PATRIZIATO DELLA CITTA’ DI NAPOLI

 

A)    SEGGIO DI CAPUANA (stemma: cavallo d’argento con morso d’oro in campo azzurro):

 

1.      Caracciolo (antichissima famiglia patrizia, attestata fin dall’epoca ducale, IX sec.) (fiorenti)

2.      Caracciolo Rossi (ramo dell’omonima casata, sorto nel XII sec.) (fiorenti)

3.      Caracciolo Pisquizi (ramo dell’omonima casata, sorto nel XII sec.) (fiorenti)

4.      Capece (antichissima famiglia patrizia, attestata fin dall’epoca ducale, probabilmente discesi dai Cacapece, imparentati con i Duchi di Napoli)

5.      Capece Aprano (estinti)

6.      Capece Bozzuto

7.      Capece Galeota (fiorenti gli omonimi Capece Galeota ascritti dopo abolizione dei Seggi)

8.      Capece Latro (famiglia di origine normanna, discesa dai Conti di Alatro, imparentati poi con i Capece, di cui anteposero il cognome e con cui furono confusi) (fiorenti)

9.      Capece Minutolo (fiorenti)

10.  Capece Piscicelli

11.  Capece Scondito

12.  Capece Tomacelli (estinti)

13.  Capece Zurlo (estinti)

 

AGGIUNTE:

1.      Acerra (d’) (estinti)

2.      Acciaiuoli (estinti) (ramo dei Conti di Melfi, originari di Firenze, iscritti al patriziato di Nido nel 1348, poi estinti fra i sec. XIV e XV)

3.      Acciapaccio (estinti)

4.      Agala; (estinti)

5.      Aiello; (estinti)

6.      Ajossa (estinti)

7.      Alarcon; (estinti)

8.      Aquilio (estinti)

9.      Arbusto (estinti)

10.  Arcella (estinti)

11.  Aversana (dell’) (estinti)

12.  Barrese (estinti)

13.  Barrile (estinti)

14.  Boccapianola (estinti)

15.  Brancia (estinti)

16.  Buccafinghi (estinti)

17.  Boncompagni (poi Boncompagni Ludovisi) (fiorenti)

18.  Cantelmo (estinti)

19.  Cappasanta (estinti)

20.  Carbone (estinti)

21.  di Capua (estinti)

22.  Capuana(o) (estinti); probabilmente ramo collaterale degli omonimi del seggio di Capuana;

23.  Cassiano (estinti)

24.  Catanei (estinti)

25.  Cattaneo Della Volta di San Nicandro (ascritti nel 1718) (fiorenti)

26.  Colonna dei Duchi di Zagarolo (linea estinta ma il titolo di patrizio è mantenuto ancora dalle linee di Paliano e Stigliano, v. oltre Seggio di Porto) (fiorenti)

27.  Comino (estinti)

28.  Coscia (estinti)

29.  Crispano (estinti)

30.  Dentice del Pesce (dallo stemma con il pesce dentice); ramo dell’antica famiglia patrizia amalfitana che passò in Napoli in età angioina ed ivi entrò nel patriziato locale, ottenendo cariche regie e feudi: il ramo D. del Pesce fu ascritto nel Seggio di Capuana; i D. delle Stelle (dallo stemma con un mezzo leone con tre stelle sotto) nel Seggio di Nido (fiorenti)

31.   Imperiali (fiorenti)

32.  Evoli (Eboli) (estinti)

33.  Faccipecora Capece (estinti) (ramo del casato Capece)

34.  Filangieri (di Striano)

35.  Filomarino “delle Onde” (estinti)

36.  Firrau (o Firrao) (estinti)

37.  Frangipane (o Fellapane) (estinti)

38.  Franchi (o Franco) (estinti)

39.  di Forma (estinti)

40.  del Giudice (estinti)

41.  Guigliart (Gagliardi) (estinti)

42.  Guindazzi (estinti)

43.  dell’Isola (o De Insola) (estinti);antica famiglia ravellese iscritta al patriziato locale fin dal XIII sec; in età angioina passarono in Napoli ed un ramo fu patrizio del sedil Capuano (poi estinti); in seguito furono anche feudatari del regno; un ramo della famiglia godè nobiltà anche in Sessa Aurunca; i membri del ramo ravellese, dopo lo scioglimento dei sedili nobili (1800), furono ascritti nel Libro d'Oro di Ravello;

44.  di Lagni (de Ligny) (estinti)

45.  della Leonessa (estinti)

