SAVOIA

 

 

 

 

L’origine dei Savoia è sconosciuta. Secondo i cronisti medioevali (Jean d’Ormeville, XV secolo) la dinastia era discendente dall’Imperatore Ottone II, tramite un suo fantomatico nipote Beroldo. Successivamente gli storici Botero, Monod e Guicheron (XVII secolo) preferirono l’ascendenza sassone, considerando padre del primo Conte sabaudo un Beroldo, discendente da Witichindo Re dei Sassoni. Sia nel primo e sia nel secondo caso il presunto conte Beroldo è frutto della fantasia degli autori. Con l’avvento della politica italiana della dinastia fu cambiata anche l’ascendenza, che da tedesca diventò nazionale. Napione (XVIII secolo) e Cibrario (XIX secolo) credono Umberto I di Savoia nipote di Berengario II Re d’Italia e lo indicano come figlio del Conte Palatino di Borgogna Ottone Guglielmo. Quest’ultima ipotesi fu accettata fino agli inizi del secolo XX. Se non discendenti diretti di Berengario II erano almeno considerati aggregati, in qualche maniera, alla stirpe anscarica. Agli inizi del XX secolo lo storico de Manteyer propose l’ipotesi carolingia: Umberto I come figlio di un fantomatico Umberto I (vediivente nel 978) e discendente in linea femminile da Tiberga di Provenza, a sua volta figlia di Berta di Lotaringia (figlia del Re Lotario II) e di Tibaldo Conte di Provenza. Il collegamento carolingio ebbe, con alcune sfumature e distinzioni, ampia fortuna e fu appoggiato da studiosi come Baudi di Vesme, Gabotto e Previté Orton. Alla luce di nuove ricerche, la tesi del de Manteyer è stata scartata, in specie dopo gli studi del Cognasso e della Regina Maria José d’Italia, che tendono a ridimensionare l’importanza dei primi personaggi noti. Un’altra ipotesi, riportata nella Gran Larousse (anni ‘60), riteneva Umberto I di Savoia figlio di un Amedeo Conte di Bugey, vivente nel 976, figlio a sua volta del Conte Oddone di Bugey e Moriana.

 

Nota: Aimone I, Amedeo IV,  Amedeo V, Amedeo VI, Filiberto I, Filippo I, Filippo II e Umberto III erano stati sepolti ad Altacomba, ma oggi sussistono le sole pietre tombali. Quando l’abbazia fu occupata dai giacobini, le loro tombe furono forzate e i resti distrutti.

 

 

Umberto I detto “Biancomanno o Bianca Mano” (ma il soprannome appare solo dal XVIII secolo e mai nei pochi documenti coevi) (* 972/975 ? + Hermillon 1-7-1048, sepolto in San Giovanni di Moriana), Cavaliere borgognone, forse in relazione alla regina Ermengarda d’Arles o ai Conti di Ginevra; appare in un documento del 1003 come Conte al servizio della corte; Conte di Aosta nel 1032, successivamente passa la servizio dell’Imperatore Corrado II, che lo crea Conte di Moriana (la data oscilla tra il 1034 e il 1037); nei documenti degli ultimi anni era indicato come Conte di Savoia, Moriana, Noyon, Salmorene e Belley, che comprendevano i castelli e terre di Montmélian, Chambéry, Aix-les-Bains, Moutiers, Saint-Martin, Termignon, Saint-Jean, Beaufort, Aosta, Châtillon, Virieu, Belley, Tignes e Saint-Jean e la Valromey. Sposa Ausilia (chiamata anche Ansana o Ancilla – la sua esistenza è dubbia; fu indicata come figlia di un ipotetico Manasse Signore del Vallese o di un Arnold von Schannis Conte di Zurigo).

 

 

A1. Amedeo I detto “Coda” (+ post 18-12-1051), Conte di Savoia, Conte di Aosta, Conte della Moriana, Conte di

 Noyon, Salmorene e Belley.

       = Adila (Adalgisa, Odila)

 

       B1. Umberto (+ infante ante 1051).

       B2. Aimone (+ ante 1060), Vescovo di Belley.

 

A2. Burcardo (+ 1068/1069), Arcivescovo di Lione e Prevosto di San Maurizio d’Agauno.

A3. Aimone (+ 13-7-1054 o 1055), Vescovo di Sion e Prevosto di San Maurizio d’Agauno.

A4. Oddone I (* 1020 ? + 19-2-1059/1-3-1060, sepolto a Torino nella Cattedrale di San Giovanni), Conte di Savoia,

 Conte di Aosta, Conte della Moriana e Conte del Chablais dal 1051, Marchese di Susa, Marchese in Italia, Conte

 e Signore di Torino, Auriate, Bredulo, Asti, Alba, Albenga e Ventimiglia per eredità della moglie dal 1046 ca.

       = 1046 ca. Adelaide Contessa di Torino e Signora delle contee di Auriate, Bredulo, Asti, Alba, Albenga e 

          Ventimiglia, figlia ed erede del Conte Olderico Manfredi I Marchese di Susa e di Berta dei Marchesi d’Este

          (* 1020 ? + Canischio 19/27-12-1091, sepolta a Torino nella Cattedrale di San Giovanni), già vedova di

 Ermanno III Duca di Svevia e di Enrico I Marchese del Monferrato; poi tutrice dei figli e dei nipoti.

