Zagarolo

                                                                  (* Roma 1701 + ivi 175…).

           

                K1. N.D. Donna Maria Vittoria Giuseppa (* Roma 8-1-1721 + ivi 12-4-1777),

                       Nobile Romana e Patrizia Veneta.

         = 1737 Don Ambrogio Gaetano Spinola 5° Duca di Sesto e San Severino,

             5° Marchese de los Balbazes e Grande di Spagna di prima classe

             (* Milano 20-1-1696 + ?).

                                                               K2. N.H. Don Filippo (+ a 14 mesi 25-3-1723), Nobile Romano, Patrizio

           Napoletano e Patrizio Veneto.

                                                               K3. N.H. Don Lorenzo II (* Roma 11-6-1723 + Bagni di San Casciano 2-10-

           1779), 11° Principe e Duca di Paliano, Gran Connestabile del Regno di

           Napoli, Principe Assistente al Soglio Pontificio, Principe di Castiglione,

           Principe di Sonnino, 10°  Duca di Tagliacozzo, Duca di Miraglia, 8° Duca di

           Marino, Marchese di Giuliana, Marchese di Cave, Conte di Chiusa, Conte di

           Ceccano, Barone di Santa Caterina, Signore di Genazzano, Rocca di Papa,

           Rocca di Cave, Pofi, Morulo, Castro, Giuliano, Sgurgola, Salvaterra, Aydone,

           Burgio, Contisa, Valcorrente, Coltumaro, Val Demone e Val di Mazzara dal

          1755, Nobile Romano, Patrizio Napoletano, Patrizio Veneto e Grande di

           Spagna di prima classe; Cavaliere dell’Ordine del Toson d’Oro dal 1779,

           Cavaliere dell’Ordine di San Gennaro, Ambasciatore Straordinario del Re di

           Napoli per la presentazione della Chinea al Papa nel 1758 e 1769.

        = Roma 12-10-1759 Principessa Marianna d’Este Principessa di Modena e

           Reggio, figlia del Principe Carlo Filiberto Marchese di San Martino in Rio

           e di Donna Maria Teresa Sfondrati dei Duchi di Montemarciano (* 1740 +

           2-9-1787) (vedi/see)

 

                                                                      L1. N.H. Don Filippo III Giuseppe (* Roma 2-12-1760 + ivi 23-6-1818),

              12° Principe e Duca di Paliano, Principe Assistente al Soglio Pontificio,

              Gran Connestabile del Regno di Napoli, Principe di Castiglione, 11° Duca

              di Tagliacozzo, Duca della Miraglia, 9° Duca di Marino, Principe di

              Sonnino, Marchese di Cave, Marchese di Giuliana, Conte di Ceccano,

              Conte di Chiusa, Barone di Santa Caterina, Signore di Genazzano, Castro,

              Morulo, Pofi, Rocca di Cave, Rocca di Papa, Giuliano, Sgurgola,

              Salvaterra, Aydone, Burgio, Contisa, Valcorrente, Coltumaro, Val

              Demone, Val Mazzara ecc., Nobile Romano Coscritto (dal 1814), Patrizio

              Napoletano, Patrizio Veneto e Grande di Spagna di prima classe; rinuncia

              ai diritti feudali sulle sue terre e feudi nel 1816; Cavaliere dell’Ordine del

              Toson d’Oro dal 1802, Collare dell’Ordine della SS. Annunziata,

              Ambasciatore Straordinario del Re di Napoli per la presentazione della

              Chinea al Papa nel 1787.

              = (per procura) Torino 18-10-1780 (di persona) Broni 28-10-1780

                  Principessa Caterina di Savoia Carignano, figlia del Principe Luigi

                  Vittorio Principe di Carignano e di Enrichetta Langravia d’Assia-

                  Rheinfels-Rothenburg (* Torino 4-4-1762 + Roma 4-9-1823) (vedi/see)

 

              M1. N.D. Donna Marianna (* 1781 + Marino 26-10-1795), Nobile

                      Romana e Patrizia Veneta.