46.  Loffredo (estinti)

47.  Mansella(i) (estinti)

48.  Mariconda (estinti)

49.  della Marra; antica famiglia patrizia ravellese, il cui sontuoso palazzo era posto verso la parte occidentale del palazzo vescovile; già in epoca normanna entrò nella nobiltà feudale del regno divenendo illustre e potente, fino a possedere più di cento feudi, tra cui Serino, Stigliano, Montella e Alliano, con il titolo di Conte (dal 1414), Monterocchetta (con il titolo di Marchese dal 1627), Guardialombarda e Macchia (con il titolo di Duca dal 1611); furono ricevuti nell'Odine di Malta fina dal 1381 e goderono nobiltà anche in Scala, Napoli (Sedile Capuano), Capua, Barletta, Sessa, Somma e Messina; in epoca angioina, insieme ai Rufolo, divennero arbitri delle dogane di Barletta e Trani, accumulando ingenti ricchezze, specialmente tramite il commercio, soprattutto il frumento, anche per contro della Corona; dopo lo scioglimento dei sedili nobili (1800), furono ascritti nel Libro d'Oro di Napoli (Sedile Capuano), mentre i membri del ramo ravellese furono ascritti nel Libro d'Oro di Ravello;

50.  Mastaro (estinti)

51.  Mazza (estinti)

52.  Medici di Ottaiano; ramo dell'antica casata fiorentina che ottenne poi il dominio di Firenze (fiorenti)

53.  Mendoza dei Principi di Melito (estinti)

54.  Morra (fiorenti)

55.  Orsini dei Duchi di Bracciano (estinti)

56.  Ottoboni (già Rasponi) (estinti)

57.  Pandone (estinti)

57 bis Passarello o Passarelli

58.  Pescara di Diano

59.  Pesce (estinti)

60.  Proculo (estinti)

61.  Protonobilissimo (estinti)

62.  Revertera (dal 10-10-1717)

63.  Ruffo di Calabria (fiorenti)

64.  Saracino (estinti)

65.  Seripando (estinti)

66.  Siginolfo (estinti)

67.  de Silva (estinti)

68.  di Somma (fiorenti)

69.  Tarcello (estinti)

70.  Tocco “delle Onde” (estinti)

71.  Tortello (estinti)

72.  Varavallo(i) (estinti)

73.  Virgini (estinti)

74.  Vulcano (Bulcano) (estinti); antica famiglia di Sorrento;

75.  Zamarella (estinti)

 

B)     SEGGIO DI NILO (poi NIDO) (stemma: cavallo di nero senza morso, in campo d’oro):

 

1.      Acerra (estinti)

2.      d’Acquaviva d’Aragona (estinti)

3.      d’Afflitto; una delle più antiche e prestigiose famiglie patrizie ravellesi, attestata fin dal VIII-IX sec. nel ceto dirigente della repubblica amalfitana; partecipò poi al patriziato locale ed alla nobiltà regia già in epoca normanno-sveva; ebbe poi molti feudi (più di cinquanta), di cui alcuni con i titoli di principe duca, marchese e conte; un suo ramo si trasferì a Napoli e fu iscritto al Seggio di Nido; altri rami hanno avuto nobiltà in: Lettere, Castellammare, Benevento, Lucera, Bitonto, Palermo, ecc; infine fu una delle ultime famiglie patrizie ad essere ricordata come tale nel catasto onciario di Ravello del 1755; dopo lo scioglimento dei sedili nobili (1800) furono ascritti nel Libro d'Oro di Ravello; il ramo napoletano fu ascritto nel Libro d'Oro di Napoli, nel Seggio di Nido (1800), così come il ramo D'Afflitto D'Aragona (estinti)

4.      Agaldo (di Corbano) (estinti)

5.      d’Alagno (estinti); famiglia patrizia di Amalfi, potenti nel XIV sec. alla corte di re Roberto e della regina Giovanna I, patrizi napoletani, furono Conti di Burrello e di Buchianico, imparentati con le famiglie Caracciolo, Carafa, Cripano, Mormile, Piscicelli, Vulcano (estinti)

6.      Aldemoresco (estinti)

7.      Arcella (estinti)

8.      Assanto(i) (estinti)

9.      Aufiero (detta anche Offiero ed Alferio) (estinti); antica famiglia ravellese, secondo alcuni autori era addirittura un ramo disceso dai Dauferidi Principi di Salerno (IX-X sec.); fecero parte del patriziato locale e poi della nobiltà regia con Giustizieri di province e capitani regi, ma possedettero anche varie baronie, come Castelpetroso; un ramo della famiglia si ramificò anche in Napoli, dove furono patrizi del Sedile di Nido ed un altro in Salerno, aggregati al Sedile del Campo; dopo lo scioglimento dei sedili nobili (1800) i membri del ramo ravellese furono ascritti nel Libro d'Oro di Ravello