 

       B1. Pietro I (* 1048/1049 + 9-8-1078), Conte di Savoia, Conte di Aosta, Conte della Moriana e Conte del

  Chablais, Marchese di Susa, Marchese in Italia, Conte e Signore di Torino, Auriate, Bredulo, Asti, Alba,

  Albenga e Ventimiglia associato alla madre dal 1059.

              = 1064 ca. Agnese, figlia di Guglielmo VII Duca d’Aquitania e di Ermengarda di Longwy dei Duchi di

                 Lorena (+ post 13-6-1089), forse già vedova di Ramiro I Re d’Aragona.

 

              C1. Agnese (+ post 1110), pretese alla successione alla morte del padre, Contessa e Signora di Torino e Alba

                     ca. 1080/1091; si fece monaca dopo il 1091.

                     = Torino V-1080 Federico I di Montbéliard Conte di Lützelburg (+ 29-6-1092).

 

       B2. Amedeo II (* 1050 ca. + 26-1-1080, sepolto in San Giovanni di Moriana), Conte di Savoia, Conte di Aosta,

  Conte della Moriana, Conte del Chablais, Marchese di Susa, Marchese in Italia, Conte e Signore di Torino,

  Auriate, Bredulo, Asti, Alba, Albenga e Ventimiglia associato al fratello Pietro e alla madre.

              = Giovanna, figlia di Geroldo I Conte di Ginevra e di Gisella

 

              C1. Adelaide (+ 1090)

                     = Manasse Signore di Coligny (+ post 1086).

              C2. Umberto II “il Rinforzato” (* 1072 ca. + Moutiers 14-10-1103, sepolto ivi), Conte di Savoia, Conte di

Aosta, Conte di Moriana e Conte del Chablais, Marchese di Susa e Marchese in Italia dal 1080 e sotto

tutela della nonna Adelaide; alla morte di questa perse quasi tutti i feudi piemontesi: Torino e Alba

divennero comuni indipendenti verso il 1091, mentre nel 1098 perse San Dalmazio, Brusaporcello, Boves,

Sommariva del Bosco, Romanisio e Quattordio.

                     = 1090 ca. Gisella, figlia di Guglielmo I Conte Palatino di Borgogna e di Stefania (+ post 1133).

 

                      D1. Adelaide (* 1092 ca. + abbazia di Montmartre, Parigi 18-11-1154, sepolta ivi in Saint-Pierre)

a)      = Parigi 25/30-3-1115 Luigi VI Re di Francia (* autunno 1081 + Béthizy 1-8-1137, sepolto a

         Saint-Denis)

b)      = 1141 Matteo I Conte di Montmorency (+ post 1-8-1160), separati poco dopo.

                      D2. Amedeo III (* 1094 ca. + Nicosia 30-8-1148, sepolto ivi nell’abbazia della Santa Croce), Conte di

                             Savoia, Conte di Aosta, Conte di Moriana, Conte del Chablais, Marchese di Susa e Marchese in

 Italia dal 1103; partecipa alla III Crociata.

a)      = 1103 (?) Adelaide (?)

b)      = Matilde d’Albon, figlia di Guigues III Conte d’Albon e di Matilde (* 1116 ca. + post I-1145).

 

E1. (ex 2°) Alice

       = 1140 Umberto Signore di Beaujeu (+ 1174).

E2. (ex 2°) Matilde (* 1131 ca. + Coimbra 4-11-1158, sepolta ivi nella Chiesa della Croce)

      = I/VI-1146 Alfonso I Re del Portogallo (* Guimaraes 25-7-1110 + Coimbra 6-12-1185, sepolto

         ivi nella Chiesa della Croce).

E3. (ex 2°) Beato (con Bolla Pontificia del 1-9-1838) Umberto III (* Avigliana 4-8-1136 +

      Chambéry 4-3-1189, sepolto ad Altacomba), Conte di Savoia, Conte di Aosta, Conte di Moriana,

      Conte del Chablais, Marchese di Susa e Marchese in Italia dal 1148.

a)      = ante 3-1-1151 Faidiva, figlia di Alfonso Giordano I Conte di Tolosa e di Faidiva di Uzès

         (+ 1154);

b)      = 1157 Gertrude, figlia di Teodorico I Conte di Fiandra e di Sibilla dei Conti d’Angiò

         (+ 3-3- post 1186 come religiosa a Messines), ripudiata ante 1662;

c)      = 1164 Clemenza, figlia di Corrado I Duca di Zaehringen e di Clemenza dei Conti di Namur

         (+ 1176), già divorziata da Enrico XII Duca di Baviera;

d)     = 1177 Beatrice, figlia di Gerardo I Conte di Maçon e di Guya I de Salins Signora di Vadan

         (+ [ante 8-4-]1230).

 

                                  F1. (ex 3°) Alice o Agnese (* 1166 + 1174).

