BEVILACQUA

 

Linea di Ferrara detta di San Francesco

 

 

Conte Ercole, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Capitano delle Armate del Duca di Ferrara, Capitano di Cavalleria nelle Armate di S.M. Cattolica 1523 (*30-VI-1495, +Ferrara 1528, sepolto nella Chiesa di San Francesco di Ferrara)

= Maddalena Carminati, figlia del Conte Giacomo Carminati dei Bergamini, Signore di San Giovanni in Croce e Nobile di Bergamo

 

A1. Conte Ippolito, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Membro della Magistratura dei XII Savi di Ferrara, Consigliere di Lucrezia d’Este Duchessa di Urbino (*Ferrara 26-I-1514, +Ferrara 18-I-1592)

= 1540 Gerolama Guaresco, figlia di Francesco Guaresco, Patrizio di Ferrara (+Ferrara 12-IV-1581)

 

B1. Anna (*Ferrara 15-XII-1555, +?)

= 1569 il Conte Nicola Palla Strozzi, Patrizio di Ferrara (+Fiandre …) (vedi/see)

 

 

A2. Caterina (*1515, +?)

= Giovanni Antonio Rondinelli, Patrizio di Ferrara (+post 1560) (vedi/see)

A3. Conte Antonio, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, ascritto alla Cittadinanza di Modena 1575, Governatore di Modena 1573 (*Ferrara 29-IX-1517, +Ferrara 17-V-1592, sepolto nella Chiesa di San Domenico di Ferrara)

= a) Ippolita Gualenghi, figlia di Bonaventura Gualenghi, Patrizio di Ferrara, e di Beatrice Tassoni (vedi/see)

= b) Isabella Turchi, figlia di Alberto Turchi, Patrizio di Ferrara, e di Lucrezia Petrati (+Ferrara 11-I-1590, sepolta nella Chiesa di Santa Caterina Martire di Ferrara) (vedi/see)

 

B1. [ex 1°] Laura (*23-VIII-1544, +1590)

= Ercole Bonleo, Patrizio di Ferrara

B2. [ex 1°] Violante (+1585)

= Borso Muzzarelli, Patrizio di Ferrara

B3. [ex 2°] Conte Ercole, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna (*1560, +1586)

B4. [ex 2°] Conte Alfonso (I), Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna (+a 16 mesi di età)

B5. [ex 2°] Marchese Alfonso (II) BEVILACQUA ALDOBRANDINI, aggregato alla Famiglia Aldobrandini da Papa Clemente VIII il 3-IV-1601, Signore 1589 e Marchese 27-VI-1606 di Fontanile (nel Monferrato, investiture del Duca di Mantova), Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici 22-IV-1602, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Cavaliere del Palazzo Lateranense e Cavaliere dello Sperone d’Oro 22-IV-1602, ascritto alla Cittadinanza di Camerino nel 1600 e a quella di Assisi nel 1604, Paggio e Cameriere del Duca di Ferrara, Colonnello delle Armate del Duca di Savoia 1593, Colonnello delle Armate Imperiali 1600, Colonnello delle Armate Pontificie e Consigliere di Guerra di Sua Santità 1602, Gentiluomo di Camera del Re di Francia 1603, Colonnello delle Armate della Repubblica di Venezia 1605, Comandante delle Armi a Bergamo, Brescia e Crema tra il 1605 ed il 1610, Maestro di Campo delle Armate Pontificie 1610, Prefetto delle Armate Pontificie nella Marca di Ancona 1610, Prefetto delle Armate Pontificie in Umbria e a Perugia 1610 (*Ferrara 1565, +Ferrara 1610, sepolto nella Chiesa di San Francesco di Ferrara)