10.  d’Avalos d’Aquino d’Aragona (fiorenti)

11.  Avezzano (di Tricarico) (estinti)

12.  d’Azzìa (estinti)

13.  Baldassino (estinti)

14.  Barberini (di Sciarra) (estinti)

15.  Beccaria (di Pavia) (estinti)

16.  Beccadelli di Bologna (estinti)

17.  Berlingieri (estinti)

18.  di Bologna (Beccadelli di Bologna) (estinti)

19.  Bonito, ramo dell’omonima ed antichissima famiglia patrizia di Scala, attestata fin dal XI sec. (estinti)

20.  Brancaccio (del Gigliolo, del Vescovo, Imbriachi) (estinti)

21.  Cantelmo (estinti)

22.  Capano (estinti)

23.  Capece (ramo della stessa famiglia di Capuana)

24.  Capuana(o) (estinti); probabilmente ramo collaterale degli omonimi del seggio di Capuana e ramo dei patrizi del seggio di Portanova;

25.  di Capua (già d’Episcopo, originari di Capua) (estinti)

26.  Cardona (di Colisano e Reggio) (estinti)

27.  Caracciolo Bianchi; (estinti)

28.  Caracciolo Carafa della Spina (ramo dell’omonima casata, sorto nel XIII sec., ma che nel XIV sec. si differenziò con la distinzione “della Spina”) (fiorenti)

29.  Caracciolo Carafa della Stadera (vediari rami) (fiorenti)

30.  de Cardines (estinti)

31.  Cavaniglia (estinti)

32.  Celano (estinti)

33.  Centelles (estinti)

34.  Clignetta (de Cligny) (estinti)

35.  Diaz Carlone (Diascarlona) (estinti)

36.  Dentice “delle Stelle” (dallo stemma con un mezzo leone con tre stelle sotto); ramo dell’omonima ed antica famiglia patrizia amalfitana che passò in Napoli in età angioina ed ivi entrò nel patriziato locale, ottenendo cariche regie e feudi: il ramo D. del Pesce (dallo stemma con il pesce dentice) fu ascritto nel Seggio di Capuana (fiorenti)

37.  del Doce (forse ramo dei Capece) (estinti)

38.  Doria (di Melfi) (estinti)

39.  Feltrino (estinti)

40.  Ferramosca (Fieramosca di Ottaviano, prob. Guido fratello di Ettore)

41.  Filangieri (del ramo di Candida) (estinti); antichissima famiglia feudale di origine normanna (XI sec.), collaterali dei Sanseverino, furono Signori di Corteimpiano e vari feudi, Signori di Candida (1269).

42.  Filomarino “delle Onde” (estinti)

43.  Fontanola (estinti)

44.  Frezza (estinti)

45.  Gaetani dell’Aquila d’Aragona (fiorenti)

46.  Galerana (estinti)

47.  Gallarati Scotti (estinti)

48.  Galluccio (estinti)

49.  Gatta (della) (estinti)

50.  Gesualdo (estinti)

51.  Giron dei Duchi d’Osuna (estinti)

52.  Gonzaga (estinti)

53.  Grisone, antica famiglia patrizia ravellese, ramo della casata dei Rufolo; il 1° novembre 1419 ebbero dalla regina Giovanna II l'esonero parziale di tasse in Ravello in quanto patrizi, con altre famiglie locali; il loro palazzo di famiglia che avevano in Ravello fu venduto da Teresa (1736), ultima del suo ramo, che si era trasferito a Napoli ed ascritto al seggio di Nido; l'altro ramo ravellese, dopo lo scioglimento dei sedili nobili (1800), fu ascritto nel Libro d'Oro di Ravello; (estinti)

54.  de Guevara (estinti)

55.  Guindazzi (ramo della stessa famiglia di Capuana)

56.  Imbriachi (estinti)

57.  dello Iodice (estinti)

58.  de Luna 

59.  Malaspina (estinti)

60.  Malatesta (estinti)

61.  Mastrogiudice (estinti)

62.  Mar(r)amaldo (estinti)

63.  Milano Franco d’Aragona (fiorenti)

64.  Monforte (di Campobasso) (estinti)

65.  Monsolino (estinti)

66.  Monsori (estinti)

67.  Montalto (fiorenti)

68.  Montealegre (estinti)

69.  Montalbi (estinti)

70.  Orsini dei Duchi di Gravina (fiorenti)

71.  Pandone (di Venafro) (estinti)

72.  Papirio (estinti)

73.  Piccolomini (estinti)

74.  Pignatelli (fiorenti)

75.  Pilvillo (estinti)

76.  Polenta (da Ravenna) (estinti)

77.  Ricci (o Riccio) (titolo estinto) (estinti i rami patrizi il ramo De Ritiis fu riconosciuto solo Nobile ed è fiorente)