                                  F2. (ex 3°) Sofia (+ 3-12-1202)

                                        = Azzo VI d’Este Marchese d’Este e Signore di Ferrara (+ 18-11-1212) (vedi/see)

                                  F3. (ex 3°) Eleonora (+ 1204)

                                        = 1197 (?) Bonifacio I Marchese del Monferrato (+ cade combattendo i Bulgari in Tracia

  4-9-1207) (vedi/see)

                                  F4. (ex 4°) Tommaso I (* castello di Carbonara 20-5-1178 + Moncalieri 1-3-1233, sepolto a San

                                        Michele della Chiusa), Conte di Savoia, Conte della Moriana, Conte del Chablais, Marchese

 di Susa e Marchese in Italia (investito da Filippo Re dei Romani a Basilea il 1-6-1207 con

 Chieri, Testona e Meldun); Vicario Imperiale “totius Italiae” (cioè della cosidetta Lombardia  

 Occidentale, con le città di Torino e Moncalieri, i castelli di Collegno, del Canavese e di

 Lanzo) dal 1226; nel 1212 acquista Vigone, nel 1216 Barge e Carignano, nel 1221 Chillon

 con altri luoghi del Vaud, e Festerne nel 1224.

     = V-1195 Beatrice (o Margherita), figlia di Guglielmo I Conte di Ginevra e di Beatrice dei

        Baroni di Faucigny (+ 13-4-1236).

 

     G1. Amedeo IV (*castello di Montmélian 1197 ca. + ivi 13-7-1253, sepolto ad Altacomba),

Conte di Savoia, Conte di Moriana, Conte del Chablais, Marchese di Susa e Marchese in Italia dal 1233 (il 23-7-1234 divide con i fratelli), Vicario Imperiale “totius Italiae” dal

1241.

a)      = 1222 Margherita, figlia di Ugo III Duca di Borgogna e di Beatrice d’Albon dei

  Delfini di Vienne (* 1192 ca. + 1242);

b)      = (per procura: Orange 18-12-1244) Cecilia del Balzo, figlia di Barral Visconte di

         Marsiglia e di Sibylle d’Anduze (+ 21-5-1275) (vedi/see), reggente per il figlio 1253/1259.

 

H1. (ex 1°) Beatrice (+ 10-5 ante 1259), investita di Busca, Roncaglia, Fontanile,

Scarnafiggi e Barge.

a)      = 1233 Manfredo III Marchese di Saluzzo (+ 1244) (vedi/see)

b)      = (contratto 21-4-1247) XII-1248/I-1249 Manfredi I di Hohenstaufen Re di

Sicilia (* 1232 + cade nella battaglia di Benevento 26-2-1266) (vedi/see)

H2. (ex 1°) Margherita (+ post 1255), investita delle valli di Matthie, Collegno e

Pianezza.

       = 1235 Bonifacio II Marchese del Monferrato (vedi/see)

H3. (ex 2°) Bonifacio I (* Chambéry 1245 + Torino 7-6-1263, sepolto in San Michele

della Chiusa), Conte di Savoia, Moriana e del Chablais, Marchese di Susa e Marchese in Italia dal 1253 sotto tutela della madre.

H4. (ex 2°) Beatrice (+ 23-2-1292)

a)      = 21-10-1258 Pietro Conte di Châlon e Signore di Châteaubellin (+ 1272);

b)      = 1274 Emanuele Infante di Castiglia e Léon, Signore di Villena ed Escalona

         (* Carrion de los Condes 1234 + Penafiel 25-12-1283, sepolto nel convento di

         Santiago a Uclès).

H5. (ex 2°) Eleonora (+ post 1269)

       = 1269 Guiscard de Beaujeu

H6. (ex 2°) Costanza (+ post 1263/ante 14-1-1264).

 

     G2. Umberto (* 1198 + in Ungheria 1223), Signore di Chillon.

     G3. Tommaso II (* castello di Montmélian 1199 + Chambéry 1-2-1259, sepolto nella

            Cattedrale di Aosta), Prevosto della Cattedrale di Valence dal 1224, rinuncia nel 1233;

            Signore del Piemonte “ab Avilliana inferius” dal 23-7-1234, Luogotenente del fratello

            Amedeo IV in Piemonte il 13-4-1234; Conte di Fiandra e Hainaut 1237/1244; Principe

            di Capua senza investitura dal 1252 (feudo perduto); nel 1243 ebbe i diritti su Pinerolo

            da parte dell’Abate di Santa Maria di Pinerolo.

a)      = 2-4-1237 Giovanna I Contessa di Fiandra e Hainaut dal 1205, figlia ed erede del

         Conte Baldovino IX e di Maria dei Conti di Champagne (* Valenciennes 1200 +

Marquette 5-12-1244), già vedova di Ferdinando Infante del Portogallo;

b)      = 1245 Beatrice Fieschi, figlia di Tedisio Conte di Lavagna, Patrizio Genovese, e di

         Simona di Volta (+ 15-7-1283).

 

H1. (ex 2°) Tommaso (+ infante).