              M2. N.D. Donna Margherita (* Roma 13-2-1786 + ivi 1-9-1864),

                      Principessa di Castiglione, Duchessa di Miraglia, Marchesa di

                      Giuliana, Contessa della Chiusa, Baronessa di Santa Caterina,

                      Signora di Aydone, Burgio, Contisa, Valcorrente, Coltumaro, Val di

                      Demone e Val di Mazzara dal 1803 (titoli confermati nel Regno delle

                      Due Sicilie il 22-3-1819); Nobile Romana e Patrizia Veneta.

                       = Roma 13-2-1803 Principe Don Giulio Rospigliosi 6° Duca di

                          Zagarolo (vedi/see)

              M3. N.D. Donna Vittoria (* Roma 7-2-1791 + ivi 16-5-1847), Nobile

                     Romana e Patrizia Veneta.

a)      = Roma 1807 Principe Don Benedetto Rospigliosi Pallavicini

         Principe ereditario di Gallicano (vedi/see)

b)      = 1812 Don Francesco Maria Colonna Barberini 8° Principe di

          Palestrina (vedi/see)

              M4. N.D. Donna Maria (* Roma 1-2-1799 + ivi 11-4-1840), Nobile

                      Romana e Patrizia Veneta.

                                                                                   = Roma 25-4-1818 Don Giulio Lante Montefeltro della Rovere Duca

                                                                                      Lante della Rovere e Principe di Cantalupo (vedi/see).

 

                                                                     L2. N.H. Don Fabrizio, per la sua discendenza v. Parte III.

                                                                     L3. N.D. Donna Caterina (* 1764 + 23-11-1823), Nobile Romana e Patrizia

     Veneta, monaca nel monastero di San Domenico e Sisto in Roma dal

     1784, poi nel monastero di Santa Caterina di Siena a Montemagnanapoli.

 

                                                             K4. N.H. Don Marcantonio (* Roma 16-8-1724 + ivi 4-12-1793), Nobile

         Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto; Cardinale Protoprete dal

         24-9-1759 (con il titolo di Santa Maria in Aquiro 19-11-1759, Santa Maria

         della Pace dal 19-4-1762, San Lorenzo in Lucina 25-6-1764), ordinato il 1-2-

         1761,  Arcivescovo titolare di Corinto dal 19-4-1762, Vicario Generale di S.

         Santità per la città di Roma dal 20-4-1762, Prefetto dei Palazzi Apostolici,

         Camerlengo del Sacro Collegio dei Cardinali il 20-2-1770, Arciprete della

         Basilica Liberiana, Legato a latere dal 1775, Cardinale Vescovo di Palestrina

         dal 20-9-1784.

                                                             K5. N.H. Don Pietro (assume il cognome Pamphili nel 1766) (* Roma 7-12-1725

         + ivi 4-12-1780), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto;

         ordinato il 27-1-1760, Arcivescovo titolare di Colosse dal 28-1-1760, Nunzio

         in Francia il 4-3-1760, Referendario del Supremo Tribunale della Segnatura

         Apostolica di Grazia e Giustizia, Protonotario Apostolico de numero

         partecipantium, Cardinale Diacono dal 26-9-1766 (Diacono di Santa Maria

         in Trastevere 1-12-1766), Camerlengo del Sacro Collegio dei Cardinali dal

         16-2-1777.

                                                             K6. N.H. Don Giovanni Battista (* 1726 + Siena 1746), Nobile Romano, Patrizio

                                                                    Napoletano e Patrizio Veneto.

                                                             K7. N.H. Don Francesco Giuseppe (* 20-1-1727 + 14-6-1728), Nobile

         Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

                                                             K8. N.D. Donna Isabella (* Roma 3-3-1728 + ivi 14-4-1778), Nobile Romana e

                                                                    Patrizia Veneta, monaca carmelitana scalza “suor Teresa Imelda” nel monastero

                                                                    di Santa Maria Regina Coeli a Roma dal 7-1-1748.