B6. [ex 2°] Marchese Luigi Alessandro BEVILACQUA ALDOBRANDINI GONZAGA, aggregato alla Famiglia Aldobrandini da Papa Clemente VIII il 3-IV-1601 e a quella Gonzaga dal Principe Ereditario Francesco nel 1608, Signore 1589 e Marchese 27-VI-1606 di Fontanile (nel Monferrato, investiture del Duca di Mantova, il titolo marchionale è esteso a tutti i discendenti maschi), Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici 22-IV-1602, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Cavaliere del Palazzo Lateranense e Cavaliere dello Sperone d’Oro 22-IV-1602, ascritto alla Cittadinanza di Parigi con tutta la discendenza nel 1589, a quella di Camerino nel 1600, a quella di Assisi nel 1604, a quella di Foligno nel 1609 ed a quella di Perugia, ascritto alla Cittadinanza e all’Ordine Senatorio di Roma l’8-XI-1611, Maestro di Campo di un Terzo delle Armate Pontificie 1597, Nobile Consigliere Centumvirale di Ferrara 15-VI-1598, esentato da qualsiasi peso camerale o comunale a Bologna e Ferrara con Breve Pontificio del 15-VII-1600, Ambasciatore del Comune di Ferrara presso la Santa Sede 1605, Capitano di Corazzieri nelle Armate Pontificie 1607, Capitano di Cavalleria nelle Armate del Granduca di Toscana 1608, Riformatore degli Studi di Ferrara 1612 (*Ferrara 1567, +Ferrara 17-XI-1617)

= la N.D. Eleonora di Collalto, Patrizia Veneta, figlia del N.H. Conte Annibale I di Collalto, Patrizio Veneto, e di Bianca Maria dei Conti di Collalto (*21-VIII-1576, +?) (vedi/see)

 

C1. Marchese Antonio, Marchese di Fontanile, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici, Signore della Palata, Signore di Berzano d’Asti dal 1637 (acquista dal cognato Trotti), Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Cavaliere dell’Ordine del Redentore 1616, Cameriere d’Onore di Cappa e Spada di Sua Santità 1610, Nobile Consigliere Centumvirale di Ferrara 17-XI-1617, Capitano di Cavalleria nelle Armate del Granduca di Toscana 1617, Cameriere d’Onore di Sua Santità 1617, Maestro di Campo delle Armate Pontificie 1617, Governatore Pontificio delle Armi in Sabina e nella Campagna Romana 1617, Consigliere di Stato del Re di Francia 1624, Giudice dei Savi di Ferrara 1640 e 1644 (*1592, +Ferrara 6-XII-1648)

= 1611 Barbara Mattei, figlia di Giambattista Mattei, 1° Marchese di Rocca Sinibalda e Patrizio Romano, e di Claudia Santacroce, Nobile Romana (vedi/see)

C2. Marchese Cesare, Cavaliere di Malta 31-VII-1605, Paggio del Re di Francia, Primo Paggio del Granduca di Toscana 1610, Cameriere d’Onore del Granduca di Toscana 1616, Luogotenente di Galera dell’Ordine Gerosolimitano 1618, Capitano delle Armate di S.M. Cattolica 1624 (*1597, +Ferrara 1625)

C3. Marchese Onofrio, Sacerdote, Proposto di San Prospero fino al 1624, Marchese di Fontanile, vende il feudo ai Faà con atto rogato a Ferrara il 3-IV-1667, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici, Signore della Palata, Signore di Berzano d’Asti fino al 1663 (vende ai Turinetti), Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Cavaliere di Santiago 1625, Capitano delle Armate di S.M. Cattolica 1624, Governatore Generale delle Artiglierie Pontificie 1640, Nobile Consigliere Centumvirale di Ferrara 1648 (*1598, +Ferrara 27-VII-1680)

= 1637 Lucrezia Giglioli, figlia di Ippolito Giglioli, Marchese di Serra e Conte di Serravalle, Patrizio di Ferrara, e di Costanza Bevilacqua (*1613, +Ferrara 1-XI-1685) (vedi/see)

 

D1. Marchese Riccardo BEVILACQUA GIGLIOLI, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Nobile Consigliere Centumvirale di Ferrara 1645 (come erede della famiglia Giglioli, occupandone il seggio) (*Ferrara 21-IV-1640, +Bologna 1-XII-1668)

D2. Marchese Ernesto BEVILACQUA ALDOBRANDINI, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Nobile Consigliere Centumvirale di Ferrara 1680, Protettore del Commissariato Archiepiscopale di Cento 1684, Depositario degli Spogli della Camera Apostolica 1686, Anziano del Comune di Bologna 1686 (*Ferrara 18-IX-1643, +Ferrara 1695)

= a) 1674 Isabella Tassoni Estense, figlia del Conte Cesare Tassoni Estense, Signore di Castelvecchio, Medelana, Parasacco e Rovereto, Patrizio di Modena e Ferrara, e di Violante dei Conti del Monte (+16-XII-1683) (vedi/see)