H2. (ex 2°) Tommaso III, per la sua discendenza vedi Parte II

H3. (ex 2°) Amedeo V detto “il Grande” (* Borghetto 4-9-1249 + Avignone

16-10-1323, sepolto ad Altacomba), Conte di Savoia, Conte di Moriana, Marchese

di Susa e Marchese in Italia dal 1285 (divide con il fratello e il nipote Filippo il

14-1-1285, sanzionato il 24-5-1286); Conte di Baugé e terre annesse maritali nomine;

 nel 1289 compra Revermont e Pont d’Ain; Principe Balì del Ducato di Aosta e

 Duca di Aosta dal 1302 (già nel 1295 gli Challant avevano rinunciato al titolo di

Visconte e alle loro pretese), Principe e Vicario Perpetuo del S.R.I. dal 11-6-1313.

a)      = 5-7-1272 Sibilla di Baugé, figlia ed erede di Guido Conte di Baugé, Signore

         di Pont-de-Vesle, Bourg e Mirabel, e di Beatrice dei marchesi di Monferrato

 (detta Delphine de Saint-Bonet) (* postuma 1255 + 28-2-1294);

b)      = IV-1297 Maria, figlia di Giovanni I Duca del Brabante e Limburg e di

         Margherita di Dampierre dei Conti di Fiandra (+ post 2-11-1338, sepolta a

         Bruxelles nella chiesa dei Francescani).

 

I1. (ex 1°) Bona (* 1275 ? + 1300), le prime nozze con il Delfino di Vienne non

     furono siglate benché alcune fonti affermino il contrario. Bona andò ad abitare

     presso il futuro marito in attesa di avere l’età per sposarsi (1280) ma questo morì

     improvvisamente nel 1282.

     = Ugo di Châlon Signore di Montbozon (+ 1324).

I2. (ex 1°) Eleonora (+ 1325)

a)      = (Dispensa Apostolica 7-1-1291) 12-1-1292 Guglielmo di Châlon Conte

         d’Auxerre e Tonnerre (* 1277 + assassinato, Mons-en-Pévèlle 9-8-1304);

b)      = 1305 Dreux IV de Mello Signore di Sainte-Hermine (+ post 1316);

c)      = post 1316 Giovanni I Conte di Forez (* 1275/1276 + 3-7-1334).

I3. (ex 1°) Giovanni (+ 1284).

I4. (ex 1°) Beatrice (+ ca. 1291).

I5. (ex 1°) Margherita (+ 6-8-1349)

     = 23-3-1296 Giovanni I Marchese del Monferrato (vedi/see)

I6. (ex 1°) Edoardo I detto “il Liberale”(* Baugé 8-2-1284 + nei pressi di Parigi

4-11-1329, sepolto ad Altacomba), Conte di Savoia, Conte di Moriana, Conte

del Chablais, Principe Balì del Ducato di Aosta e Duca di Aosta, Marchese di

Susa, Marchese in Italia, Principe e Vicario Perpetuo del S.R.I. dal 1323.

      = (contratto: Parigi 27-9-1307) castello di Montbard 18-10-1307 Bianca, figlia di

         Roberto II Duca di Borgogna e di Agnese Principessa di Francia (* 1288 ca. +

         Digione 28-7-1348, sepolta ivi nella chiesa dei Cordeliers).

 

      J1. Giovanna (+ castello di Vincennes 29-6-1344, sepolta ai Cordeliers di

           Digione), pretende alla successione.

           = Chartres 21-3-1329 Giovanni III Duca di Bretagna,Conte di Richemont e

              Visconte di Limoges (* Chantoceaux 8-3-1286 + Caen 30-4-1341, sepolto

              in Notre-Dame a Ploermel).

 

I7. (ex 1°) Agnese (+ 4-10-1322)

      = (contratto: 31-8-1297) Guglielmo III Conte di Ginevra (+ 25-11-1320).

I8. (ex 1°) Aimone I detto “il Pacifico” (* Bourg-en-Bresse 15-12-1291 + castello di

Montmélian 22-6-1343, sepolto ad Altacomba), Conte di Baugé e terre annesse per eredità materna; Canonico di Lione, Priore di Villemoutier, Canonico di Parigi dal 17-10-1295, Cappellano del Papa Bonifacio VIII dal 1298, Canonico di York, Gonfaloniere di Santa Romana Chiesa dal 1329; Conte di Savoia, Conte di Moriana, Conte del Chablais, Principe Balì del Ducato di Aosta e Duca

d’Aosta, Marchese di Susa, Marchese in Italia e Principe e Vicario Perpetuo del

S.R.I. dal 1323.

     = Casale Monferrato 1-5-1330 Iolanda Paleologa, figlia di Teodoro I Marchese

        del Monferrato e di Argentina Spinola (* Moncalvo VI-1318 + Chambéry

        24-12-1342, sepolta ad Altacomba) (vedi/see)

 

      J1. Amedeo VI detto “il Conte Verde” (* Chambéry 4-1-1334 + di peste, Santo

Stefano presso Castropignano 1-3-1383, sepolto ad Altacomba), Conte di Savoia, Conte di Moriana, Conte del Chablais, Principe Balì del Ducato di

Aosta e Duca di Aosta, Marchese di Susa, Marchese in Italia, Conte di

Baugé e Principe e Vicario Perpetuo del S.R.I. dal 1343; Barone del

Faucigny e Signore del Gex dal 5-5-1355, Marchese di Ivrea dal 1356,

Signore del Vaud e Conte di Romont dal 1359, nel 1379 ebbe la città di

Biella, nel 1381 conquista Cuneo; Vicario Imperiale per il Piemonte con

investitura del 1365, nel 1364 ottiene la superiorità feudale dalla Regina di

Sicilia sul feudo di Ventimiglia, Signore di Torino 1360/1363, tutore del

Principe d’Acaia 1368/1377. Fondò nel 1362 la Compagnia del Collare, poi

divenunto Ordine Supremo della SS. Annunziata.