78.  Rumbo (estinti)

79.  Saluzzo (estinti)

80.  Sanframondo (estinti)

81.  di Sangro (fiorenti)

82.  Sanseverino (estinti)

83.  Saracini (o Saraceno) (estinti)

84.  Sersale (fiorenti)

85.  Solpizio (o Sulpucio) (estinti)

86.  Spina (estinti)

87.  Spinelli (fiorenti)(estinti rami di Cariati, Laurino, Seminara, San Giorgio, Tarsia)

88.  della Tolfa (estinti)

89.  Tomacelli (estinti)

90.  Toraldo (estinti)

91.  Villamarina (di Capaccio) (estinti)

92.  Vulcano (o Bulcano) (estinti);

 

C)    SEGGIO DI MONTAGNA (stemma: cinque monti di verde in campo d’argento):

 

1.      Albissa (estinti)

2.      Aleo (estinti)

3.      Alneto (estinti)

4.      Althann (con residenza in Germania)

5.      Alvarez Toledo (dei Marchesi di Villafranca) (fiorenti)

6.      Anco (estinti)

7.      Aneccio (estinti)

8.      Arcamone (estinti)

9.      Archinto (estinti)

10.  d’Arco (estinti), antica famiglia patrizia amalfitana, che in epoca angioina si trasferì a Napoli, dove fu ascritta al patriziato locale nei sedili di Portanova e Montagna, entrando nella corte reale ed imparentandosi con nobili napoletani, come i Caputo.

11.  Arimini (estinti)

12.  Baiano (estinti)

13.  Balestrieri (estinti)

14.  Barbato (estinti)

15.  Boccatorto(a) (estinti)

16.  Bonifaci(zi) (estinti)

17.  Boffa detti “Stendardo” (estinti)

18.  Brisaca (estinti)

19.  Bruto (estinti)

20.  Buteo (estinti)

21.  Calanda(i) (estinti)

22.  Cannuto (estinti)

23.  Caperuso (estinti)

24.  di Capua dei Conti di Altavilla (estinti);

25.  Caputo (estinti)

26.  Carmignano(i) (estinti)

27.  Chianula (estinti)

28.  Cicalesi (estinti)

29.  Cicinelli (estinti)

30.  Cicina(i) (estinti)

31.  Cimbro(i) (estinti)

32.  Cochiola (estinti)

33.  Colombo (estinti)

34.  Conza (estinti)

35.  Coppola, antica famiglia patrizia ravellese; all'epoca di Carlo I d'Angiò passarono anche in Napoli, ascritti ai Sedili di Portanova e Montagna, arricchendosi poi con operazioni finanziarie per re Roberto ed entrando in stretti rapporti anche con i Bardi ed i Peruzzi, emergendo fra le maggiori famiglie di origine ravellese; fecero quindi parte della nobiltà del Regno ed ottenenro molti feudi; un ramo da essi disceso fu reintegrato nei citati sedili napoletani il 22-12-1577; dopo lo scioglimento dei sedili nobili (1800) i membri del ramo napoletano dei Duchi di Canzano furono ascritti al Libro d'Oro del patriziato napoletano nel Sedile di Montagna, mentre i membri del ramo ravellese furono ascritti nel Libro d'Oro di Ravello (fiorenti)

36.  Corvisieri (estinti)

37.  di Costanzo(i) (estinti)

38.  Cotogno (estinti)

39.  Crisso (estinti)

40.  Cupidino (estinti)

41.  Daun (estinti)

42.  de Majo (di San Pietro) (e De Majo Durazzo) (estinti)