= b) 22-III-1689 Ginevra Malvezzi Locatelli, vedova del Marchese Alessandro Grimaldi, figlia di Ercole Malvezzi Locatelli dei Conti della Selva, Patrizio di Bologna, e di Giulia Bolognini (*Bologna 20-IV-1662, +Ferrara 19-XII-1735, sepolta nella Chiesa degli Osservanti del Santo Spirito di Ferrara) (vedi/see)

 

E1. [ex 1°] Marchese Ercole, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, ascritto al Patriziato di Lucca il 2-IX-1718, Nobile Consigliere Centumvirale di Ferrara 27-VIII-1695 (Bolla Pontificia), Capitano delle Armate Pontificie 1701, Governatore Pontificio di Cento 1705, Colonnello del Reggimento “Bevilacqua” nelle Armate Pontificie 1708, Giudice dei Savi di Ferrara 1710 e 1735, Cameriere di Cappa e Spada di sua Santità 1715, Ambasciatore Straordinario del Comune di Ferrara presso la Santa Sede 1721, Riformatore Perpetuo dell’Università di Ferrara 1735 (*Ferrara 5-V-1675, +Ferrara 29-VIII-1750)

= 1706 Felicita Paleotti Lanzoni, figlia del Marchese Francesco Maria Paleotti Lanzoni, Marchese di Morano, e di ………. dei Marchesi Bortesi (*Bologna 1680, +Ferrara 19-III-1762, sepolta nella Chiesa dei Frati Minori Conventuali di San Francesco di Ferrara)

 

F1. Marchese Cristin Francesco, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Patrizio di Lucca, Tenente dei Cavalleggeri della Guardia del Legato Pontificio di Ferrara 1738, Nobile Consigliere Centumvirale di Ferrara 27-V-1750 (per rinuncia del padre, Bolla Pontificia), Riformatore Perpetuo dell’Università di Ferrara 29-VIII-1750, Anziano del Comune di Bologna 1752, 1753 e 1771 (*Ferrara 29-XII-1707, +Ferrara 11-I-1784)

F2. Marchese Ernesto, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Patrizio di Lucca, Cornetta 1728 e Tenente 1725-1738 dei Cavalleggeri della Guardia del Legato Pontificio di Ferrara (*Ferrara 23-XII-1709, +Ferrara 31-XII-1776, sepolto nella Chiesa di San Francesco di Ferrara)

F3. Margherita (*1711, +Ferrara 3-X-1714, sepolta nellaChiesa di San Domenico di Ferrara)

F4. Marchese Morando, Proposto di San Prospero, Frate Minore Cappuccino, Missionario in Brasile  (*Ferrara 1712, +Bologna 19-VII-1781)

F5. Anna, Monaca Benedettina nel Monastero di Sant’Antonio Abate di Ferrara (*Ferrara 30-VII-1713, +Ferrara 17…)

F6. Antonia (*Ferrara 18-I-1716, +?)

F7. Marchese Gherardo, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Patrizio di Lucca, Anziano del Comune di Bologna 1761 (*Ferrara 12-IV-1717, +Ravenna 7-VII-1767)

= 1760 Margherita Roverella, figlia del Conte Alessandro Roverella, 7° Conte di Monteleone e Montenovo, Conte Palatino del Sacro Romano Impero, Signore di San Martino in Converseto, Patrizio di Ferrara, Cesena e Ravenna, e di Brigida dei Conti Cima (*1743, +….) (vedi/see)

 

G1. Marchese Ercole, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Patrizio di Lucca, Anziano del Comune di Bologna 1791 (*Ferrara 25-IX-1764, +per una caduta da cavallo Montesanto, presso Ferrara, 28-XI-1794, sepolto nella Chiesa Parrocchiale di Montesanto)

= 1784 Maria Teresa Montecatini, figlia del Conte Dino Montecatini, Patrizio di Lucca (+Bologna 18…)

 

H1. Maria Eleonora (*Ferrara 30-III-1785, +Ferrara 6-X-1811)

= 1805 il Marchese Luigi Tremelio Scroffa, Patrizio di Ferrara

H2. Maria Carlotta (*Ferrara 15-IV-1786, +Ferrara 21-IV-1786, sepolta nella Chiesa di San Francesco di Ferrara)

H3. Maria Vittoria Palma detta Antonietta (*Ferrara 14-VI-1787, +Firenze 18…)

= a) Pietro Fosconi

= b) Antonio Vecchi

H4. Maria Amalia (*Montesanto, presso Ferrara, 1788, +Ferrara 21-XII-1790, sepolta nella Chiesa di San Francesco di Ferrara)