            = (per procura) Parigi VIII-1355/ (di persona) Chambéry IX-1355 Bona di

               Borbone, figlia di Pietro I 2° Duca di Borbone, Conte di Clermont e di

               Isabella di Valois dei Conti di Valois, Principessa di Francia (* inizio 1341

+ castello di Macon 19-1-1402), tutrice del nipote Amedeo VIII.

 

           K1. Una figlia (* IX-1358 + infante).

           K2. Amedeo VII detto “il Conte Rosso” (* Chambéry 24-2-1360 + Ripaglia

                  1-11-1391, sepolto ad Altacomba), Conte di Savoia, Conte di Moriana,

 Conte del Chablais, Conte di Baugé, Conte di Romont, Principe e

 Vicario Perpetuo del S.R.I., Principe Balì del Ducato d’Aosta e Duca

 d’Aosta, Marchese di Ivrea, Marchese di Susa, Marchese in Italia,

 Barone del Faucigny, Barone del Vaud e Signore del Gex dal 1383,

 compra la contea di Nizza nel 1388.

                   = (contratto: Valence 7-5-1372) Parigi 18-1-1377 Bona di Berry, figlia

  di Giovanni Duca di Berry, Principe di Francia, e di Giovanna dei

  Conti d’Armagnac (+ castello di Carlat 30-12-1435).

 

                  L1. Amedeo VIII, per la sua discendenza vedi Parte III.

                  L2. Bona (* 11-10-1388 + castello di Stupinigi 4-3-1432, testamento:

                        19-10-1429)

                        = 24-7-1403 Ludovico di Savoia Principe d’Acaia (vedi/see)

                  L3. Giovanna (* postuma 16-7-1392 + I-1460)

                        = (contratto nuziale: castello di Leynì 24-3-1407, a titolo di

                           guarentigia portò i castelli di Fontanetto, Trino e Palazzolo)

                           26-4-1411 Gian Giacomo I Paleologo Marchese del Monferrato (vedi/see)

                  L4. (Naturale, da Francesca di Pietro Arnodi) Umberto (+ 15-10-1443),

                        Signore di Montagny e Corbières, Conte di Romont dal 1439,

                        Luogotenente Generale del Piemonte nel 1403, ambasciatore in

                        Borgogna nel 1409 e al Concilio di Costanza nel 1417.

                        = Marguerite de Saint-Thomas

                  L5. (Idem) Giovannetta

                         = 1405 Andrea “Clerevaux” Signore di Glérens

 

           K3. Ludovico (* 1362 + 1365).

           K4. (Naturale) Antonio (+ 1374).

           K5. (Naturale) Una figlia (vediivente nel 1363 e 1364).

           K6. (Naturale, da Antoinette Chalvet) Giovanna (vediivente 1383/1388),

monaca a Chambéry.

 

      J2. Bianca (* 1335 o 1336 + Pavia 31-12-1387)

            = Rivoli 10-9-1350 Galeazzo II Visconti Signore di Milano (vedi/see)

      J3. Giovanni (* battezzato a Voyron IX-1338 + VI-1339).

      J4. Caterina (* 1342 + poco dopo).

      J5. Ludovico (* Chambéry 24-12-1342 + poco dopo).

      J6. (Naturale) Umberto (+ 1374), il 12-12-1342 ebbe una pensione sopra i

           redditi di Macon, nel 1344 era Balì del Chablais e del Genevois, il 28-9-1352

           permutò  la signoria di Enclose con Molettes, il 7-5-1364 ebbe la terra di

           Arvillars, il 24-8-1364 ebbe il castello di Macches e i diritti su Avigliana.

a)      = 1341 Anduze d’Arvillars, figlia di Peronet Signore d’Arvillars

b)      = Margherita di Chevron-Villette Signora de l’Orme e Mollettes dall’8-8-

         1340, figlia ed erede di Umberto V Signore di Molettes e de l’Orme e

         di Ancélice de Pontuerre (+ post 9-8-1399).

 

            K1. (ex 1°) Umberto II (+ testamento: castello di Montmélian 4-6-1422),

                   Signore di Arvillars, Molettes, la Chiusa e de l’Orme; Governatore del

                   Faucigny nel 1398.

a)      = Marguerite de Mouxi, figlia di Jacques Signore di Mouxi e di

         Nicoletta de Cervens

b)      = Caterina, figlia di Adelpret II Signore della Valle di Clés e di

         Ludovica di Firmian (+ testamento: 16-9-1450).

 

L1. (ex 1°) Bona

 = 15-3-1405 Raoul (Rodolfo) de Chevron-Villette Signore di

     Bonvillard e Thénézol (+ ca. 1444).

L2. (ex 2°) Giovanni (+ post 1469/ante 1479), Signore d’Arvillars,

  Molettes, la Chiusa e de l’Orme.