43.  Fagilla (estinti)

44.  Faiello (estinti)

45.  Falce (estinti)

46.  Ferrara(o) (estinti)

47.  Francone(i) (estinti)

48.  Giontola (estinti)

49.  Grassi (estinti)

50.  Guibeligni (estinti)

51.  Hercules (estinti)

52.  Iagante (estinti)

53.  Ianara (De Gennaro) (estinti)

54.  Iapanto (estinti)

55.  Impero (estinti)

56.  Iulo (estinti)

57.  Lanzalonga (estinti)

58.  Maiorini (o Maiorana) (estinti)

59.  Mannocci (estinti)

60.  Mardones (estinti)

61.  Mazza (estinti)

62.  Melazi (estinti)

63.  Memmoli (estinti)

64.  Mendalino (estinti)

65.  Miraballi (o Miroballo) (estinti)

66.  Moccia (estinti)

67.  Monda (estinti)

68.  Moscone (estinti)

69.  Mugillano (estinti)

70.  Mummi (estinti)

71.  Muscettola, antichissima famiglia patrizia di Ravello, documentata fin dai sec. X-XI, dove fondarono con altre famiglie ravellesi la Chiesa di san Giovanni del Toro (1018); un ramo della famiglia si trasferì anche a Napoli, dove furono iscritti nel Sedile di Montagna; furono anche nobili feudatari, acquistando il dominio su oltre venti feudi, tra cui Leporano (con il titolo di Principe dal 1624), Melito e Spezzano (con il titolo di Duca) e Picerno (con il titolo di Conte); il 1° novembre 1419 ebbero dalla regina Giovanna II l'esonero parziale di tasse in Ravello in quanto patrizi, con altre famiglie locali; dopo lo scioglimento dei sedili nobili (1800) il ramo napoletano dei Principi di Leporano fu iscritto nel Libro d'Oro di Napoli, mentre i membri del ramo ravellese furono ascritti nel Libro d'Oro di Ravello;

72.  Muschetti (estinti)

73.  Oliva Grimaldi (ascritti con il solo nome di famiglia: 15/11/1693) (estinti)

74.  Origlia (estinti)

75.  Orimina (estinti)

76.  Pacheco (estinti)

77.  Paladino (estinti)

78.  Pappansogna (estinti)

79.  Pigna (estinti)

80.  Pizzo (estinti)

81.  Pizzofalcone (estinti)

82.  Pizzuto (estinti)

83.  Pignone del Carretto (estinti)

84.  Poderico (estinti)

85.  Pozella (estinti)

86.  Quarracino (estinti)

87.  Raimo (estinti)

88.  Ravaschieri di Satriano (estinti)

89.  Retrosa (estinti)

90.  Ribera (o De Rivera) (estinti)

91.  Rocco (la linea patrizia napoletana è estinta, sussiste la linea principesca Rocco di Torrepadula)

92.  Rossi del Leone (estinti)

93.  Rossi del Barbazzale (estinti)

94.  Sanfelice (estinti rami di Acquavella, di Laurino) (fiorenti)

95.  Sanchez de Luna d’Aragona (estinti)

96.  Sarno (estinti)

97.  Scannacardillo (estinti)

98.  Scorciato (estinti)

99.  Scrignara(i) (estinti); antica famiglia feudale di Nola (attestata fin dal sec. XIII), passata poi in Napoli;

100.                     Sforza (estinti)

101.                     Sicola (estinti)

102.                     Simia (estinti)

103.                     Sorgente (estinti)

104.                     Soto (estinti)

105.                     Spicciolacascio (estinti)

106.                     Stella (estinti)

107.                     Stendardo (d’Estendart) (estinti)

108.                     Tocco (estinti)

109.                     Tora (estinti)

110.                     Toro (de) (estinti)

111.                     Tosi (estinti)

112.                     Transo (di)

113.                     Trofeo (estinti)

114.                     Verticillo (estinti)

115.                     Villani

 

D)    SEGGIO DI PORTO (stemma: un uomo selvaggio ricoperto di velli d’oro in campo nero, con un pugnale nudo in mano):

 

1.      Afflitto (d’) di Trivento (ramo dell’omonimo casato); (estinti)

2.      Aguilar de Cordova (estinti)

3.      Ayerbo d’Aragona (Principi di Cassano) (estinti)

4.      Ajossa (estinti)

5.      Albino (estinti)

6.      d’Alessandro (estinti)

7.      Alopo (Piscopo Alopo) (estinti)

8.      Alessandro (estinti)

9.      Ambusto (estinti)

10.  d’Angelo (estinti)

11.  Aragona (estinti)

12.  Arcamone (estinti)

13.  Atratino (estinti)

14.  Aventino (estinti)

15.  Benavides (estinti)

16.  Borghese (dei Principi di Sulmona) (fiorenti)

17.  Bragamonte (estinti)

18.  Cacciaconte (estinti)

19.  Camerino (estinti)

20.  Campeggi (estinti)

21.  Capanico (estinti)

22.  Capella (estinti)

23.  Cardona (de) (estinti)

24.  Castagnola (estinti)

25.  Cicorino (estinti)

26.  Cioffi (estinti)

27.  Colonna (di Paliano, originari di Roma) (fiorenti)

28.  Correale (estinti) antica famiglia patrizia amalfitana, passò in Napoli in età angioina ed ivi entrò nel patriziato locale, nel Seggio di Porto, ottenendo importanti cariche regie e fu imparentata con i Bozzuto, Capece, Carafa, Mormile, Scrignaro, Sersale, ecc.;