H5. Chiara detta Amalia (*Ferrara 18-X-1789, +18…)

= l’Avvocato Gaetano Taruffi, da Bologna

H6. Maria Carlotta (*Ferrara 2-XI-1790, +Ferrara 6-II-1791)

H7. Marchese Gherardo Cristino, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Patrizio di Lucca, si dilettò di poesia, scrivendo anche libretti d’opera, tra cui quello del dramma Eduardo e Cristina per Gioacchino Rossini (1819), quello della farsa Adina, o Il Califfo di Bagdad  per Gioacchino Rossini (1826) e quello del melodramma burlesco Pietro il Grande, Czar delle Russie ossia Il falegname di Livonia per Gaetano Donizetti (1819) (*Ferrara 22-XII-1791, +di itterizia Roma 22-I-1845)

= a) Anna Silvestri, figlia del Conte Carlo Silvestri, Nobile di Rovigo (*1804, +Napoli 17-V-1833)

= b) Napoli 1833 Maria Breventana del Bosco, di origine siciliana

 

I1. Marchese Ercole, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Patrizio di Lucca (*Napoli 1834, +?)

 

 

H8. Carlotta (*1792, +Bologna 18…)

H9. Marchese Ercole Cristino, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Patrizio di Lucca, Paggio del Viceré del Regno Italico (*postumo, Ferrara 9-III-1795, +Copparo 12-XI-1827)

 

 

G2. Marchese Alessandro, Abate Beneficiato, Membro della Terza Municipalità di Ferrara dal 20-XI-1797 all’8-X-1798, Presidente della Municipalità di Ferrara dal ?-V-1799 al 22-V-1799 (batt. 10-V-1766, +Montesanto, presso Ferrara 24-VIII-1820)

 

 

F8. Lucrezia Margherita

= ante 1736 Luigi Coccapani, Marchese di Spezzano, Signore di Fiorano e Patrizio di Modena, Maggiordomo del Duca di Modena (*15-I-1680, +?)

F9. Eleonora (*Ferrara 15-V-1719, +Ferrara 8-VII-1741, sepolta nella Chiesa dei Frati Minori Conventuali di San Francesco di Ferrara)

F10. Virginia (*Ferrara ?-I-1720, +Ferrara 21-III-1720, sepolta in Santa Maria in Vado)

F11. Bradamante (*Ferrara 8-VII-1723, +?)

= il Marchese Paolo Silvestri Bovi, Nobile di Cingoli e Senatore di Bologna

F12. Aurelia (+Ferrara 17-III-1731, sepolta nella Chiesa di San Domenico di Ferrara)

 

 

E2. [ex 1°] Eleonora (*1676, +Bologna 17…)

= il Conte Costanzo Bentivoglio, Conte delle Ripe del Canale di Reno e Conte Palatino del Laterano, Patrizio di Bologna (+27-IV-1709) (vedi/see)

E3. [ex 2°] Marchese Onofrio, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Paggio del Principe Vescovo di Osnabrück, Capitano delle Armate Imperiali 1707 (*Bologna 16-IV-1690, +Ferrara 17…)

E4. Anna Maria

= il Conte Giuseppe Calori, Marchese di Cavriago e Cadè, Patrizio di Modena

 

 

D3. Marchese Francesco, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna (+Ferrara 5-XII-1689, sepolto nella Chiesa delle Stimmate di Ferrara)

D4. Marchese Andrea Annibale, Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Capitano delle Armate di S.M.Cattolica

 

 

C4. Bianca (+Perugia in tenera età nel 1601)

C5. Marchese Bonifazio, Vicario di Santa Maria in Trastevere 1624, Cameriere d’Onore di Sua Santità 1619, Referendario dell’Una e dell’Altra Segnatura 1620, Prelato Domestico di Sua Santità 1621, Governatore Pontificio di Sabina 1622, Soprintendente della Diocesi Suburbicaria di Sabina 1624 (*5-I-1600, +Ferrara 166…)

C6. Eleonora (+1602)

C7. Marchese Annibale, Cavaliere di Malta 1-II-1611, Paggio del Duca di Urbino 1620, Coppiere del Principe Federico della Rovere 1622, Capitano delle Armate di S.M. Cattolica 1623 (*1605, +16…)