      = Caterina de Chevron-Villette, figlia di Roberto Barone di Chevron

 e Signore di Villette, e di Louise de Salleneuve

 

      M1. Francesca (+ post 1479), Signora d’Arvillars, Molettes, la

              Chiusa e de l’Orme.

             = Francesco de Chevron-Villette Barone di Chevron, Signore di

                Bonvillard e Thénézol (+ ca. 1515).

 

L3. Caterina

      = 8-12-1422 Jean Alleman Signore di Revel e Uriage

 

            K2. (ex 1°) Antonio

            K3. (ex 1°) Caterina

a)      = 1358 Guillaume de Luyrieux e Prangin Signore di Luyrieux, Cule,

          Montveran e Prangin (+ 1375, testamento: 19-9-1375) 

b)      = 1380 Berlion de Rivoire Signore di Gerbais e Romagnon

            K4. (ex 2°) Amedeo (+ testamento: 8-5-1400), Signore di Mollettes.

            K5. (Naturale) Ugonetto

 

      J7. (Naturale) Oggero (+ VII-1372), investito di Bellecombe e Arie il 18-7-1360.

a)      = Giovanna, figlia di Giovanni de Meyra, Cancelliere del Conte di Savoia

b)      = Bernarda, figlia di Antelmo Signore di Cevins (+ post 1389), e già

         vedova di Aimery Signore di Montfaucon.

 

K1. Umberto (+ post 1411), Signore di Bellecombe e Arie, miles.

 

      J8. (Naturale) Amedeo (+ post 11-6-1343).

      J9. (Naturale) Giovanni (+ poco dopo 1349), Canonico di Ginevra dal

            22-9-1339, Cantore di Ginevra dall’8-1-1340, Canonico di Losanna dal

            18-7-1342.

      J10. (Naturale) Maria

             = (fidanzata nel 1335) Andrea Boncristiani da Pisa, pittore della corte

                sabauda

      J11. (Naturale) Una figlia

             = Ugo de Faucigny Signore di Lucinge (+ 11-6-1418/6-8-1419).

      J12. (Naturale) Donata, monaca a Bons.

 

I9. (ex 2°) Maria (* 1298 + Evian ante 7-5-1334)

       = 9-9-1309 Ugo de La Tour du Pin Barone del Faucigny (+ 1329).

I10. (ex 2°) Caterina (+ Rheinfelden 30-9-1326, sepolta a Koenigsfelden)

        = Basilea 26-5-1315 Leopoldo I d’Asburgo Duca d’Austria (* 4-8-1290 +

           Strasburgo 28-2-1326, sepolto a Koenigsfelden).

I11. (ex 2°) Giovanna (* 1306 + Salonicco 1359/1360), divenne ortodossa con il

  nome di Anna.

        = Costantinopoli X-1326 Andronico III Paleologo Basileus e Autokrator dei

           Romani (* 1296 + 25-6-1341).

I12. (ex 2°) Beatrice (* 1310 ca. + 20-12-1331)

        = Vittau 8-6-1328 Enrico I Duca di Carinzia e Re di Boemia (+ 2-4-1335).

I13. Un figlio naturale sepolto a San Pantaleone, in Bitinia.

 

H4. (ex 2°) Ludovico I (* 1250 + Napoli [post 10-1] 1302), divide con il fratello il

14-1-1285 (sanzionato il 24-5-1286) e diviene Signore del Vaud con le avvocazie sui

       vescovati di Verdun e Losanna e le terre di Bugey e Valromey; nel 1291 ebbe il

       castello di Oigny e divenne vassallo del Duca di Borgogna.

a)      = Adelina, figlia di Matteo II Duca di Lorena e di Caterina dei Conti di

         Limburg (+ ca. 1278);

b)      = 1278 Giovanna di Montfort, figlia di Filippo Signore di Castres e de la

         Ferté-Alais e di Jeanne de Lévis (+ 1293/1300), già vedova di Guido VI

         Conte di Forez;

c)      = 1-5-1301 Isabella d’Alneto (d’Aulnay) (+ 30-10-1341), vedova di Baldone

         Signore di Seminara e di Robert de Sauriac Gran Siniscalco del Regno di

         Sicilia.

 

I1. (ex 1°) Laura (+ 1334)

     = Giovanni I Conte di Forez (* 1275/1276 + 3-7-1334).

I2. (ex 2°) Eleonora (+ 24-3-1335)

     = (contratto: 28-10-1294) 28-10-1294 Rodolfo Conte di Neuchâtel

(+ 22-3-1343).

I3. (ex 2°) Margherita (+ 7-4-1313, sepolta a Wadgassen)

a)      = 1-4-1293 Jean de Châlon Signore di Vignory

b)      = 21-6-1309 Simone Conte di Saarbrücken e Signore di Commercy

         (+ 1325).

I4. (ex 2°) Giovanna (+ post 29-10-1360)

     = (contratto: 5-2-1294) Guillaume de Joinville Signore del Gex (+ post 1310).