29.  Crasso (estinti)

30.  Di Gaeta (estinti i rami di Montepagano, San Nicola) (fiorenti)

31.  Doria d’Angri (estinti)

32.  Druso (estinti)

33.  de Dura (estinti); fra le sei antichissime famiglie patrizie del seggio, dette di “Acquaria”;

34.  d’Evoli (d’Eboli) (estinti)

35.  Ferrillo (estinti)

36.  Firrao; (estinti)

37.  Fregoso (estinti)

38.  Fuso (estinti)

39.  di Gaeta (estinti i rami di Montepagano, San Nicola)

40.  Gennaro (de) (estinti) e Janari (estinti); fra le sei antichissime famiglie patrizie del seggio, dette di “Acquaria”;

41.  Gentile (estinti)

42.  Genuzio (estinti)

43.  Griffo (estinti)

44.  Grimaldi (originari dei G. di Genova, ascritti con il solo nome di famiglia)

45.  Guerra (estinti)

46.  Harrach (hanno residenza in Germania e Austria)

47.  Helna (estinti)

48.  Iacobazio (estinti)

49.  Iancoletto (estinti)

50.  Ianvilla (estinti)

51.  Inserra (estinti)

52.  Landriano(i) (estinti)

53.  Laurentiis (de) (estinti)

54.  Lazio (estinti)

55.  Loporta del Cardinale (estinti)

56.  Macedonio (estinti) ; fra le sei antichissime famiglie patrizie del seggio, dette “Acquarie”;

57.  Macedonio (di Majone) (estinti); fra le sei antichissime famiglie patrizie del seggio, dette “Acquarie”;

58.  Malabranca (estinti)

59.  Manatis (de) (estinti)

60.  Mandagoto (estinti)

61.  de Mari (estinti)

62.  Marinis (estinti)

63.  Mazzone (estinti)

64.  Mele (estinti)

65.  Mileto (di) (estinti)

66.  Nissiaco (di Dionisiacco o de Dionisio, ovvero i Denicy) (estinti)

67.  Novelletto (estinti)

68.  Origlia (estinti)

69.  Oringa (estinti)

70.  de Ossa (estinti)

71.  Pacheco (estinti)

72.  Pagano (estinti); ramo dell’antica famiglia originaria di Roccapiemonte e Nocera Inferiore;

73.  Palma Artois (estinti)

74.  Paparone (estinti)

75.  Pappacoda (estinti); fra le sei antichissime famiglie patrizie del seggio, dette di “Acquaria”;

76.  Perez Navarrete (estinti)

77.  Podietto (estinti)

78.  Riario Sforza (di Corleto) (fiorenti)

79.  Ruffo di Castelcicala (estinti)

80.  Perez Navarrete

81.  Scorna (estinti)

82.  Scrignara (i) (estinti); ramo dell’omonimo casato patrizio napoletano;

83.  Serra (originari di Genova)

84.  Severino (estinti)

85.  Spinola (estinti)

86.  Strambone (estinti); fra le sei antichissime famiglie patrizie del seggio, dette di “Acquaria”;

87.  Tuttavilla (estinti)

88.  Venato (estinti); fra le sei antichissime famiglie patrizie del seggio, dette di “Acquaria”;

89.  Viola (estinti)

 

E)     SEGGIO DI PORTANOVA (stemma: una porta d’oro in campo d’azzurro):

 

1.      Acebaio (de) (estinti)

2.      Acerra (d’) (estinti)

3.      Agnese (estinti)

4.      Alagona (estinti)

5.      Albani (Principi di Soriano); (estinti)

6.      Albertis (estinti)

7.      Albertini (fiorenti)

8.      Amala (estinti)

9.      d’Anna (estinti), antica famiglia patrizia originaria di Ravello.