                                                             K9. N.H. Don Pamfilo (* Roma 10-10-1729 + infante), Nobile Romano, Patrizio

         Napoletano e Patrizio Veneto.

  K10. N.D. Donna Felice (* Roma 27-1-1731 + Palermo 20-12-1771), Nobile

           Romana e Patrizia Veneta.

a)      = (dotali: 12-6-1752) Marino 30-6-1752 Don Giuseppe Litterio Alliata

         dei Principi di Villafranca (vedi/see)

b)      = 1769 Don Stefano San Martino di Remondetto e Reggio Duca di

         Montalbo

                                                              K11. N.D. Donna Maria Teresa (* 1732 + 1737), Nobile Romana e Patrizia      

Veneta.

                                                              K12. N.D. Donna Lucrezia (* 29-1-1734 + ?), Nobile Romana e Patrizia Veneta,

            carmelitana scalza nel monastero di Santa Maria di Regina Coeli dal 19-3-

            1757 (Priora dal 1778).

                                                              K13. N.D. Donna Agata (* Roma 22-1-1736 + ?), Nobile Romana e Patrizia

Veneta; monaca “suor Maria Chiara” nel monastero di Santa Caterina da

Siena a Roma dal 1757.

                                                              K14. N.H. Don Federico (* Roma 12-5-1738 + Parigi 19-8-1765), Nobile

Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto, castellano di Paliano.

                                                              K15. N.D. Donna Chiara (* 3-9-1740 + 30-4-1770), Nobile Romana e Patrizia

                                                                       Veneta, carmelitana scalza nel monastero di Santa Maria di Regina Coeli a

Roma.

                                                              K16. N.D. Donna Ippolita (* 22-9-1741 + ?), Nobile Romana e Patrizia Veneta,

                                                                        monaca carmelitana scalza “suor Maria” nel monastero di Santa Maria di

 Regina Coeli a Roma.

 

                                                        J4. (ex 2°) N.D. Donna Agnese (* Roma 6-4-1702 + ivi 17-5-1780), Nobile Romana

   e Patrizia Veneta; erede nel 1739 dei titoli della famiglia Aldobrandini per testamento

                                                              materno.

               = Loreto 4-10-1723 Don Camillo Boghese 4° Principe di Sulmona (vedi/see)

         J5. (ex 2°) N.H. Don Clemente (* Roma 20-4-1704 + ?), Nobile Romano, Patrizio

               Napoletano e Patrizio Veneto.

         J6. (ex 2°) N.D. Donna Anna (* Roma 20-1-1706 + Napoli 11-3-1745), Nobile

               Romana e Patrizia Veneta.

                = 1730 Don Domenico Marzio Carafa Duca di Maddaloni (vedi/see)

          J7. (ex 2°) N.H. Don Girolamo (+ infante), Nobile Romano, Patrizio Napoleano e

                Patrizio Veneto.

          J8. (ex 2°) N.H. Don Clemente (+ infante), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e

                Patrizio Veneto.

 

                                                   I2. N.H. Don Marcantonio (* Roma 15-4-1664 + Bologna 15-11-1715), Nobile

         Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

                                                        = Bologna 1-1694 Cristina Paleotti, figlia del Marchese Luigi Patrizio di Bologna e di

Elizabeth Dudley dei Conti di Leicester (* Bologna 1672 + Roma 10-2-1765).

 

                                                       J1. N.D. Donna Eleonora, Nobile Romana e Patrizia Veneta.

                                                             = Marchese Sicinio Pepoli Conte di Castiglione e Patrizio di Bologna

                                                       J2. N.D. Donna Anna, Nobile Romana e Patrizia Veneta.          

                                                             = Conte Ranieri Aldrovandi, Patrizio di Bologna

 

                                                  I3. N.H. Don Carlo (* Roma 4-11-1665 + ivi 8-7-1739), Nobile Romano, Patrizio

        Napoletano e Patrizio Veneto; Protonotario Apostolico, Referendario di entrambe le

        Segnature dal 7-3-1696, Prefetto del Sacro Palazzo Apostolico l’8-3-1696, Cardinale

        Diacono dal 17-5-1706 (Diacono di Santa Maria della Scala 25-6-1706, Sant’Angelo

        in Pescheria 6-5-1715, Sant’Agata dei Goti 15-7-1730).