I5. (ex 2°) Ludovico II (* 1290 + 1349, testamento: 29-3-1340, codicillo

18-1-1349), Signore del Vaud dal 1302, Senatore di Roma dal 10-8-1310,

Luogotenente Generale del Canavese nel 1322, membro del Consiglio Generale

della Savoia dal 1330, membro del consiglio di reggenza del Conte Amedeo VI.

     = 9-7-1309 Isabella di Châlon, figlia di Giovanni II Signore di Arlay e di

        Margherita dei Duchi di Borgogna (+ 1352), che fu infeudata dal marito del

        castello di Rue nel 1344.

 

     J1. Bona (+ 2-3-1342)

a)      = Matteo Conte di Trenzin (+ 1318);

b)      = 1321/1322 Bolko II Duca di Münsterberg (+ 11-6-1341).

     J2. Giovanni (+ cade nella battaglia di Laupen 21-6-1339)

a)      = (con dispensa pontificia) Giovanna de Montéliard, figlia di Giovanni

         Signore di Montfaucon

b)      = (contratti: 14-3-1329, 14-3-1333 e 18-12-1337) Margherita di Châlon

          Signora di Courtenot, figlia di Giovanni II Conte d’Auxerre e di Alice

          di Châlon (+ Parigi 11-10-1378), che da vedova ebbe le signorie di

          Virieu le Grand, Cordon e Pierre Châtel, alle quali rinuncia a favore del

          Conte di Savoia il 18-10-1366.

     J3. Caterina (+ 18-6-1388, sepolta a Namur nel convento dei francescani), con

           contratto datato Belley 9-7-1359 vende la signoria del Vaud al cugino

           Amedeo VI per 160.000 fiorini.

a)      = Milano 10-10-1330 Azzone I Visconti Signore di Milano (vedi/see)

b)      = X-1340 Raoul III de Brienne Conte d’Eu (+ decapitato, Parigi

19-11-1350);

c)      = 3-3-1352 Giovanni I Marchese di Namur (* 1324 + Namur 1-10-1391,

         sepolto ivi nel convento dei francescani).

 

I6. (ex 2°) Pietro (+ assassinato, Roma 21-3-1312).

I7. (ex 2°) Bianca (+ post 4-1323)

      = 27-4-1303 Pierre II de Grandson Signore di Sainte-Croix (+ 3-7-1349).

I8. (ex 2°) Isabella (+ post XI-1293)

      = Humbert VII de Montluel Signore di Valbonne

I9. (ex 2°) Guglielmo (+ post 1315), Signore di Biolley, Signore di Spronasino per

      eredità del suo ministerialis Guglielmo di Raifoso, da Avignone.

I10. (ex 2°) Beatrice (+ 1338)

        = 1301 Goffredo I Conte di Clermont (+ 1332/1333, testamento 15-8-1332).

I11. (ex 2°) Caterina (+ 1305).

 

H5. (ex 2°) Eleonora (+ 24-8-1296), nel 1273 rinuncia ai suoi diritti di successione.

       = 1270 Luigi di Forez Signore di Dombes e Beaujeu (+ 23-8-1295).

H6. (ex 2°) Alice (+ 1-8-1277).

 

     G4. Aimone (+ di lebbra 1242), Signore di Chillon e Basso Vallese dal 13-4-1234, le sue

terre furono ereditate dal fratello Pietro.

     G5. Guglielmo (+ avvelenato, Viterbo 1-11-1239), Vescovo di Valence dal 1226, Legato

            Apostolico in Francia, Vescovo di Liegi dal 1238.

     G6. Pietro II (* Susa 1203 + Pierre-Châtel presso Belley 16-5-1268, sepolto ad Altacomba),

             Canonico di Valence, Prevosto della Cattedrale di Aosta dal 1232, rinuncia; con le

            divisioni del 23-7-1234 ottenne il Vaud; Conte di Savoia, Moriana e Chablais, Marchese

            di Susa e Marchese in Italia dal 1263; nel 1241 fu investito della contea di Richmond;

            dal 1264 ebbe i castelli e terre di Fuor, Arlod, Ballaison, Langin, Clés, Cusy, Charosse e

            Aubonne, con Payeronne, Morat e Vevey; Barone del Faucigny maritali nomine.

            = (contratto II-1234) Agnese de Faucigny, figlia ed erede di Aimone II Barone del

Faucigny e di Beatrice dei Conti Palatini di Borgogna (+ 11-8-1268, sepolta a

Faucigny nell’abbazia di Contamine).

 

                        H1. Beatrice detta “la Grande Delfina” (* 1237 ca. + 21-4-1310, sepolta a Faucigny),

                                Baronessa di Faucigny, nel 1309 rinuncia alle sue pretese sulla Savoia.

a)      = (contratto 4-12-1241) 1253 Guigues VII Delfino di Vienne e Conte d’Albon

         (+ VIII/XI-1269, sepolto nell’abbazia di Prémol);

b)      = 2-4-1273 Gastone VII Visconte di Béarn e Barone di Montcada (vedi/see)

 

     G7. Beato (dal 1-9-1838) Bonifacio (* castello di Sainte-Hélène-du-Lac 1205 ? + castello di

            Sainte-Hélène-des-Millières 14-7-1270, sepolto ad Altacomba), Priore di Nantes,

             amministratore del vescovato di Belley dal 1234, Arcivescovo di Canterbury 1241/1268

             (rinuncia).