10.  Annecchino (estinti)

11.  d’Aquino di Caramanico (fiorenti)

12.  Arbusto (estinti)

13.  Arcamone (estinti)

14.  d’Arco (estinti); antica famiglia patrizia amalfitana, che in epoca angioina si trasferì a Napoli, dove fu ascritta al patriziato locale nei sedili di Portanova e Montagna, entrando nella corte reale ed imparentandosi con nobili napoletani, come i Caputo

15.  Aponte (estinti)

16.  Aufiero (o Offiero); ramo dell’omonimo casato;

17.  Atellano (estinti)

18.  Basso (estinti)

19.  Blanco (estinti)

20.  Bolgarelli (estinti)

21.  Bonifacio(zio) (estinti)

22.  Brissio (estinti)

23.  Bruno (estinti)

24.  Bulgarelli (estinti)

25.  Cafatino(i) (estinti)

26.  Camerino (estinti)

27.  Cantelana (estinti)

28.  Cantelmo (estinti)

29.  Capasso (fiorenti)

30.  Capasso Torre (estinti)

31.  Capella (estinti)

32.  Capuano(a) (estinti); probabilmente ramo collaterale degli omonimi del seggio di Capuana e ramo dei patrizi del seggio di Nido;

33.  Caputo (estinti)

34.  del Cardinale (estinti)

35.  Carignani (dal 30-7-1788) (fiorenti)

36.  Casamatta (estinti)

37.  Castagnola (estinti)

38.  Castellino (estinti)

39.  Cavalcanti (di Verbicaro) (fiorenti)

40.  Cerva (estinti)

41.  Cicada (estinti)

42.  Cicaro(i) (estinti)

43.  Cito Filomarino) (fiorenti)

44.  Collalto (estinti)

45.  Collemedio (estinti)

46.  Comitibus (de) (estinti)

47.  Coppola (Conti di Sarno e Principi di Gallicchio); altro ramo dell’omonima ed antica famiglia patrizia ravellese.

48.  Costanzi(o) (di) (estinti)

49.  Diano (estinti)

50.  Edina (estinti)

51.  Farafalla (estinti)

52.  Farinola (estinti)

53.  Flandrino (estinti)

54.  Ficerio (estinti)

55.  Fogliano (estinti)

56.  Fraepane (Frangipane o Fellapane) (estinti)

57.  Franco (estinti)

58.  Gambe(i)tella (estinti)

59.  Gargano (estinti)

60.  Gattola (estinti)

61.  Gentile (estinti)

62.  Gonzaga (estinti)

63.  Gorvo (estinti)

64.  Griffino (estinti)

65.  Grimaldi (Marchesi di Pietra, originari dei G. di Genova, estinti)

66.  de Liguori (fiorenti)

67.  Lottieri (estinti)

68.  Manfrone (estinti)

69.  Marolio (di Loreto) (estinti)

70.  Massovia (estinti)

71.  Marulli (fiorenti)

72.  Mastaro (estinti)

73.  Mastrilli (di Marigliano) (estinti)

74.  Miraballo (o Miroballo) (estinti)

75.  Miscino (estinti)

76.  Moccia (estinti)

77.  Moles (estinti)

78.  Monforte (estinti)

79.  Monticello(i) (estinti)

80.  Monturco (estinti)

81.  Mormile (estinti)

82.  Nardino (estinti)

83.  Novelletto (estinti)

84.  Olzina (estinti)

85.  Omnibono (estinti)

86.  Oringa (estinti)

87.  Orlando (estinti)

88.  Perlos(as)

89.  Petra (fiorenti)

90.  Pignone (estinti); ramo dell’omonimo casato patrizio napoletano;

91.  Pico (della Mirandola) (estinti)

92.  Pitavio (di Crotone) (estinti)

93.  Ponte (del) (estinti)

94.  Pozzelli (estinti)

95.  Pulzina (di Mirabella) (estinti)

96.  Ravignano (estinti)

97.  Ronchella (o Ranchella) (estinti)

98.  Sambiase (di Campana)

99.  Sannazzaro (estinti)

100.    Sassone (estinti)

101.   Scannasorice (estinti)

102.     Serignano (estinti)

103.      Serra (linea di Cassano e Gerace) (fiorenti)

104.       Sforza (estinti)

105.        Siscar (o Siscale) d’Aiello (estinti)

106.         Sitica (Altemps) (estinti)

107.          Stagnasangue (estinti)

108.           Tora (estinti)

109.           Toso (estinti)

110.            Turtello (estinti)

111.            Valignani (estinti)

112.            Vallone (estinti)

 

FAMIGLIE AGGREGATE PER REINTEGRA O ASCRITTE AL LIBRO D’ORO CON REGI DISPACCI DOPO L’ABOLIZIONE DEI SEGGI

 