                                                  I4. N.D. Donna Anna Lucrezia (+ 15-7-1731), Nobile Romana e Patrizia Veneta,

                                                       monaca nel monastero di Sant’Ambrogio dal 12-4-1694.

                                                  I5. Altri 3 figli illegittimi da Comitilla Stella.    

 

                                            H5. N.H. Don Filippo (* Roma 1642 + ivi 20-4-1686), capostipite della linea di Stigliano.

                                            H6. N.D. Donna Maria Alessandra (+ Roma 26-12-1706), Nobile Romana e Patrizia

   Veneta; monaca domenicana nel monastero di San Domenico e Sisto a Roma, poi dal 1690

    monaca nel monastero di Santa Rufina a Roma.

                                            H7. N.D. Donna Maria Colomba, Nobile Romana e Patrizia Veneta, monaca nel monastero

   di San Domenico e Sisto a Roma.

                                            H8. N.D. Donna Lucrezia (* Roma 1652 + ivi 8-8-1716), Nobile Romana e Patrizia Veneta.

     a)     =  Don Stefano Colonna Duca di Bassanello (vedi/see)

     b)   = 1677 Don Giuseppe Lotario Conti Duca di Guadagnolo e Principe Assistente al

                                                            Soglio Pontificio (* 1651 + 1724).

 

                                     G4. N.D. Donna Ippolita (+ 1676), Nobile Romana e Patrizia Veneta, monaca agostiniana nel

                                            Monastero di San Giuseppe de’ Ruffi a Napoli nel 1616, poi carmelitana scalza nel

                                            monastero di San Egidio a Roma.

  G5. N.H. Don Carlo (* 1607 + Roma 18-11-1686), detto “Duca di Marsi”, Nobile Romano,

         Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto; monaco benedettino “frà Egidio”, Arcivescovo titolare di

         Amasia dal 1643, Patriarca titolare di Gerusalemme dal 1638.

                                     G6. N.D. Donna Anna (+ Roma 31-10-1658), Nobile Romana e Patrizia Veneta.

                                            = Roma 24-10-1627 Don Taddeo Barberini 3° Principe di Palestrina (vedi/see)

                                     G7. N.D. Donna Vittoria (* 11-4-1610 + 22-8-1675), Nobile Romana e Patrizia Veneta, monaca

                    carmelitana scalza “suor Chiara Maria della Passione” dal 1648 nel monastero di Sant’Egidio a

                    Roma.

                                     G8. N.H. Don Giovanni Battista (* 1612 + 8-4-Roma 1638), Nobile Romano, Patrizio

        Napoletano e Patrizio Veneto; Patriarca titolare di Gerusalemme.

                                     G9. N.H. Don Prospero (+ 5-4-1658), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto;

                                            Cavaliere dell’Ordine di Malta dal 1652, Gran Priore dell’Ordine di Malta in Spagna e

                                            Castellano di Paliano.

                                     G10. N.H. Don Pietro, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto, Abate.

                                     G11. N.D. Donna Maria Teresa, Nobile Romana e Patrizia Veneta, monaca nel monastero di

                                              Regina Coeli a Roma.

 

                               F3. N.D. Donna Giovanna (* 1579/1580 ca. + Genova 1620), Nobile Romana e Patrizia Veneta.

                                     = primavera 1592 Don Andrea II Doria 7° Principe di Melfi (vedi/see)

 

                        E3. N.H. Don Prospero (+ giovane), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

                        E4. N.H. Don Federico (+ giovane), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

                        E5. N.D. Donna Giovanna, Nobile Romana e Patrizia Veneta.