     G8. Beatrice (* 1206 + XII-1266)

            = XII-1219 Raimondo Berengario V Conte di Provenza, Nizza e Folcalquier, Visconte

               di Nimes, Arles, Milhaud e Carladez (* VIII-1205 + 19-8-1245).

     G9. Filippo I (* Aiguebelle 1207 + castello di Roussillon, Bugey 15 o 16-8-1285, sepolto ad

            Altacomba), Primicerio della Cattedrale di Metz dal 1239, Prevosto di San Donaziano di

            Bruges, Arcivescovo di Lione e Vescovo di Valence 1247/1268, Gonfaloniere di Santa

            Romana Chiesa dal 1259; Conte di Savoia, Moriana e Chablais, Principe Balì del Ducato

            di Aosta e Duca di Aosta, Marchese di Susa, Marchese in Italia e Signore del Vaud dal

            1268; compra Saint-Hélie nel 1276, nel 1277 compra le giurisdizioni su Martigny,

            sull’Arbois e le valli di Dole.

            = 11-6-1267 Adelaide, figlia di Ottone II Duca di Merania-Andechs e di Beatrice II di

               Hohenstaufen Contessa Palatina di Borgogna (+ Evian 8-3-1279), già vedova di Ugo

                di Châlon Signore di Salins.

     G10. Amedeo (+ 1268), monaco certosino a Grenoble, Vescovo di Moriana dal 29-2-1233.

     G11. Alice (+ post 1250, sepolta ad Altacomba), Badessa di Saint-Pierre a Lione.

     G12. Agata (+ post 1279), Badessa di Saint-Pierre a Lione.

     G13. Margherita (* 1212 + 4-9-1270), aveva il beneficio dei castelli e terre di Montroux e

              San Maurizio d’Agauno da vedova.

              = (contratto: Mouden 1-6-1218) Hartmann IV Conte di Kyburg (+ 27-11-1264,

                  sepolto a Wettingen).

     G14. Avita/Avise (Alice)

              = 1237 Baldwin de Rivieres Conte di Devon (+ 13-11-1261, sepolto nell’abbazia di

                 Breamore, Hampshire).

     G15. (Naturale) Benedetto (+ post 1263).

 

                                  F5. (ex 4°) Una figlia dal nome ignoto morta a 7 anni.

 

E4. (ex 2°) Agnese (* 1138 ca. + ante 1172)

       = Guglielmo I Conte di Ginevra (* 1130 ca. + 25-7-1195).

E5. (ex 2°) Pietro, religioso nel monastero di Sant’Antonio di Ranverso.

E6. (ex 2°) Margherita (+ post 1157), monaca cistercense nel monastero di Bons.

E7. (ex 2°) Guglielmo, prete.

E8. (ex 2°) Isabella

E9. (ex 2°) Giovanni, religioso nel monastero di Sant’Antonio di Ranverso.

E10. (ex 2°) Giuliana (+ 31-12-1194), Badessa di Saint-André-le-Haut a Vienne.

 

                      D3. Agnese (+ post 1159)

                             = ante 25-1-1140 Archambault VI de Bourbon Signore di Bourbon (+ 1171).

                      D4. Guglielmo (+ 1130), Rettore della chiesa maggiore di Moriana, Vescovo di Liegi.

                      D5. Rinaldo (+ post 1150), Prevosto di San Maurizio d’Agauno.

                      D6. Guido, Abate a Namur e Canonico di Liegi.

                      D7. Umberto (+ 1131).

 

              C3. Ausilia (+ post 1094)

                     = ca. 1080 Umberto II Signore di Beaujeu

              C4. Costanza

                     = Oddone II Marchese del Monferrato (vedi/see)

  C5. Una figlia

= Odarico I Signore di Baugé (vediivente 1074/1125).

 

       B3. Berta (* 21-9-1051 + Magonza 27-12-1087, sepolta nella Cattedrale di Spira)

              = Torgau 13-7-1066 Enrico IV Imperatore del S.R.I., Re di Germania, Re d’Italia e Duca di Franconia

                 (* Gosla 11-11-1050 + Liegi 7-8-1106, sepolto nella Cattedrale di Spira).

       B4. Adelaide (* ante 1053 + in Germania estate 1079, sepolta in Sankt Blasius)

             a) = Guigues I Conte d’Albon (+ Cluny 22-4-1075);

 b) = Rodolfo Duca di Svevia e Antirè di Germania (+ per le ferite riportate nella battaglia di Merseburg

15-10-1080, sepolto ivi nella Cattedrale).

       B5. Oddone (+ 1102), Vescovo di Asti dal 1073 ca., Signore di San Dalmazio, Brusaporcello, Sommariva del

              Bosco e Boves.

    

 

 

 

 

 

 

 

INDICE DELLE FAMIGLIE NOBILI DEL MEDITERRANEO

  • Comitato Scientifico Scientifico Editoriale del
  • Libro d'Oro della Nobiltà Mediterranea
  • (Presidente: il XIII duca di San Donato, dott. don Marco, marchese Lupis Macedonio Palermo dei principi di Santa Margherita)

  • info@genmarenostrum.com