C8. Marchese Don Ferdinando, 2° Duca di Tornano 1627 (per volontà testamentaria dello zio Cardinale, il titolo si estinse temporaneamente in lui per la mancanza di prole), Conte di Maccastorna con Corno Giovine, Cornovecchio, Meleti, Passone e Lardaria, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici, Signore della Palata, Consignore di San Prospero, Patrizio di Ferrara, Patrizio di Bologna, Cameriere Segreto del Granduca di Toscana, Capitano di Lancieri nelle Armate del Granduca di Toscana, Capitano di Cavalleria nelle Armate di S.M. Cattolica, Colonnello di Cavalleria nelle Armate Pontificie 1641, Ambasciatore del Comune di Ferrara presso la Santa Sede 1644 (*Ferrara 15-VI-1612, +durante la rivolta di Masaniello, Napoli ?-IV-1648)

C9. Isabella

= il Marchese Alfonso Trotti, Marchese di Cimena, Conte di Castelvairo, Barone di Berzano d’Asti e Patrizio di Ferrara

 

 

B7. [ex 2°] Conte Don Bonifazio BEVILACQUA ALDOBRANDINI, aggregato alla Famiglia Aldobrandini da Papa Clemente VIII il 3-IV-1601, Marchese di Tornano nel 1619, ottiene il titolo Ducale sul feudo da Papa Gregorio XV il 3-III-1622, Conte Palatino dei Sacri Palazzi Apostolici 22-IV-1602, Cavaliere del Palazzo Lateranense e Cavaliere dello Sperone d’Oro 22-IV-1602, ascritto alla Cittadinanza di Camerino nel 1600, a quella di Assisi nel 1604, a quella di Foligno nel 1609 e a quella di Lucca nel 1622, Cardinale di Santa Romana Chiesa 3-III-1599, Cardinale Prete del Titolo di Santa Anastasia dal 17-III-1599 al 26-II-1601, Cardinale Prete del Titolo di San Gerolamo degli Schiavoni dal 26-II-1601 al 31-VIII-1611, Cardinale Prete del Titolo di Santa Prisca dal 31-VIII-1611 al 7-I-1613, Cardinale Prete del Titolo di San Pietro in Vincoli dal 7-I-1613 al 29-III-1621 e Cardinale Prete del Titolo di Santa Maria in Trastevere dal 29-III-1621 al 27-IX-1623, Cardinale Vescovo della Diocesi Suburbicaria di Sabina dal 27-IX-1623 al 7-IX-1626 e Cardinale Vescovo della Diocesi Suburbicaria di Frascati dal 7-IX-1626, Patriarca Titolare di Costantinopoli 3-IV-1598, Vescovo di Cervia 10-IX-1601, Arcidiacono della Cattedrale di Ferrara 1590-1597, Cameriere Segreto di Sua Santità 1591, Governatore Pontificio di Fano 1592, Governatore del Patrimonio di San Pietro 1593, Referendario dell’Una e dell’Altra Segnatura 1594, Governatore Pontificio di Camerino dal 14-X-1596, Prefetto della Sacra Consulta 1599, Legato Apostolico per l’Umbria 25-IX-1600, Consultore della Congregazione del Buon Governo 1605 e di quella dell’Indice 1621, Camerlengo del Sacro Collegio dei Cardinali dal 17-II-1614, rieletto il 12-I-1615, uscì di carica il 12-I-1616 (*Ferrara 1571, +Roma 6-IV-1627, sepolto nella Chiesa di Sant’Andrea della Valle di Roma)

B8. [ex 2°] Lucrezia (+fanciulla)

B9. Lucia, Monaca Benedettina nel Monastero di Santa Caterina Martire di Ferrara

B10. Maria Maddalena, Monaca Benedettina, Badessa del Monastero di Santa Maria Maddalena di Ferrara

 

 

A4. Isabella (*1519, +?)

= il Cavaliere Lorenzo Sfondrati, Patrizio di Cremona (vedi/see)

A5. Taddea, Monaca Benedettina, Badessa del Monastero di Sant’Antonio Abate di Ferrara (+Ferrara 25-XII-1593)

A6. Alfonsa, Monaca Benedettina nel Monastero di Sant’Antonio Abate di Ferrara (+Ferrara 1595)

A7. Ippolita, Monaca Benedettina nel Monastero di Sant’Antonio Abate di Ferrara

 

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

  • Comitato Scientifico Scientifico Editoriale del
  • Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea
  • (Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

  • info@genmarenostrum.com