                               = ca. 1566 Don Antonio Carafa 3° Principe di Stigliano (vedi/see)

                        E6. N.H. Don Ascanio (* 1569 + Roma 17-5-1608), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio

                              Veneto; laureato in leggi ad Alcalà, Abate di Santa Sofia in Benevento, Cardinale dal 17-1-1586 (con il

                              titolo di San Vito, Modesto e Santa Crescenzia 25-6-1587, San Nicola in Carcere Tulliano 5-12-1588,

                              Santa Maria in Cosmedin 14-1-1591, di Santa Pudenziana 14-12-1599, Santa Croce in Gerusalemme

                              30-1-1606), Cavaliere dell’Ordine di Malta dal 1586, Arciprete della basilica di San Giovanni in

                              Laterano, Gran Priore di Venezia per l’Ordine di Malta nel 1594, Abate commendatario di Subiaco,

                              Cardinale Vescovo di Palestrina dal 5-6-1606, Vicerè d’Aragona nel 1602.

 

                              F1. (Naturale) Marino

                                     = una componente della famiglia Santacroce

 

                                    G1. Anna Lucilla

                                          = Giacomo Filonardi, Nobile Romano

                                    G2. Un figlio.

                                    G3. Una figlia

                                           = …….. Valignani, Nobile Romano

 

                       E7. N.D. Donna Vittoria (+ in Spagna 28-12-1637), Nobile Romana e Patrizia Veneta.

                              = 31-12-1587 don Luis Enriquez 4° Duca di Medina del Rioseco, 6° Conte di Melgar, 5° Conte di

                                 Rueda, Conte di Osona e Modica, Visconte di Cabrera e Bas, Ammiraglio Maggiore di Castiglia,

                                 Signore di Melgar, Rueda, Torrelabaton, Villada, Villabragima e Palenzuela (+ 17-8-1600).

 

                  D5. N.D. Donna Gerolama (+ post 1598), Nobile Romana e Patrizia Veneta.

                         = 1-6-1559 Don Camillo I Pignatelli 3° Duca di Monteleone e Conte di Borrello (vedi/see)

                  D6. N.D. Donna Agnese detta “Agnesina” (* 1538 + Roma 26-4-1578), Nobile Romana e Patrizia Veneta.

                         = (contratto: 26-7-1558) 1560 Don Onorato IV Caetani 5° Duca di Sermoneta (vedi/see)

 

           C4. N.H. Ferdinando (+ 1516), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

           C5. N.H. Camillo, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

                  = Margherita, figlia di Agostino Chigi, Patrizio di Siena, e di Francesca Ordeasca (+ 11-10-1569) (vedi/see)

           C7. N.H. Marcello (+ giovane), Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

           C8. (Naturale) Sciarra (+ post 1529), Capitano nell’esercito spagnolo.

                  = Margherita, figlia di Agostino Chigi, Patrizio di Siena, e di Francesca Ordeasca (+ 11-10-1569) (vedi/see), già sua

                     cognata.

 

                  D1. Giovanna (+ 1574).

                  D2. (Naturale) Cecilia

                  D3. (Naturale) Giovanni

 

           C9. (Naturale) Beatrice

a)      = Rodolfo da Varano dei Duchi di Camerino (vedi/see)

b)      = Ferdinando Valignani, Nobile di Chieti e Nobile Romano

 

      B6. (ex 2°) N.H. Lorenzo, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

      B7. (ex 2°) N.H. Ludovico, Nobile Romano, Patrizio Napoletano e Patrizio Veneto.

 

A5. Caterina (+ 9-10-1438), Nobile Romana.

       = 23-1-1424 Guidantonio I da Montefeltro Conte di Montefeltro e Signore di Urbino (vedi/see)

A6. Vittoria (+ post 24-3-1463/1465), Nobile Romana e Patrizia Veneta (1459).

       = Carlo I Malatesta Signore di Pesaro (+ Pesaro 14-11-1438) (vedi/see)

A7. Ippolita, Nobile Romana.

 

 

 

 

 

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

  • Comitato Scientifico Scientifico Editoriale del
  • Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea
  • (Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

  • info@genmarenostrum.com