1.   Sersale (ascritta al Seggio di Nido con Regio Rescritto 5-8-1801)

2.      Acton (ascritta con Regio Dispaccio del 6-1-1802)

3.      Monteforte di Laurito (ascritta con Regio Dispaccio del 15-2-1802)

4.      Cattaneo della Volta di Montescaglioso (dal 23-1-1803) (estinti)

5.      Caravita (ascritta con Regio Dispaccio del 31-10-1804)

6.      Monticelli olim della Valle di Ventignano (ascritta con Regio Dispaccio del 31-10-1804) (estinti)

7.      del Pezzo di Santo Pio (ascritta con Regio Rescritto 23-2-1842) (estinti)

8.      Capece Galeota (dell’abolito Seggio di Capuano, ascritta con Regio Decreto del 25-2-1846)

9.      Lottieri d’Aquino (ascritta a Porta Nova con Regio Rescritto 2-6-1846)

10.   Sersale (linea marchionale, altro ramo) (dell’abolito Seggio di Nido, ascritta con Regio Decreto del 5-8-1846)

11.      Lottieri d’Aquino (di Pietrastornina, altro ramo) (ascritta a Porta Nova per Sovrana Delibera del 28-11-1850)

12.  Villani (ascritta a Montagna con Regio Rescritto 5-7-1850);

13.  Villani (ramo di Carlo) (dell’abolito Seggio di Montagna, ascritta con Regio Decreto del 24-3-1851)

14.  Blanco (dell’abolito Seggio di Portanova, ascritti con Regio Dispaccio del 25-5-1858) (estinti)

15.  Gattola (dell’abolito Seggio di Portanova, ascritti con Regio Decreto del 18-6-1865) (estinti)

16.  Rossi del Barbazzale (dell’abolito Seggio di Montagna, ascritta con Regio Decreto del 284-1881) (estinti)

 

FAMIGLIE NOBILI IN NAPOLI

(ovvero fuori Piazza o Seggio)

 

1.      d’Aquino (antichissima famiglia feudale di origine longobarda, attestata fin dal sec. IX, forse discesi dai Principi di Capua, furono poi detti Sommacola e presero poi il cognome dal loro feudo) - successivamente ammessi ai seggio nel 1664

2.      d’Arena o Conclubet (estinti)

3.      Belprato

4.      Beltrano

5.      Castrocucco d’Alvernia

6.      Doria (originari di Genova) (estinti)

7.      Filangieri (estinti)

8.      Gambacorta (estinti)

9.      Gargano

10.  Gattinari Lignani (estinti)

11.  Grimaldi (vediarie linee, originarie dei G. di Genova, e di casati aggregati al loro Albergo);

12.  Marchese (estinti)

13.  Marieri (estinti)

14.  Mastrogiudice (estinti)

15.  Messanelli

16.  de’ Medici (successivamente ammessi ai seggi nel 1686)

17.  Mendoza (estinti)

18.  delli Monti (estinti nei Sanfelice delli Monti)

19.  della Noja (estinti)

20.  Palagani (estinti)

21.  Pinelli (originari di Genova) (estinti)

22.  Rossi di Parma (estinti)

23.  Russo (estinti)

24.  Siscara (estinti)

25.  Suardo (estinti)

26.  Scaglione (estinti)

27.  della Ratta (estinti)

28.  Ruota

29.  Toraldo (estinta la linea patrizia napoletana)

30.  Torelli

31.  del Tufo

32.  Valva

 

FAMIGLIE NOBILI FUORI PIAZZA AGGREGATE AL MONTE MANSO IN NAPOLI

 

comprendente le famiglie ammesse a godere i vantaggi che largiva loro il Real Monte di Manso fondato nel 1608 da Giovan Battista Manso, Marchese di Villa e patrizio amalfitano

 

1.  Afan de Rivera

2.  Brancia

3.  Caravita

4.  Castiglion Morelli

5.  Castromediano di Limburg

6.  Ceva Grimaldi

7.  Cigala

8.  Como

9.  D'Andrea

10.  Del Pezzo

11.  Del Tufo

12.  De Vera d'Aragona

13.  Folgori

14.  Gallerano

15.  Marulli

16.  Mastelloni

17.  Messanelli

18.  Pescara di Diano

19.  Porcinari

20.  Regina

21.  Vargas Macciucca

22.  Vespoli

 

Fonti: - Ammirato (1580 e 1651,) Mazzella 1601 De Lellis 1671 Ricca 1859 Litta, Famiglie celebri Bonazzi di Sannicandro 1902 e 1913 de' Divitiis, Dizionario dei Predicati, 193 ed ediz. agg., 1965 Spreti 1936 Pellicano Castagna 1978 e 1983 Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano Archivio di Stato di Napoli Libro d’Oro della Nobiltà Italiana

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

  • Comitato Scientifico Scientifico Editoriale del
  • Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea
  • (Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

  • info@genmarenostrum.com